Vai al contenuto
italianpolitic

Lago Tana

Messaggi raccomandati

Salve a tutti.

Ho un'amico che ha questo bel distintivo dell'Incrociatore Ausiliario Lago Tana

Vorrebbe avere qualche ulteriore notizia sull'unità, sull'iconografia del distintivo e magari un'immagine dell'unità stessa.

Le notizie finora recuperate (su un'altro forum) sono scarne.

Se posso, poterò il link all'altro forum.

0136fasciodregiamarinai.th.jpg

 

 

Grazie in anticipo, Bruno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Attività dell'incrociatore ausiliario "Lago Tana" :

Missioni eseguite :

Ricerca nemico......................................0

Posa mine.............................................0

Caccia antisom......................................0

Bomb.contro costa.................................0

Trasp.mater. e pers..............................50

Protez.traffico.....................................176

Trasferimenti........................................40

Missioni varie.........................................7

Esercitazioni...........................................0

Totali missioni.....................................273

Miglia percorse................................37296

Ore di moto......................................4040

Nafta consumata.........................Tonn.699

Inutilizz.lavori ed altre cause:Giorni......116

Affondato 20 Novembre 1942-

 

Da "Dati Statistici" USMM.

 

t.v.c. SCHINKO Corrado-comandante

g.m.c.PINTO Giovanni.

c.gn.dm.ORIGONE G.Battista-

 

Questo è quello che ho trovato.

 

RED

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Integro il post di Gianni con qualche altra scarnissima informazione:

 

Lago Tana. 783 tsl.; m 64,7X9,8x5; 1 motore diesel, hp 1.610, 15 nodi. Costruito nel 1939. Compagnia armatrice: Navigazione Eritrea. Armato con 2 pezzi da 100/47, 4 mitragliere da 20 mm e scaricabombe a.s.. Affondato il 20 novembre 1942 nei pressi di Pantelleria per siluramento aereo. 273 missioni di cui 50 per trasporto e 176 per scorta convogli.

 

Fonte: Almanacco Storico di Giorgerini e Nani

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Altra fonte: Navi mercantili perdute. USMM 3^ ed. 1997 p. 260

 

LAGO TANA: motonave - carico - 783 tsl

 

Costruita nel 1940. Appartenente alla Soc. An. di Navigazione Eritrea (poi Esercizio Navigazione) con sede a Roma. Iscritta al Compartimento Marittimo di Roma, matricola n. 189.

Requisita dalla Regia Marina dal 13 luglio 1940 al 20 novembre 1942 e, per lo stesso periodo, iscritta, con sigla D.22, nel ruolo del naviglio ausiliario dello Stato ed adibita al servizio di scorta ai convogli.

Il 20 novembre 1942, in navigazione da Trapani a Tripoli, dopo aver sostato a Pantelleria, dalle ore 12:05 alle ore 12:35, venne attaccata da una formazione aerea nemica. Colpita da un siluro di aereo ed inutilizzata venne abbandonata. Fu nuovamente attaccata da aerei avversari e colpita verso le ore 16.00. Affondò dopo il tramonto nel punto 36° 04' N, 12° 02' E, fra Pantelleria e Lampedusa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottimo Com.ti,

ma credo che ad Italianpolitic interessi

di più la data sulla medaglia.

Chissà che significato avrà;sembrerebbe

un mistero.

 

RED

Modificato da Red

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho verificato con scrupolo tutti i volumi pubblicati dall'USMMI nei quali si potrebbero trovare lumi, ma senza costrutto.

Non risultano particolari episodi avvenuti in Mar Ionio il 16.03.1941.

Della Lago Tana in La difesa del traffico con l'Albania, la Grecia e L'Egeo si dice solo che fu assegnata con compiti di scorta a Maritrafalba nel novembre del '40, assieme a RAMB III, Lago Zuai e Cap. Cecchi. Tali navi poi vennero sostituite da altre.

Il predetto volume riporta l'elenco dettagliato di tutti i convogli da e per Albania, Grecia ed Egeo: il 16 marzo 1941 la Lago Tana non risulta avere scortato alcun convoglio.

 

Nel periodo considerato però la nostra nave a quanto pare era impegnata nelle scorte dei convogli da e per la Libia, o quanto meno non operava più nel traffico con l'Albania (cfr. La difesa del traffico coll'Africa Settentrionale, Tomo I). Il 28.02.1941 in effetti la nostra motonave scorta la Mcst Rondine da Palermo a Trapani.

