Jump to content

Corazzata Roma in TV - Con Giancarlo Barbieri


bussolino

Recommended Posts

Da base artica, marco

 

domani 18.09.2012 nella trasmissione porta a porta,

ci sara un incontro in merito ai fatti della corrazzata roma del 1943,

cui parteciperanno varie personalita tra cui anche barbieri giancarlo, :smiley19: :smiley19:

costruttore del magnifico modello in 1:100 :smile: esposto al museo navale di venezia.

 

Barberi sara a roma x 3 giorni,......... se aveste voglia di ......! :wink:

saluti marco

Edited by bussolino
Link to comment
Share on other sites

Buonasera a tutti,

spero non sia una bufala, e non mi sembra che qualcuno lo abbia già annunciato.

Un amico mi ha detto che domani sera a Porta a Porta Rai 1 dovrebbe esserci

il Sig. Barbieri con la sua ROMA. Ho controllato nella programmazione ma non ho

trovato niente. Qualcuno ha delle notizie ?

Saluti.

Link to comment
Share on other sites

domani 18.09.2012 nella trasmissione porta a porta,

Grazie della segnalazione! :laugh: Speriamo che il "Bruno nazionale" si comporti bene! :laugh:

Link to comment
Share on other sites

mhm.... poi mi riferite, dopo attenta valutazione di tutto, purtroppo resto fedele alla linea, bruno vespa va zappato a vista (a parte che qua la TV qua e' praticamente solo il monitor delle console...)

 

Saluti,

dott. Piergiorgio.

 

p.s. ovviamente sarà particolarmente grato se mi farete sapere anche dal pdv impatto pubblicistico/divulgatorio, a cui sono notoriamente molto interessato, anche se a mio avviso la notoria propensione alla giaculatoria del conduttore riduce gli eventuali vantaggi di un ottima visibilità e pubblica comunicazione della MMI (e quindi resto dubbioso sulla possibilità di buoni risultati mediatici....)

Edited by dott.Piergiorgio
Link to comment
Share on other sites

Come da ordini ricevuti, impostato orario registrazione !!!

 

per il resto ... a disposizione !!!

 

Claudio / Darth

Chiaramente se manco l'appuntamento so a chi chiedere copia....

vedi che rompiamo una volta ciascuno?!?!?! :laugh:

Link to comment
Share on other sites

Assolutamente a disposizione per la divulgazione/distribuzione !!!

 

Obbedisco !!! d'altronde hai il grado più alto !!!!

 

spero che non sia una delle solite trasmissioni ...

le personeche interverranno sono di prim'ordine ...

 

 

salutoni

 

Claudio / Darth

Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

 

come sempre mamma rai ti bidona.

 

hanno spostato a data da decidere la trasmissione.

 

speriamo che sia ancora in questo secolo.

 

saluti marco

Link to comment
Share on other sites

Nulla di fatto ieri sera, hanno preferito parlare del caso Sollecito/Nocs ( o come si scrive..insomma..Amanda)

--------------------------------------------------------------------------------------------

Ovvio che fanno più "audience" le performace sessuali con annessi & connessi di due ragazzi "fatti" che la morte di oltre 1.000 marinai e l'affondamento di una bellissima nave... Il VESPA questo lo sa e si regola di conseguenza.

Edited by Alfabravo 59
Link to comment
Share on other sites

e vabbhe !!!

 

Ce la fanno sospirare questa puntata !!!

 

Ieri ho avuto una piacevole chiacchierata al telefono con il Sig. Barbieri che mi ha comunicato che la RAI dovrebbe mandare in onda oggi la registrazione della trasmissione ( non so se interamenete dedicata al Roma), tra l'altro molto entisuata di come è andata .

 

Comunque, come si dice dalle mie parti "per non saper ne leggere ne scrivere" io tutte le sere registro .... e poi butto (finora !!)

 

Attendiamo.

 

Un saluto

 

Claudio / Darth

Link to comment
Share on other sites

Boni state boni !!! ... diceva M. Costanzo,

 

non ho la certezza della trasmissione, pure il sito non ci aiuta, la programmazione del canale è carente di

informazioni, se avessimo ancora nella associazione la valida presenza (cultura etc ...) di un amico introdotto in tali settori sarebbe sicuramente più facile.

