Jump to content

Paper Models


Makarov

Recommended Posts

Devi distinguere fra le parti strutturali dell'ossatura ed i pezzi generici di rivestimento e di dettaglio. Le prime sono su fogli bianchi e hanno solo il contorno delle parti strutturali disegnato sopra, i secondi sono i pezzi colorati con cui costruire tutto il resto.

Si stampano le parti strutturali su carta comune per poi incollare i fogli interi con colla stick su cartoncino da 1 mm circa, ma questo non lo farò mai più, ci sono i fogli pretagliati al laser per quasi ogni modello ormai.

Le altre vanno stampate su carta spessa, fra i 150 e di 200 gr/m. Se si usa la stampante laser, bisogna proteggere il foglio con una mano di trasparente opaco in bomboletta prima di cominciare a tagliarli.

Colla UHU extra (tubetto giallo) per incollare i rivestimenti dello scafo all'ossatura, colla vinilica per tutte le altre parti, cianoacrilica per gli accessori in plastica o metallo. Vernici varie per ritoccare le giunzioni e pitturare i dettagli aggiunti.

Un tagliabalsa con lame di ricambio, di cui una che non taglia più per incidere le piegature, un righello metallico, forbici maneggevoli, un piano su cui poter tagliare ovvero un foglio di compensato sacrificabile. Lenza da pesca per le antenne, fotoincisioni per le battagliole, plastirod di varie misure per gli alberi e i cannoni. Direi che c'è tutto.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 503
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ciao Marco,

 

ti ringrazio per i complimenti! In effetti come primo mdello in carta in assoluto sta venendo benino, diciamo che ho capito già molte cose su questo tipo di modellismo, infatti se dovessi iniziare un altro modello non ripeterei molti errori fatti sul Dardo,

innanzitutto è indispensabile il cartoncino da 1 mm forse anche 1,5 per fare la chiglia e le ordinate, poi vanno tagliate con precisione, forse è vero quel che diceva Secondo, si vendono i cartoncini già tagliati di quasi tutti i modelli è meglio comprarli!!

idem per le sovrastrutture va usato cartone da 1mm di qualità e tagliato con il bisturi, poi secondo me i pannelli che conpongono lo scafo vanno messi a partire dalla poppa e non dalla prua come ho fatto io.

 

La cosa più difficile è forse capire come vanno montati i pezzi minuscoli, visto che non c'è il manuale delle istruzioni è un lavoraccio!! In più mi sono accorto che ci sono un'alta miriade di particolari che si devono costruire in altri materiali come le battagliole i cannoni gli alberi ecc

 

per lasciare il segno in questa discussione ecco qualche foto!

 

dscn3638n.jpg

 

 

dscn3628fh.jpg

 

 

dscn3641k.jpg

 

 

spero che vi piaccia!!!

Link to comment
Share on other sites

A proposito di istruzioni, volevo chiedervi notizie sui piani della corvetta Ape dal sito di ZioPrudenzio. Il caccia Dardo tutto sommato le istruzioni ce le ha, la Ape invece no, nulla di nulla. Come si fa in questo caso? (cioè, si intende, a prescindere da uno studio dei profili e delle foto, quello è obbligatorio è ovvio).

Lo scafo si aggiusta, ma tutti i dettagli sopra ho paura che risultino misteriosi da sistemare... E' che volevo provare a fare un modellino in carta e avevo scelto la Ape perché mi sembrava una buona via di mezzo, ma così mi sono tornati i dubbi :-)

Edited by marcel
Link to comment
Share on other sites

Ciao Marcel,

una dritta, per quanto riguarda la corvetta Ape e le altre unità della classe.

Sul nostro forum nella sezione storia alla voce "Corvette classe Gabbiano", c'è un'ampia discussione con foto e disegni.

Penso che la cosa ti potrà essere utile se ti vorrai avvicinare a questo tipo di unità.

