Jump to content

La Guerra Dei Trabaccoli


ptdockyard

Recommended Posts

da base artica, marco

mmmmmm.......... very well, molto bello.

penso sicuramente se ci riesco di andare a farci un salto a vederla.

 

salutoni e grazie marco

Link to comment
Share on other sites

Mi permetto di pubblicare il bellissimo catalogo della mostra tenuta a Cesenatico lo scorso anno, sempre a cura dell'AIDMEN. Achille Rastelli è riuscito a stanare perfino degli ex-voto provenienti da un paio di chiese, una addirittura nell'Istria.

 

Lo sapevate che un trabaccolo, lo ZIRCONIO (vedere le ultime due foto), è stato in servizio nella Marina Militare negli anni '60?

 

Non credo che stia su nessun almanacco.

 

 

laguerradeitrabaccoli1.jpglaguerradeitrabaccoli2.jpglaguerradeitrabaccoli3.jpglaguerradeitrabaccoli4.jpglaguerradeitrabaccoli5.jpglaguerradeitrabaccoli6.jpglaguerradeitrabaccoli7.jpglaguerradeitrabaccoli8.jpglaguerradeitrabaccoli9.jpglaguerradeitrabaccoli10.jpglaguerradeitrabaccoli11.jpglaguerradeitrabaccoli12.jpglaguerradeitrabaccoli13.jpglaguerradeitrabaccoli14.jpglaguerradeitrabaccoli15.jpglaguerradeitrabaccoli16.jpglaguerradeitrabaccoli18.jpglaguerradeitrabaccoli19.jpglaguerradeitrabaccoli20.jpglaguerradeitrabaccoli21.jpg

Link to comment
Share on other sites

:s20: Excellent!

 

Is it possible to enlarge any of these photos?

 

Also, what wre the dimensions of these craft?

 

Dave G

 

 

da base artica, marco

 

pure io, pure io.... :s20: :s20:

 

foto :s20: foto :s20: foto :s20:

 

grazie e salutoni marco

Link to comment
Share on other sites

I "trabaccoli da fromento" sono un importantissimo elemento della Marineria Romagnola! Per cui questa manifestazione culturale è più che mai opportuna: i "trabaccoli con le stellette" svolsero compiti di dragaggio e trasporto truppe per l' invasione di Creta. La foto del ZIRCONIO (B 453) è anche nel bel supplemento alla RIVISTA MARITTIMA "LA MARINA ITALIANA - Quarant' anni in 250 immagini (1946 - 1987)" di E. BAGNASCO.

 

P.S. Il MUSEO della MARINERIA di CESENATICO è piccolo, ma interessantissimo. ANDATECI!

Edited by Alfabravo 59
Link to comment
Share on other sites

I "trabaccoli da fromento" sono un importantissimo elemento della Marineria Romagnola! Per cui questa manifestazione culturale è più che mai opportuna: i trabaccoli con le "stellette" svolsero compiti di dragaggio e trasporto truppe per l' invasione di Creta. La foto del ZIRCONIO (B 453) è anche nel bel supplemento alla RIVISTA MARITTIMA "LA MARINA ITALIANA - Quarant' anni in 250 immagini (1946 - 1987)" di E. BAGNASCO.

 

P.S. Il MUSEO della MARINERIA di CESENATICO è piccolo, ma interessantissimo. ANDATECI!

 

E anche Cesenatico non è niente male...

Link to comment
Share on other sites

TRABACCOLI CON LE STELLETTE

................................................................................
Sotto l' insegna del "Caffè del gambero smagrito" ritrovai Bragòz, Falchetta, Semaforo e Gratusa e un pò della loro gente sbolinata.
Tutt' e quattro avevan la licenza di "padrone" e navigavano l' Adriatico coi loro trabaccoli, facendo del piccolo cabotaggio tra Ravenna, Rimini, Pesaro, Ancona e ritorno fino a Chioggia e a Venezia.
................................................................................
Bragoz, "padrone" del Maria Rosa, buono come il pane, naso paonazzo, pancia grossa e tesa come la prora di un bragozzo; Falchetta, "padrone" dell' Anselmina, segaligno, faccia conservata nell' aceto, naso sottile e adunco come il becco della poiana; Semaforo, "padrone" del Maria Liberata, allampanato come lo stollo di un pagliaio, cervice calva e splendente più della lanterna del faro di Castel di Mezzo; Gratusa, "padrone" del Padre Eterno, scorbutico e selvatico come un gatto quando lo si liscia contropelo.

Costoro erano i "padroni" dei trabaccoli, che si contendevano la palma in ogni occasione.

La dichiarazione di guerra li colse riuniti all' osteria e accalorati in ribollenti discorsi di strategia europea che minacciavano di coinvolgere continenti ed oceani se un improvvisa notizia - la Capitaneria avrebbe requisito i migliori trabaccoli - non avesse acceso quella sera, una nuova e più grossa lite per questioni di gelosia.

Come al solito, ciascuno dei quattro "padroni" difendeva i pregi del proprio "bastimento" e si vantava che sarebbe stato per primo chiamato in Capitaneria. Scommisero le reti, le vele, i trabaccoli, la luna e le stelle per adeguare le loro parole al crescere delle offese e degli improperi che saettavano nell' aria fumosa e piccante dell' osteria.

