Jump to content

Ijn Akitsushima 1:400


marco1971

Recommended Posts

Ciao a tutti, ho deciso di iniziare una nuova discussione per descrivere passo dopo passo la costruzione di questa nave porta idrovolanti giapponese. Per ora sto costruendo il grande idrovolante Emily. Ho assemblato già la struttura portante e il primo motore. Un grazie a pugio per il materiale!

 

Marco

 

IMG_4916.jpg

IMG_4915.jpg

IMG_4914.jpg

IMG_4913.jpg

Link to comment
Share on other sites

Desert per tagliare la carta uso il taglierino della olfa e oggi mi sono comprato una bella lente di ingrandimento alla lidl con luce integrata che è una favola alla modica somma di 7 euro :s01:

 

Grazie vespucci e pugio :s20:

 

Mximilian ho fatto il possibile per tenerli allineati ma riesco meglio a fare le navi che gli aerei. :s68:

Ho finito i 4 motori e aggiunto i pattini :s68: azzz come cavolo si chiamano :s10:

 

Marco

 

 

IMG_4925.jpg

IMG_4926.jpg

IMG_4927.jpg

IMG_4928.jpg

IMG_4929.jpg

Edited by marco1971
Link to comment
Share on other sites

Desert per tagliare la carta uso il taglierino della olfa e oggi mi sono comprato una bella lente di ingrandimento alla lidl con luce integrata che è una favola alla modica somma di 7 euro :s01:

 

Grazie vespucci e pugio :s20:

 

Mximilian ho fatto il possibile per tenerli allineati ma riesco meglio a fare le navi che gli aerei. :s68:

Ho finito i 4 motori e aggiunto i pattini :s68: azzz come cavolo si chiamano :s10:

 

Marco

 

 

IMG_4925.jpg

IMG_4926.jpg

IMG_4927.jpg

IMG_4928.jpg

IMG_4929.jpg

 

:s20: :s20: :s20: Ottimo lavoro Marco.......

Link to comment
Share on other sites

Grazie per i complimenti, Ci vuole molta pazienza :s10:

 

Oggi è successo l'irreparabile, mia figlia piccola è entrata in possesso del fascicolo della nave che mi era arrivato a casa da poco e lo ha ridotto in coriandoli. :s68: Dovrò sospendere il lavoro di costruzione fino a che non riesco a rimediare in qualche modo.

 

Ciao

 

A Presto

 

Marco

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Grazie pugio

 

Drakkar :s10:, agli inizi ero anch'io un pasticcione, rivedendo adesso le creazioni dell'epoca mi viene da ridere pensando che le ritenevo fantastiche :s03:. Poi con l'esperienza si riesce a migliorare.

 

Appunto nel provare nuove tecniche, aggiornamento veloce con alcune prove delle scale.

 

Marco

 

IMG_5216.jpg

IMG_5217.jpg

IMG_5218.jpg

Link to comment
Share on other sites

complimenti per il lavoro e una domanda: è una mia impressione o le navi in carta sono spesso un po' troppo alte sull'acqua (cioè la fiancata sembra sempre un po' troppo alta)?

 

Puffo Brontolone:

 

"Io odio i waterline..." :s05:

 

Da progettatore, io sono partito dai piani originali e poi ho tagliato il modello lungo la linea di galleggiamento indicata dal progetto, e' vero pero'che certi modelli nati waterline hanno le sezioni un po' semplificate (vedi i JSC e, mi pare, anche quelli di Zio Prudenzio). Nel caso della Akitushima, pero', Marco ha realizzato il modello Waterline partendo da uno a scafo intero gia' predisposto per questo tipo di realizzazioni, cosi' come il Leone Pancaldo di Secondo...

 

Chi possa poi perdere tempo nel realizzare modelli amputati poi, non lo so.. :s41:

 

Ad ogni modo... Come hai realizzato le scalette Marco? Hai usato il telaietto di papermodelers e poi passato varie mani di vernice e colla?

Link to comment
Share on other sites

Ciao Puffo brontolone :s03: . Faccio i modelli waterline perchè mi sembrano più realistici, Le navi le vedo in mare,non in cantiere mentre vengono costruite :s01: .

Le scalette le ho realizzate col solito sistema del telaietto ma questa volta ho utilizzato diversi spessori di filo. Il filo di cotone nr.50 per i portanti della scala e del filo di nylon 0,15mm per i pioli. Pitturato poi con vernice acrilica per unire il tutto.