 

Un carissimo saluto

 

Fassio

 

PS: Se poi ti serve qualche altra cosa chiedi, vedremo di aiutarti.

Link to comment
Share on other sites

A proposito di istruzioni, volevo chiedervi notizie sui piani della corvetta Ape dal sito di ZioPrudenzio. Il caccia Dardo tutto sommato le istruzioni ce le ha, la Ape invece no, nulla di nulla. Come si fa in questo caso? (cioè, si intende, a prescindere da uno studio dei profili e delle foto, quello è obbligatorio è ovvio).

Lo scafo si aggiusta, ma tutti i dettagli sopra ho paura che risultino misteriosi da sistemare... E' che volevo provare a fare un modellino in carta e avevo scelto la Ape perché mi sembrava una buona via di mezzo, ma così mi sono tornati i dubbi :-)

 

L'Ape non l'ho vista ma se è come gli altri modelli, nelle zone bianche su cui vanno incollati i pezzi, od in corrispondenza di esse, si trovano i numeri dei pezzi. Ad ogni modo per modelli così semplici lo studio delle foto ed un approfondito studio preliminare delle parti del modello è sufficiente a cavarsene fuori senza dimenticare nulla per strada.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Marcel,

 

ma quindi anche tu hai fatto il Dardo? O è stata solo una mia impressione!!!!

 

Sarei curioso di vedere un'altro Dardo Orlik completato visto che in internet non c'è molto...

 

 

http://only-paper.ru/forum/36-9307-1

 

 

giù c'è la versione madre del modello

 

dsc03361dh.jpg

 

in più per il Dardo sono disponibili solo le canne dei cannoni della GPM.

 

 

gpmacclufydardo1.jpg

Link to comment
Share on other sites

No, non ho fatto il Dardo anche se ho i piani, come dicevo l'Ape sarebbe il mio primo modello in carta e...

 

sì, ho visto e già scaricato tutta la discussione sulle corvette classe Gabbiano con foto e profili (nonchè quanto altro ho trovato on-line).

 

Comunque ok, cercherò di capirci qualcosa dai riferimenti stampati sui piani dell'Ape :s01:

 

grazie per ora

Marcello

Link to comment
Share on other sites

Ciao Zailan,

 

non ho capito bene a che ti riferisci,

 

se ti riferisci al Dardo è in scala 1:200 stampato su fogli A4 (ed 1:100 su fogli A3) a me è venuto di un centimetro fuori scala perchè l'ho fatto stampare male, mi hanno lasciato 5mm di bordo bianco!

 

Il Dardo invece di misurare 48,075 cm che sarebbe la misura corrispondente alla scala 1:200 misura 47 cm cioè sarebbe in scala 1:204,5

 

se ti riferisci alla USS California è in 1:200 ed è stampata su fogli A3 come anche la Garibaldi che ho intensione di fare.

Link to comment
Share on other sites

ciao complimenti per i modelli :s01: e due domande.

 

1) Ho appena cominciato la Ape (primo modello in carta) e dopo aver montato l'ossatura dello scafo e pareggiato tutto per benino con la carta vetrata mi è venuto in mente che forse la sezione dei ponti non era diritta ma curva. Sarà il caso di montare un minimo spessore al centro ?

 

2) Della Ape in livrea della RM ho solo una singola foto del 1943 scaricata da questo forum (la discussione sulle Gabbiano). In compenso ci sarebbero pure alcune foto di altre corvette costruite nel medesimo cantiere. E' corretto usarle come documetanzione per la Ape? (se ci fosse qualcosa da aggiungere/cambiare/modificare lo farei, se mi riesce). Una di queste è la Vespa, con alcune foto di dettaglio dei ponti, però in servizio coi tedeschi: questi hanno modificato parecchio le navi o posso usare anche quelle come referenze?

