Jump to content

Discussione Mod Reinforced Alert


R.Hunter

Recommended Posts

E presente un bug grave che affligge tutte le nuove unita' diesel elettriche NATO, a quanto pare il LADA ne e' immune.

Se mentre giocate accedete alla USNI o al menu' Options e poi ritornate nel gioco vedrete che le schermate sonar sia in

broadband che in narrowband sono congelate. E non ce' modo di ripristinarne il funzionamento regolare.

Edited by goldorak
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 1.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

E presente un bug grave che affligge tutte le nuove unita' diesel elettriche NATO, a quanto pare il LADA ne e' immune.

Se mentre giocate accedete alla USNI o al menu' Options e poi ritornate nel gioco vedrete che le schermate sonar sia in

broadband che in narrowband sono congelate. E non ce' modo di ripristinarne il funzionamento regolare.

 

A me tutti gli ssk NATO funzionano regolarmente, nessun problema riscontrato! :s02:

 

Potresti scrivere tu, visto che hai partecipato ai vari testing, e a conferma di tutto ciò che ho detto c'è anche il fatto che (puoi controllare tu dal manuale delle armi del mod RA) che il siluro del "SEA LANCE" è un MK-50 con una testata pari a 45 KG

mentre il siluro dello STALLION è il "APR-3ME" che ha una testata di 76 KG cioè quasi il doppio....

perciò lo STALLION dovrebbe fare quasi il doppio di danni.... invece non riesce ad affondare neanche un SUB di classe piccola. Mentre il "SEA LANCE" affonda tranquillamente anche un SSN.

 

Perciò ripeto QUESTO E' UN BUG, e anche molto grave

 

 

Modificarlo è semplice basta andare nelle caratteristiche del siluro e modificare la voce dei danni che fa... (è un valore numerico).

 

Paura eh adesso che abbiamo i subroc anche noi!!!! :s03: :s03: :s03:

 

Scherzi a parte, la cosa secondo me si compensa visto che i siluri usati da parte NATO sono gli MK50, la cui capacità di acquisizione è a dir poco pietosa...

Al di là del fatto che anche a me sembra che per un piccolo SSK dovrebbe bastare un siluro, bisogna ammettere che una corretta simulazione dei danni sarebbe complicatissima, e ad un certo punto qualche approssimazione bisogna pur farla...

Con At3 abbiamo senza dubbio preso coscienza di una cosa, e cioè che con quei settaggi i sub senza subroc sembravano menomati, e la dotazione di MK48 pareva preistorica rispetto alla potenzialità dei sub sovietici. Avreste dovuto vedere cosa si provava a poter essere beccati in qualunque momento senza alcuna possibilità di reagire...(beh, lo proverete!) Credo che i modders di RA abbiano provato a risolvere questo problema, e a correggere una situazione probabilmente irreale...voglio dire, se nella realtà gli USA, che sono tutt'altro che stupidi in materia, si sono affidati al 100% ai siluri tradizionali un motivo ci sarà...

Se poi per farlo hanno derogato su altri punti, depotenziando i subroc oltre il lecito...beh, è stata una scelta loro: la mia proposta è quella di testare bene la cosa e vedere se si tratta di una scelta effettivamente penalizzante per il gioco. In tal caso potremo anche proporre qualche correzione, ma diamoci un po' di tempo!

Edited by R.Hunter
Link to comment
Share on other sites

Estendi il towed array, gioca per qualche minuto.

Poi entra nel USNI o nella schermata options. Quando ritorni vedrai la schermata sonar congelata. :s02:

 

Avevi parlato genericamente di sonar e avevo fatto i test senza il towed array! :s68:

Confermo il problema, ma riguarda esclusivamente il towed array, gli altri sonar continuano a funzionare correttamente :s02:

Link to comment
Share on other sites

Master Drakken, o chi gentilmente per lui, sarebbe possibile riassumere prima della partita di questa sera quale sarà la MOD che utilizzaremo e con quali fix?

Su questa domanda faccio pressione anche io, imponendo il termine massimo del 1:00 altrimenti dovro disdire la mia partecipazione per questa sera :s05:

Link to comment
Share on other sites

Comunicazione di servizio: prego Sertore, Kalinin e Goldorak di tagliare da questa discussione e copiare in quella relativa alla missione di stasera i post relativi alla MOD, ai fix e alle piattaforme da usare, grazie! :s02:

Edited by R.Hunter
Link to comment
Share on other sites

Per la questione dei subrocs, secondo me la gente si fa troppi problemi.

Ieri ho affondato un Type 212 con un singolo SSN-27-ASW. Che fa ora il modello funziona ? :s02:

Ci saranno piccole incongruenze qua' e la', ma dire che si tratta di un bug grave e' ingigantire un problema per la maggior parte trascurabile.