 

ma come ho detto, io tutte le sere la registro per cui ci pensa il dvd recorder e io mi godo il sonno !!!!

 

Aspettiamo !!!

 

Claudio / Darth

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

 

Da un' email di Andrea Amici che ho ricevuto, la trasmissione dovrebbe essere trasmessa il 25 settembre , comunque ci sarà comunicato sulla pagina news del sito :

 

http://www.regianave..._2009/INDEX.htm

 

Oggi 23 settembre alle ore 12.45 andrà in onda su Rete 4 il programma Pianeta Mare, che conterrà un ampio spazio dedicato al ritrovamento del relitto della R.N.Roma, con l'intervista inedita di un superstite vivente

 

Buona domenica

Giampiero

Edited by giampyg
Link to comment
Share on other sites

 

Domenica 23 settembre dovrebbe essere trasmesso lo speciale di Pianeta Mare, su Rete 4, intorno alle ore 13.00.

 

 

 

Ero un po' preoccupata, perché l'ultima volta (nonché prima) che ho visto quella trasmissione, anni fa, c'era una specie di gallinella che saltellava, faceva smorfiette e finti saluti militari a bordo del Vespucci...

Vedo con piacere che hanno messo un'altra conduttrice ( ameo che non sia la stessa, ma finalmente maturata...)

Mi par che la trasmissione sia stata condotta con equilibrio e sobrietà: davvero quella "neve" che cade sul relitto fa venire i brividi.

Continuo a non capire l' uso generalizzato del "tu", anche nei confronti di un ufficiale di MM, come Busonero, ma temo sia una lotta contro i mulini a vento...

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti,

 

come immagino avrete visto ieri 25 Settembre è andata in onda la puntat della trasmissione Porta a Porta

(che ho registrato, mica mi poteva scappare dopo tutta questa attesa)

dove si è parlato del Roma (e della Concordia),

ma lascio la recensione agli altri amici della Base,

 

purtroppo come aveva preannunciao il sig. Barbieri, costruttore del modello del Roma esposto a Venezia ed

utilizzato nella trasmissione, il modello è stato danneggiato !!!!

 

se lo sentiva me lo aveva detto al telefono !!

 

lasciamo stare ....

 

Per rispondere a Piergiorgio, vi chiedo un po di pazienza, cerchero di fare una piccola critica sulla trasmissione di R4.

Claudio / Darth

Link to comment
Share on other sites

Un saluto al Forum,ho cercato la puntata di Domenica sul sito degli "arretrati" Mediaset :

 

http://www.video.mediaset.it/

 

Aprendo sia "Puntate" che "Programmi",non vedo nulla a riguardo nella giornata in questione,ricette culinarie a parte ...

 

 

Naumachos.

Edited by Naumachos
Link to comment
Share on other sites

@Naumacos :

sui canali mediaset hanno fatto sabato/domenica , non ricordo. un servizio sul ritrovamento del Roma nella trasmissione Pianeta Mare in onda su Rete 4 verso le ore 12.30

invece ieri su Rai 1 ore 23.30 trasmissione Porta a Porta

Link to comment
Share on other sites

@Naumacos :

sui canali mediaset hanno fatto sabato/domenica , non ricordo. un servizio sul ritrovamento del Roma nella trasmissione Pianeta Mare in onda su Rete 4 verso le ore 12.30

invece ieri su Rai 1 ore 23.30 trasmissione Porta a Porta

 

Ne sono a conoscenza,infatti nel mio post chiedevo se e come era possibile rivedere la puntata di Pianeta Mare relativa ... a parte ricette di cucina non trovo altro sul sito dove dovrebbero essere visibili le puntate trasmesse.

Lo stesso per Porta a Porta,caso Polverini a parte nessuna traccia del servizio sulla Roma ...

Link to comment
Share on other sites

Sono arrivata al 20'. Basta. Forse ruprenderò in futuro, ma per ora basta.

