Jump to content

Batiscafo Radio Comandato NAUTILUS


darth

Recommended Posts

Ciao ragazzi,

ieri al laghetto dell'EUR a Roma si è svolto un incontro x navimodellisti, erano anni che non c'era modo di far navigare i modelli nel laghetto, e tra le navi c'era anche un modello di battiscafo Nautilis RC pubblicato dalla Hachette appena posso "posto" il link con le foto

tra l'altro anche il C.te Steffsap era presente all'evento e ha fatto le foto il link della discussione è:

http://www.betasom.it/forum/index.php?show...c=28023&hl=

su Modellismo Dinamico

 

 

Saluti

 

Claudio

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 496
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Esattissimo, HighZed

 

La telecamera va a prua, dietro il tappo trasparente dello scafo "resistente" (wtc).

Davanti a questo tappo trasparente c'è ancora tutto il compartimento a libera circolazione di prua, che finisce con la bolla trasparente esterna, ed è tutta roba piena d'acqua.

Gli oblò sui fianchi dello scafo esterno sono solo estetici, perchè al loro interno ci sono ancora 2 cm di spazio allagabile prima di arrivare al wtc stagno.

Però non è proprio vero che gli oblò non servano a niente. Infatti, se si guarda dal primo oblò di destra, attraverso il wtc che è pure lui trasparente si vede il "semaforo" dei 3 LED che segnalano lo stato del circuito di controllo dell'immersione.

E poi, visto che voi vorrete dare un tocco personale al vostro modello :s01: , perchè non mettere qualche luce lampeggiante di segnalazione dietro a questi oblo? Fa un bell'effetto...

 

 

... certo che già la definizione della telecamera sarà piuttosto scadente, se poi deve attraversare due plexiglass, scadrà ancora di più. Ma a che quota di sicurezza può arrivare? E non c'è pericolo che perda il segnale del radiocomando?

Link to comment
Share on other sites

he he rezan... :s25: non hai letto i post precendenti in cui parlavamo delle caratteristiche tecniche e presentavamo tutto il progetto...

Allora la telecamera non so che qualità ha, e neanche Ocean ce lo può dire credo perchè il suo ne è sprovvisto. Dalle immagini pubblicitarie sembra buona...

La quota operativa è cinque metri, quella massima strutturale 10, è davvero un botto perchè secondo me a un paio di metri già non lo vedi più...

Il segnale pare, mi dicono, raccontano, che arriva benissimo sott'acqua (a proposito Ocean che mi dici in proposito?) comunque è dotato anche, in supporto di una boa galleggiante che tramite cavo manda il segnale in caso per esempio di acqua salata che blocca maggiormente le onde.

 

Comunque è provvisto di tre sistemi di sicurezza, se uno solo si attiva automaticamente esegue un "blow ballast" torna su...

Succede se viene rilevata acqua nello scafo, se il segnale si perde, o se le batterie sono quasi scariche.

Link to comment
Share on other sites

Ciao, ragazzi!

 

Sulle sicurezze, non ho nulla da aggiungere alla precisa risposta di HighZed :s20:

 

In merito alle radio, la mia eperienza è che in acqua dolce il segnale radio ha "tenuto" 4 metri di immersione in piscina, anche se è vero quello che dice HighZed: dopo i 2 metri spesso è già difficile vedere il sub.

In acqua salata le onde non passano quasi per niente e servirà per forza la boa che l'Hachette ha sviluppato per il modello a fascicoli.

 

Riguardo alla telecamera, in effetti io sul mio sub ce l'ho, ma non ho la boa "ufficiale", che in negozio non vendono :s06: . Mi sono invece costruito una boa artigianale, che funziona benino solo in acqua dolce ma su cui ci sto ancora lavorando.

In merito alle immagini, la qualità è decente, anche se non sono un patito di audio-video e quindi non lo so giudicare con esattezza.

