Jump to content

Cantiere Di Costruzione Corazzata "roma" Scala 1:200 Hachette


Recommended Posts

Caro Italtuf,

lo stucco spray che io uso (ma ne esistono di varie marche) è della Dupli-color e lo puoi vedere in questo link:

 

stucco spray

 

Sperando di non aver violato il regolamento del forum linkando marche commerciali passo allo scudo inclinato...di questo si è parlato proprio agli inizi della costruzione e per realizzarlo erano state autocostruite tre piccole coppie di ordinate, una a prua (FOTO 1) e due a poppa (FOTO 2) PRIMA di incollare il primo strato di fasciame per forzare gli angoli di prua e poppa. Il plasticad bianco che vedi nelle mie foto è dovuto al solo fatto che ho preferito usare quello ma sarebbe benissimo andato bene la copertura in listelli...come hanno fatto anche altri colleghi!

 

Creare gli scansi dopo la posa del fasciame significa segare via il fasciame in corrispondenza di dove abbiamo messo le piccole ordinate artigianali, inserire dei supporti e riposizionare il fasciame ricreando gli angoli...tutto ben ricoperto dallo stucco perchè tale lavoro non sarà esente da imprecisioni.

Spero di essere stato utile

 

img0810yv.jpg

 

img0811vg.jpg

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 1.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Forse ho capito...hai carteggiato troppo lo spigolo!

 

Ci devi incollare una linea di listelli fini per riformarlo e poi carteggiare dolcemente per raccordare il nuovo bordo alla parte alta dello scudo...tipo come nel numero 42 quando è stata fatta la cintura corazzata in listelli e poi raccordata nel bordo inferiore

Link to comment
Share on other sites

Volevo ricordare una cosa, adesso che stiamo ultimando lo scafo (FOTO1)...prima della stuccatura dobbiamo decidere se rappresentare la pannellatura della nave!

 

A chi piace evidenziare la cosa può utilizzare fogli di balsa da 1mm oppure carta incollata allo scafo per rappresentare le piastre in rilievo.

 

Dalla osservazione del modello di Barbieri e dalle foto dell'epoca ho dedotto lo schema seguente (FOTO 2)...poichè i millimetri indicati sono mie deduzioni ogni osservazione sarà gradita :s01:

 

img0903jd.jpg

 

pannellli.jpg

 

hai usato il plasticard per lo scalino sulle fiancate, usalo anche per le pannellature ... no ? :s01:

 

spessore 0,1 incollate sullo scafo "stuccato"

Edited by Brasviz
Link to comment
Share on other sites

Caro Mix sto seguendo il tuo consiglio però chiederei agli altri comandanti di postare le foto che facciano vedere bene lo scudo inclinato nel suo insieme come è stato da loro effettuato.

Grazie

Italtuf

 

sinceramente non ho capito di che "scudo" state parlando :s06:

Link to comment
Share on other sites

Si riferisce proprio allo scalino sulle murate....

grazie per il consiglio sulle pannellature ma ormai ci ho incollato dei fogli di balsa.

La balsa ha la proprietà di essere facilmente carteggiata fino a raggiungere lo spessore che riterrò più opportuno a ricreare le pannellature...una volta stuccato il tutto saranno appena accennate, come deve essere.

 

Ecco il mio scalino (freccia blu) anche se devo ancora terminare i cilindri Pugliesi (freccia rossa)...la foto me venuta di fretta...pardon

 

img0904uj.jpg

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

Cari Comandanti chiedo scusa se non uso correttemente la terminologia marinara .

Per quanto riguarda lo scalino delle murate , ho osservato il modello del Barbieri e mi pare che questo scalino non l'ho notato, forse mi sbaglio.

Ed a Mix i cilindri Pugliesi li hai sovrapposti dopo il secondo fasciame?.

