Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • de domenico

      de domenico 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:
    • Navy60

      Navy60 0

      Capo di 1a Classe - S*
      Joined:
      Last active:

Totiano

Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • Content Count

    22,231
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Totiano

  1. Totiano

    Quiz: Indovina Il Luogo

    visto il successo degli altri quiz provo a lanciare una nuova proposta: postare siti o particolari di essi che hanno un particolare valore storico. va da se che chi propone la foto dovrà dare caratteristiche e dettagli del sito.. ecco la mia proposta
  2. purtroppo il vecchio sistema di hosting ha cancellato tutto e non è possibile recuperarlo
  3. Ancorchè timidamente, si sta tentando di tornare alla normalità. Betasom sarà parte attiva della mostra in allestimento al Museo M9 di Mestre, pregna di eventi e, ovviamente con la il nostro materiale. Di spicco sia i relatori (ho un debole per il prof Barbero), sia la presenza Betasomiana con Massimo Betto, Giuseppe Aonzo Grillo e Marco Donato eccovi il programma! La Cultura del Mare Introduzione Nelle ricorrenze dei 60 anni della costituzione della sezione “Adolfo Benin” di Mestre dell'Associazione Nazione Marinai d'Italia (ANMI), del Centro Studi Storici di Mestre e della Scuola Navale Francesco Morosini; dei 160 dell'istituzione della Marina Militare Italiana; dei 1600 della fondazione di Venezia, la stessa ANMI, in collaborazione con il Centro Studi Storici di Mestre, il Museo M9, gli Amici l'Associazione Betasom, la Scuola Grande di San Rocco, la Scuola Navale Militare Francesco Morosini, l'Istituto Tecnico Nautico Sebastiano Venier, l'Istituto Alberghiero Andrea Barbarigo, intendono celebrare questo triplice anniversario con una serie di iniziative che hanno come comune denominatore il tema dell'acqua, del mare. Il logo adottato è formato dalle tre ricorrenze, 60, 160 e 1600, disegnate con il colore dell'acqua, preceduti ciascuno dal logo identificativo del l'ANMI, della Marina Militare e di Venezia, che veleggiano su un'onda colore del mare sovrastata dalla fiamma di navigazione con il tricolore nazionale. Il programma delle iniziative celebra le tre ricorrenze mediante conferenze, testimonianze, filmati, esposizioni e simulazioni, anche e soprattutto con il coinvolgimento delle scuole, perché si vuole far comprendere ai ragazzi l'importanza che ha avuto ed ha il mare per il nostro Paese, la nostra storica Città d'acqua e la sua consorella Città di terra, che sulle acque lagunari si affaccia. Si illustreranno i temi di Venezia, potenza marinara, del suo rapporto di profondo rispetto delle acque, dei suoi grandi navigatori, del suo formidabile arsenale militare e civile, in isola, e del moderno arsenale industriale in terraferma. Si rievocheranno le gesta eroiche dei suoi comandanti e marinai, a Lepanto nel XVI secolo, come a Premuda, nel XX secolo. E con i discendenti degli eroi di Premuda si potrà parlare, per rivivere emozioni, rischi e atti di coraggio dei loro Padri. Si incontreranno gli studenti, in particolare quelli delle nostre scuole di mare, del Venier e del Morosini, che saranno contemporaneamente attori e spettatori dei nostri incontri. Si parlerà dei più misteriosi e angoscianti mezzi navali: i sommergibili. Un ammiraglio, signore del mare, ce ne farà la storia e rievocherà le spedizioni più coraggiose e rischiose. Di questi straordinari mezzi potremo conoscere mediante pannelli illustrativi, filmati e modellini, la loro