Più in dettaglio, sott'acqua succede che:

- c'è sempre un po' di particolato in acqua che fluttua davanti e confonde le immagini (o magari aggiunge fascino, per qualcuno...)

- i colori sbiadiscono un po' già a 1 metro sotto. La telecamera vede bene il rosso fuori dall'acqua, ma sotto inizia a prevalere il verde-blu, è logico.

- occorrerà trovare per tentativi (a mano) la messa a fuoco giusta perchè sott'acqua è leggermente diversa. Però una volta fatto non si tocca più.

- Il plexiglas non distorce l'immagine. Il pannello interno è piano e non dà problemi, quello esterno è sferico, ma è pieno d'acqua dai due lati e non dà rifrazione, anche perchè la posizione della telecamera coincide con il suo centro.

_________

 

Ribadisco infine una info che c'è sul sito di hachette. Il download delle possibili modalità video.

http://www.hachette-fascicoli.it/uploads/d...it_nautilus.pdf

per chi lo apre,

La modalità B2 =cavo video fino a riva, è quella del modello venduto in negozio

La modalità C2 = boa video per acqua dolce, è quella che io sto riproducendo con la mia boa artigianale

La modalità C3 = boa a doppia funzione, è l'unica utilizzabile per riprese video in acqua salata e verrà fornita nei fascicoli dall'Hachette

 

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Arrivato oggi!

Uscite 8, 9, 10

C'è poco da dire, vengono forniti i distanziali, quelli tra le ordinate e quelli di poppa, dadi, rondelle e due tiranti.

Si montano i due nuovi tiranti, quindi per ora sono in opera tre in tutto, poi si infilano alcune rondelle e alcuni dadi, ovvero di nuovo come in precedenza per l'altro tirante due che vanno in bloccaggio, e poi altri due su entrambi i tiranti dopo i distanziali.

I distanziali più lunghi invece, quelli interni per ora si impecettano. Insomma costruzione ancora alle fasi iniziali ma si riconosce già la struttura.

I fascicoli continuano un parte tecnica, ovvero il doppio scafo e l'immersione mista dinamica\statica. Poi una parte storica dove si illustrano i primi lavori della sommergibilistica al servizio delle marine. Si parla anche del Glauco italiano.

Ampio spazio è stato riservato, e questo mi ha colpito, ai materiali del Nautilus, si spiegano i vantaggi del tipo di alluminio usato, i diversi tipi di alluminio in lega, qualcosa sui bulloni e sull'acciaio di cui sono fatti e idem per le rondelle (addirittura il sistema di produzione (stampaggio da lastra). Si pone l'accento sul verso delle rondelle, ovvero la faccia piana e bombata e il loro corretto utilizzo.

I dadi sono di tipo molto particolare, con tanto di codice e materiale stampato su una faccia. Li avevo visti solo in campo aeronautico.

La qualità dei mateirali insomma sembra molto ben curata. Le istruzioni come al solito chiarissime e in alcuni punti ridondanti addirittura, le foto sono ben fatte e dove serve rielaborate con sovraimpressioni per far capire meglio.

Beh...i lavori procedono, lascio la parola agli altri costruttori impegnati.

Link to comment
Share on other sites

Ciao High!

 

anche se non sono un "costruttore" ma "uno che ha già costruito", partecipo con entusiasmo alla discussione...

Mi chiedevo solo: tu o Fly ce la fate a fare qualche foto, ne basta una o due, dei vostri lavori in corso, così per tenere aggiornati i Comandanti e far capire meglio cosa state effettivamente realizzando?

Non lo dico per me, che già conosco l'oggetto, ma per chi è curioso di vedere qualche immagine in più.

 

Fra l'altro, ho capito che state continuando a ricevere i pezzi della struttura esterna.

Questa struttura merita di essere vista perchè è un po' una caratteristica del Nautilus/Neptune, che ha appunto queste ordinate che legano il wtc allo scafo esterno in maniera molto pratica.