Alcuni sottomarini non si potranno affondare con un singolo subroc, se ne useranno due invece di uno capirai che differenza. E anche se un singolo subroc arrecca un danno del 80-90% l'unita' in questione sara' inutilizzabile. Quindi che venga affondato/distrutto o danneggiata per il 90% non fa alcuna differenza dal punto di vista pratico.

:s01:

Edited by goldorak
Link to comment
Share on other sites

Per la questione dei subrocs, secondo me la gente si fa troppi problemi.

Ieri ho affondato un Type 212 con un singolo SSN-27-ASW. Che fa ora il modello funziona ? smiley01.gif

Ci saranno piccole incongruenze qua' e la', ma dire che si tratta di un bug grave e' ingigantire un problema per la maggior parte trascurabile.

Alcuni sottomarini non si potranno affondare con un singolo subroc, se ne useranno due invece di uno.

 

Quando parlavo di complessità della simulazione dei danni, intendevo proprio che secondo me l'effetto dei siluri è un problema statistico: infatti ci sono molte variabili in gioco (tipo di siluro, tipo di sub, punto di impatto, angolo di impatto profondità ecc... ecc...).

Quindi è molto più realistico pensare che a volte (magari la maggior parte delle volte) un piccolo SSK sia affondato da un unico MK50 (o stallion) a volte invece no. Se i modders ci sono riusciti, tanto di cappello! E' infatti per verificare questo, che proponevo di darci tempo e testare... :s02:

Link to comment
Share on other sites

Scherzi a parte, la cosa secondo me si compensa visto che i siluri usati da parte NATO sono gli MK50, la cui capacità di acquisizione è a dir poco pietosa...

Al di là del fatto che anche a me sembra che per un piccolo SSK dovrebbe bastare un siluro, bisogna ammettere che una corretta simulazione dei danni sarebbe complicatissima, e ad un certo punto qualche approssimazione bisogna pur farla...

Con At3 abbiamo senza dubbio preso coscienza di una cosa, e cioè che con quei settaggi i sub senza subroc sembravano menomati, e la dotazione di MK48 pareva preistorica rispetto alla potenzialità dei sub sovietici. Avreste dovuto vedere cosa si provava a poter essere beccati in qualunque momento senza alcuna possibilità di reagire...(beh, lo proverete!) Credo che i modders di RA abbiano provato a risolvere questo problema, e a correggere una situazione probabilmente irreale...voglio dire, se nella realtà gli USA, che sono tutt'altro che stupidi in materia, si sono affidati al 100% ai siluri tradizionali un motivo ci sarà...

Se poi per farlo hanno derogato su altri punti, depotenziando i subroc oltre il lecito...beh, è stata una scelta loro: la mia proposta è quella di testare bene la cosa e vedere se si tratta di una scelta effettivamente penalizzante per il gioco. In tal caso potremo anche proporre qualche correzione, ma diamoci un po' di tempo!

 

Hai ragione. Chi in AT3 giocava sui sub Russi non aveva alcuna idea di come quelle piattaforme fossero avantaggiate rispetto alle unita' NATO, si incluso anche il Seawolf. L'Akula II-Improved era l'unita' piu' temibile in assoluto, non solo perche' i sensori erano superiori al 688i e leggermente inferiori a quelli del Seawolf, ma aveva la disponibilita' di fare attacchi a distanza con dei subrocs i quali avevano un cono di acquisizione magico.

Ma ovviamente quando si ha questo vantaggio raramente si analizza razionalmente le "incongruenze" del mod in questione.

 

Per quanto riguarda RA, i modders inizialmente volevano usare lo stesso modello di danni della simulazione Harpoon (quindi non hanno tirato ad indovinare i valori), tendendo conto di tonnaggio, del fatto che venga usata uno scafo in alluminio o meno, che usi uno scafo singolo per unita' di superfice, a doppio scafo per le unita' sottomarine etc....

I test condotti da loro hanno evidenziato pero' enormi problemi nella giocabilita', da cui e' nata la decisione di scalare verso il basso il danno dei subrocs.

Edited by goldorak
Link to comment
Share on other sites

A causa del mio scarsissimo inglese vi posto tutti i miei dubbi sugli armamenti ai quali rispondere (anche solo con un sì o un no)

 

SS-N-27 LAM (NATO Name)Per assicurarsi la loro entrata in terra ferma conviene farlo approcciandoli da zone costere basse ?

Bisogna SEMPRE indicare indicare in quale waypiont si trova il bersaglio tramite il “Destruct Range”

 

UGST Torpedo

Per la modalità Passiva si setta la profondità oltre i 10 metri ?

Per il Wake Mode si setta la profondità sopra i 10 metri ?

La modalità ASW+ASuW si ottiene con un “Ceiling” pari a 2 ?

La modalità ASuW si ottiene con un “Ceiling” pari a 3 ?