Allora: immaginate il comune telespettatore che incappa in PaP:

- si comincia parlando di qualcosa (la Roma ????ecchééé....'a squadra ???FORZAA RRRROMA!!!! No??? E che altra Roma è?) nessuno spiega dall' inizio di che si tratta e perchè mai la scoperta del relitto della corazzata è un cincino importante; è un po' come dire "ce la raccontiamo tra noi". Non a caso è stata rimandata e messa evidentemente in un "buco" di palinsesto

- si parla di passaggi a est o ad ovest della Corsica, eccetera: ma certo Vespa &C. conoscono il livello medio di conoscenza geografica degli italiani (mi fa ridere il Ministro Profumo, che di scuola non sa nulla, che mi viene a dire che magari bisognerebbe cambiare, in base al multiculturalismo, i programmi di geografia: i programmi di geografia semplicemente NON sono mai esistiti, salvo in pochi Istituti professionali, nl biennio del ginnasio, o poco più....ma di che parla?); mettere un cincino di animazioni, mentre se ne parla, per indicare percorsi possibili e percorso attuato...no?

- una signora tranquilla, col tono di chi presenta la ricetta degli spaghetti alla carbonara, parla di quel che è successo. Scusate, ma sono assolitamente certa che se si fosse trattato di altri avvenimenti ci sarebbe stato un attore drammatico, con musica drammatica di sottofondo, a presentare un testo drammatico.

 

Mi sono fermata.

Edited by malaparte
Link to comment
Share on other sites

Ho guardato tutto il video e debbo dire che è stato abbastanza esplicativo. Tralascio i vari errori riscontrati nei due video storici. Se ci fossero stati meno ospiti di cui B. VESPA ama circondarsi, la trasmissione sarebbe stata meno frammentata e più chiara. Molto opportuna la presenza del bel modello del ROMA e del suo costruttore G. BARBIERI, mentre avrei lasciato fuori la COSTA CONCORDIA...Gli ultimi sette - otto minuti il Bruno nazionale è andato fuori tema...Voto: 6

Link to comment
Share on other sites

Essendo un smz che effettua immersioni su relitti il mio punto di vista è preso da altra angolazione.

L'argomento è assolutamente di nicchia,quindi mi sarei aspettato di peggio dal Vespa nazionale,anche se il tutto poteva essere presentato in bel altra maniera.

Sottolineo l'aspetto tecnico ... un uomo solo,con la compagnia della moglie,idea e fa costruire apparecchiature che gli consentono il ritrovamento di un relitto a - 1100,il tutto con un catamarano progettato da lui.

Già alla conferenza sul Transylvania era stato mostrato un uso non convenzionale del magnetometro,ora con questo sonar che non è un SSS ne un multibeam,l'Ing Gay ha aperto una via alla ricerca con mezzi molto più modesti di quelli impiegati dagli enti ufficiali.

I pochi minuti di video subacqueo sono da antologia ... soprattutto la parte corazzata del torrione ancora perfettamente integra e la visone dell'asse e dell'elica gigantesca.

Suona strano quanto affermato,forse per motivi di riservatezza in merito al lavoro svolto e da svolgere ... la parte poppiera è capovolta,quella centrale è in assetto,tanto è vero che si vedono le postazioni AA,e la parte anteriore?

Possibile che non ne siano rimasti altro che rottami (forse la seconda bomba e le successive esplosioni hanno avuto ragione della resistenza dello scafo)?

Link to comment
Share on other sites

Non posso che concordare con Naumarchos.

Vorrei solo sottolineare la riservatezza e la semplicita' cun cui l'Ing parlava del suo lavoro.

Ad esempio ha appena accennato all'uso "anomalo" di un magnetronomo in un area di rocce basaltiche che normalmente ne disturbano o impediscono l'uso...

Link to comment
Share on other sites

Io mi chiedo se questa riservatezza delle rocce basaltiche e del magnetometro (= MAD) abbia ragione di essere, in quanto per notissime ragioni, l' intera zona sarebbe ben mappata magneticamente e idrograficamente non da una, ma ben tre maggiori Marine.

