Jump to content

Si Vendono Wtc?


Capitano Nemo

Recommended Posts

Non vorrei dire una b&linata ma secondo me un wtc artigianale ma efficace può essere costruito con una sezione di tubo di PVC da idraulica: sono resistenti, se ne trovano di diversi diametri e dispongono pure degli appositi tappi a vite con o-ring per sigillare i tubi ciechi. Naturalmente non si può scendere sotto un certo diametro, ma basta calcolare le dimensioni del battello in funzione di quel che si trova.

Mi sta girando l'idea di farmi un Gato RC e penso che proverò questo sistema.

Link to comment
Share on other sites

Ti posso rispondere che io ho già provato ad usare tubi, tappi e raccordi in PVC.

In realtà, non mi sono cimentato a fare un wtc, ma una più semplice boa video. Il mio sub è equipaggiato con telecamera, per cui ho realizzato una boa che portasse in superficie il segnale video attraverso un cavo, per poi trasmetterlo a riva con un piccolo trasmettitore a 2,4GHz.

La boa è lunga circa 30 cm, è realizzata con due raccordi e due tappi in PVC di 50 mm di diametro, galleggia verticale grazie alla zavorra ad un’estremità ed ha il cavo video connesso all’estremità inferiore e l’antenna e l’interruttore di accensione a quella superiore. Ecco una foto.

 

boaesternotx7.th.jpg

 

Questi tubi e raccordi costano pochi euro e questo primo utilizzo non mi ha dato problemi, per cui il wtc si potrebbe anche tentare.

Vorrei però metterti in guardia su qualche rischio:

 

1) se realizzi un wtc chiuso e stagno (come deve essere), i tappi faranno un po’ di vuoto quando li estrai e ti creerano molte difficoltà di apertura. All’opposto, durante l’assemblaggio, alla chiusura del secondo tappo rimarrà troppa aria dentro e il tappo salterà fuori. Per ovviare al problema devi prevedere una valvolina di sfiato da tenere aperta durante montaggio e smontaggio (sulla mia boa io uso il raccordino stagno che nasconde l’interruttore, che allento tutte le volte che apro o chiudo la boa)

 

2) la resistenza alla pressione di questi tubi è bassa (dall’esterno all’interno, che è l’opposto dell’uso per il quale sono pensati!). Il PVC è meno rigido di plexiglas o makrolon e io ho trovato materiale con spessore di solo 2 mm rispetto ai 5 dei migliori wtc. Proverò a reperire qualche dato in più per capire la profondità max a cui si può andare. Oltretutto, più è grande il wtc, meno tiene. Come prima impressione, per andare oltre i 2 metri di profondità non dovresti avere diametri maggiori di 50-60 mm. Lascia però che provi a fare due conti…

 

3) Non dimentichiamo una cosa: se anche non si rompe, il wtc si può però comprimere. Pensa per esempio ai tappi di estremità: se rientrano un po’ a causa della pressione, il sottomarino perde volume e spinta idrostatica.

Un tappo da 100 mm che si inflette all’interno di 3-4 millimetri perderà qualcosa come 15-20 cm3 di volume. Se lo ripeti anche per l’altro tappo e magari anche per lo scafo, ti potresti giocare in totale fra i 50 e i 100 grammi di spinta di galleggiamento. Se usi l’immersione statica, avresti come minimo problemi a mantenere la quota corretta, per non parlare del rischio di non riuscire più a riemergere se vai sotto troppo.

 

Non voglio essere pessimista, ma ti metto in guardia su tutti i problemi.

Fossi in te, proverei innanzitutto a mettere insieme un semplice cilindro vuoto fatto da un tubo e due tappi (tot 5-10 euri), da piombare e cacciare in acqua tenuto con una corda.

Lo potresti collaudare a profondità crescente e, se va bene, farlo sapere a noi in trepidante attesa. :s07:

Se si può fare, sarebbe di interesse generale e aprirebbe nuove opportunità…

Link to comment
Share on other sites

Sì, in mare la spinta idrostatica è un pò di più. Ma tanto per una primissima prova devi solo piombarlo a sufficienza per farlo andare sotto, visto che comunque per ora questo tubo vuoto sarebbe tenuto con una corda!

 

Questo test preliminare deve servire solo per vedere se, quando lo si recupera, il tubo ha imbarcato acqua oppure si è rotto da qualche parte.

Se va tutto bene, vorrà dire che i componenti in PVC scelti sono abbastanza solidi, e allora ci si potrebbe anche cimentare nella costruzione del vero wtc.

 

 

(forse però non ho capito perfettamente la tua domanda. Se mi invece mi chiedi se sotto 5 metri di acqua di mare hai la stessa pressione che sotto 5 metri in acqua dolce ti rispondo che la differenza è solo di qualche percento, quindi trascurabile. Risposta: ok. fai la prova in acqua di mare e il risultato varrà sicuramente anche per l'acqua dolce.)

Link to comment
Share on other sites

Mi pare ti avessero consigliato il Seawolf, il Kilo è troppo piccolo.

 

Secondo me il tubo in PVC, dato che devono resistere alla pressione standard degli impianti idrici, dovrebbe tenere almeno un bar.

Male che vada, lo rinforzerei con qualche strato di fibra di vetro.

Per caricarlo penso si possa provare a resinarci una valvola di camera d'aria da bicicletta.

Direi che, sistemata questa incombenza, i problemi grossi rimarrebbero i premistoppa degli assi eliche e delle barre di comando dei timoni, anche se per questo ho una mezza idea, una fila di o-ring con un pò di silicone sull'asse.

Per non parlare del trovare delle pompe adatte per le casse di zavorra :s14: .

 

Edit: però ovviamente una soluzione più professionale è preferibile. Di manodopera quanto vuoi?

 

Il tornio me l'hanno regalato, ma ha un motore trifase :s68:

Edited by Secondo Marchetti
Link to comment
Share on other sites

Mi pare ti avessero consigliato il Seawolf, il Kilo è troppo piccolo.

 

Secondo me il tubo in PVC, dato che devono resistere alla pressione standard degli impianti idrici, dovrebbe tenere almeno un bar.

Male che vada, lo rinforzerei con qualche strato di fibra di vetro.

Per caricarlo penso si possa provare a resinarci una valvola di camera d'aria da bicicletta.

Direi che, sistemata questa incombenza, i problemi grossi rimarrebbero i premistoppa degli assi eliche e delle barre di comando dei timoni, anche se per questo ho una mezza idea, una fila di o-ring con un pò di silicone sull'asse.

Per non parlare del trovare delle pompe adatte per le casse di zavorra :s14: .

 

Edit: però ovviamente una soluzione più professionale è preferibile. Di manodopera quanto vuoi?

 

Il tornio me l'hanno regalato, ma ha un motore trifase :s68:

 

Ciao Secondo,

se ho capito bene i tubi di cui parlate sono usati per gli scarichi dell'acqua. Percio' non credo siano stati pensati per resistere a pressioni particolari. Non devono sopportare la pressione presente nell'impianto idrico. Ma, solamente dello scarico. Per quanto riguarda il motore trifase, un bravo elettricista, montando opportunamente dei condensatori, riuscirebbe a far girare il motore anche con tensione 220 volt.

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.8k
×
×
  • Create New...