La modalità ASW si ottiene con un “Ceiling” oltre i 4 ?

Link to comment
Share on other sites

A causa del mio scarsissimo inglese vi posto tutti i miei dubbi sugli armamenti ai quali rispondere (anche solo con un sì o un no)

 

SS-N-27 LAM (NATO Name)Per assicurarsi la loro entrata in terra ferma conviene farlo approcciandoli da zone costere basse ?

Bisogna SEMPRE indicare indicare in quale waypiont si trova il bersaglio tramite il “Destruct Range”

 

I TLAM hanno qualche problema a colpire bersagli nell'entroterra. Molte volte vanno a colpire il terreno, ecco perche' da parte dei mission designers

e' consigliato mettere i bersagli sulle fiancate vicino al mare. Altrimenti ce' il rischio che i TLAM (russi o americani) non riescano a colpire il bersaglio anche se hanno le coordinate esatte. Mi ero accorto di questo problema durante la beta e l'avevo notificato, mi hanno detto che ci avrebbero lavorato su ma non ho ancora avuto il tempo di verificare se effettivamente hanno risolto.

 

Si, occorre sempre indicare quale waypoint si trova sul bersaglio e impostarlo tramite il destruct range. Ce' anche una quinta modalita' (modalita' mode 5) che consente al missile di andare di waypoint in waypoint, accende il radar per vedere se ce' il bersaglio, se non lo trova spegne il radar e va avanti al waypoint successivo.

 

 

UGST Torpedo

Per la modalità Passiva si setta la profondità oltre i 10 metri ?

 

Velocita' non oltre i 35 nodi e profondita' (depth ) impostata a piu' di 10 metri e sensore acustico su passivo.

 

Per il Wake Mode si setta la profondità sopra i 10 metri ?

 

Per il wake mode impostare sensore acustico su passivo con profondita' a meno di 10m (quindi 9m o 8m o etc...)

 

La modalità ASW+ASuW si ottiene con un “Ceiling” pari a 2 ?

 

Si, con il ceiling a 2m il siluro puo' colpire sia bersagli di superficie che sottomarini.

 

La modalità ASuW si ottiene con un “Ceiling” pari a 3 ?

 

Si, in questa modalita' il siluro puo' colpire soltanto bersagli di superficie.

 

La modalità ASW si ottiene con un “Ceiling” oltre i 4 ?

 

Si settando il celing a 4 o piu' metri il siluro non sara' in grado di colpire unita' di superficie.

Edited by goldorak
Link to comment
Share on other sites

Hai ragione. Chi in AT3 giocava sui sub Russi non aveva alcuna idea di come quelle piattaforme fossero avantaggiate rispetto alle unita' NATO, si incluso anche il Seawolf. L'Akula II-Improved era l'unita' piu' temibile in assoluto, non solo perche' i sensori erano superiori al 688i e leggermente inferiori a quelli del Seawolf, ma aveva la disponibilita' di fare attacchi a distanza con dei subrocs i quali avevano un cono di acquisizione magico.

Ma ovviamente quando si ha questo vantaggio raramente si analizza razionalmente le "incongruenze" del mod in questione.

 

Per quanto riguarda RA, i modders inizialmente volevano usare lo stesso modello di danni della simulazione Harpoon (quindi non hanno tirato ad indovinare i valori), tendendo conto di tonnaggio, del fatto che venga usata uno scafo in alluminio o meno, che usi uno scafo singolo per unita' di superfice, a doppio scafo per le unita' sottomarine etc....

I test condotti da loro hanno evidenziato pero' enormi problemi nella giocabilita', da cui e' nata la decisione di scalare verso il basso il danno dei subrocs.

 

Non sono proprio d'accordo eh, il cono d'acquisizione di quasi tutti i siluri russi fa abbastanza pietà rispetto agli mk48, sia nel gioco originale che in at3.

Di contro c'è pure da dire che i subrock russi sono l'unica arma a lungo raggio che hanno a disposizione, l'autonomia dei 53 dell'akula è ridicola rispetto a quella di un mk48, a volte ci si ritrova costretti ad usare i subrock dato che è l'unica arma che arriva a tali distanze... ricordo però che non hanno filoguida e una capacità di acquisizione ridicola, serve quindi una soluzione di tiro perfetta perchè il lancio vada a buon fine, apparte casi fortuiti o di ottime condizioni acustiche ne ho sempre dovuti impiegare più di uno, se non 3 o 4, in diverse probabili soluzioni per colpire il bersaglio con almeno uno di essi... diciamo che con il passare del tempo abbiamo imparato ad usarli :s10:

 

Ora non vorrei dire castronerie, perche non ne sono sicuro ma secondo me una cosa irreale nel gioco è l'incredibile rumore che fa un siluro al momento del lancio e durante tutto il suo tragitto, anche ad alte distanze il TIW è sempre notificato e poi con tutta tranquillità ci si può trovar fuori rotta etc... il grave deficit per gli mk48 è questo, io credo che nella realtà se si dovesse lanciare un siluro da un elevata distanza, questo verrebbe lanciato a basse velocità per poi farlo accelerare solo quando vicino al bersaglio in modo che questo fosse sentito solo alla fine, o a metà strada, dal nemico in modo da dargli meno preavviso... questa cosa non è implementata in DW e la velocità dei siluri in corsa non è modificabile... ma non sono sicuro che nella realtà si possa...