Chiedo comunque scusa se continuamente mi informo perchè vorrei fare il modello nel miglior modo possibile

 

Saluti

Italtuf

Link to comment
Share on other sites

Quì ci confondiamo con le parole...ho fatto uno schemino della sezione della nave dove indico i nomi di quello che intendo io...così parliamo delle stesse cose.

 

Per rispondere alla tua domanda: sì..ho sovrapposto assieme alle pannellature qualche listello nella zona dei cilindri Pugliesi...ma tutto dovrà essere carteggiato fino quasi a scomparire...pertanto direi che non è da copiare questo mio procedere a meno di non voler riprodurre le pannellature, in questo caso ci sono comunque diverse tecniche ed opinioni

 

sezione.jpg

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

Scusate ragazzi, ma con i fascicoli in edicola, a che numero siamo arrivati? Mi sono accorto che gli ultimi fascicoli arrivati con il pacco, ci sono le numerazioni sbagliate nelle sezioni: la regia marina nella seconda guerra mondiale e nella sez. Le unitá navali della RM. Anche a voi torna o sono solo io che ho ricevuto le stampe sbagliate?

Grazie

Inoltre volevo augurate a tutti BUONE FESTE.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Vespucci,

la casa editrice ha avvisato che correggerà l'errore fornendo le pagine corrette a fine opera...mentre nel breve fornirà un set di quattro eliche a sostituire quelle già uscite a causa dei numerosi esemplari giunti spezzati (a me tutti).

In edicola è uscito il numero 50 in cui vengono forniti listelli fini per coprire il ponte di poppa (spessore 1mm, larghezza 3mm).

Ricambio l'augurio per le feste...

Link to comment
Share on other sites

Caro mix vorrei un consiglio.

Ho difficoltà ad incollare i pezzi minuscoli quali la mitragliera da 20 mm. fasc. n°42 e 43 con il cianoacrilato.

Sull'opuscolo, per l'incollaggio si fa riferimento ad una colla a presa rapida .

E' la stessa che uso io ed ho usato per l'incollaggio dei listelli o esiste un altro tipo?

Ti ringrazio

Italtuf

Link to comment
Share on other sites

Ciao Italtuf,

purtroppo non c'è scampo : il metallo si incolla con il cianoacrilato o si salda!

 

La saldatura va bene per le fotoincisioni mentre per il metallo bianco delle nostre mitragliere rischiamo di colarlo col calore...l'unico metodo (che attualmente vedo) è il cianoacrilato:...liquido per incollaggi rapidissimi o in gel per avere più tempo per posizionare i pezzi.

Si rischia sempre col primo di incollarli nella posizione sbagliata e di dover rifare l'incollaggio oppure con il gel di tenere fermi i pezzi con le dita per qualche minuto...anche dopo anni di modellismo non riesco a non mollare qualche imprecazione...ci vuole pazienza e perseveranza :s02:

 

Micmag: purtroppo le opere a fascicoli non ci permettono di vedere tutte le istruzioni all'inizio come con i kit commerciali...quindi due sono le cose: o si aspetta o si decide di modificare sapendo in questo caso che si può sbagliare e bisogna essere in grado di rimediare.

Per me il bordino conviene lasciarlo...io l'ho tolto perchè sono più comodo a rifinire lo scafo ma sono cosciente che dovrò ricrearlo con delle striscioline di plasticard

Link to comment
Share on other sites

A tutti i Comandanti che si stanno cimentando nella costruzione di RN Roma,

vi faccio i complimenti per la costanza, la perseveranza ma soprattutto,

per la pazienza che state dimostrando nella costruzione di questo modello pieno di errori e problemi.

 

Con questo vi faccio a tutti quanti nessuno escluso i miei

 

Auguri di un Ottimo Natale a Voi e alle Vostre Famiglie.

 

Con amicizia

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

Un augurio di buon natale e felice anno nuovo anche da parte mia :)

 

anche io vi seguo silenziosamente e sono pure abbastanza in arretrato con i lavori XD

 

sono al fascicolo 20 a disperarmi martellando i chiodini nei listelli, mi preoccupa che li ho quasi finiti tutti, su uno che riesco a inserire 2 3 mi si piegano, a breve dovrò ricorrere ad un ferramenta per procurarmene degli altri.

