Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Membro Onorario In Memoria
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:

seawolf

Comune di 2a classe
  • Posts

    18
  • Joined

  • Last visited

About seawolf

seawolf's Achievements

  1. seawolf

    Uffa

    ciao skipjack, volevo chiederti se stai parlando di microcontrolori programmati da te e se e cosi di che marca medello ecc. e soprattutto se potessi inviarmi il programma e le specifiche della scheda di contollo ciao seawolf
  2. ciao pienamente daccordo sui negozzi proprio per questo vorrei riuscire a svincolarmi il piu possibile da quello che non riesco a trovare, ho inziato cercando nella mia regione circa 5 anni fa notizie se esistessero sottomarini rc mi e stato risposto (sempre da negozianti di modellismo) che se mi andava bene trovavo quelli ad elastico. dopo un di tempo ripensandoci di nuovo mi sono chiesto se sarei riuscito a farmelo da me un sub rc tutto qua ciao seawolf
  3. ciao skip beh un minimo di atterzzeria meccanica ci vuole ed almeno sapere la diff fra volt ed ampere, per quanto riguarda il tempo neccessario ci vogliono secoli, pero credo che alla fine: primo non costi molto e poi ci si crei un bagaglio culturale che ti rende di fatto libero da doverti appoggiare ai soli pezzi piu o meno costosi che si trovano nei negozzi di modellismo, tutto qua. ciao seawolf
  4. ciao per quanto riguarda la complessita sono daccordo con te che potrebbe risultare complesso ed arzigogolato pero se si riesce a fare un sistema che risulta del tutto indipendente dai pezzi preconfezionati in commercio ci si libera di grossi vincoli progettuali, inoltre una volta fatto funzionare il primo i successivi si potrebbero semplificare e migliorare quanto si vuole riuscire poi a realizzare elettronica dedicata all'uso e facilmente adattabile alle necessita di tutti potrebbe ulteriormente facilitare il lavoro di tutti, non sei daccordo?
  5. seawolf

    Uffa

    ciao skipjack, volevo chiederti perche mi sconsigli l'uso di microcontrollori per il controllo del assetto ecc.? una volta che qualcuno riesce a farli funzionare non sarebbero copie a basso prezzo dei vari sistemi di controllo di qui parlate voi? per caso hai gia tentato tu e non si ottengono risultati ciao
  6. ciao skipjack ne sono quasi sicuro anch'io, pero se funziona anche un poco vuoi mettere soddisfazione
  7. seawolf

    Uffa

    cioa skip no per il momento vorrei solo che funzionasse in superficie, peri i vapori cosa ne pensi di un estrattore d'aria posto nel comparto del motore che si azziona quando le prese mare per lo scarico e per il carburatore si aprono? qualch'cosa come le ventole del pc che agiscono per 3 minuti, poi si spengono e danno il via libera all'accensione del motore ecc. ciao antonio personalmente credo che l'uso della vetroresina sia il piu semplice e pratico, a parte che questo materiale e praticamente industruttibile in acqua ciao seawolf
  8. ciao skip, sono sicuro che e piu facile,(e probabilmente piu funzionale) realizzarlo con una cassa in gomma pero vorrei proprio riuscire a realizzarlo con l'aria compressa. per quanto riguarda la valvola in basso, la mia intenzione e di far si che immersione sia possibile solo quando ce sufficenza pressione nella bombola, in piu affidare il controllo al micro, nel quale implementando bene l'algoritmo di controllo dei tempi di apertura delle valvole di scarico aria e quelle di carico dell'aria, agendo su diversi tempi d'azione del tutto (daccordo che ci mettero secoli per trovare i piu corretti coefficenti da assegnare ai vari utilizzatori) credo che si riuscirebbe a rendere il sistema stabile. il problema in questo caso sarebbe solo le costanti di tempo di reazione dei vari utilizzatori e dei sensori, di pressione, di angolo ecc. purtroppo pero per il momento su questo non posso assicurare niiente e devo affidarmi alla fortuna. per l'antenna il discorso si basa tutto sul fatto che dovendo andare forzatamente in mare saro quasi obbligato. ciao seawolf
  9. seawolf