Orbene, il 16.03.1941 da e per l'A.S. avevamo in mare 11 convogli (considerando per tali anche singoli mercantili isolati, benchè scortati). In nessun caso risulta essere stata presente la Lago Tana, nè risultano eventi di rilievo.

Per la verità la scorta del P.fo Arsia (partito il 15 da Tripoli e arrivato a Buerat il 17) è indicata genericamente con un "varie", quindi chissà che non ci fosse la Lago Tana, la quale comunque come sopra ricordato si sciroppò in guerra 273 missioni con oltre 37000 miglia percorse e 4040 ore di moto.

Ad ogni modo la peculiarità del distintivo (una prora, evidentemente quella della nave eponima, e un sommergibile) farebbe pensare a un...incontro ravvicinato con un battello, forse un presunto speronamento, di cui poi non rimase traccia nelle pubblicazioni ufficiali.

L'unica a questo punto sarebbe consultare il giornale di chiesuola all'USMMI.

Modificato da GM Andrea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il 16 marzo 1941 dovrebbe essere la data di cessazione dalla carica di governatore della Somalia (e del Somaliland britannico) da parte del generale Carlo De Simone, ultimo governatore italiano della colonia prima della conquista britannica.

Non vedo però il nesso con "Mar Ionio", e tantomeno con il sommergibile e la bandiera con teschio e tibie... Il mistero si infittisce. :s07:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se fosse riferito all'AOI potrebbe anche essere in relazione all'offensiva britannica sul fronte di Cheren, che si scatenò proprio nel marzo del '41 (anche se il lago Tana è situato però parecchio a meridione, nella regione di Gondar).

 

Si ha notizia dell'utilizzo del simbolo con il teschio in altre situazioni? Si potrebbe magari arrivare a stabilire se la nave fu ogfgetto dell'attacco o meno...

Modificato da brin

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come ho riferito, in quel periodo la Lago Tana non poteva trovarsi che in Mediterraneo....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse altri tentativi di ricerca

potrebbero potrebbero mettersi

in atto nei seguenti modi:

 

1- Ricercando nella "Rivista Marittima"

del mese di Aprile 1941 giacchè in essa

vi è un capitolo dedicato alla "Politica Estera"

nel quale si riportano le notizie degli episodi

avvenuti (affondamenti,scontri ecc.ecc.) nel

mese precedente e con rispettive date.

 

2-Volendo considerare il fatto che il distintivo

vorrebbe rappresentare un tentativo di speronamento

alla nave da parte di un sommergibile inglese o forse

francese,sebbene laboriosa,si potrebbe iniziare una

nuova ricerca sulle azioni contro le nostre navi da parte

dei sommergibili nemici:cioè una ricerca al contrario.

 

Certamente risolvere il problema vorrebbe dire venire

a conoscenza di un episodio, almeno per noi,sconosciuto;

del resto quel distitintivo vorrà ricordare qualcosa magari

d'importante !

 

RED

 

P.S.:Mi viene da pensare se esistono degli elenchi o registri

dei vari cantieri dove sono stati eseguiti dei lavori alle diverse

navi !?

Credo sia difficile anche questo tipo di ricerca;ma chissa ?

Nella ricerca non si lascia mai nulla d'intentato!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In La lotta antisommergibile, sempre delll'USMMI, nulla si trova

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caro Com.te Andrea,

è possibile che non riusciamo a trovare

notizie su quell'episodio ?

Per ricerca all'incontrario intendevo dire:

cercando nelle fonti nemiche.Chissà ?

 

Un caro saluto

 

RED

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Come ho riferito, in quel periodo la Lago Tana non poteva trovarsi che in Mediterraneo....

 

Mi riferivo alla località geografica non alla nave, anche se dagli elmenti che abbiamo pare proprio non ci sia nessuna relazione, e che il distintivo si riferisca proprio ad un avvenimento navale... :s68: :s68:

Modificato da brin

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il sito "British Submarines of World War Two ( http://home.cogeco.ca/~gchalcraft/sm/ ), riporta questo dato riferito all'HMS Parthian per il 16 marzo 1941:

 

"16 Mar 41, torpedoed and damaged the Italian merchant Giovanni Boccaccio (3141 GRT) about 55 nm east of Malta, 35º57'N, 15º40'E."

 

In effetti la posizione indicata è nel Mar Ionio... Chiederei a GM Andrea di verificare nel volume dell'USMM sulla difesa del traffico con l'Albania e l'Egeo (che a me manca :s05: ), se tra le scorte del Boccaccio figurasse anche il Lago Tana...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il sito "British Submarines of World War Two ( http://home.cogeco.ca/~gchalcraft/sm/ ), riporta questo dato riferito all'HMS Parthian per il 16 marzo 1941:

 

"16 Mar 41, torpedoed and damaged the Italian merchant Giovanni Boccaccio (3141 GRT) about 55 nm east of Malta, 35º57'N, 15º40'E."