Link to comment
Share on other sites

La velocita' dei siluri non cambia in maniera continua, ma almeno in RA i siluri hanno due velocita', quella di ricerca e quella di attacco.

Quando perdono il contatto riducono la velocita' per continuare la ricerca, se poi lo riagganciano zac aumentano a velocita' di attacco e non lo mollano piu' fino a colpirlo o finche' il sub/nave non e' riuscito ad evaderlo e il ciclo ricomincia.

Link to comment
Share on other sites

Non sono proprio d'accordo eh, il cono d'acquisizione di quasi tutti i siluri russi fa abbastanza pietà rispetto agli mk48, sia nel gioco originale che in at3.

Di contro c'è pure da dire che i subrock russi sono l'unica arma a lungo raggio che hanno a disposizione, l'autonomia dei 53 dell'akula è ridicola rispetto a quella di un mk48, a volte ci si ritrova costretti ad usare i subrock dato che è l'unica arma che arriva a tali distanze... ricordo però che non hanno filoguida e una capacità di acquisizione ridicola, serve quindi una soluzione di tiro perfetta perchè il lancio vada a buon fine, apparte casi fortuiti o di ottime condizioni acustiche ne ho sempre dovuti impiegare più di uno, se non 3 o 4, in diverse probabili soluzioni per colpire il bersaglio con almeno uno di essi... diciamo che con il passare del tempo abbiamo imparato ad usarli :s10:

 

Hai ragione sul fatto che i subrocs russi siano l'unica arma a lungo raggio di cui dispongono.

Resta tuttavia il fatto che durante tutte le partite che abbiamo giocato non ci sono mai state situazioni in cui un Akula attaccasse direttamente un sottomarino NATO a 20/30nm di distanza, fuori dalla portata dei suoi siluri. Ma forse non ricordo bene. Quindi allo stato attuale le distanze di attacco in genere sono molto piu' piccole di 20/30nm credo che 16nm fosse il massimo, e si potrebbero usare benissimo i siluri ma i commandanti russi preferiscono usare i subrocs. Non gli si puo' dare torto. Alla fin fine i comandanti russi usano i subrocs sia per gli attacchi a lungo raggio che quelli a corto raggio perche' hanno un vantaggio indiscusso rispetto ai siluri. :s01:

 

 

Ora non vorrei dire castronerie, perche non ne sono sicuro ma secondo me una cosa irreale nel gioco è l'incredibile rumore che fa un siluro al momento del lancio e durante tutto il suo tragitto, anche ad alte distanze il TIW è sempre notificato e poi con tutta tranquillità ci si può trovar fuori rotta etc... il grave deficit per gli mk48 è questo, io credo che nella realtà se si dovesse lanciare un siluro da un elevata distanza, questo verrebbe lanciato a basse velocità per poi farlo accelerare solo quando vicino al bersaglio in modo che questo fosse sentito solo alla fine, o a metà strada, dal nemico in modo da dargli meno preavviso... questa cosa non è implementata in DW e la velocità dei siluri in corsa non è modificabile... ma non sono sicuro che nella realtà si possa...

 

Ma ci sono siluri che possono essere lanciati a bassa velocita' che non creano cosi' tanto rumore. E tutta questione di scelte. E si questo e' implementato in DW.

Link to comment
Share on other sites

Grazie Goldrak

 

I TLAM hanno qualche problema a colpire bersagli nell'entroterra. Molte volte vanno a colpire il terreno, ecco perche' da parte dei mission designers

e' consigliato mettere i bersagli sulle fiancate vicino al mare.....

 

Già, l'ho notato. Inizialmente pensavo fossi io a sbagliare. Addirittura con sub in superficie, fermo e con traiettorie dei TLAM praticamente identiche uno va a sbattere e l'altro no.

 

Velocita' non oltre i 35 nodi e profondita' (depth ) impostata a piu' di 10 metri e sensore acustico su passivo.....

 

Perfetto, nel manuale mi sfugge questa frase "If the speed of cruise exceeds 35 kts, at enabled of a passive sensor control a torpedo

automatically to be set search speed to 35 kts."

Con l'UGST settato in Passivo se la mia velocità di crociera va oltre i 35 nodi cosa succede di preciso ?

