Jump to content

Fuel Cells Everywhere


Eros

Recommended Posts

NaBH4 + 2 H2O -> NaBO2 + 4 H2 + Heat

 

La prossima settimana Millennium Cell sarà fra le prime aziende al mondo a mostrare al pubblico un notebook a idrogeno, alimentato per mezzo delle fuel cell.

La dimostrazione, che si terrà in occasione dell'Intel Developer Forum di San Francisco, avrà per protagonista un PC portatile X40 ThinkPad di IBM appositamente modificato per ospitare una ricarica usa e getta di combustibile, simile nella forma e nelle dimensioni ad un tradizionale battery pack, e il sistema di fuel cell vero e proprio, fissato sul retro del monitor LCD.

Millennium ha spiegato che l'autonomia della fuel cell è all'incirca di 4 ore, ma sta già lavorando a versioni in grado di fornire fino a 12 ore di funzionamento continuato.

Al contrario della maggior parte dei sistemi rivali, basati sul metanolo, le fuel cell di Millennium ricavano l'idrogeno dal boroidride di sodio, un composto chimico prodotto sinteticamente a partire da sostanze molto abbondanti in natura come il borace. Fuel cell al boroidride di sodio sono per altro state testate anche in campo automobilistico da Daimler-Chrysler, e hanno garantito fino a 480 Km di autonomia con ingombri accettabili.

 

Le fuel cell tradizionalmente impiegate per alimentare i motori elettrici trasferiscono l'idrogeno alla camera di combustione per mezzo di una pompa: questo fa sì che le loro dimensioni possano difficilmente essere adeguate a quelle di un notebook. NEC lo scorso anno è stata fra i primi produttori a svelare un prototipo di fuel cell per i dispositivi mobili che, grazie all'impiego di una microstruttura di nanotubi in carbonio, non necessita di un compressore. Millennium adotta una tecnica simile che, secondo l'azienda, aumenta la sicurezza "minimizzando la quantità di idrogeno allo stato gassoso presente nel sistema in un dato momento".

 

"È sicuro e facilmente controllabile: l'idrogeno viene prodotto solo quando il liquido combustibile entra a diretto contatto con il catalizzatore", ha spiegato Millennium. "La soluzione combustibile, di per sé, non è infiammabile né esplosiva ed è facilmente trasportabile".

 

Lo scorso autunno la società americana ha stipulato un contratto con il Dipartimento della Difesa americano per lo sviluppo di fuel cell all'idrogeno per l'aviazione militare.

 

Tra il 2006 e il 2007 altri colossi del settore, tra cui Casio, Toshiba, Hitachi, NTT DoCoMo e la già citata NEC, hanno pianificato il lancio di fuel cell per laptop e dispositivi mobili.

 

QUI IL VIDEO

 

QUI IL DOCUMENTO PDF DELLE APPLICAZIONI MILITARI (in inglese)

 

 

Meglio i nostri U212A!!!!! :s11: :s11: :s11:

Edited by Marco U-78 Scirè
Link to comment
Share on other sites

Mi viene in mente quel tipo che arranca alla stazione con due valigioni da una tonnellata e riesce a vendere ad un passante un orologio sofisticatissimo, con cellulare, tv, gprswcgets tutto compreso per soli 10 euro.

Il compratore soddisfatto fa per allontanarsi ma il venditore lo ferma e gli spinge con sforzo i due valigioni:

 

"Scusi...Dimenticava le batterie..."

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.7k
×
×
  • Create New...