 

Ho visto che c'era chi usava degli spilli, ma con il legno cosi duro, come si riesce a inserire (penso a mano) uno spillo tra listello e struttura?

Link to comment
Share on other sites

a mano è impossibile, usa una pinza con becchi piatti o becchi a punta. io uso degli spilli, da sempre, una scatolina da 0,50 € cent dura una vita

 

i listelli li trovi da Mantua o da Amati, inserisci la tua città nel profilo così possiamo aiutarti meglio...

 

ciao ed ancora a tutti Tanti cari Auguri!

Link to comment
Share on other sites

volevo a ggregarmi nel porgere a tutti sul forum e alle loro famiglie i migliori Auguri di Buon Natale e felice Anno Nuovo.

anche io faccio parte di quella maggioranza che assorbe avidamente i consigli e i trucchi qui trasmessi ma con il prossimo anno vedro di essere piu attivo.

di nuovo Tanti Auguri a tutti

Link to comment
Share on other sites

Un sereno Natale a tutti e ai vostri cari :s55:

 

nel fasc 52 ho visto uscirà una strana "cornice" che sembra tanto un profilo in plastica per rifinire il bordo della prua :s08:

 

negli ultimi fascicoli è pure sbagliata la numerazione delle pagine ......

Link to comment
Share on other sites

a mano è impossibile, usa una pinza con becchi piatti o becchi a punta. io uso degli spilli, da sempre, una scatolina da 0,50 € cent dura una vita

 

i listelli li trovi da Mantua o da Amati, inserisci la tua città nel profilo così possiamo aiutarti meglio...

 

ciao ed ancora a tutti Tanti cari Auguri!

 

Sono di Roma non dovrei avere difficoltà XD

 

a ma dicevi di sostituire anche i listelli perche quelli di Mantua o amati sono + morbidi di quelli dati?

se così, per quelli che ci danno non c'e' soluzione alternativa ai chiodini?

 

grazie

Link to comment
Share on other sites

Buonasera a tutti i Comandanti,

ricambio di cuore tutti gli auguri a Voi e Famiglie.

 

Le domande che vengono poste nel forum non disturbano mai...anzi stimolano tutti a trovare soluzioni...non posso che accodarmi a "Littorio" nel raccomandare a tutti di postare i propri lavori e raccontare i propri problemi.

 

Mylyty: se tieni a bagno i listelli per qualche minuto (non di più) anche quelli duri dell'Hachette si ammorbidiscono e non si spezzano più quando ci pianti i chiodini...anzi si piegano seguendo le linee curve dello scafo.

 

Poi il martello ?!!!...prova ad usare il punta chiodi con dei chiodini di ottone (che trovi nei negozi di modellismo il primo ad una decina di euro ed i secondi con bustine da meno d'un euro)...tutto dovrebbe tornare più facile

 

img0905v.jpg

Link to comment
Share on other sites

wow grazie per la dritta :D non sapevo dell'esistenza di un attrezzo del genere :) finalmente potrò accelerare i miei lavori, ci stavo impiegando una vita a mettere i listelli, se pensate che ho finito tutte le bustine di chiodi date, 3 se non sbaglio e devo ancora completare il fascicolo 20 XD

 

Stasera parto per la mia bedda Sicilia torno a gennaio a presto e grazi ancora a tutti ^_^/

Link to comment
Share on other sites

Buona sera a tutti i sig. Comandanti.

 

Auguri di buone feste.

 

Sono stato in un negozio di colori ed ho visto le bombolette di colore acrilico, prezzo da 5 ai 10 euro per una superficie colorabile di un metro quadro.

 

Mi hanno spiegato che ce ne sono di 2 tipi uno è ad acqua e non sa odore.

 

Secondo voi è una valida alternativa all'aerografo?

