Jump to content

Aiutatemi a ricostruirne la storia


Keltos

Recommended Posts

Troverete in fondo i link alle tre fotografie acquistate a Miliferrara; le tre istantanee riprendono una cerimonia a bordo di un nostro battello. Non riesco a riconoscere che Sommergibile sia, nemmeno la classe. Ignoto per me è anche il posto in cui si sia tenuta tale cerimonia, anche se sullo sfondo si può notare la sagoma che sembra essere quella i una chiesa. Unico indizio è un timbro al verso di ogni foto:

 

Fotografia Umberto Besso - Oneglia

 

Come potete vedere a bordo ci sono varie personalità; membri del PNF, ufficiali della RM e l’equipaggio schierato in fondo. Vicino al sacerdote, poggiata su un tricolore con stemma sabaudo c’è una cassa/teca nel quale di solito venivano conservate bandiere. Alcuni dei partecipanti tengono in mano bandiere e/o labari.

 

In un primo momento pensavamo (con Scirè) alla consegna della bandiera di combattimento all’unità, poi Marco mi ha mandato alcune info che però indicano un’altra cerimonia (che non dico per non influenzarvi).

 

A questo punto chiedo il vostro aiuto nel cercare di capire di che battello si tratta, il luogo e (sarebbe grandioso) tipo di cerimonia, la data ed eventualmente riconoscere eventuali personalità presenti.

 

Vi ringrazio

 

Keltos

 

Foto 1

 

Foto 2

 

Foto 3

Link to comment
Share on other sites

I moli non mi sembrano quelli di Cagliari...

la chiesa mi sembra una che conosco nei pressi di PortoMaurizio in Liguria.. poi il Signor Besso è di Oneglia... e Oneglia e Porto Maurizio è la stessa cosa... cerco la foto della chiesa... che dovrei avere...

 

fly37

 

Ma Marco Sciré dice di saperlo... perché romperci la testa?

Link to comment
Share on other sites

Guest Max "Quarnaro"

Ho identificato il battello (circa). Non so il nome esatto, però si tratta SICURAMENTE di un battello classe Vettor Pisani; la seconda foto è stata essenziale per l'identificazione.

La classe era formata da 4 battelli:

Vettor Pisani, Marcantonio Colonna, Giovanni Bausan e Des Geneys. Tutti i battelli furono varati nel cantiere di Monfalcone.

Tutte le unità parteciparono alla Guerra di Spagna, effettuando missioni speciali.

Il Pisani, il Bausan ed il Des Geneys furono usati SOLO per addestramento presso la scuola sommergibili di Pola.

Il Colonna invece fu usato in prima linea per breve tempo, poi venne posto a fare agguati prima nel golfo di Napoli e poi in quello di Genova.

Link to comment
Share on other sites

Bene, il luogo sembra essere appurato....ora mi serve il nome del battello, date fondo alle vostre fotografie, schemi ecc. :s01: :s01: :s01:

 

Keltos

Link to comment
Share on other sites

Guest Max "Quarnaro"

Io sono certo della mia identificazione.....le controcarene e la torretta vistosamente "raggiata" sono caratteristiche dei Pisani.

Quale fra i 4 personaggi a cui sono stati dedicati questi battelli è nato o vissuto a Imperia?

E comunque potrebbe trattarsi del Colonna, unico battello veramente operativo fra i 4. Per ora solo ipotesi.......

Link to comment
Share on other sites

Penso sia Il "De Geneys"

Penso che la bandiera di combattimento gli si stata data a Porto Maurizio per ricordarne la conquista da parte degli Onegliesi al Comando dell'Ammiraglio De Geneys, mi sembra nel 1838.

Vedi Storia di Oneglia e Porto Maurizio (Imperia)

Ciao

Luciano

Link to comment
Share on other sites

Correzione al Post precedente.

L'anno della conquista di Porto Maurizio da parte dell'Ammiraglio De Geneys, al comando di soli 800 Onegliesi contro + di 6.000 Genovesi, e' il 1798.

Non può essere il 1838 perchè De Geneys mori nel 1837.

Ciao

Luciano

Link to comment
Share on other sites

Marco, posta quanto hai trovato tu, così facciamo un punto della situazione!

 

Nel frattempo...grazie a tutti!!! :s01: :s01: :s01:

 

 

Keltos

Link to comment
Share on other sites

Io vi dico quello che ho trovato.

 

R.Smg. Luciano Manara

Cerimonia per la Consegna della Bandiera di Guerra offerta dall' Associazione Bersaglieri in Congedo di Milano il 26/04/1931 a La Spezia

 

Fonte: I° Tomo della Marina Militare su i Ns. Battelli!!!

 

andate a vedere..... :s11: :s02:

Link to comment
Share on other sites

Fly la notizia sulla conquista di posrto Maurizio da parte di De Genays e 800 Onegliesi, l'ho trovata in internet nella Biografia storica dell'Ammiraglio De Genays, fontatore della Marina Militare (Prima Sabauda, poi Italiana).

