Jump to content

Classe Fr 111 (1943)


Totiano

Recommended Posts

Fiamma.RM.trasp.png

Sommergibili classe " FR 111 "

(ex francese classe "Requin")

 

 

classeFR111exRequinSommergibiliinGuerra-19941024.jpg

da "Sommergibili in Guerra" di E. Bagnasco e A. Rastelli - Albertelli - 1994, per g.c. Sergio Mariotti

 

Catteristiche generali della classe " FR 111 " (ex francese classe "Requin"):

 

Tipo: Sommergibile oceanico (di 1^ classe)

 

Dislocamento:

- in superficie: 1.150,00 t

- in immersione: 1.441,00 t

Dimesioni:

- Lunghezza: 78,20 m

- Larghezza: 6,80 m

- Immersione: 5,10 m

Apparato motore superficie: 2 motori Diesel Sulzer o Schneider, 2 eliche

- Potenza: 2.900 cv

- Velocita max. in superficie: 15,0 nodi

- Autonomia in superficie: 7.700 a 9,0 nodi

Apparato motore immersione: 2 motori elettrici di propulsione

- Potenza: 1.800 cv

- Velocita max: 9,0 nodi

- Autonomia in immersione: 70 miglia a 5 nodi

Armamento: (originario)

- 4 tls AV da 550 mm, 6 siluri da 550 mm

- 2 tls AD da 550 mm, 2 siluri da 550 mm

- 4 ls esterni al centro brandegiablili da 550 mm

- 1 cannone da 100/40 mm

- 2 mitragliatrici da 8 mm singole

Equipaggio: 4 ufficiali, 50 tra sottufficiali e marinai

Profondità di collaudo: 90 m

 

 

Unità della classe " FR 111 " (ex francese classe "Requin"):

 

Regio sommergibile FR 111 (ex Phoque 2°)

Cantiere: Arsenale di Brest (Francia)

Impostazione: 21.05.1924, Varo: 16.03.1926, Consegna: 07.05.1928, Incorporato nella Regia Marina: 20.01.1943, Affondato: 28 febbraio 1943, Radiazione: ??

 

Regio sommergibile FR 113 (ex Requin 1°)

Cantiere: Arsenale di Cherbourg (Francia)

Impostazione: 14.06.1922, Varo: 19.07.1924, Consegna: 28.05.1926, Incorporato nella Regia Marina: 20.01.1943, Affondato: 8 settembre 1943, Radiazione: ??

 

Regio sommergibile FR 114 (ex Espadon 2°)

Cantiere: Arsenale di Tolone (Francia)

Impostazione: 01.10.1923, Varo: 28.05.1926, Consegna: 16.12.1927, Incorporato nella Regia Marina: 20.01.1943, Affondato: 13 settembre 1943, Radiazione: ??

 

Regio sommergibile FR 115 (ex Dauphin 2°)

Cantiere: Arsenale di Tolone (Francia)

Impostazione: 11.12.1922, Varo: 02.04.1925, Consegna: 22.11.1927, Incorporato nella Regia Marina: 20.01.1943, Affondato: 15 settembre 1943, Radiazione: ??

 

 

Generalità di classe

Sommergibili oceanici a doppio scafo tipo Fuzier-Roquebert, già in servizio nella Marina Francese e appartenenti alla classe "Requin"; dopo l‘occupazione della Tunisia da parte delle Potenze dell’Asse, le unità, che si trovavano a Biserta, furono incorporate nella Regia Marina.
 

 

Attività di classe

Ad eccezzione del Phoque che fu rimesso in efficienza dalla Regia Marina ed andò poi perduto nel corso della sua prima missione di trasporto materiali da Augusta a Lampedusa, queste unità non poterono essere portate in condizioni di operare in guerra per mancanza dei pezzi di rispetto necessari ad effettuare le riparazioni rese indispensabili a causa dello stato di abbandono in cui si trovavano prima che le unità venissero Incorporate nella Marina Italiana.

 

SmgFR113exREQUINeFR114exESPADONdaBisertaaNapoli1943InGuerrasulmare-20051.jpg

Canale di Sicilia, 20 gennaio 1943. II sommergibile FR 113, già francese Requin, in navigazione da Biserta a Napoli a rimorchio della torpediniera Cascina assieme al gemello FR 114 (ex Espadon); le tre unità arriveranno a destinazione il mattino del 22, da "In Guerra sul mare" di E. Bagnasco - Albertelli - 2005

 

SmgFR113exREQUINeFR114exESPADONaNAPOLI011943SommergibiliinGuerra-1995800.jpg

Napoli, fine gennaio 1943. I sommergibili FR 113 (ex Requin) e FR 114 (ex Espadon) in attesa di essere immessi in bacino per verificarne le condizioni di efficienza, da "Sommergibili in Guerra" di E. Bagnasco e A. Rastelli - Albertelli - 1994, per g.c. Sergio Mariotti

Edited by magico_8°/88
Salvataggio immagini e correzioni testo
Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...
Dist.smg.RM_trasp.png

 

Regio sommergibile FR 111

(ex francese PHOQUE 2°)

 

 

Cantiere: Arsenale di Brest , Francia

Impostazione: 21 maggio 1924

Varo: 16 marzo 1926

Consegnato : 7 maggio 1928

Incorporato nella Regia Marina: 20 gennaio 1943

Affondato: 28 febbraio 1943

Radiazione: ??