 

Grazie

Edited by Von Faust
Link to comment
Share on other sites

Perfetto, nel manuale mi sfugge questa frase "If the speed of cruise exceeds 35 kts, at enabled of a passive sensor control a torpedo

automatically to be set search speed to 35 kts."

Con l'UGST settato in Passivo se la mia velocità di crociera va oltre i 35 nodi cosa succede di preciso ?

Grazie

 

Se lanci un siluro in modalita' passiva con una velocita' superiore ai 35 nodi, automaticamente la sua velocita' viene riportata a 35 nodi, che e' la massima velocita' di ricerca per un UGST in modalita' passiva.

Tutto qui. Se lanci il siluro a 30 nodi non succede niente, se lo lanci a 25 nodi non succede niente, se lo lanci a 40 nodi la velocita' viene diminuita a 35 nodi soltanto durante la fase di ricerca. In fase di attacco invece il siluro accelera fino a 40 nodi in modalita' passiva, e 50 nodi in modalita' attiva.

Edited by goldorak
Link to comment
Share on other sites

Non sono proprio d'accordo eh, il cono d'acquisizione di quasi tutti i siluri russi fa abbastanza pietà rispetto agli mk48, sia nel gioco originale che in at3.

Di contro c'è pure da dire che i subrock russi sono l'unica arma a lungo raggio che hanno a disposizione, l'autonomia dei 53 dell'akula è ridicola rispetto a quella di un mk48, a volte ci si ritrova costretti ad usare i subrock dato che è l'unica arma che arriva a tali distanze... ricordo però che non hanno filoguida e una capacità di acquisizione ridicola, serve quindi una soluzione di tiro perfetta perchè il lancio vada a buon fine, apparte casi fortuiti o di ottime condizioni acustiche ne ho sempre dovuti impiegare più di uno, se non 3 o 4, in diverse probabili soluzioni per colpire il bersaglio con almeno uno di essi... diciamo che con il passare del tempo abbiamo imparato ad usarli :s10:

 

ohh, finalmente ... STRA-QUOTO, :s02:

 

sapete leggendo gli ultimi commenti mi sembrava di vivere in un altro forum ... FANTA-SOM... , va bene dire le proprie opinioni, ma dire cose di pura fantasia questo poi...

 

comunque ancora non ho ricevuto una risposta seria alla domanda che avevo posto...

come fa un siluro MK50 ad essere più "letale" di un "APR-3ME" che ha quasi il doppio di testata....

a domanda semplice ... risposta semplice....

Lo so un altro pò si dirà che il SEAWOLF è "poco" più silenzioso di un ALFA ecc ecc....

Un consiglio, andate a leggervi le moderne dottrine che hanno impiegato le superpotenza durante la guerra fredda... documentarsi fa bene prima di scrivere... a meno che non vogliamo fondare il "FANTA-SOM" .

Link to comment
Share on other sites

Marco hai avuto una risposta più che seria :s02: :

secondo me al momento non siamo in grado di dire che un MK50 è più efficace di un APR-3ME, perchè credo sia una cosa da valutare su base statistica. Quando per 10 volte un MK50 avrà fatto centro al primo colpo e un APR-3ME no, allora ne trarremo le opportune conclusioni e ti darò pienamente ragione. Per quanto riguarda i miei test con gli MK50, ne ho effettuati 2: la prima volta ho distrutto l'obiettivo (un Daphne) al primo colpo, la seconda, con una nave a 2-3 miglia, non c'era verso che lo agganciasse, pur passandogli a meno di 1 nm puntava sempre dritto sulla nave....

 

Quello su cui non sono d'accordo è che gli APR-3ME abbiano un cono di acquisizione ridicolo: basta vedere i colpi che ha messo a segno Sergio su di me nelle ultime missioni. In un caso erano tutt'altro che millimetrici: 1400 yds non sono moltissime, ma stiamo pur sempre parlando di un subroc...da quella distanza non ho avuto scampo: se mollate un MK50 alla medesima distanza, avete quasi sbagliato il lancio.... :s02:

Link to comment
Share on other sites

Quello su cui non sono d'accordo è che gli APR-3ME abbiano un cono di acquisizione ridicolo: basta vedere i colpi che ha messo a segno Sergio su di me nelle ultime missioni. In un caso erano tutt'altro che millimetrici: 1400 yds non sono moltissime, ma stiamo pur sempre parlando di un subroc...da quella distanza non ho avuto scampo: se mollate un MK50 alla medesima distanza, avete quasi sbagliato il lancio.... :s02:

 

Beh insomma, 1400yds sono poco più di mezzo miglio, non mi pare una gran capacità di acquisizione... ricordo poi che la distanza di attivazione settabile per i subroc è appunto in miglia, un margine d'errore di 2000yds per gradino, non molto semplice quindi azzeccare la distanza di lancio giusta su una soluzione dalla lunga distanza... ricordo giusto un lancio su di te Hunter, impostai 2 subroc ad una distanza tipo 19 e 21 nm, tu eri giusto in mezzo ovvero 20nm giuste, 2000yds da ciascun siluro e nessuno dei 2 ti agganciò... c'è da dire inoltre che avere una soluzione precisa a 20nm di distanza è già un impresa.