La notizia e' comunque riportata nel sito di Oneglia sez. storia.

e anche per mè quella non è La Spezia.

a meno che non sia la chiesetta delle Grazie al Varignano.

Comunque grazie Marco!!!

Ciao

Luciano

Link to comment
Share on other sites

Guest Max "Quarnaro"

Vi posto la foto del "Des Geneys" dal libro "Squali dell'Adriatico" di Turrini. Questa foto è quella che mi ha convinto si trattasse di un "Pisani" .......e non venitemi a dire che non è lui....... :s11: :s11:

Link to comment
Share on other sites

Guest Max "Quarnaro"
la sbarra (uguale) sopra la camcia del periscopio è la prova del 9

 

.....

 

 

Marco, batte tutti 10-0

 

Aspetto la dolce bevuta!

 

:s11: :s11: :s11: :s11: :s11: :s11: :s11: :s11: :s11:

 

Niente bevuta invece!!!! La barra ce l'ha anche il Des Geneys, facci caso!! Inoltre la torretta del battello della tua foto ha dei ringonfiamenti laterali che invece non ci sono nella foto 2 di Keltos. Inoltre il tuo battello non ha una specie di scalino che invece "il mio" ha. Guarda la foto 2 di Keltos e la mia.......controlla bene.....aspetto la bevuta!!!!!! :s11: :s11: :s11: :s11: :s11: :s11: :s11: :s11: :s11:

Link to comment
Share on other sites

Mi dispiace ma secondo mè ha ragione Max Bagnolini, mi sembra proprio il "De Genays" a Porto Maurizio, anche perchè mi sono ricordato che la chiesetta Delle Grazie è più in alto sul mare e ha la collina alle spalle.

Anche secondo mè chi ha impaginato il volume ha commesso un errore, scambiando le foto.

:s15: :s15: :s15: :s15: :s15: :s15: :s15: :s15: :s15: :s15: :s15:

Comunque per senso di giustizia, per l'impegno profuso,penso sia meglio pagare da bere a tutti e due!!!

 

Ciao

Luciano

Link to comment
Share on other sites

Tutto quello che si trova sul Des Geneys è qui sotto:

 

Primo sommergibile italiano ad avere questo nome. Il sommergibile fu dedicato all’ammiraglio Giorgio Andrea Des Geneys (nato nel 1761 e morto nel 1839), che fu il fondatore della Marina Militare Sarda. Numero di costruzione:153. Motto: "Nec aspera terrent" ("Non temo ostacoli").

 

Dopo la consegna ufficiale alla Regia Marina (31 ottobre 1929), il Des Geneys fu assegnato alla 5^ Squadriglia Sommergibili di Media Crociera con sede a Napoli. Nel 1930 effettuò una lunga crociera addestrativa nel Mediterraneo Orientale. Nel 1935 fu trasferito alla Spezia, nel 1936 a Lero dove fece parte della 2^ Squadriglia del VI° Gruppo. Durante la guerra di Spagna effettuò una missione speciale senza venire in contatto con il nemico.

 

Allo scoppio della seconda guerra mondiale, avendo superato i 10 anni di vita operativa, non fu destinato ad attività offensiva di prima linea. Il Des Geneys effettuò la prima missione di guerra dal 17 agosto al 4 settembre 1940, al comando del capitano di corvetta Antonio Cuzzaniti, pattugliando le acque al largo dell’isola di Creta. Durante questa missione, il 3 settembre 1940, intercettò una formazione britannica della Mediterranea Fleet, ma, nonostante gli sforzi profusi, non riuscì a venire in contatto con le unità nemiche. Complessivamente effettuò 3 missioni di trasferimento tra i porti nazionali ed una offensiva percorrendo 3.055 miglia in superficie e 268 miglia in immersione. Nel settembre 1940 fu destinato a Pola, presso la Scuola Sommergibili, come unità addestrativa. Tra il 21 settembre 1940 ed il 28 maggio 1942 effettuò 139 uscite in mare d’addestramento. Il Des Geneys fu messo in disarmo il 28 maggio 1942: fu quindi trasformato in pontone di carica. Il 9 settembre 1943, subito dopo l’armistizio, si autoaffondò a Fiume. Fu radiato il 18 ottobre 1946.

Link to comment
Share on other sites

C'è una grossa novità, uscita durante una chat, e lascio il tempo allo scopritore dell'identificazione del porto... di comunicarvela...

 

dov'è il porto... ?

 

il comandante in questione, per il momento Camandante L* vuole sincerarsi con foto attuale da paragonarsi...

penso sia sulla buona rotta.... e la notizia sarà presto "annunziata" :s08:

 

fly37

Link to comment
Share on other sites

Ottimo, il non sapere che cosa ho in mano mi appassiona ancora di più! :s01: :s01: :s15:

 

Grazie a tutti

 

keltos

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.7k
×
×
  • Create New...