 

In effetti la posizione indicata è nel Mar Ionio... Chiederei a GM Andrea di verificare nel volume dell'USMM sulla difesa del traffico con l'Albania e l'Egeo (che a me manca smiley04.gif ), se tra le scorte del Boccaccio figurasse anche il Lago Tana...

 

 

Pare che nel volume La difesa del traffico con l'Albania, la Grecia e l'Egeo USMM 1965 (ristampa 1992) non vi è traccia del danneggiamento del Boccaccio. Viene citato il Lago Tana a pp. 43 e 44 come nave assegnata al Maritrafalba ma non delle missioni in particolare. A pagina 55 indica i due soli successi nemici (affondamenti) durante l'inverno 1941 (Albano 2 gen e Carnia 23 mar).

In Navi mercantili perdute USMM 3^ ed 1997 p. 539 viene citato il danneggiamento del Boccaccio ma non fa menzione della scorta.

 

La caccia continua...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già che ci siamo si potrebbe provare a cercare anche sul volume relativo alla difesa del traffico con l'ASI.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Già che ci siamo si potrebbe provare a cercare anche sul volume relativo alla difesa del traffico con l'ASI.

 

Niente anche qui. Nel "Tomo I" (sino al settembre 1941) il Lago Tana è citato solo due volte, e l'ultima per la scorta di un mercantile da Palermo a Tripoli tra il 28/2/1941 e il 3/3/1941.

Modificato da Alagi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Boh. Ho ribaltato la libreria senza costrutto.

Quindi, serenamente e pacatamente, l'ASI, l'Egeo, i pirati, Maritrafalba, il 16 marzo XIX E.F. e la Lago Tana per quel che mi riguarda possono anche andarsene tutti a quel paese. Dannata motonave.

 

:s03:

Modificato da GM Andrea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Boh. Ho ribaltato la libreria senza costrutto.

Quindi, serenamente e pacatamente, l'ASI, l'Egeo, i pirati, Maritrafalba, il 16 marzo XIX E.F. e la Lago Tana per quel che mi riguarda possono anche andarsene tutti a quel paese. Dannata motonave.

 

:s03:

 

:s03: :s03:

 

Niente anche qui. Nel "Tomo I" (sino all'aprile 1941) il Lago Tana è citato solo due volte, e l'ultima per la scorta di un mercantile da Palermo a Tripoli tra il 28/2/1941 e il 3/3/1941.

 

E del Boccaccio non se ne parla?

Modificato da brin

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E del Boccaccio non se ne parla?

 

Non è citato neppure una volta in tutto il libro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per aver controllato....il mistero continua ad aleggiare :s03:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se si troverà qualche nuova notizia

certamente sarà postata !

La tua curiosità è ora diventata anche la nostra !

 

Un saluto

RED

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo tanti anni credo di aver trovato la soluzione: il Lago Tana era davvero tra le unità di scorta al Boccaccio.

 

Da Uboat.net:

 

"16 Mar 1941

HMS Parthian (Cdr. M.G. Rimington, DSO, RN) torpedoed and damaged the Italian merchant Giovanni Boccaccio(3141 GRT, built 1919) off Capo dell'Armi in position 37°57'N, 15°40'E. She was carrying 2000 tons of sulphur and was in convoy with Valsavoia (5733 GRT, built 1919) and Maddalena G. (5212 GRT, built 1918) escorted by the auxiliary Lago Tana (790 tons, built 1940) and were on a trip from Catania to Gallipoli and Bari. Three men were wounded and she had to be beached near Melito di Porto Salvo (Calabria). From Lago Tana one torpedo track had been observed followed by three more and she immediately gave the alarm. The auxiliary altered course in time as she was missed by torpedo ahead while the others passed astern. She combed the tracks and dropped twelve depth charges but three failed to explode. An oil patch was seen and it was believed the submarine had been damaged. The convoy proceeded and was reinforced by the torpedo boat Giuseppe Dezza. Boccacio was towed by the tugs Titan, Impero and Littorio and arrived at Reggio on 25 March."

 

Qui di seguito la motivazione di alcune C.G.V.M. conferite in quell'occasione a membri dell'equipaggio del Lago Tana (dalla seconda in poi):

 

OQeIOuT.jpg

Modificato da LColombo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

×