Mentre gli mk50 lanciati dall'eli li puoi impostare sia con ricerca snake, che non è poco, e lo puoi mollare in testa precisi al bersaglio aiutandoti con qualche boa attiva, un lusso che un sub non si può permettere... diciamo che tra APR3 e MK50 il paragone è un po' estremo.

 

Ultima cosa che mi è venuta in mente, nei bassi fondali la storia comunque cambia, li il vantaggio è tutto americano dato che i subroc si piantano sul fondo se il lancio è troppo lungo...

Link to comment
Share on other sites

Ultima cosa che mi è venuta in mente, nei bassi fondali la storia comunque cambia, li il vantaggio è tutto americano dato che i subroc si piantano sul fondo se il lancio è troppo lungo...

 

No, in acque basse i subrocs possono ancora dire la loro visto che entrano in acqua dolcemente grazie al paracadute ed hanno un alta probabilita' di non schiantarsi sul fondale. :s02:

Edited by goldorak
Link to comment
Share on other sites

come fa un siluro MK50 ad essere più "letale" di un "APR-3ME" che ha quasi il doppio di testata....

a domanda semplice ... risposta semplice....

 

Sara' stato un colpo fortunato per l'MK50. Cosa vuoi che ti dica ? Che il sistema dei danni fa schifo ? Che AT3 e' meglio ?

Te l'ho gia' detto, se un singolo test ti ha convinto dell'assoluta inadeguatezza del mod, io non cerchero' di convincerti del contrario.

Coloro che useranno a fondo il mod per svariati mesi potranno valutare se effettivamente ce' qualcosa che non va nel sistema dei danni.

Link to comment
Share on other sites

Beh insomma, 1400yds sono poco più di mezzo miglio, non mi pare una gran capacità di acquisizione... ricordo poi che la distanza di attivazione settabile per i subroc è appunto in miglia, un margine d'errore di 2000yds per gradino, non molto semplice quindi azzeccare la distanza di lancio giusta su una soluzione dalla lunga distanza... ricordo giusto un lancio su di te Hunter, impostai 2 subroc ad una distanza tipo 19 e 21 nm, tu eri giusto in mezzo ovvero 20nm giuste, 2000yds da ciascun siluro e nessuno dei 2 ti agganciò... c'è da dire inoltre che avere una soluzione precisa a 20nm di distanza è già un impresa.

Mentre gli mk50 lanciati dall'eli li puoi impostare sia con ricerca snake, che non è poco, e lo puoi mollare in testa precisi al bersaglio aiutandoti con qualche boa attiva, un lusso che un sub non si può permettere... diciamo che tra APR3 e MK50 il paragone è un po' estremo.

 

Bisogna intendersi: io stavo parlando delle caratteristiche dei siluri, non delle modalità di impiego. E' chiaro che il lancio da un eli può essere molto più preciso di quello da un sub (già per il P3c la cosa si fa più dura), ma il punto è confrontare i due siluri lanciati entrambi da sub, com'è possibile fare adesso. Insomma, mi sembra che come capacità di acquisizione siamo lì, secondo me è un tantino migliore quello russo (chiaramente entrambi sono molto ma molto inferiori ad un MK48)

Poi il discorso che facevo è che un subroc in quanto tale ti dà la possibiltà di fare e pensare cose che con i siluri tradizionali non sono possibili: il confronto di un APR3 con un MK48 è improponibile, lo puoi farese mai con un 53...volendo fare un'analisi di questo tipo, si può dire che prima i MK48 vincevano nettamente il confronto con i 53, ma all'interno della stessa modalità d'impiego lancio tradizionale), mentre i subroc davano ai mezzi russi una modalità d'impiego completamente diversa e vincente. Fate una prova, andate a vedere nelle ultime missioni quanti affondamenti ci sono stati, chi li ha effettuati e con che siluri.

 

Geonosis: Hunter e Alex: (silex)

Wolfpack revenge: Drakken (eli) Hunter (subroc)

Wolfpack: Hunter (subroc)

Fox Hunt: nessun affondamento

Contest Sar: nessun affondamento

USS Artic. Hunter (stallion)

 

e potrei continuare a lungo...

 

vorrà pur dire qualcosa, no, oltre al fatto che il sottoscritto si è rimbecillito completamente.... :s68: :s68: :s68: :s03:

Link to comment
Share on other sites

Sara' stato un colpo fortunato per l'MK50. Cosa vuoi che ti dica ? Che il sistema dei danni fa schifo ? Che AT3 e' meglio ?