    Uffa

    ciao skip sono sempre io. la scelta del motore e vincolata dal fatto che e l'unico che mi avanza, l'uso del motoredinamo l'ha scartata perche non saprei dove trovarne di dimensioni adatte, ero indirizzato all'uso diretto di un normale motore in continua ma per il monento ho ritenuto migliore ipotizzare l'uso di un piccolo alternatore, probabilmente sbaglio. il comsumo di carburante si avrebbe solo in superficie, quindi quando il micro non gestisce in nessun modo l'emersione, in questa situazione le casse sarebbero completamente vuote punto e basta, per la discesa svuotando l'aria (e non si consuma piu alcool) una volta trovato un assetto neutro regolato con la quantita di acqua immessa nelle camere che variera in funzione della quantita di alcool presente in quel momento, la variazione di massa non dovra esserci piu, per questo ho intenzione di mettere valvole anche in entrata delle casse per rendere il tutto stabile indipendentemente dall'ambiente. la quantita di alcool che imarchero non la so di preciso circa 0.4 litri credo ciao seawolf
  10. ciao skipjack, grazie per le risposte, comunque la mia intenzione e di mettete elettro valvole anche nel foro di entrata dell'acqua, cosi facendo l'effetto della pressione sull'aria con conseguente variazione di volume ecc. non e piu significativo poiche le camere di zavorra sono completamente a tenuta o no? per quanto riguarda i vapori ci devo ancora pensare comunque grazie per avermi focalizzato il problema. la questione delle frequenze e della permeabilita nell'acqua a diversa conducibilita mi era gia tristemente nota, per questo ho intenzione di utilizzare una antenna galleggiante(cosa ne pensi), tra le altre cose non credo che non potro mai trovare una piscina dove solo poter provare il modello per questo sono quasi costretto ad usarlo in mare ciao seawolf
  11. seawolf

    Uffa

    ciao sono seawolf, anch'io sono molto indirizzato nella realizzazione di un sub con motore a scoppio. come ha detto skipjack, la mia intenzione e di far muovere con il motore a scoppio, di un mio vecchio elicottero, un alternatore con lo scopo di generare corren te per le batterie e per la propusione oltre che per il compressore d'aria, per il momento ho intenzione di non realizzare snorkel per l'uso in immersione, ma di usarlo solo in superficie, il prototipo che sto provando a realizzare mi sta dentro un tubo di 16 cm di diametro, quindi non molto grande, dotato di motorino d'avviamento con cuscinetto a scatto libero, il raffreddamento deve essere necessariamente a liquido mosso da una pompetta, per quanto riguarda la variazione di peso del carburante ritengo che su un modello di 1,7 metri con circa 30 kg di dislocamento 500 g siano tollerabili con l'aumento delle casse zavorra, se al tutto si riesce fornore un micro controllore che gestisca accesione sepegnimento in funzione di quota ecc. il lavoro non e impossibile lungo ma non impossibile
  12. salve a tutti, ho letto con interesse le considerazioni di skipjack, non mi sono del tutto chiari alcuni punti: ti domando perche non si dovrebbe essere in grado di mantenere un assetto costante con le casse di aria compressa, la mia intenzione e di mettere elettrovalvole sia in entrata che in uscita delle casse zavorra, le quali collegate ad un sensore di pressione mooolto preciso e gestite da un micro renda il sub neutro totalmente immerso una volta ottenuto questo con i timoni di profondita lo quoti dove vuoi, o ho? per quanto riguarda i vapori esplosivi non ci avevo pensato molto ma ritenevo che rendendo ermetico il serbatoio e collegando l'aspirazione del carburatore direttamente adlle prese mare senza lasciare che queste rilascino i vapori entro tutto il sub potesse andare, non credi? per le tenute sono daccordo con te ma non ho avuto idee migliori se non riesco a fare meglio dovro comprare moolto silicone, se per caso hai qualche idea mi farebbe piacere ascooltarla. ciao seawolf
  13. scusate ma non si puo mettere un gelleggiante all'antenna e farla di lunghezza tale da rimenere sempre un pezzo fuori? entro un paio di metri al massimo anche perche io vorrei farlo navigare anche in mare dove i segnali radio a 40 MHz arrivano a 30 cm si e no comunque nessuno di voi ha pensato di utilizzare microcontrollori con costi quasi irrisori se rapportati ai costi dei pezzi dedicati si possono fare cose fantastiche una volta intrfacciti alle rx questi potrebbero comandare e gestire tutte le utenze con tutti i protocolli di sicurezza neccessari volevo chiedervi che tipo di eliche avete sui vostri modelli e a quanti giri lavorano
  14. per quanto mi riguarda non sono proprio sicuro che tutti i politici siano dei totali incompetenti arraffoni comunque, il toti erano pure disposti a portarlo a monfalcone sede dei cantieri navali dove e nato e sarebbe potuto tranquillamente finire come attrazione, pero non hanno potuto metterlo perche milano ha contato piu di monfalcone, e monfalcone che e una piccola cittadina non poteva farsi carico di tutte le spese da sola ciao
  15. si grazie ludwig mi potrebbe essere utile. per quanto riguarda gli studi analitici dei modelli mi sapete dire qualch'cosa?
×
×
  • Create New...