Jump to content

Quota Schnorchel


Totiano

Recommended Posts

Titolo QUOTA SCHNORCHEL

Autore: Maurizio Licciardello

Editore: Il mio libro

Prima edizione 2010

pagine 194

Prezzo euro 14,00

Reperibilita buona

 

scansione0002dy.jpg

 

sinossi: Studio sociologico di un gruppo di sommergibilisti nel loro ambiente di lavoro, costituito dai sommergibili della classe Toti. Trattato scientifico che analizza la vita e i rapporti negli equipaggi dei Toti che l'Autore ha potuto studiare personalmente tra gli anni 1993 e 1995.

 

Recensione e commenti:Quando penso a tutte quelle volte che ragionavo a voce alta sulle conclusioni e i trattati che uno psicologo avrebbe potuto trarre da un a giornata a bordo mai mi sarei immaginato che sarebbe successo realmente e che i risultati non sarebbero stati cosi disastrosi...

 

comunque è difficile scoprire che si è stati oggetto di studio sociologico cosi, di punto in bianco, leggere la vita e le proprie convinzioni mese a nudo senza pudore in maniera cosi scientifica da lasciare a bocca aperta. Per questo motivo ho dovuto rileggere diverse volte il libro, cercando di espungere tutti i miei pregiudizi e preconcetti mentre mi concentravo su una lettura non facile.

E' un trattato di sociologia, pregno termini tecnici resi piu comprensibili dalle infinite note e citazioni ma che necessitano comunque di una cincentrazione costante per coprendere di cosa si sta parlando, del contesto , dei continui rimandi ad altre pubblicazioni.

Mettendo da parte lo stile tecnico-scientifico e passando ai risultati emergono molti passaggi interessanti su un mondo che ormai non esiste più, perchè non è stato replicato dai Sauro e, forse, solo i Todaro potranno tornare in parte a quello stato d'animo che ci rendeva "band of brothers".

 

L'autore confronta continuamente i modelli di bordo con altri sommergibilisti, con altre istituzioni, con altri modelli di comportamente, anche semplicemente sulle unità navali su cui ha prestazio servizio da ufficiale di coplemento prima di andare a lavorare in Arsenale ad Augusta. E nel confronto, nonostante si rammarichi (giustamente) di non avere mai fatto piu che uscite giornaliere, riesce a far emergere quel mondo unico che rano i Toti, che con i loro sacrifici sapevano forgiare equipaggi superlativi, uno dei pochi gruppi in cui il senso del la resposabilità e il rispetto reciprooco superava qualsiasi cosa.

 

E' il contraltare sceintifico e metodico di quanto io ho invece cercato di romanzare e, per quanto sia piu difficile da leggere, penso non possa che diventare un opera di assoluto riferimento su cosa sia, come si forma e come riesce a mantenersi nel tempo un gruppo affiatato.

 

per parte mia non posso che ringraziare il sig. Licciardello che, peraltro, mi ha ricordato in un episodio proprio sul mio vecchio e amato Ducati Paso rosso.

Edited by Totiano
Link to comment
Share on other sites

Ehm....è imbarazzante...ma il Dir , per abitudine, dice Snorkel, Licciardello dice Schnorchel....grafia accettata internazionalmente.

Si prevede che i titoli vengano, com'è ovvio, indicizzati come sono, quindi lo inserisco come SCHNORCHEL.

 

Marco, dacci qualche riferimento in più....Licciardello era imbarcato con voi e vi osservava? :s07:

 

Vogliamo i particolari!!!!

Link to comment
Share on other sites

entrambe le denominazioni sono impiegate in ambito internazionale, anche se snorkel è molto piu diffusa rispetto alla tedesca schorchel. che però, visto che l'impianto sui Toti era teutonico, era la dicitura riportata sugli impianti

 

per quanto riguarda il Licciardello, ha "spudoratamente" barato! guardate che lo dico in senso positivo ed edificante, sia ben chiaro, perche certe reazion inon sarebbero emerse sapendo cosa combinava. Egli era (credo sia ancora) un tecnico dell'ufficio controlli e collaudi di marinarsen augusta e usciva in mare con noi per fare le prove estensimetriche o per fare rilievi di carattere metallografico. era il suo lavoro, però ha colto l'occasine anche (e sopratutto?) per studiarci!

 

senza contare che il suo ufficio era praticamnete davanti alle banchine di ormeggio dei battelli e che non era difficile incontrare sommergfibilisti in arsenale a seguire l0andamento delle lavorazioni

Link to comment
Share on other sites

Sì, certo, anch'io avevo sentito parlare più di snorkel che di schnorchel (oltretutto, più difficile da scrivere) e ho dovuto controllare per verificare che la grafia schornchel fosse comune.

Piuttosto, avevo capito che Licciradello fosse una specie di psicologo o sociologo o ....-logo, invece mi parli di prove estensimetriche e di uffici controlli....e collaudi.

Controlli di che tipo :s45:? O Licciardello ha una seconda vita?

Edited by malaparte
Link to comment
Share on other sites

credo si sia laureato mentre lavorava in arsenale e non so se la sociologia sia un hobby o sia diventato il lavoro. al tempo, in arsenale, faceva tutt'altro mestiere. gli ho chiesto di iscriversi al forum per darci qualche parere in piu.

 

(poi finisce che studia anche noi sotto copertura....)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.2k
×
×
  • Create New...