Te l'ho gia' detto, se un singolo test ti ha convinto dell'assoluta inadeguatezza del mod, io non cerchero' di convincerti del contrario.

Coloro che useranno a fondo il mod per svariati mesi potranno valutare se effettivamente ce' qualcosa che non va nel sistema dei danni.

 

Gold ma perchè sei così "estremista", io non sto dicendo che il mod non è valido,

anzi lo trovo ottimo per molti aspetti, solo che per quanto riguarda i subroc, si è deciso in modo arbitrario senza andare a guardare i dati reali...

 

il fatto che ultimamente siamo riusciti a fare dei bei centri con gli STALLION, non dipende da AT3, ma dal ns continuo miglioramento nel settaggio dei lanci.

 

Perciò la mia impressione è che si sia focalizzato solo sui subroc, allora scusa perchè non si decide di rendere più "rumoroso" il seawolf, o che ne so aumentare la portata dei siluri UGST,

o fare delle scelte da "GAMEPLAY" ???

 

Penso che per chi gioca coi simulatori, abbia iin comune la voglia di cercare di essere più vicini alla realtà... non di scegliere in modo arbitrario...

 

anzi così rischiamo di vedere aumentati i siluri in acqua... cosa che è poco realistica. Chi mi vieta di lanciare 4 stallion ???

Solo che così ci allontaniamo dalla realtà, e il ns simulatore diventa un bel ARCADE.

Link to comment
Share on other sites

ma vabbè nessuno ha detto che non puoi lanciare subroc...

 

alla fine se ne lanci due e tt e due prendono il bersaglio lo affondi quindi visto che lanci 4 stallion...che la potenza è minore o maggiore non è mica la fine del mondo

Edited by AleX24
Link to comment
Share on other sites

No, in acque basse i subrocs possono ancora dire la loro visto che entrano in acqua dolcemente grazie al paracadute ed hanno un alta probabilita' di non schiantarsi sul fondale. :s02:

 

Si ma in AT3 non c'era il paracadute... il discorso sullo sbilanciamento tra mezzi nato e quelli russi era nato da un commento di Hunter dove diceva che adesso si ragionerà in maniera diversa, ora che entrambe le fazioni hanno armi con caratteristiche simili probabilmente è avvantaggiato chi ha gli mk48 :s10:

 

vorrà pur dire qualcosa, no, oltre al fatto che il sottoscritto si è rimbecillito completamente.... :s68: :s68: :s68: :s03:

 

Su questo potrei darti ragione :s03: L'ultima volta che ho usato il 688i ho affontato Sergio che stava sull'akula :s03: :s03:

Scherzo eh...

Edited by Truffa
Link to comment
Share on other sites

Si ma in AT3 non c'era il paracadute... il discorso sullo sbilanciamento tra mezzi nato e quelli russi era nato da un commento di Hunter dove diceva che adesso si ragionerà in maniera diversa, ora che entrambe le fazioni hanno armi con caratteristiche simili probabilmente è avvantaggiato chi ha gli mk48 :s10:

 

 

D'accordo su AT3. Per RA io non sarei cosi' pessimista.

Le unita' Russe sopratutto il Lada e l'Akula II improved sono unita' assolutamente micidiali e alla pari delle migliori unita' NATO. Il Lada ad esempio a livello di armi si mangia letteramente qualsiasi sub diesel elettrico NATO. L'Udaloy e' un incrociatore senza pari, la fregata americana al confronto e' una scatola di fiammiferi. Un singolo colpo e va a fondo.

Inoltre tutti mi citate sempre i MK48 Adcap, ma la maggior parte dei sottomarini NATO non imbarca MK48 Adcap ma siluri meno avanzati. Sia nel range, che nel sensore di acquisizione. Per esempio, lo Spearfish siluro temibile del Trafalgar ha una portata (alla massima velocita') che essenzialmente il 50% di quello di un MK48. Non puo' fare attachi a lunga distanza a meno di voler ridurre drasticamente la velocita' di ricerca/attacco. Il Tigerfish e' ancora peggio.

Insomma veramente leggete un po' tutto l'armamentario NATO e troverete che a parte i sottomarini nucleari Americani il resto delle unita' NATO (Diesel elettrici Type 212 IT/DE, Harushio, Collins e sottomarini nucleari della classe Trafalgar) e' meno favorita rispetto alle unita' Russe.

Un'altra cosa, tutte le unita' Russe hanno la possibilita' di lanciare subrocs, da parte NATO soltanto il Virginia ne' e' capace. Ok ce' lo Sturgeon, ma e' pesentamente limitato come sottomarino. Quindi anche qui avete un vantaggio non proprio trascurabile.