Ma, quella sera, la lite non finì come quelle numerose del tempo passato.

Nella notte, i quattro "padroni" rimuginarono il loro piano e il domani, segretamente, andarono in Capitaneria ad offrire ciascuno il proprio "bastimento", completo di atrezzi e di armamento, al Regio Governo.

Bragòz, Falchetta, Semaforo e Gratusa avevan barato per amor proprio e il Comandante del Porto li accontentò nel gioco. Firmarono l' atto di requisizione. Furon militarizzati ed ebbero l' ordine di comprarsi un berretto da Sottufficiale della Regia Marina coi galloni di maresciallo.
In meno di un' ora da "padroni" divennero "Comandanti" e, subito dopo aver comunicato alla gente la notizia della loro investitura, pretesero di esser chiamati col nuovo titolo che la Marina aveva loro conferito.

La guerra sul mare era cominciata. Un giorno, i quattro Comandanti ricevettero l' ordine della partenza. I trabaccoli presero il mare. Sugli alberi di maestra sventolava la bandiera tricolore con la corona reale sullo stemma sabaudo.
Dopo molte e lunghe ore di navigazione a vela arrivarono in un porto militare. Ormeggiati i "trabaccoli da guerra", i quattro Comandanti si presentarono al Comando.

Quando uscirono erano gonfi di orgoglio. Radunarono sul molo la loro gente e parlarono.

"Siamo la primissima linea della flotta!" disse Bragòz, nominato per anzianità "capo flottiglia".
"Siamo le 'vanguardie di tutte le navi!" comunicò Falchetta dimenticandosi una "a" a causa del dialetto.
"Facciamo parte di una Divisione Speciale!" aggiunse Semaforo.
"Siamo solo mezzi da sbarco!...'gnuranti!" concluse Gratusa.

E con questa invettiva il rapporto ebbe termine.

--------------------------------------------------------------------------------------------------

Da "CON LA PELLE APPESA A UN CHIODO" di Vero ROBERTI, pag 120 - 122.

Edited by Alfabravo 59
Link to comment
Share on other sites

TRABACCOLO DA FROMENTO

 

capvy.jpg

 

Posto questa cartolina commemorativa del Centenario del CONSORZIO AGRARIO PROVINCIALE di RAVENNA (1899 - 1999). Il trabaccolo della foto non ha le stellette, ma sempre trabaccolo è!

 

Il termine "trabaccolo da fromento" mi è stato ispirato dalla novella di Gabriele D' ANNUNZIO "IL CERUSICO DI MARE".

Link to comment
Share on other sites

Un primo pacchetto di immagini di bragozzi (della qualità non rispondo) dal libro del professor Mariano Gabriele.

Lo chiamo così perché nel 1964 o '65 ho sostenuto con lui un esame di "Storia e politica navale" a Scienze Politiche....

 

scansione0025.jpgscansione0026.jpgscansione0027o.jpgscansione0028.jpg

"Operazione C3: Malta", 2a edizione, Mariano Gabriele, Ufficio Storico della Marina Militare, 1990

Edited by de domenico
Link to comment
Share on other sites

Naturalmente ho omesso ogni commento sul disarmante livello di improvvisazione che caratterizzava il nostro "naviglio da sbarco" per l'operazione Malta: bragozzi, ex motoscafi lagunari, navi traghetto, navi cisterna per acqua .. per fortuna che in seguito sono arrivate le MZ copiate pari pari dalla MFP tedesche. D'altra parte, anche la Kriegsmarine aveva pensato di affrontare l'operazione Seeloewe senza mezzi da sbarco, con motochiatte (peniche), chiatte rimorchiate, navi da carico e da trasporto adattate alla meglio. Ma almeno la Kriegsmarine (Raeder) era terrorizzata dal livello di improvvisazione della Seeloewe, i nostri non si sa ...

Link to comment
Share on other sites

YES! A picture of the deck of one of the landing traboccli! :s20:

 

Is there anything on the trabaccoli used in the Adriatic as N.A.P. = Natante antipartigiano or V.A.P. — Vigilanza antipartigiana? These seeme to have been active 1942-43 against Yugoslavian partisans. I have read that many of these were Trabaccoli armored with plate and barrels and armed with machine guns and light cannon (47mm).

 

Here are a few actions that involved Italian VAP boats in 1943

 

7.February-anti-partisan ship NAP 2 attacked, killed commander of Metkovic port

4.May- anti-partisan ship NAP 19 was attacked during patrol near Hvar island

13.May- anti-partisan ship NAP 9 was attacked during patrol near Hvar island

12.June VAP 36 attacked in Velebit channel

28.June-anti-partisan ship VAP 19 attacked from the coast

12.July-in Zarace bay(Hvar island) VAP 17 attacked,1 soldier killed

 

Here is most detailed study prepared and published by Vojnoistorijski Institut (Institute for Military History) in 1976 and covering all activities of Italian Army in territories under its command. Period covered January-September 1943. Data based on official documents of Kingdom of Italy in that period (Jan-Sep 1943).

 

http://www.znaci.net/00001/4_13_3_1.pdf

 

Besides other military activities, there are specified activities of all N.A.P. and V.A.P. craft.

 

 

 

Dave G

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.8k
×
×
  • Create New...