struttura e funzionamento, l'organizzazione della vita di bordo, le loro potenzialità belliche... con l'augurio che non se ne debba più farne uso reale contro altre persone, altri popoli. Guida e assistenza storica Durante tutta la durata dell’esposizione (dal 25/9 al 10/10) saranno a turno presenti i discendenti dei protagonisti dell’impresa di Premuda e della Corazzata Santo Stefano: Fam. Sauro (discendenti di Nazario Sauro, MOVM) Fam. Thaon di Revel (discendenti dell’Amm. Paolo Thaon di Revel) Fam. Moratto (discendenti dell’ufficiale di tiro della Santo Stefano Fortunato Moratto) Fam. Rizzo Bonaccorsi (discendenti di Luigi Rizzo MOVM) Fam. Bertini (discendenti di Armando Gori del MAS 15, MAVM) Fam. Annaloro (discendenti di Salvatore Annaloro del MAS15, MAVM) Fam. Mussi (discendenti di Eraldo Bertucci del MAS 15, MAVM) Fam. Donato (discendenti di Letterio Donato del MAS 15, MAVM) Fam. Manfredi / Romano (discendenti di Emilio Manfredi del MAS 15, MAVM) Fam. Grillo (discendenti di Giuseppe Aonzo del MAS 21, MOVM) Fam. Santarelli (discendenti di Bruno Santarelli del MAS21, MAVM) (MOVM: Medaglia d'Oro al Valor Militare; MAVM: Medaglia d'Argento al Valor Militare) In alcune giornate, come precisato nel calendario, saranno presenti responsabili, docenti e alunni dell'Istituto Nautico Venier e della Scuola Navale Militare “Francesco Morosini” di Venezia, che illustreranno ai visitatori obiettivi, percorsi formativi e modalità di accesso ai due Istituti Marinari. I visitatori potranno provare l'emozione di simulare la guida di un sommergibile alla consolle messa a disposizione da BETASOM Per quanto possibile tutte le iniziative saranno organizzate in presenza; conferenze ed incontri saranno anche registrati e trasmessi in streaming per dare la possibilità di seguire anche a coloro che non possono presenziare personalmente. Calendario degli eventi Sabato 25/09/2021 ore 16.00, Auditorium M9, Mestre Cerimonia di apertura evento 60-160-1600 Presentazione delle iniziative a cura di: - Roberto Martinelli, presidente dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, sezione di Mestre; - Roberto Stevanato, presidente del Centro Studi Storici di Mestre; - Massimo Betto, curatore delle esposizioni; - Avv. Andrea Tirondola / CV Marco Mascellani per Betasom Il Coro femminile “Il mondo nella Voce”, diretto dal M.° Sandra Sofia Perulli interpreterà L’inno degli Italiani e La Preghiera del Marinaio. Interverranno autorità Civili, Militari e alcuni discendenti dei protagonisti dell’impresa di Premuda. VIN D’HONNEUR a seguire: inaugurazione della mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi in collaborazione con l'Associazione Culturale Betasom La mostra rimarrà aperta fino alle ore 20.00 1. Modelli di velieri, navi e battelli dal profondo della storia ad oggi (per mare, laguna e fiume) 2. Cimeli e testimonianze storiche dell'impresa di Premuda 3. Modelli di sommergibili Delfino F7 Da Vinci Scirè con SLC Uboot Typ ViII, TypXXI e 212 Toti e Sauro MAS 15 - 21 4. Divise e accessori Divise da marinaio e sommergibilista Valigia del sommergibilista Varie 5. Simulatori Timoneria Sommergibile Toti consolle di sommergibile 6. Pannelli didascalici I sommergibili. Storia e realtà dei sommergibili, la loro progettazione, i motori e gli apparati di propulsione e governo, vivere il sommergibile, guerra subacquea. I MAS (Motoscafo Armato SVAN). Tanto minuscoli quanto micidiali mezzi navali che hanno svolto un ruolo fondamentale nel confronto bellico. La Grande Guerra in Adriatico. Il ruolo della Marina Militare nel controllo