Jump to content

Progetti Navali Su Quale Base?


topazio

Recommended Posts

Salve a tutti,

ho un dubbio che da qualche giorno mi "tormenta". Tutti noi conosciamo le riproduzioni su carta dei progetti venduti dall'Associazione Modellisti Bolognesi, ma un ingegnere navale mi ha detto che probabilmente i progetti originali erano realizzati su carta e stampati su tessuto (seta? tela? cotone?). Qualcuno sa dirmi se questo può essere vero? Avete mai visto un progetto originale dell'epoca stampato su base di tessuto? Cosa ne pensate?

Grazie anticipato.

Topazio

Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

si ee vero,........ erano stampati su tessuto di lino ricoperto da strato di cera o formalina x conservare meglio, iimportante era non piegare i fogli ma arrotolarli.

io conosco alcuni che hanno disegni originali di ns navi su tali fogli.

sono meravigliosi poiche ogni linea era disegnata a china e a colori a secondo di che funzione aveva la linea del disegno, se trovo vi invio un esempio.

saluti marco

Link to comment
Share on other sites

Ah però!

quindi si disegnava direttamente sul tessuto, io pensavo invece che si disegnasse su carta per poi stampare, attraverso il lucido, sul tessuto.

Scusa, ma l'inchiostro sul tessuto non aveva un effetto di "fioritura"?

Attendo comunque le immagini promesse.

Topazio

Edited by topazio
Link to comment
Share on other sites

io pensavo invece che si disegnasse su carta per poi stampare, attraverso il lucido, sul tessuto.

 

In effetti, il passaggio (se non ricordo male) era:

 

lucido disegnato a mano (o stampato, in tempi moderni) --> matrice di tessuto fotoimpressa --> copie di carta

Edited by Pesce persico (e costruttivo...)
Link to comment
Share on other sites

In effetti, il passaggio (se non ricordo male) era:

 

lucido disegnato a mano (o stampato, in tempi moderni) --> matrice di tessuto fotoimpressa --> copie di carta

 

Grazie mille!

Mi pare quindi di capire che la stampa su tessuto rappresentasse un passaggio intermedio per arrivare a quella su carta, ma non sarebbe stato più semplice realizzare le copie su carta direttamente dal lucido? Potrebbe essere che la copia su tessuto servisse solo per l'archivio data la maggiore stabilità di questo supporto rispetto alla carta?

 

Topazio

Edited by topazio
Link to comment
Share on other sites

Anche io sono interessato.

In particolare, possiedo due tavole originali della Regina Margherita, una sezione longitudinale su fondo bianco e una pianta superiore in blueprint, vorrei sapere di più sui processi legati alla stampa del disegno tecnico dei primi del 900'.

I lucidi erano stampato su acrilico o su lastre di vetro?

Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

 

come detto precedentemente prendo una delle navi su 8 tavole da 250 cm x 80 cm, ecco u dei disegni in originale, ma veramente originale anche di materiale della

 

 

pirofregata maria pia del 1867 (gemella della san martino stesso periodo costruita in cantieri francesi: vedere x credere -qui disegno ee solo in un colore)

 

pia15.jpg

 

pia14.jpg

 

a chi non crede su originalita..... :s02:

 

img0209b.jpg

 

ect ect.

saluti marco

Edited by bussolino
Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

non ancora in mio possesso ma quasi :s41: .. corrazzata ITALIA originali su lino cerato a colori su fogli da 350 cm x 120 cm, varie tavole

 

italienschiffe179.jpg

 

italienschiffe178.jpg

 

ect ect.

saluti marco

Edited by bussolino
Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

 

sicuri con la questione del carta da lucido??

se ricordo tale materile doveva essere stato messo in circolazione dal 1950 precedentemente si usava tessuto di lino trattato con paraffina o cera e poi negli anni a venire carta normale.

mi informero in ambienti...

saluti marco

Link to comment
Share on other sites

Molto belle Bussolino, sinceri complimenti! :s20: :s20: :s20:

 

I progetti da te postati risalgono alla fine dell'ottocento, ma sai fino a che periodo è durata questa tecnica del disegno su tessuto?

Nella seconda guerra mondiale era ancora questa la consuetudine ?

 

Grazie anticipato per le risposte ed ancora complimenti per le belle stampe.

 

topazio

Link to comment
Share on other sites

Ho inserito la mia domanda probabilmente poco dopo la tua, senza poterla leggere.

Quindi la risposta l'hai già fornita, questa tecnica è stata usata anche durante la seconda guerra mondiale, fino al 1950.

In pratica il tessuto era il precursore dei più moderni lucidi!

 

Saluti

topazio

Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

 

sicuri con la questione del carta da lucido??

se ricordo tale materile doveva essere stato messo in circolazione dal 1950 precedentemente si usava tessuto di lino trattato con paraffina o cera e poi negli anni a venire carta normale.

mi informero in ambienti...

saluti marco

 

No, per nulla sicuro.

La sezione longitudinale in mio possesso è sotto vetro e al momento non è qui con me, potrebbe essere di lino (ho chiesto di mandarmi una foto col particolare).

La pinata superiore in blueprint è sicuramente di carta.

Link to comment
Share on other sites

sapete se da qualche parte è possibile acquistare disegni di navi (possibilmente italiane) da fine 800 fino al 1946??

 

 

da base artica, marco

scarica gratis con un po di pazienza

http://wunderwaffe.narod.ru/Magazine/MK/index.htm

http://wunderwaffe.narod.ru/Magazine/BKM/index.htm

 

saluti marco

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.8k
×
×
  • Create New...