Jump to content

Attuatori Elettromagnetici


sevmash

Recommended Posts

Buongiorno a tutti i Comandanti.

Mi chiedevo se qualcuno di voi ha già usato degli attuatori elettromagnetici per movimentare superfici di comando, cannoni ecc.

Sono in procinto di iniziare la conversione di un Kilo della trumpeter (aiutato dal gentilissimo bilanciozero) e avevo pensato di usare questo sistema per evitare leverismi e inversori di moto varii per i TO AV.

Pensavo semplicemente di connettere i due fili dell'elettrobobina ai contatti del motore del servocomando che userò per i TO AD.

Per chi non avesse presente, parlo di questo aggeggio:

http://it.youtube.com/watch?v=gIRaO97QWI0

Cosa ne pensate?

 

Ciao

 

Francesco

Link to comment
Share on other sites

:s06: uhmmmm..... ho letto QUESTO trafiletto sugli attuatori.... il fatto che non tornino alla posizione "zero" potrebbe essere un problema. se pensi poi che la tiranteria deve essere resa stagna da un soffietto in gomma o con l'uso di o-ring, il fattore potenza diventa di una certa rilevanza.....

Link to comment
Share on other sites

Andrea, quale tiranteria?

Anzi, il bello è proprio quello: non c'è alcuna tiranteria di cui preoccuparsi perchè se lo fai come nel video di youtube, utilizzi l'asse che passa in mezzo alla bobina per montarci sopra, diciamo i timoni orizzontali avanti.

Per quanto riguarda il ritorno, ho intenzione di connettere la bobina ai contatti del motore del servocomando in modo da utilizzare il segnale di ritorno del motore stesso, poi se non è abbastanza si può mettere un altro piccolo magnete vicino alla bobina per far centrare il magnete interno alla bobina.

Dell'acqua se ne fregano sia il magnete che la bobina che ha uno smalto isolante.

Gli attuatori sono veramente utili perchè li puoi fare con poca spesa esattamente come ti servono.

Per saperne di più sul loro funzionamento generale vi invito a leggere questa pagina del grande Graham Stabler:

http://www.rcgroups.com/forums/showthread.php?t=185270

 

Ciao,

 

Francesco

Edited by sevmash
Link to comment
Share on other sites

:s20: hai ragione!!! direttamente a mollo e collegato alle parti mobili......

uhmmmmmmm.........la cosa è da approfondire........ :s41:

Edited by andreavcc
Link to comment
Share on other sites

  • 7 years later...

sevmash, dopo quanto hai scritto non puoi più sottrarti al tuo destino.... :biggrin:

 

dicci tutto su questi attuatori magnetici, dimensioni, voltaggio, capacità.....

Link to comment
Share on other sites

Anzitutto ho usato l'elettronica del Graupner mini beast mettendo però una lipo da 400mAh.

L'attuatore è invece quello del silverlit Palm-Z e ha 80 Ohm mentre il magnete è al neodimio, 2x2mm.

Negli orologi al quarzo da parete ci sono bobine il cui filo può essere utilizzato per farsi gli attuatori.

Qui trovate il build log del modello:

http://forum.sub-driver.com/forum/builder-threads/2911-cartoon-scale-working-paper-model-of-s503-pietro-calvi

Per un tutorial sugli attuatori consiglio:

http://www.rcgroups.com/forums/showpost.php?p=1743774&postcount=3

Link to comment
Share on other sites

Grazie Andrea, ho fatto colpo su Big Dave solo perchè mi son dato una mossa...

D'altronde arrivavo col fuoco sacro dopo aver concluso un'altra stagione da manutentore di barche a vela, avendo il progetto in testa ho dovuto solo costruirlo.

Da notare come all'inizio intendessi fare lo scafo idrodinamico in cartoncino nero impregnato di epossidica... Un fiasco totale!

Devo dire che comunque l'ottimo Maxmodifica mi ha dato non pochi spunti.

Link to comment
Share on other sites

  • 8 months later...

spettacolare! :ohmy:

mi spieghi bene? il magnete o attrae portando il timone in una posizione oppure respinge portandolo dall'altra..... come hai realizzato il ritorno a zero?