dell'Adriatico nel corso della Prima Guerra Mondiale. Domenica 26/09/2021 ore 10.00 - 20.00 - sale espositive del Museo M9 Apertura della mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi Ore 17.00, Auditorium M9 Conferenza: La scelta veneziana, il mare contro la terra: la cultura marittima all’origine della città, dello stato e dell’impero di San Marco. Relatore Federico Moro. Venezia è sin dalle origini una realtà del tutto nuova, dove la mescolanza di singoli e gruppi di origine la più diversa diede origine a una vera e propria “nazione”; che si diede un nome, “veneziani” e non più “veneti”; una lingua, il veneziano, un’organizzazione politica e sociale, il Comune Veneciarum poi repubblica e quindi Serenissima; una dimensione economica e civile: tutto quanto basato sulla deliberata scelta di dotarsi e trasmettere la cultura marittima individuata come strumento necessario a dare corpo alla realtà in costruzione. La cultura marittima non è innata e non basta vivere su una spiaggia per possederla, deriva da un lungo processo di acquisizione e trasmissione che non deve mai interrompersi pena la sua progressiva scomparsa. Ovvero una delle ragioni della decadenza della repubblica. Mercoledì 29/09/2021, festa di San Michele ore 14,00 - 20.00, sale espositive M9 Apertura mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi ore 17.30, Auditorium M9 Conferenza Premuda Relatrici Armanda ed Alessandra Bertini GORI. L’impresa vista dalla prospettiva del MAS15. L'impresa di Premuda fu un'azione navale compiuta dai MAS 15 e 21 agli ordini del capo sezione Luigi Rizzo e rispettivamente comandati da Armando Gori e Giuseppe Aonzo, che all'alba del 10 giugno 1918, in piena Prima Guerra Mondiale, penetrarono di nascosto tra le unità di una formazione navale nemica diretta al canale d'Otranto, riuscendo a silurare e ad affondare la corazzata SMS Szent István (Santo Stefano). Nell'azione venne colpita da un siluro anche la corazzata gemella Tegetthoff (dal nome dell'ammiraglio che nel 1866 sconfisse la flotta italiana nella battaglia di Lissa); ma in questo caso il mancato funzionamento del dispositivo di esplosione impedì l'affondamento. (https://it.wikipedia.org/wiki/Impresa_di_Premuda) Il MAS (Motoscafo Armato SVAN, o anche Motoscafo Armato Silurante, poi enfatizzato da D'Annunzio con il motto Memento Audere Semper) era una piccola imbarcazione militare utilizzata come mezzo d'assalto veloce dalla Marina Militare durante la Prima e le Seconda Guerra Mondiale. Fondamentalmente si trattava di un motoscafo di 20 o 30 tonnellate di dislocamento (a seconda della classe), con una decina di uomini di equipaggio e armato con due siluri, alcune bombe di profondità antisommergibile e una mitragliatrice o un cannoncino. Giovedì 30/09/2021 ore 14,00-20.00, sale espositive del Museo M9 Apertura mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi ore 18.00, Scuola Grande di San Rocco (solo su invito) Serata di gala in onore di eroi e supereroi. Moderatore Massimo Betto Ospiti della Scuola Grande di San Rocco, tempio di storia e cultura veneziana, i nipoti e pronipoti degli eroi di Premuda - blasonati ufficiali e semplici marinai - dialogheranno su motivazioni, paure e speranze che hanno animato queste persone ad affrontare con successo, ma con mezzi impari, una delle più formidabili squadre navali del tempo. VIN D’HONNEUR Venerdì 01/10/2021 ore 10.00 - 20.00, sale espositive del Museo M9 Apertura mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi I visitatori potranno provare l'emozione di simulare la guida di un sommergibile