Invece, in tanti altri casi di adattamenti di modelli statici, il modellista si trova con un cilindro stagno (wtc) da una parte e con uno scafo esterno in plastica dall'altra, completamente separati e che non "quagliano" minimamente fra loro. Deve quindi inventarsi il modo di unire i due in maniera stabile, con supporti e squadrette che spesso sono un problema.

 

Qui invece la compatibilità è stat pensata fin dall'inizio e varrebbe la pena mostrarla (ammesso che ci sia già abbastanza roba da fotografare. Per esempio, avete già entrambe le ordinate esterne? Quelle sono fondamentali)

 

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

Ecco fatto... non so ancora bene come si postano le immagini, e inoltre sono di qualità un pò scarsa..ma rimedierò in futuro.

Vediamo intanto se riesco a postare :

spa0201sa4.th.jpg

 

spa0203zh5.th.jpg

 

spa0202ru7.th.jpg

Edited by HighZed
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Eccoci qua finalmente oggi mi è arrivato il pacco. Per ora confermo quello che ha detto High anche perchè ora so troppo stanco, appena ho tempo scrivo qualcosa di più e magari se ho la possibilità metto pure qualche foto. Per ora vi dico buonanotte e auguri a tutti di uno splendido 2009 :s51:

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Eccomi!

Anche io oggi ho ricevuto il pacco, fascicoli 11, 12 ,13. Non ho avuto il tempo di aprirlo ancora, lo farò presto con conseguente relativo post...

A tra poco!

Link to comment
Share on other sites

Salve rieccomi qua

ho appena aperto il pacco e ora vi elenco quelo che ci è stato spedito: fascicolo numero 11 con allegato la seconda ordinata esterna con altri due piedini di gomma con relative viti M3x12 a testa flangiata, con il numero 12 ci forniscono un po di utensileria e cioè 2 chiavi esagonali rispettivamente da 17 e 19, 3 chiavi a brugola e un barattolino di grasso, infine con il fascicolo 13 sono allegati altri 2 distanziali da 150 mm con relative rondelle. Bene questo è tutto, cerco di mettermi a lavoro il prima possibile e non appena combino qualcosa vi faccio sapere un saluto a tutti e mi raccomando partecipate numerosi c'è bisogno dell' aiuto di tutti

ciao

Link to comment
Share on other sites

Ed eccomi qui.

Fly ha già descritto il contenuto, in questa spedizione non abbiamo ricevuto nulla di "particolare", continua l'assemblaggio del "telaio". Molto interessanti le utensilerie, cioè le chiavi il grasso ecc...ma pero ora non ci servono.

Si montano i piedini di gomma sotto la base metallica che sia avvitano direttamente sulla seconda ordinata che abbiamo ricevuto, quindi ora abbiamo le due ordinate (nelle mie foto ne è presente ancora una per capirci) poi si montano i distanziali interni con le relative rondelle..e basta.

I fascicoli continuano la storia della sommergibilistica..si parla della prima guerra mondiale e poi ancora nozioni di sommergibilistica tecnica.

Istruzioni dettagliatissime anche troppo a volte ("...ora prendi con l'altra mano la vite xxx-xxx infilala li... :s03:" ).

Non ho altro da aggiungere per ora sinceramente, non ho avuto problemi ne dubbi e la struttura ancora è molto semplice.

Aspetto il commento di Fly e di Ocean. A proposito Ocean, poi ho messo le foto, avrai visto, che ne dici?

Link to comment
Share on other sites

Ciao Highzed :s55:

rieccoti qui, niente da aggiungere, sei stato completo nel descrivere il tutto, senti un po ma è una impressione mia o dalle foto sui fascicoli mi sembra che il tirante filettato superiore è più lungo di quelli inferiori. Magari è una stupidagine però volevo chiederti se hai avuto la stessa impressione

Link to comment
Share on other sites

Ciao Fly, ciao High

 

Tirante: non credo, i tiranti del mio sub sono tutti esattamente della stessa lunghezza.