 

Ma torniamo al servizio di Vespa... per problemi di surriscaldamento procio e GPU non ho avuto modo di visionare colla dovuta calma il video, ma concordo che la parte migliore sono le riprese subacquee, molte inedite. Sulla questione di Naumachos, ricordo gentilmente ai presenti che ci stanno threads specifici sull' affondamento e sulla forensica Navale.. :wink:

 

sulla qualità del servizio, concordo sia con Malaparte che con AB59, il servizio lascia invero molto desiderare, ma d' altro lato, considerando il conduttore, è andato abbastanza bene, forse grazie al monitoraggio direttissimo della MMI (CSM e capo UDAP in sala...non mi stupirei se il ritardo nella messa in onda fossero dovuti a ferme e decise richieste di rimontaggio se non addirittura rifacimento riprese.... :laugh: :laugh: )

 

(lol al pensiero del vespa che scopre le differenze tra politica e FFAA)

 

Saluti,

dott. Piergiorgio.

Link to comment
Share on other sites

Io mi chiedo se questa riservatezza delle rocce basaltiche e del magnetometro (= MAD) abbia ragione di essere, in quanto per notissime ragioni, l' intera zona sarebbe ben mappata magneticamente e idrograficamente non da una, ma ben tre maggiori Marine.

 

Non sono sicuro che esistano mappe geomagnetiche di quelle profondità,dato anche il limite dei nostri cacciamine (600mt),come confermato nel servizio.

Il relitto è proprio in cima ad una grossa anomalia basaltica,come detto da Gay,questo spiega le difficoltà del ritrovamento

L'Ing. ha scafandrato un mm e lo impiega in maniera non convenzionale; prima individua i target e poi cala lo strumento per verificare se è metallico.

Sistema sperimentato con successo sul Transylvania,serve quando si ha un'area abbastanza delimitata con disturbi magnetici che renderebbero difficoltoso l'uso dello strumento trainato (affermato da lui)

 

Sulla questione di Naumachos, ricordo gentilmente ai presenti che ci stanno threads specifici sull' affondamento e sulla forensica Navale.. :wink:

 

Stavo solo commentando,non sono abbastanza preparato storicamente per farne un argomento di discussione. :-)

 

Saluti,

dott. Piergiorgio.

Edited by Naumachos
Link to comment
Share on other sites

... soprattutto la parte corazzata del torrione ancora perfettamente integra e la visone dell'asse e dell'elica gigantesca.

... la parte poppiera è capovolta,quella centrale è in assetto,tanto è vero che si vedono le postazioni AA,e la parte anteriore?

-------------------------------------------------------------------------------------

Interessanti considerazioni!

Per quel che riguarda il torrione corazzato questo non venne distrutto dalla deflagrazione, ma si piegò un pò e ciò lo si può vedere osservando le foto della nave agonizzante: non mi fa meraviglia, quindi, di rivederlo dopo tanti anni ancora "integro".

 

In effetti la zona centrale dei fumaioli e dei cannoni AA da "90" sembra in "assetto", mentre asse, elica ed aletta antirollio paiono appartenere ad una nave capovolta...Ciò fa pensare che la nave si sia spezzata in TRE tronconi...

 

Per la parte anteriore, poichè l'unità è colassata in superficie, potrebbe essere precipitata sul fondo ad una distanza di 2 - 300 mt per effetto delle correnti. Come del resto il relitto del TITANIC le cui due parti giaciono sul fondo oceanico ad una distanza di circa 5- 600 mt per il medesimo motivo.

 

Comunque il dott. Francesco SABELLI, l'ultimo ospite entrato a "Porta a porta", ha detto che è prevista la realizzazione di un maggior esplicativo documentario che ci darà ulteriori risposte.

Sarà interessante altresì vedere una ricostruzione computerizzata del relitto a similitudine di quel che è stato fatto per il TITANIC e la BISMARCK.

Edited by Alfabravo 59
Link to comment
Share on other sites

Comunque il dott. Francesco SABELLI, l'ultimo ospite entrato a "Porta a porta", ha detto che è prevista la realizzazione di un maggior esplicativo documentario che ci darà ulteriori risposte.

Sarà interessante altresì vedere una ricostruzione computerizzata del relitto a similitudine di quel che è stato fatto per il TITANIC e la BISMARCK.