 

Marco

Link to comment
Share on other sites

Ciao giorgio, non ti preoccupare che posto tutto nei limiti di tempo del possibile :s10:

Totiano le murate non sono così spesse come sembrano :s41: , la carta che utilizzo è 160 gr ed è abbastanza malleabile. Per la precisione non direi, nei primi piani ho notato delle imperfezioni che correggerò al più presto. :s68:

 

Aggiornamento con la gabbia che conterrà le eliche di scorta dell'idrovolante.

 

Marco

 

IMG_5311.jpg

IMG_5312.jpg

IMG_5313.jpg

IMG_5314.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ciao Desert. Allora possiamo iniziare la lezione :s01:

 

Per prima cosa ti devi procurare la mascherina delle battagliole a questo indirizzo

 

http://www.papershipwright.co.uk/category/...s-for-railings/

 

IMG_3604.jpg

 

Io ho fatto le foto del procedimento in scala 1:400 ma a te servono in 1:200 quindi dovrai usare il template così com'è

 

IMG_3605.jpg

 

Ora incolla il template su cartoncino spesso almeno 1mm

 

IMG_3606.jpg

 

Per una resa migliore ti consiglio di incollare un'altro strato di cartoncino per rinforzare la struttura.

 

IMG_3609.jpg

 

Taglia la parte centrale della mascherina

 

IMG_3607.jpg

 

Ora col cutter fai dei tagli in corrispondenza dei segni del template

 

IMG_3608.jpg

 

IMG_3610.jpg

IMG_3611.jpg

 

Ora ti servirà del comunissim filo da cucire

 

IMG_3612.jpg

 

Inizia a tendere il filo dal lato più lungo della mascherina

 

IMG_3613.jpg

IMG_3614.jpg

 

Ora ti servirà della pittura acrilica del colore desiderato

 

IMG_3615.jpg

 

Pittura il filo ben bene

 

IMG_3616.jpg

IMG_3617.jpg

 

Tendi ora il filo da cucire dal lato corto della mascherina

 

IMG_3618.jpg

 

Crea una miscela di colla vinavil e pittura acrilica in rapporto 1:1

 

IMG_3619.jpg

 

Pittura tutto il filo con la miscela ottenuta più volte.

 

IMG_3620.jpg

 

Lascia asciugare

 

IMG_3621.jpg

 

Una volta tagliata ecco come deve risultare

 

IMG_3622.jpg

IMG_3623.jpg

 

Il risultato finale più o meno perfetto :s01:

IMG_3624.jpg

 

Se hai domande non esitare a chiedere.

Questa è una delle versioni che adopero dato che sono in continua sperimentazione per ottenere il sistema migliore.

 

Marco

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Bravo Marco

Il modello dell' AKITSUCHIMA è davvero affascinante ; modello che si vede raramente.

Dimmi , il Kit dei disegni in cartoncino è polacco? Forse della BS ?

Se vuoi essere così gentile : come hai realizzato la cintura antimagnetica che circonda lo scafo all' altezza della prima fila di oblò , e che le navi da guerra giapponesi avevano ?

Ti ringrazio per l'aiuto che vorrai darmi.

Complimenti

Topolino

Link to comment
Share on other sites

Grazie per i complimenti. Sì il modello è polacco ed è della casa Answer

 

Answer Kartonowa Encyklopedia Techniki 2004 Special 01.

 

Per la cintura non saprei come aiutarti perchè non ho fatto nulla per crearla. Lo scafo è un pezzo unico di cartoncino non con striscie sovrapposte. L'unica cosa che gli devo ancora aggiungere sono dei spessori lungo le fiancate ma questi penso che siano come dei respingenti.

 

Marco

Link to comment
Share on other sites

  • 3 years later...

Buongiorno a tutti,

vi giro una domanda che mi ha fatto un mio amico. Stà costruendo questo modello in scala 1/100, ha delle perplessità sulla tonalità marrone del ponte centrale. Gli ho mostrato questo post, (ma la pignoleria che attanaglia noi modellisti...) Non lo ha convinto del tutto. Per toglierli questi dubbi....qualcuno di voi può venirci in aiuto ?

Grazie, saluti Sandro.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.7k
×
×
  • Create New...