 

ciao grazie

Marcello d'Andrea

Edited by marcel
Link to comment
Share on other sites

Desert grazie per i complimenti alle mie due navi. Per ora sospendo la costruzione di navi regie per dedicarmi ad un porta idrovolanti giapponese, il IJN Akitsushima. Spero poi di buttarmi su una fantastica portaerei, una delle prime sempre giapponesi, la IJN Hosho con dotazione di aerei ancora biplano.

 

Marcel per i ponti facendoli in scala 1:400 non ho avuto bisogno di rinforzi particolari, ma se la fai come progettata, cioè 1:200, ti consiglio di rinforzare il ponte superiore con cartoncino non troppo spesso 0.5mm per potergli dare la forma.

 

Ciao

 

Marco

Link to comment
Share on other sites

Beh,

 

Armati di Gimp e comincia a correggere!

 

Come tutti i modelli, anche i modelli di carta presentano errori, compresi quelli a pagamento. Ad esempio la Garibaldi della Modelik non ha nemmeno una postazione da 20mm o da 13,2, la torre della Graf Spee e' sbagliata nei dettagli, per i modelli della Regia le chiglie rosse e cosi' via.

 

Zio Prudenzio ha gia' fatto tanto mettendoci a disposizione gratuitamente i suoi modelli, quindi, a caval donato....

Edited by Zailan
Link to comment
Share on other sites

Come tutti i modelli, anche i modelli di carta presentano errori, compresi quelli a pagamento. Ad esempio la Garibaldi della Modelik non ha nemmeno una postazione da 20mm o da 13,2

 

Non ci avevo ancora fatto caso :s68:

 

Sull'Ape per me il vero orrore è il jack di bompresso alzato sull'albero! Levalo subito di lì :s03:

Link to comment
Share on other sites

Piuttosto,

 

Tornando all'Ape, non e' che qualcuno ha un disegno delle sezioni? Nel gigantesco tread dedicato a questa corvetta c'e' tutto fuorche' questo dettaglio. Vorrei realizzare il modello, ma i waterline proprio non mi piacciono...

 

 

Per chi e' interessato poi, alcuni papermodel ottenuti dai vetusti Modelarz (Vittorio Veneto e Mas) e la Giulio Cesare della Modelik, che mostra tutti i suoi errori (torrette binate delle stesse dimensioni delle trinate, sovrastrutture approsimative, barbette inesistenti etc...). Il tipo gli ha realizzati veramente bene, tenendo conto dei limiti di questi kit.

 

http://www.cardarmy.ru/forum/viewtopic.php...&view=print

Edited by Zailan
Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

trovato qualcosa di nuovo da scaricare e fare :s01:

 

http://www.44mlb.com/ sotto a sinistra su downloute

 

saluti marco

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Ho visto tante Cavour della GPM costruite, ma questa (di un cinese) e' veramente fenomenale (caliamo un velo pietoso sulla chiglia rossa).

 

L'autore ha sostituito le mitragliere da 20mm e le postazioni da 37mm del kit con altre decisamente superiori.

 

Le giunture della carta sono state accuratamente stuccate e carteggiate....

 

Ma alla fine e' caduto anche lui in un errore madornale (guardate le ultime due foto!)

 

http://www.kuimulang.com/post/637.html

Edited by Zailan
Link to comment
Share on other sites

Chapeau bas per le capacità, ma di errori ce ne sono molti.

 

Il più evidente è la colorazione fantasiosa dell'opera viva, che non fu mai rossa e certo non fucsia, quantunque questo colore vada a pennello con le prossime tendenze della stagione autunno/inverno...

 

Il più orribile è la bandiera della MM! Meriterebbe la fucilazione di schiena solo per quella. :s30:

 

Scendendo nei dettagli, si può notare:

 

- Le 37/54 sono pregevoli, ma incomplete: mancano le pedane dei serventi, che son dettagli troppo evidenti per essere trascurati.

 

- Il numero di finestrini sulla stazione di governo di poppa, sul tripode, è buono per il Cesare ma non per il Cavour, che ne aveva 8 e non 6.

 

- Il blasone sulla prua è carino, ma è di fantasia.