 

Ecco invece qualche mio commento.

E’ chiaro che all’inizio le cose vanno avanti piano, però con queste ultime uscite siete praticamente al temine del telaio esterno (o manca ancora un tirante?)

Ad ogni modo, con la seconda ordinata bianca, la struttura esterna ha preso forma. Sarebbe bello mostrare una foto agli altri Comandanti, come hai già fatto tu HighZed (scusa, non ti avevo risposto: foto chiarissime :s20: )

Oltretutto, potremmo anche condividere qualche idea per possibili miglioramenti, vedi sotto(*)

Infine, avete notato che lo scafo esterno che hanno dato con il primo numero si monta sui fori laterali delle ordinate bianche? Montatelo ed avrete già un idea dello spazio interno disponibile.

________

 

(*) ed ora, ecco qualche idea per voi, Comandanti creativi, che penserete a rendere più efficiente il vostro battello con degli accessori esterni:

- luci esterne: magari una o due piccole torce stagne da sub?

- roll-bar, griglie di protezione, bracci manipolatori? (diciamo finti, per non complicare troppo…)

- predisposizione per agganciare un’ulteriore zavorra esterna regolabile per regolazione assetto di fino.

 

Tutte queste possibili migliorie dovrebbero essere agganciate alla struttura esterna, e la soluzione più comoda è fare qualche foro in più sulle ordinate bianche che avete appena ricevuto.

Visto che però non volete rovinare i pezzi appena ricevuti, perché non vi prendete uno o due doppioni del fascicolo delle ordinate? Io ve lo consiglio. Oltre che per miglioramenti, vi servirebbero anche come ricambi in caso di danni (se il Nautilus vi cade per terra, probabilmente lo scafo interno regge, ma le ordinate forse si romperanno e vi servirebbe il ricambio)

 

Spero di avervi dato qualche idea. :s01:

Intanto, buon lavoro...

Link to comment
Share on other sites

Ciao Highzed :s55:

rieccoti qui, niente da aggiungere, sei stato completo nel descrivere il tutto, senti un po ma è una impressione mia o dalle foto sui fascicoli mi sembra che il tirante filettato superiore è più lungo di quelli inferiori. Magari è una stupidagine però volevo chiederti se hai avuto la stessa impressione

 

Fascicolo 13 la prima foto vero? E' un'impressione tua :s02: Se noti mquella foto è fatta dall'alto, guarda lo scotch, e il tirante superiore è più vicino all'obiettivo, e quella foto è fatta con un grand angolo. Almeno così deduco. Comunque sia nella descrizione dei tiranti, sia negli schemi, sia nella verifica di quelli che abbiamo risultano della stessa lunghezza.

 

@Ocean :

posterò nuove foto quanto prima, e si confermo che manca un tirante ancora.

Lo scaf esterno ho già provato a posizionarlo :s41: infatti mi sono reso conto di ciò che dici.

vediamo le modifiche :

TORCIE ESTERNE : già pensato, comunque nei fascicoli si parla di una implementazione per l'illuminazione direttamente dall'interno a Led. Si potrebbe potenziare quello.

 

Roll-bar : mhhh dove esattamente? cosa intendi? Se aggiungiamo peso comunque dovremo riequilibrare tutto se non addirittura ridimensionare la cassa zavorra.

 

Griglie di protezione : Idem come sopra.

 

Bracci manipolatori : bella idea..ma a questo punto sarebbe il caso di farli funzionanti...I-Droid docet! vedremo, ma credo sarebbe un bel..CASINO!

 

ULTERIORE ZAVORRA : non ci avevo propio pensato...non so che dire ora al riguardo, conosco ancora solo su carta il progetto. Pensi sia necessaria?

 

Grazie per il consiglio dei doppioni, credo che lo farò. Ti chiedevo giusto qualche post fa che doppioni ci consigliavi.

comunque la thunder tiger ho saputo che fornisce pezzi di ricambio su richiesta.