alla consolle messa a disposizione da BETASOM. ore 17.30, Auditorium M9 Conferenza Premuda. L’impresa vista dalla prospettiva del MAS21. Relatori Giuseppe Aonzo Grillo ed Angela e Marco Santarelli Sabato 02/10/2021 ore 10.00 - 20.00, sale espositive del Museo M9 Apertura mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi Saranno presenti docenti e studenti dell'Istituto Nautico Venier di Venezia che presenteranno i corsi e le specializzazioni dell'Istituto. ore 15.00, auditorium M9 Conferenza Il gruppo ANMI BENIN di Mestre nel 60° della sua istituzione: storia e attività a favore degli iscritti e della Comunità. Relatore Roberto Martinelli, presidente. Domenica 03/10/2021 ore 10.00 - 20.00, sale espositive del Museo M9 Apertura mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi Saranno presenti docenti e studenti della Scuola Navale Militare Francesco Morosini di Venezia che presenteranno i corsi e le specializzazioni dell'Istituto. Mercoledì 06/10/2021 ore 14.00 20.00, sale espositive del Museo M9 Apertura mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi ore 17.30, auditorium M9 Conferenza Sommergibili storia e futuro Relatore Amm. Rudy Guastadisegni. Nel gergo tecnico i termini sottomarino e sommergibile individuano due differenti tipologie di unità. Il termine sommergibile si riferisce alle unità che hanno prestazioni in immersione (in particolare, velocità e manovrabilità) inferiori rispetto a quelle in emersione: concepiti prevalentemente per l'impiego in superficie, mantengono la possibilità di immergersi all'occorrenza, per periodi di tempo limitati. Invece con sottomarino si intende una unità progettate per navigare e combattere prevalentemente in immersione. In termini ingegneristici, la differenza è nella diversa forma dello scafo, più “navale” per il primo e più affusolata e cilindrica (a "sigaro") per il secondo e, soprattutto, nella diverse caratteristiche di "galleggiabilità" relativamente alte per un sommergibile, piuttosto esigue per un sottomarino. Alla categoria dei sommergibili appartengono quasi tutte le unità progettate fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale; si ritiene che lo spartiacque tra sommergibili e sottomarini sia rappresentato dagli U-Boot Tipo XXI del 1944-45. Tuttavia spesso i termini sommergibile e sottomarino sono usati genericamente, come sinonimi. Giovedì 07/10/2021, sale espositive del Museo M9 ore 14.00 20.00, sale espositive del Museo M9 Apertura mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi ore 17.00: Scuola Grande di San Rocco (solo su invito) Conferenza La battaglia di Lepanto. Relatore Prof. Barbero. La Battaglia di Lepanto fu uno scontro navale avvenuto il 7 ottobre 1571 tra le flotte musulmane dell'Impero ottomano e quelle cristiane della Lega Santa, federate sotto le insegne pontificie. L'impero spagnolo e la Repubblica di Venezia erano le principali potenze della coalizione, poiché la lega era in gran parte finanziata da Filippo II di Spagna e Venezia era il principale contributore di navi. La metà delle navi proveniva della Repubblica di Venezia e l'altra metà composta congiuntamente dalle galee dell'Impero spagnolo (con il Regno di Napoli e il Regno di Sicilia), dello Stato Pontificio, della Repubblica di Genova, dei Cavalieri di Malta, del Ducato di Savoia, del Granducato di Toscana , del Ducato di Urbino, della Repubblica di Lucca (che partecipò all'armamento delle galee genovesi), del Ducato di Ferrara e del Ducato di Mantova. Questa flotta dell'alleanza cristiana era composta da 40.000 marinai e rematori. Inoltre, trasportava