 

- Non riesco a credere che una corazzata non imbarcasse almeno una scialuppa...

 

Gusti personali:

 

- I proiettori con interno cromato sono a dir poco orrendi :s03:

 

- I brutti finestrini della plancia del modello GPM meritavano di essere sostituiti; lasciando quelle schifezze da bunker della Linea Stalin, il modello perde molto dell'eleganza della struttura della nave vera...

Link to comment
Share on other sites

Gli errori provengono in massima parte dal kit GPM,

 

Come ho detto ne ho viste molte (guardate Kartonbau ad esempio), e presentano errori anche piu' notevoli. Questo ha avuto la briga di corregerne parecchi, ma di certo, una piu' attenta analisi delle foto gli avrebbe evitato alcuni strafalcioni.

Quanto alle scialuppe, concordo con te, ma probabilmente l'autore ha voluto evitare quelle fornite dal kit che, a mio avviso, sono uno dei punti dolenti di questo modello (cosi' come per la Roma e per la Scipione Africano). Il colore rosso della chiglia e' purtroppo un errore che continuera' per secoli avvenire: tutte le navi sono rosse sotto, perche' qualcuno dovrebbe fare diversamente???

 

Anche il Kit della Roma della Trumpeter prevede la chiglia rossa, e a nessuno e' sorto il dubbio nemmeno vedendo tanti kit costruiti da italiani che presentano delle chiglie "stranamente" verdi (che gli italiani siano tutti daltonici??).

 

Passando al modello, lo scafo e' reso splendidamente, cosi' come le varie "ringhiere". Le finestratture del torrione non sono quelle originali, l'autore le ha tagliate via e a messo dell'accetato dietro per rendere i vetri, certo, manca qualcosa per rendere l'aspetto massiccio del torrione, ma ancora una volta e' da imputare al kit originale. Considerato che e' di carta, e' sicuramente un grandissimo risultato.

Edited by Zailan
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Egregi comandanti,

voi che nei vostri PC, albergano chissà quali modelli,

Per caso avete mica i paper model NON Water line,

delle seguenti unità:

 

SMS Emden 1914

 

SMS Derfflinger 1914

 

Il sottoscritto li ha trovati entrambe ma senza l'opera viva, quindi mi appello alla vostra profonda conoscenza in questo campo.

 

Un saluto

 

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

Egregi comandanti,

voi che nei vostri PC, albergano chissà quali modelli,

Per caso avete mica i paper model NON Water line,

delle seguenti unità:

 

SMS Emden 1914

 

SMS Derfflinger 1914

 

Il sottoscritto li ha trovati entrambe ma senza l'opera viva, quindi mi appello alla vostra profonda conoscenza in questo campo.

 

Un saluto

 

 

Fassio

 

Carissimo Fassio,

penso di spararti i "siluri" che hai chiesto entro domani. :s01: :s01: :s02:

Pugio

Link to comment
Share on other sites

Grazie Pugio,

sei encomiabile come sempre.

Allora aspetto con ansia i siluri da 610 del caccia Amatsugase.

Scusa ma non mi faccio mai i fatti miei,

come mai a Lamezia e per tutto quel tempo?

 

Ti ringrazio sentitamente,

 

Un carissimo saluto

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

Grazie Pugio,

sei encomiabile come sempre.

Allora aspetto con ansia i siluri da 610 del caccia Amatsugase.

Scusa ma non mi faccio mai i fatti miei,

come mai a Lamezia e per tutto quel tempo?

 

Ti ringrazio sentitamente,

 

Un carissimo saluto

 

Fassio

 

Carissimo Fassio,

come sempre i "vecchi" sono insostituibili. Siccome ho le certificazioni necessarie a coprire i velivoli che transitano e sostano a Lamezia....eccomi qua per 1 anno a coprire i voli :s03: :s03: :s03: Per i siluri, come ben sai, chiedi e ti sarà dato..... :s03: :s02: :s02: Solo che devi aspettare un pochino fino a che non mi sistemano la adsl a casa a lamezia.