Link to comment
Share on other sites

Ciao, HighZed.

 

Con il termine "roll bar", molto improprio, io intendevo la struttura esterna in tubi che puoi vedere in qualche sottomarino da ricerca, per sostenere vari accessori e per proteggere la cupola trasparente, come le protezioni in tubi d'acciaio sul muso di qualche SUV, per intenderci.

Fa molto l'aspetto di una macchina da lavoro e un po' meno di un sommergibile affusolato, ma magari gli dà più fascino.

Se ti può piacere, pensaci...

Griglie: stesso motivo, ma qui servono anche per impedire il contatto con eventuali alghe o rametti, specialmente a protezione dell'elica. Io penso che una griglia vicina all'elica la metterò, dopo che ho trovato avvolto sull'elica mezzo metro di filo da pesca con tanto di girella!

Per il peso, non ti preoccupare affatto! Ci sono tre contrappesi che saranno più di 600 grammi. Se anche ne lasci solo due e sostituisci il terzo con tutti gli accessori che vuoi, non c'è nessun problema. Il Nautilus ha un buon margine di crescita, basta che se monti qualcosa di extra rifai il bilanciamento e, soprattutto, non monti niente di troppo pesante sopra la linea di galleggiamento (altrimenti sì che per emergere ti servirà una cassa zavorra più grande)

 

Zavorra aggiuntiva: non dico che ce ne voglia di più, ma se per esempio sostituisci uno dei pesi con un contenitore con tanti piombini, avrai molte più possibilità di regolazione di fino.

 

Bracci funzionanti: e pensare che ci sarebbe anche il modo, però te lo spiego più avanti se no il post è troppo lungo!

 

Doppioni: vedrò di mettere giù una lista di quello che si potrebbe rompere (anche se in realtà io non ho mai rotto niente)

 

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ciao fly,

scusami ma non ho letto per un pò qui.

Comunque per ora io sto facendo poco, ho finito da poco Luna Rossa Rc e tempo fa feci I-droid.

Per il resto mi occupo di razzistica amatoriale.

 

Oggi mi sono arrivati i fascicoli 14-15-16

appena li apro e li monto posterò qui!

ciao ragazzi

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti,

ho appena finito il montaggio degli untimi pezzi che mi sono arrivati con questi ultimi fascicoli: n 14 - 15 -16 conteneti rispettivamente due distanziali a 94,2 mm+ 2rondelle + 4 dadi m6 , tirante da 416mm+ 6 rondelle + 4 dadi m6 , 1 flangia di poppa. Quest' ultima non è servita per il montaggio, sarà assemblata più avanti , per il resto niente di particolare si trattrava di montare l' ultimo tirante con i diatanziali.

Se qualcuno mi dice come fare, posso mettere delle foto

Saluti a tutti

Link to comment
Share on other sites

Eccomi qui...Fly ha già detto in sostanza tutto.

Si continua la struttura, cioè il telaio, già descritto. Si mettono i distanziali a poppa della centina e si monta il quarto tirante.

Poi c'è questa flangia che per adesso non è da montare, una bel pezzo di "plastica" molto pesante con diversi fori che sono accuratamente descritti secondo il loro futuro utilizzo. Questo pezzo è molto grosso e solido.

 

Per le foto :

Vai in un sito di file hosting (imageshack ad esempio) e li la carichi, dopo averla caricata ti da delle stringhe, ovvero url. Copi queste stringhe e poi qui sul forum posti una discussione ricopiandole, mi sembra che puoi inserirle direttamente nella finestra che ti appare con il comando post image.

Tuti i siti di hosting in realtà ti danno più di una stringa, alcune servono per altre funzioni, quando ho postato le foto ho fatto un paio di tentativi finchè non ho visto che la foto appariva nel forum. Prova, spero che qualcuno ti dia istruzioni più "ufficiali" altrimenti... Neanche io sapevo bene come fare

Link to comment
Share on other sites

Messaggio in bassa frequenza VLF 090222_2125

DA: Servizio Coordinamento DSRV - Codename: Ocean's One

A: USS HighZed - USS Flyfly

CC: Comando Betasom

OGGETTO: stato avanzamento lavori DSRV Nautilus

______

 

Buonasera, Comandanti!