circa 20.000 combattenti: 7.000 fanteria regolare spagnola, 7.000 tedeschi, 6.000 mercenari italiani pagati dalla Spagna, oltre a 5.000 soldati veneziani professionisti. La battaglia si concluse con una schiacciante vittoria delle forze alleate, guidate da Don Giovanni d'Austria, su quelle ottomane di Müezzinzade Alì Pascià, che morì nello scontro. Venerdì 08/10/2021 ore 10.00 - 20.00, sale espositive del Museo M9 Apertura mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi Sabato 09/10/2021 ore 10.00 - 20.00, sale espositive del Museo M9 Apertura mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi ore 17.30, Auditorium M9 Conferenza La fabbrica della potenza, l’Arsenale: l’importanza di sapere e di saper fare, conoscenza e tecnologia al servizio del potere marittimo. Relatore Federico Moro. L’Arsenale rappresenta la raffigurazione plastica dell’approccio veneziano al controllo del mare, la premessa industriale indispensabile all’esercizio del potere marittimo, pronto a diventare dominio del mare, indispensabile per mantenere sempre libere le vitali rotte commerciali a lunga distanza, indispensabili alla sopravvivenza e al benessere della città-stato. Il potere marittimo, infatti, è figlio della capacità finanziaria e produttiva di un paese e si nutre di un’adeguata marina mercantile alla quale quella militare fornisce il quadro di sicurezza necessario per esercitare il libero commercio. Questo, il libero commercio, è sempre stato il baricentro dell’azione politica e militare veneziana, tese entrambe ad assicurare l’inviolabilità delle vie di comunicazione marittima, sino al punto di esercitare su di esse piena e pervasiva autorità. Contro chiunque. Domenica 10/10/2021 ore 10.00 - 20.00, sale espositive del Museo M9 Ultimo giorno della mostra Sopra e sotto le acque: storie di navi, naviganti ed eroi Venerdì 05/11/2021 ore 17.30, Sala conferenze Candiani Conferenza Grandi navigatori veneziani, una storia da riscoprire: storie di marinai ed esploratori, mercanti e avventurieri, di spiriti inquieti e curiosi. Relatore Federico Moro. La vicenda dei fratelli Zen; di Giosafat Barbaro; di Alvise Da Mosto, o Cadamosto o Ca' Da Mosto; di Pietro Querini; di Bonaiuto di Albano, o Bonajuda o Bonavito d'Alban o Dal Ban; di Giovanni Caboto e di suo figlio Sebastiano; di Giovanni Battista Ramusio; di Pietro Cesare Alberti e Francesco Apostoli: alcuni tra i tanti nomi di una storia lunga e affascinante. Venerdì 19/11/2021 (riserva 29/10) ore 17.30, Sala conferenze Candiani Conferenza Tra dolce e salso. La legislazione della serenissima a difesa della laguna (secoli XIII-XVIII). Relatrice Michela Dal Borgo. La Serenissima fondata sull'acqua aveva consapevolezza dell'importanza del governo delle acque, soprattutto delle acque lagunari che costituivano la formidabile e mai violata difesa della Città. Innumerevoli sono stati i provvedimenti a tutela della laguna e per la regolamentazione delle acque dei fiumi sversanti, e severissime le pene per i trasgressori.. Venerdì 03/12/2021 ore 17.30, Sala conferenze Candiani Conferenza Porto Marghera in guerra (1939-1945). Relatore Giorgio Borin. La laguna nel corso dei secoli ha subito importanti modificazioni che ne hanno cambiato radicalmente l'aspetto rispetto alle origini. Una di queste fu la creazione di Porto Marghera, il porto di Venezia in terraferma, a cavallo fra barene e gronda coltivata. Il grande polo industriale ai bordi lagunari fu strategico obiettivo nel secondo conflitto mondiale per la sua grande importanza nella produzione bellica.
  4. Totiano