Link to comment
Share on other sites

Stai Tranquillo,

invece che con una sventagliata cercherai di affondarmi con un siluro alla volta,

L'importante per me è ricevere il siluro Emden anche fra un mese, ma basta che arrivi a bersaglio.

 

Un saluto grande e un grazie infinito.

 

Ciao

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Ciao Comandanti ,

fra le varie case di paper models sono andato in www.wak.pl ed ho visto che hanno la regia nave Zara .

Avoi esperti come vi sembra ?

Ciao

Gaetano

Link to comment
Share on other sites

Ciao Comandanti ,

fra le varie case di paper models sono andato in www.wak.pl ed ho visto che hanno la regia nave Zara .

Avoi esperti come vi sembra ?

Ciao

Gaetano

 

Caro Comandante Tanone, io ce l'ho e non mi sembra affatto male: se ti dovesse interessare fammi un fischio :s02: :s01:

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Per chi e' interessato,

 

da questo sito e' possibile scaricare gratuitamente un paio di incrociatori giapponesi della II GM, (oyodo e chokai) alcuni moderni, compresa la nuova portaerei hyuga, il titanic e due monitori inglesi della I e II Gm, e tanto altro ancora (f2. Ah1 etc...). Per gli amanti del lillipuziano. Sfogliate sotto.

 

http://masayu-i2.seesaa.net/category/6191655-1.html

Link to comment
Share on other sites

A proposito di Paper Models, guardate queso sito della signora DORIS, Sovrana dei Mari.

 

Ciao a tutti e buona navigazione.

Pennabianca.

 

 

clicca quì

 

 

 

 

 

da base artica,

 

........ :s12: .... :s12: ...che manina magica :s03: :s01: !!

 

saluti marco

Link to comment
Share on other sites

approfitto e faccio una domanda tecnica in merito al programma "Gimp".

 

Io uso di solito Photoshop per fare manifesti o altro e Gimp non ho idea di cosa sia e come funzioni. Nella fattispecie, vorrei usarlo per modificare il disegno del Prestinati e fare un'altro cct pariclasse (quindi si tratterebbe principalmente di sostituire i codici identificativi con altri).

 

1) pensate che se uso Photoshop sia la stessa cosa?

2) volendo comunque provare Gimp, che cosa devo scaricare dal loro sito? perchè vedo che c'è un sacco di cose...

 

ciao grazie

Marcello d'Andrea

Link to comment
Share on other sites

Allora,

 

Adobe Photoshop. specie nelle sue ultime versioni, e' sicuramente superiore a Gimp.

 

Gimp e' un programma di fotoritocco gratuito, molto intuitivo e con decine e decine di funzioni, quindi una valida alternativa a Photoshop. Le funzioni seleziona area, modifica, rifletti e deforma sono molto piu' semplici da usare rispetto a Photoshop o Corell Draw. Al contrario, gli effetti brucia, illumina, o aerografo, gli sono inferiori.

 

Per scaricarlo, basta scaricare il primo link che appare in questo indirizzo

 

http://www.gimp.org/downloads/

 

Versione 2.6.11

 

sotto e' possibile scaricare il manuale in italiano.

 

Se poi ti interessano altri programmi gratuiti, non si puo' fare a meno di nominare Blender, valida alternativa ai vari 3dMax e Maya, che e' stato usato per gli effetti speciali di Spiderman II, purtroppo, l'interfaccia e' decisamente poco friendly, anzi, questo termine e' sconosciuto ai suoi programmatori.

 

 

Quanto al Prestinari, perche' non il Prestinari mimetico? Ci sono i disegni su Internet.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Marcell,

mi dici che ti serve del Prestinari.

Lo vuoi realizzare come Cacciatorpediniere o come Torpediniera?

 

Fammi sapere

 

Un saluto

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44.9k
    • Total Posts
      521.4k
×
×
  • Create New...