 

Sabelli fa parte del Team Roma,se non sbaglio,avevano avuto un finanziamento per la realizzazione di un documentario,magari il ritrovamento accelera le cose; con la mole di dati a disposizione dovrebbe uscire un prodotto molto interessante.

La ricostruzione computerizzata è in dipendenza dalla quantità di dati raccolti e dalle att. usate,speriamo nell'ennesimo prodigio del Gay,anche se la vedo dura,date le peculiarità del mezzo usato (però con certe persone è meglio non dare mai nulla per certo! :wink: )

Edited by Naumachos
Link to comment
Share on other sites

Sono molto curioso di vedere cosa verrà realizzato da Sabelli per capire sulla base di quali dati verrà fatta la ricostruzione computerizzata?

 

Per quanto riguarda l'Ing. non si tratta di un prodigio ma del risultato di un'esperienza pluridecennale nella progettazione di rov convenzionali e non.

 

Giusto per chiarezza i rov convenzionali usati dalle marine militari operano normalmente fino a qualche centinaio di metri.

Link to comment
Share on other sites

Sono molto curioso di vedere cosa verrà realizzato da Sabelli per capire sulla base di quali dati verrà fatta la ricostruzione computerizzata?

 

Per quanto riguarda l'Ing. non si tratta di un prodigio ma del risultato di un'esperienza pluridecennale nella progettazione di rov convenzionali e non.

 

Giusto per chiarezza i rov convenzionali usati dalle marine militari operano normalmente fino a qualche centinaio di metri.

 

La realizzazione computerizzata è solo una supposizione fatta quì,per quanto ne so il Sabelli era in procinto di mettere in cantiere un film documentario con solide basi storico documentali.

La forza del Gay è avere,come dici tu,una pluridecennale esperienza maturata in ambito militare,una grande passione e cultura marinaresca (la moglie ha scritto un libro sui loro viaggi a bordo del Dedalus) e,soprattutto,la possibilità di prototipare in casa quello che gli serve,avendo uomini e mezzi atti allo scopo; neanche Delauze aveva questa peculiarità,pur essendo uno dei massimi ricercatori di relitti.

Non tutti sanno che ogni estate il Gay parte da La Spezia per andare a zonzo per il Tirreno testando nuove apparecchiature alla ricerca di relitti,di cui segnala poi il ritrovamento alle competenti autorità.

Per il Transylvania e altri in zona è andata così,servirono come test in previsione del lavoro sulla Roma (info da conferenze e dibattiti sul tema).

Link to comment
Share on other sites

La realizzazione computerizzata è solo una supposizione fatta quì,per quanto ne so il Sabelli era in procinto di mettere in cantiere un film documentario con solide basi storico documentali.

La forza del Gay è avere,come dici tu,una pluridecennale esperienza maturata in ambito militare,una grande passione e cultura marinaresca (la moglie ha scritto un libro sui loro viaggi a bordo del Dedalus) e,soprattutto,la possibilità di prototipare in casa quello che gli serve,avendo uomini e mezzi atti allo scopo; neanche Delauze aveva questa peculiarità,pur essendo uno dei massimi ricercatori di relitti.

Non tutti sanno che ogni estate il Gay parte da La Spezia per andare a zonzo per il Tirreno testando nuove apparecchiature alla ricerca di relitti,di cui segnala poi il ritrovamento alle competenti autorità.

Per il Transylvania e altri in zona è andata così,servirono come test in previsione del lavoro sulla Roma (info da conferenze e dibattiti sul tema).

 

mi sai indicare il libro per favore.

non mi dispiacerebbe leggerlo e chissà... :ph34r:

Link to comment
Share on other sites

L'ho notato sfogliando un catalogo,in rete non lo trovo,appena lo ripesco ti faccio sapere.

Nel frattempo,questo è il sito del Dedalus :

 

http://www.azionemare.org/

 

Edit (per non aggiungere post inutili) : ho scritto direttamente all'ind. del sito,appena rispondono ti giro in pvt le info.

Edited by Naumachos
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.8k
×
×
  • Create New...