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

sono curioso anche io.

 

A me viene in mente il seguente sistema:

 

il ritorno a 0 con un solo magnete e una sola bobina potrebbe essere realizzato pilotando la bobina con un segnale a frequenza alternata (sinusoidale) o con un PWM +V/-V con duty cycle del 50%, suppongo che il circuito di potenza della bobina sia realizzato con un H bridge.

 

La frequenza deve essere sufficientemente elevata da evitare che il magente possa ruotare tra una semionda e quella successiva.

 

Forse modulando opportunamente il duty cycle e la frequenza del PWM si potrebbe anche fare in modo di posizionare il magnete ad un angolo intermedio tra tutto destra, centro e tutto sinistra.

 

Lo svantaggio che vedo è che in questo modo la bobina verrebe alimentata in continuazione, anche quando è richiesto che l'attuatore sia fermo.

Link to comment
Share on other sites

In genere il ritorno a zero non serve: il flusso dell'acqua attorno al timone è sufficiente per farlo tornare in posizione neutra( se uno non esagera con la compensazione), come sul Pietrino Calvi.

Sull' Haddock l'ho voluto mettere per vedere se riuscivo... E' semplicemente un frammento di magnete al neodimio messo alla radice di un T.O. AD.

La bobina è da 150 Ohm e il magnete è uno di quelli che si trovano dentro i motori coreless da 6mm.

Per usarlo bisogna estrarre il magnete dal motore e usare una pinza per togliergli le boccole per l'asse.

Come asse ho usato un pezzo di tondino d'ottone da 1mm, localmente ispessito con una goccia di stagno poi tornita per adattarsi al foro del magnete.

Ho quasi finito l'Akula della Hobby Boss e gli ho montato un'ulteriore evoluzione di questo sistema: l'asse al centro della poppa diventa un'ellisse per far passare l'asse del motore che è ridotto e così non soffre. Questo Akula è anche il test per un'altra mia idea che è il wtc a paratia viaggiante: semplicemente la paratia prodiera va avanti per espellere l'acqua e indietro per imbarcarla, usando il normale meccanismo del pistone.15252718_10210730907371619_334161287738215252736_10210730919771929_1127467622599

Link to comment
Share on other sites

  • 2 years later...

Sevmash,

vedo solo ora, ma certamente ti faccio i miei complimenti.

Direi che naviga molto bene!

Magari ci fai vedere anche qualche foto più da vicino?

 

Oltre agli attuatori elettromagnetici, mi incuriosisce il WTC a paratia viaggiante. Dal video sembra funzionare bene, ma ti chiedo: visto che questo dispositivo si trova a prua, non è che il modello è appruato in immersione e appoppato in emersione?

Come l'hai bilanciato? Hai tenuto tutto il WTC molto indietro, e la zavorra pure? (In modo da tenere più indietro anche il volume della zona allagabile? A me verrebbe in mente questo...)

 

Comunque complimenti, ottimo lavoro!

Link to comment
Share on other sites

Grazie Ocean's.

Ecco il link al thread su RCGroups: https://www.rcgroups.com/forums/showthread.php?2795922-Hobby-Boss-1-350-Akula-conversion

 

Il WTC a paratia viaggiante era un' idea carina per imbarcare ben 21cc di acqua in un WTC piccolissimo ma purtroppo era abbastanza al limite: un bel giorno s' impuntò il pistone e ciò fece saltare il ponte ad H della ricevente che usavo allora. Alla fine l' ho rifatto recentemente  con una siringa che imbarca solo 9cc ma ci ha guadagnato un sacco in affidabilità. Si, per il bilanciamento ho fatto come dici tu.

 

Domenica 28 Aprile sarò a Lecco, al raduno in Canottieri. Porto il Pietrino Calvi, il Kuzbass e il minuscolo Haddock con 2,5 canali...

https://forum.rc-sub.com/forum/builder-threads/124349-uss-haddock-ssn-621-in-1-350-2-5-ch-conversion

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44.9k
    • Total Posts
      521.4k
×
×
  • Create New...