Vedo che ormai avete messo insieme tutta la struttura esterna. Resto quindi in attesa di una bella foto! :s01:

Bene, a questo punto avete già ricevuto anche una flangia (quella dietro vero? ma tanto sono uguali...) Se le uscite vanno avanti con la logica giusta, con le prossime vi dovrebbero dare tutta la roba da montare su questa flangia, ovvero: guarnizioni, viti, presa d'acqua e squadrette dei servi.

Queste ultime sono quelle più delicate, e vi consiglio vivamente di prenderne un doppione perchè le squadrette, insieme ai timoni, sono i primi pezzi che saltano se il sottomarino prende una botta. (E' vero che di botte non se ne dovrebbero mai prendere, ma qualcosa può sempre capitare. E ditelo per esempio allo storione che un annetto fa ha stretto intima amicizia, fin troppo, con il mio Neptune/Nautilus!!!).

A dire il vero, se pensate a modifiche profonde, magari vi può servire anche un doppione della flangia su cui lavorare.

Però questa non è indispensabile, mentre un ricambio delle squadrette direi proprio di sì.

 

Saluti, continuate così.

Ocean's One

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Anche a me ieri è arrivato un nuovo pacco, fascicoli 17-18-19, e anche io ancora non ho potuto montare nulla, appena lo faccio riporto qui.

A prima vista ci son pezzi molto strani dentro... :s12:

Fly non dimenticare le foto te... :s02:

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti

in questo momento mi trovo a lavoro, quindi abbiate ancora un po di pasienza per le foto cercherò di metterle stasera, allora ci è arrivato in poche parole i pezzi necessari per montare il rinvio del primo servo e due chiavi a tubo per aiutarci nel montaggio. Lo so è un po poco, me devo scrivere infretta anche se non c'è molto altro da dire per ora. Stasera cerco di mettere le foto che sicuramente si spiegano meglio di tante parole , un salutone a tutti

Link to comment
Share on other sites

Ciao, volevo comunicarmi che ci sono anch'io in questa avventura.

 

Ho una certa esperienza di sommergibili RC e e ho visto in azione il Neptune Thunder Tiger: è un modello veramente notevole. Tra l'altro, con qualche modifica raggiunge prestazioni davvero spettacolari. Qui qualche modifica:

 

modifiche neptune

 

Per il resto sono anch'io al vostro punto: struttura esterna quasi completa, flangia di poppa in allestimento, vediamo che cosa ci aspetta!

 

A presto,

 

CdrMarik

Edited by Cdr Marik
Link to comment
Share on other sites

ciao Marik

benvenuto, sono sicuro che il tuo aiuto ci sarà utile, ho visto il tuo link sulle modifiche molto interessante, con calma ci darò una occhiata, intano vi posto le mie immagini come promesso, spero siano decenti e che si vedano bene, un saluto a tutti

 

a presto

 

dscf0292k.th.jpg

dscf0287.th.jpg

dscf0286.th.jpg

dscf0285.th.jpg

dscf0284x.th.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ciao Comandanti e benvenuto Marik!

Vi vedo indaffarati sui vostri sub: dopo la struttura esterna, ecco ora una flangia con tutta la roba che ci va montata su...

 

Fly, foto chiarissime. Adesso ho capito a che punto siete esattamente.

(Per inciso, nelle tue foto vedo un utile raccoglitore con mille cassettini. E' così che si fa modellismo: ordine e precisione... :s02: )

 

Grazie di tenerci aggiornati. Buon lavoro!

Link to comment
Share on other sites

Capisco.