:s01:

 

Per quanto riguarda l'impossibilita' di affondare sottomarini con un singolo subroc, pazienza cambierete tattica. O ne lanciate svariati, oppure ne lanciato uno per incapacitare parzialmente l'avversiario e poi lo finite a colpi di siluri. Quello che voglio dire e' che non e' certamente un problema insormontabile.

Edited by goldorak
Link to comment
Share on other sites

Anche il Lada aveva il problema del doppio periscopio, che alla fine, a forza di fare esperimenti i periscopi assegnabili sono diventati 3 :s68:

 

Probabilmente serve una sessione di bugtesting specifica per il multistation, se ho tempo questo fine settimana caccio su DW anche sul portatile e faccio delle prove poi faccio rapporto :s02:

Link to comment
Share on other sites

Non solo... sembra che anche il bug report di ieri notte di Goldorak sia stato affrontato e risolto! :s07:

 

Сообщение от goldorak

During multiplayer multistation several new bugs were uncovered.

 

1 - It is impossibile to do multistation on the Virginia, as the firing station is never listed as one of the stations to be assigned.

 

2 - On the Akula Gepard you cannot assign the laser finder station (F10 station).

 

OK.

 

We eliminate this bug.

Link to comment
Share on other sites

Volevo scriverlo sul forum di Red Rogers ma col mio inglese meglio lasciar perdere, mi affido gentilmente a Gold i cui post hanno sicuramente più peso nel loro forum :

nel 688i quando Hunter (?) ha alzato l'ESM ha visto alzarsi nel modello 3D il periscopio, questo perchè ho notato che l'ESM utilizza lo stesso file del modello 3d del periscopio, penso che si siano sbagliati.

Link to comment
Share on other sites

Tests con Capo Goldorak completati e bugs identificati ed esattamente circoscritti! :s20:

 

Direi che al momento l'unica modalità di gioco in multiplayer sicura è quella non in multistation, almeno fino a quando non riceveremo le fixes ai problemi che abbiamo evidenziato ieri sera e che Ugo provvederà a notificare in maniera puntuale ai modders di RA. :s10:

 

Per il resto il gioco è radicalmente cambiato, e la possibile assenza dei ping dei siluri o dei sonar attivi che ha denunciato anche Truffa nel corso della missione di ieri sera è dovuta alla presenza di una nuova zona cieca negli schermi del sensore attivo di circa 50°-60° a poppa di ogni sottomarino. :s07:

 

Mi sa che dovremo sbatterci la testa un po' di volte prima di riuscire ad interpretare questa nuova MOD... :s02:

Link to comment
Share on other sites

Ho gia' informato i modders dei problemi e della possibile soluzione per correggere il multistation.

Spero che facciano un fix nel piu' breve tempo possibile.

 

Sembra che abbiano già risolto il problema anche se non distribuito il fix.

Sarà molto utile metterci sotto per scovare tutti i bug, comportamenti anomali etc etc. anche con sessioni supplementari in multiplayer durante la settimana.

Se poi Gold comunicherà il tutto ai modder di RA questi mi sembrano molto reattivi nel risolvere prontamente i vari problemi.

Link to comment
Share on other sites

Sembra che abbiano già risolto il problema anche se non distribuito il fix.

Sarà molto utile metterci sotto per scovare tutti i bug, comportamenti anomali etc etc. anche con sessioni supplementari in multiplayer durante la settimana.

Se poi Gold comunicherà il tutto ai modder di RA questi mi sembrano molto reattivi nel risolvere prontamente i vari problemi.

 

Io sono disponibile questo martedì sempre alle 21.00 per far un test completo armi ASW/ASUW/AAW/STRIKE

 

Fatemi sapere.

Link to comment
Share on other sites

ugo il sub giapponese non ha sam...è proprio o è un bug :s12:

 

 

L'Harushio ha i sam. Prima di far partire la missione occorre sempre andare nella schermata del weapons loadout, altrimenti spuntano

problemi come quello che hai sperimentato. Da questo punto di vista RA funziona come AT3. Anche in AT3 per evitare problemi occorreva

andare nella schermata del caricamento delle armi prima della missione.

Link to comment
Share on other sites

Io sono disponibile questo martedì sempre alle 21.00 per far un test completo armi ASW/ASUW/AAW/STRIKE

 

Fatemi sapere.

 

Sei fai test per obiettivi strike, ricordati di metterli nella fiancata delle montagne vicino al mare e mai in cima, perche' i TLAM e gli equivalenti russi hanno problemi a seguire il terreno ed il piu' delle volte si schiantano senza colpire alcunche'. Ce' anche scritto nella documentazione.

Per colpire obiettivi in cima si devono usare o gli elicotteri oppure i pattugliatori marittimi.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522k
×
×
  • Create New...