 

Mi pare che i colori da utilizzare siano non più di 4 o 5 quindi anche il set delle bombolette da acquistare è contenuto.

 

Questo colore poi va bene sia per il legno che per le parti metalliche?

 

L'utilizzo della bomboletta mi farebbe risparmiare il tempo di pulizia del'aerografo.

 

Che mi consigliate?

 

Grazie

 

VincenzodaPadova

Link to comment
Share on other sites

Le bombolette non sostituiscono l'aerografo, così come l'aerografo non sostituisce il pennello.

Ogni attrezzo ha i suoi pro e contro.

Per i pro:

L'aerografo ti permette di lavorare in modo preciso se usi ugelli piccoli.

A lungo andare spendi molto di meno (i colori costano meno delle bombolette).

Puoi fare una serie di sfumature che sono molto difficili da imitare con le bombolette.

Con ugelli grandi puoi coprire grandi superfici.

Puoi mescolare i colori e fare tante varietà, cosa impossibile con le bombolette.

 

Contro:

Il costo iniziale è alto (buon aerografo con due ugelli o due aerografi+compressore di buona qualità).

Va pulito ogni volta. Pulizia completa di frequente.

Devi usare il thinner (diluente) oltre ai colori.

 

I colori vanno bene sia per il legno che per le parti metalliche, fermo restante che prima devi usare un primer (io suo o il grigio Vallejo per il generale e per le parti fini e/o le fotoincisioni il Tamiya grigio fine)

 

I colori che io userò per la Roma sono quelli Lifecolor che trovi anche in confezione già pronta qui:

http://www.astromodel.it/regiamarina-colours.html

 

 

Ciao e auguri.

Link to comment
Share on other sites

Un felice augurio a tutti gli Amici del forum...

 

visto che i lavori languono a causa dei pandori aggiorno con la situazione del mio scafo...

 

Ecco come si presente con la mano di fondo con lo stucco bianco per legno che serve a rimediare le imperfezioni più macroscopiche (io ho usato i chiodini e non gli spilli).

Devo passare un'altra mano sui particolari ancora imperfetti e poi lo lascierò stagionare qualche mese.

 

In questo periodo se vi sono difetti di incollaggio si manifesteranno con crepe e/o piccoli sollevamenti...si potrà rimediare e passare alla fase (almeno così faccio io) dello stucco spray...spruzzate e carteggiate ... spruzzate e carteggiate ...fino ad ottenere una giusta superficie omogenea.

 

Nelle foto si notano anche le pannellature...sono piuttosto evidenti ma con le passate successive si attenueranno di molto.

Di nuovo saluti a tutti.

 

img0910oo.jpg

 

img0908jv.jpg

 

img0907zn.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ti riporto le misure del mio modello...occhio che il disegno non è nè in scala nè in proporzione...e solo una bozza per farti capire quanto è grande il triangolo di plasticard.

Ci devi poi fare il foro dove passava la catena dei paramine...è meglio sagomarlo e forarlo a parte realizzando anche la parte che si incastrerà nella PRUA...poi si fa un taglio nella PRUA con un seghettino e si infila con la colla nella giusta posizione.

 

tranciacavi.jpg

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

Ciao e buon anno a tutti!!!

Finalmente ho ripreso i lavori sulla mia amata ROMA!!!

 

Senza aggiungere altro lascio la parola alle foto!

 

La prua della ROMA a confronto con la bismarck!

 

foto0541yt.jpg

 

da notare la bombatura del ponte, dalla foto non si capisce bene ma la bombatura è abbastanza omogenea.

 

foto0545l.jpg

 

Foto quasi da speleologo!!!

 

foto0559i.jpg

 

finalmente si vede che è la ROMA!!!

 

foto0563y.jpg

 

foto0562v.jpg

 

foto0567n.jpg

 

Spero che vi piaccia se avete domande chiedete pure!!!!!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.7k
×
×
  • Create New...