    Esercito europeo

    Non posso dire di sentirmi affine alle parole dell'articolo, anche se alcune citazioni sono sacrosante: non si puo avere l'"Esercito" Europeo se prima non esiste una politica unica (non comune, unica) europea. Forse il COVID ha riavvicinato molte posizioni e la credibilità del Presidente Draghi ha aiutato moltissimo in questo processo, ma un governo unico temo non sia proprio dietro l'angolo. Un Governo unico, sovranazionale e effettivamente in grado di bacchettare l'Ungheria come la Germania (ho preso Nazioni a caso) allora non solo meriterebbe, ma avrebbe necessità di unicità di Forze Armate con cui esercitare la politica estera. Personalmente non mi dispiacerebbe, a queste condizioni. Sulla naja ci sarebbe molto da dire, e anche qui mi esprimo a titolo personale: a me gli ultimi periodi francamente non piacevano affatto. Genitori, quando non Avvocati, a mettere il naso ovunque per nascondere i loro rampolli, era diventato impossibile impostare anche solo la sveglia e rifare il letto, figurarsi una esercitazione. Però la naja come si faceva negli anni 80 era ancora qualcosa che poteva educare e potrebbe avere un senso. Permettetemi di rubare una frase gia impiegata per l'istruzione: le scuole non possono essere la seconda sede in cui si educano i ragazzi se non esiste una prima sede nelle famiglie di ognuno di loro. E sono sicuro che molti di voi avranno visto bravi e degni insegnanti ingiuriati da genitori che nulla sapevano delle attività dal figlio/a ma semplicemente pretendevano. Dimenticavo, c'è un altro punto in cui credo di essere d'accordo con l'autore: i sindacati dei militari...
  5. Totiano

    Auguri a Magico 8/88

    Augurissimi Fabrizio!!!
  6. Totiano

    Visione Sconsigliata Ai "totiani". Smg Bagnolini.

    direi ormai dedicata ai battelli in disarmo...
  7. Totiano

    Visione Sconsigliata Ai "totiani". Smg Bagnolini.

    Che tristezza... Comunque il Da Vinci è quello ormeggiato a pacchetto lato esterno. Lato banchina potrebbe anche essere il Di Cossato...
  8. Grazie mille! Spalletti e salamelle per tutti!
  9. Eccomi qui con le foto, non tutte perfette purtroppo. Arrivo alle 10 e Massimo mi descrive alcune iniziative intraprese (secondo me lo ha fatto apposta, vedeva che ero.... distratto) per la mostra, discutiamo di alcuni aggiustamenti e, infine, posso finalmente testare quell'immensa opera d'arte a lungo sognata! Molto, molto realistico. certo, ci sarebbero affinamenti da fare su alcuni comportamenti dinamici e le leve sono un filo troppo "morbide" ma, parliamo davvero di dettagli. Poi arrivano ospiti "interessanti", prima la famiglia Rizzo di Grado e Premuda, poi il Comandante del Morosini con due allievi che si avvicinano incuriositi.. potevo perdere l'occasione di istruirli? Si sono divertiti anche loro a giocarci, come si sono divertite le figlie del nostro presidente GM Andrea (sotto l'occhio attendo del nostro Ocean's One) La cerimonia d inaugurazione, un po confusa in effetti (ma immaginiamo l'emozione del presidente di ANMI Mestre alla presenza del suo Presidente Nazionale e altri VIP), dopo l'Inno di Mameli ha visto una versione cantata della preghiera del Marinaio davvero pregevole e, a seguire, la visita alla mostra. Al termine foto di rito con i Betasomiani presenti: da sinistra GM Andrea, Drakken, Leonessa, Ocean'sOne, Massimo Betto e Totiano. Purtroppo mancava Aonzo 21, preso in questa foto di scambio crest Infine scambio di crest tra il rappresentante di ANMI Mestre (Il presidente era ormai out, ci ha pensato l'inesauribile Massimo) e il nostro presidente GM Andrea (che forse sarebbe il caso cambiasse il nick name...)
  10. E gia che ci siamo, qualche altra foto della mostra alla quale Betasom ha fattivamente collaborato, sotto la supervisione di Massimo Betto nella duplice veste di socio Betasom e ANMI
  11. E' ARRIVATO! In tutto il suo glorioso splendore ecco il simulatore di timoneria della classe Toti, costruito da Ocean's One e da Emanuele (perdonami ho dimenticato il nick) in oltre un anno di ricerche e approfondimenti!
  12. Totiano

    AUGURI A VON FAUST (49)