Però, fortunatamente, il Nautilus non è un modello grosso, è solo 80 cm, quindi non ti ruberà molto spazio.

Piuttosto, hai già pensato dove farlo andare?

Laghetto EUR lì a Roma? (come qualcuno ha già fatto, c'era stata una manifestazione qualche mese fa, no?)

Oppure pensi al mare, con la famosa boa video marina che io invece non potrò mai avere perchè in negozio non la vendono? :s68:

Certo è che con la telecamera vengono proprio delle belle immagini, se l'acqua è appena pulita...

 

Ciao, a presto!

Link to comment
Share on other sites

Be direi che all' Eur sarebbe l' ideale, mi devo informare se c'è qualche associazione e magari partecipare a qualche manifestazione e poi sicuramente mi piacerebbe fare qualche prova marittima per testare la boa, ora che mi ci fai pensare sono stato questa estate al lago di Bolsena vicino Viterbo, li sarebbe un posto stupendo per qualche manifestazione , c'è anche il porto, chi sa se fanno qualcosa.

Link to comment
Share on other sites

Bolsena! E' vero, io c'ero stato un po' di anni fa, dovrebbe essere molto bello con il sub quando l'acqua è limpida.

 

Però non ti so dire se organizzano qualcosa o se magari c'è un club che si appoggia lì.

Io sono troppo lontano, magari qualcun'altro lo sa...

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti, per poter navigare nel laghetto dell'EUR, occorre contattare l'associazione modellistica Roma11modellistica, che ha stipulato un accordo con l'ente EUR.

L'associazione ha sede nel negozio in Roma in largo Leonardo da Vinci 2/a, telefono 06.97253769 a cui ci si puo rivolgere per le relative informazioni.

 

ne abbiamo parlato nel post :

http://www.betasom.it/forum/index.php?show...mp;#entry247221

 

Un saluto

Claudio/Darth

 

scusate il telefono è sbagliato quelo che ho messo è il fax

il numero corretto è 065417302

 

claudio

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ciao Comandanti!

Scusate per la mia assenza degli ultimi tempi, ma studio e lavoro mi stanno massacrando!

Speravo si fosse accennato al montaggio di quell'elemento nei fascicoli 17-18-19 sulla flangia di poppa che dovrebbe essere un servo meccanismo di qualcosa. A tal proposito mi chiedevo (domanda per Ocean) ma quel coso è davvero a tenuta stagna come si deve??? Affascinante la sua struttura interna comunque.

 

Ieri arrivato anche a me un altro pacco, fascicoli 20-21-22, ancora non montati ma aperti. Per ora posso dire che c'è il raccoglitore per i fascicoli e tanti tanti O-ring! Oltre ad elementi che sembrano bulloni...molto grossi.

Ma se non lo farà Fly specificherò presto.

Un saluto

Link to comment
Share on other sites

Ciao, Highzed.

 

A chiamata, rispondo:

Per quanto ho verificato, tutte le guarnizioni funzionano molto bene, io ho usato il mio modello per un anno e mezzo e non ho mai avuto problemi di infiltrazioni d'acqua, quindi devo dedurre che tutte le guarnizioni (compresa quella che dici tu) funzionano a dovere.

Oltretutto, io non ho avuto infiltrazioni nemmeno a quota -4 metri in piscina e ho visto la stessa cosa (-16 feet) in uno di questi video:

 

http://www.vimeo.com/3008413

http://www.vimeo.com/3009189

(spero che si vedano. Il sottomarino sta sotto un minuto e poi torna su. Abbastanza impressionante)

 

Ti devo però dire che non ho capito perfettamente il pezzo a cui tu ti riferisci, perchè non so i numeri dei fascicoli.

Immagino che tu stia parlando degli alberini delle squadrette dei timoni, che passano attraverso due buchi affiancati nella flangia di poppa. Questi hanno sia una guarnizione interna, che fa tenuta sull'alberino da 3 mm, sia un O-Ring esterno che fa tenuta sul grosso elemento filettato entro cui passa l'alberino.