    Tanti auguri Fausto!
  13. Il 14 settembre è salpato per l'ultima missione, quella più importante, il il Sc RT Livio Fornaro. Il sig Livio, sottocapo RT, frequentò le scuole CEMM per radiotelegrafisti e poi fu destinato a Pola, quindi su un battello a Spezia (lo Jalea) infine sul CB 5, seguendolo nel percorso via treno. Sarò fatto prigioniero e nel dopoguerra, rientrato in Italia, si congeda. Ci ha donato qui i http://www.betasom.it/forum/index.php?/topic/46568-metti-di-intervistare-il-reduce-di-un-cb/&tab=comments#comment-528259 i suoi aneddoti Ne da notizia la figlia Marina, cui siamo grati per avercelo concesso, con il rimorso per non essere riusciti a organizzare quella gita al CB del museo Henriquez di Trieste. Lei stessa ci racconta che è rimasto lucido, consapevole e grato alla vita fino agli ultimi istanti. L'inno dei sommergibilisti lo ha accompagnato all'uscita dalla chiesa.
  14. Totiano

    Auguri Lazer!

    Tra i compleanni di oggi ne troviamo uno eccellente: felice compleanno Antonio, cento di questi giorni (o magari anche meglio)! Cin Cin Auguri anche a Bigdenver, Navigator e The Guardian
  15. Totiano

    presentazione

    Benapprodato a Betasom, Gianchiro, e buon divertimento
  16. Su suggerimento di Malaspina pubblico l'invito del gruppo ANMI di Pescia ai suoi festeggiamenti nel ricordo dell'Amm Birindelli
  17. Totiano

    Sottomarini nucleari per l'Australia

    Personalmente non credo sarà un bagno di sangue per l'Australia, bensi acquisizione di know how tecnologico (il dibattito sulla realizzazione di centrali nucleari non si è mai concluso) e benefit che alla lunga renderà conveniente questo accordo rispetto alla Francia, e lo dico con dispiacere perché erano comunque soldi che arrivavano in Europa. Anche secondo me arriveranno presto dei vecchi Los Angeles nella terra dei canguri...
  18. La situazione COVID, con l'aumentare dei vaccinati e l'arrivo della stagione estiva, sembra consentire la programmazione di un nuovo raduno per la base. Il periodo indicativo potrebbe essere ottobre, anche perché devo avere pronti i gadget 2022 (ricorre il nostro 20° anniversario!) che, come scoprirete, sono un po … ingombranti. Eccovi 3 proposte che vi chiedo di valutare: sulla base delle preferenze contatterò i comandi per verificare la fattibilità della visita (al momento sono ancora vietate). 1. GENOVA visita all'Istituto Idrografico della Marina e/o al sommergibile Sauro 2. LA SPEZIA visita a Fincantieri e/o al museo tecnico navale e/o a un battello e/o a Maristaeli Luni 3. ROMA visita alla Vasca Navale/CEIMM
  19. Totiano

    Quiz: Indovina Il Personaggio

    Pochi inglesi ebbero l'umiltà di imparare dagli italiani e vedere il Belloni in questa foto, che ritengo scattata in Arsenale a Venezia appena terminata la guerra, è ancora più indicativo
  20. Totiano

    Sottomarini nucleari per l'Australia

    Non è proprio una novità, in effetti il contratto è in crisi da qualche tempo. ne abbiamo parlato qui: (anzi, forse potrei unire le due discussioni)
  21. Totiano

    Fuoriuscita dagli U 212

    La mia opinione è che il libro on è aggiornato. Il 212, grazie all'Italia, è stato implementato di garitta di fuoriuscita …. Però in caso d Rush escape, modalità descritta dal caro amico Gianfranco che si esegue quando no c'è tempo, le problematiche sono esattamente quelle.
  22. Totiano

    Bordeaux 2021

    Mooolto interessante!
  23. Riporto un interessante articolo del comandate Faggiana da marintranet Marina, una nuova evidenza dell'attenzione al soccorso che pone la Marina Italiana e che vede il suo focus alla Scuola Sommergibili
×