Magari se posti una foto ti posso dire se secondo me il tutto è montato correttamente.

Ad ogni modo non dovrebbe essere difficile; semplicemente, quando serri il dado stai attento a non comprimere troppo o pizzicare l'O-Ring e vedrai che funzionerà benissimo.

 

Saluti e buon lavoro

 

Ocean's One

Link to comment
Share on other sites

salve ragazzi.

Allora nel pacco erano contenuti i fascicoli 20, 21, 22 e un raccoglitore ad anelli. Allora i pezzi contenuti sono: 20- un oring a t da 120mm , 6 viti m6x38 e sei coni di gomma 21- 1 cilindro cavo m16, 1 dado forato m16, 1 oring 15 mm 22- tubetto di gomma siliconica, oring da 4 mm , presa d' aqua. Allora in sostanza con le viti e i coni di gomma vengono montati sulla flangia di poppa, come anche l' oring a t da 120 mm, mentre il resto dei pezzi vanno a formare la prima presa d'aqua a mare. Lo so detto cosi è un po incomprensibile, per questo allego delle immagini , spero siano chiare.

Volevo aggiungere che sto notando che i pezzi sono realizzati con cura e sono di ottima qualità, questa è una mia impressione e volevo condividerla con voi anche per sapere se la pensate come me.

Un saluto a tutti e a presto

 

dscf0297.th.jpg

dscf0296.th.jpg

dscf0295.th.jpg

dscf0294.th.jpg

dscf0293.th.jpg

Edited by flyfly84
Link to comment
Share on other sites

Fly, grazie delle immagini.

Adesso mi è chiaro a che punto siete: sulla flangia di poppa avete montato una delle due squadrette dei timoni (vi manca ancora la seconda) mentre dal lato opposto della flangia avete già la presa d'acqua con il suo tubetto di silicone.

Se posso darvi un consiglio, state attenti ad inserire il tubetto fino in fondo: se non è inserito bene e si sfila, l'acqua entrerà nello scafo. Attenzione allora ad inserirlo correttamente e, se ci sta, metteteci anche una fascetta, che aiuta...

 

Riguardo alla fattura dei pezzi, niente da dire, anch'io avevo a suo tempo trovato una qualità più che soddisfacente.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

ciao ragazzi, in pratica con questi altri tre fascicoli abbiamo montato il secondo gruppo di rinvio sulla flangia e ci è stato fornito il supporto per le zavorre, appena posso posto delle foto che sono sempre più chiare delle parole

 

un salutone a tutti e fatevi sentire

Link to comment
Share on other sites

Ciao, Fly!

 

Come vedi, io ti seguo sempre assiduamente.

Dunque, credo che ormai abbiate finito la flangia di poppa, vero?

Ci sono già la presa d'acqua, i due rinvii, le viti e la guarnizione, se ho capito bene.

allora fai bene a postare la foto, sarà chiarificatrice per tutti gli altri Comandanti.

 

Fra l'altro, parlando in generale della tecnica costruttiva, le flangie sono proprio la principale differenza fra il Nautilus e i WTC degli altri sottomarini che i nostri amici conoscono.

Infatti, in tutti i WTC convenzionali i tiranti escono in direzione orizzontale dai tappi di prua o di poppa.

Qui invece sulle estremità del tubo resistente ci sono due vere e proprie flangie, più larghe del tubo stesso e che supportano i rinvii e gli accessori disposti in senso verticale. Anche i tiranti che assemblano il tutto sono esterni e non ingombrano il volume interno.

In questo modo, risulta completamente libero il tappo di estremità di prua, che si può smontare molto facilmente e che non costruisce la telecamera.

 

Inutile dire che trovo questa soluzione molto funzionale.

(del resto, credo che ormai si sia capito che io sono piuttosto entusiasta di questo modello... :s01: )

 

Saluti

Ocean's

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.7k
×
×
  • Create New...