 

Smg.FR.112.ex.SAPHIR.e.FR.111.ex.PHOQUE.a.Biserta-1943_Sommergibili.in.Guerra-1994_800.jpg

Biserta, metà novembre 1942. I sommergibili farncesi Phoque, in primo piano,  e Saphir ormeggiati nella porto tunisino poco dopo l'occupazione italo-tedesca eseguita in conseguenza degli sbarchi anglo-americani nel nord-Africa francese, da "Sommergibili in Guerra" di E. Bagnasco e A. Rastelli - Albertelli - 1994, per g.c. Sergio Mariotti

 

Attività operativa

Fu l'unico battello catturato ai Francesi che venne rimesso in efficienza in basi italiane. Dislocato ad Augusta al comando del tenente di vascello Giovanni Celeste, il 27 febbraio 1943 partì per Lampedusa con un carico di 38,3 t di munizionamento, viveri e materiale vario. Avendo, però, poco dopo la partenza, accusato un irregolare funzionamento ai motori termici non eliminabile in mare, fu autorizzato a tornare alla base per le riparazioni.

In navigazione di rientro, alle ore 14.45 del 28 febbraio, a 10 miglia da Capo Murro di Porco, venne attaccato da due cacciabombardieri nemici con precisa azione di mitragliamento e bombardamento a bassa quota, che determinò gravi avarie a bordo e dolorose perdite tra il personale in plancia. Colpito in parti vitali, il battello s'inabissò poco dopo, con 20 uomini di equipaggio, compreso il Comandante.

Edited by magico_8°/88
Salvataggio immagini e correzioni testo
Link to comment
Share on other sites

Dist.smg.RM_trasp.png

 

Regio sommergibile FR 113

(ex francese REQUIN 1°)

 

 

Cantiere: Arsenale di Cherbourg, Francia

Impostazione: 14 giugno 1922

Varo: 19 luglio 1924

Consegnato : 28 maggio 1926

Incorporato nella Regia Marina: 20 gennaio 1943

Affondato: 8 settembre 1943

Radiazione: ??

 

 

Attività operativa

Dopo la sua cattura a Biserta, venne inviato prima a Napoli, (capitano di corvetta Francesco Pedrotti) e poi a Genova (tenente di vascello Gian Daniele Asquini) per essere sottoposto a lavori di trasformazione. L'8 settembre 1943 venne autoaffondato. Recuperato dai Tedeschi, fu da questi demolito.

 

SmgFR113exREQUINSommergibiliitaliani-1999800.jpg

Immagine del sommergibile Requin (poi FR 113) prima del secondo conflitto mondiale, da "Sommergibili italiani" di A. Turrini e O.O. Miozzi - USMM - 1999

Edited by magico_8°/88
Salvataggio immagini
Link to comment
Share on other sites

Dist.smg.RM_trasp.png

 

Regio sommergibile FR 114

(ex francese ESPADON 2°)

 

 

Cantiere: Arsenale di Tolone, Francia

Impostazione: 1 ottobre 1923

Varo: 28 maggio 1926

Consegnato : 16 dicembre 1927

Incorporato nella Regia Marina: 20 gennaio 1943

Affondato: 13 settembre 1943 *

Radiazione: ??

 

 

Attività operativa

Dopo la cattura a Biserta venne trasferito prima a Napoli e poi nel cantiere di Castellammare di Stabia (tenente di vascello Giovanni Celeste) dove in disarmo dal 21 aprile era in attesa di venir messo ai lavori di ripristino. L'8 settembre 1943 venne catturato dai Tedeschi e successivamente da questi affondato il 13 settembre 1943*. Recuperato il 1° giugno 1944, il 25 settembre 1946 fu venduto a ditta privata per la demolizione.

 

* il testo "Sommergibili in Guerra" di E. Bagnasco e A. Rastelli - Albertelli - 1994, riporta come data di affondamento il 17 settembre 1943

 

SmgFR114exESPADONSommergibiliinGuerra-1999800.jpg

Immagine del sommergibile Espadon (poi FR 114) prima del secondo conflitto mondiale, da "Sommergibili italiani" di A. Turrini e O.O. Miozzi - USMM - 1999

Edited by magico_8°/88
Salvataggio immagini e correzioni testo
Link to comment
Share on other sites

Dist.smg.RM_trasp.png

 

Regio sommergibile FR 115

(ex francese DAUPHIN 2°)

 

 

Cantiere: Arsenale di Tolone, Francia

Impostazione: 11 dicembre 1922

Varo: 2 aprile 1925

Consegnato : 12 noveembre 1927

Incorporato nella Regia Marina: 20 gennaio 1943

Affondato: 19 settembre 1943 *

Radiazione: ??

 

 

Attività operativa

Catturato a Biserta, fu in seguito trasferito prima a Napoli e poi a Pozzuoli (capitano di corvetta Mario Resio) per essere sottoposto a lavori di trasformazione. Catturato dai Tedeschi nella tarda giornata del 11 o alle prime ore del giorno 12 settembre 1943, venne affondato in quel porto il 19 settembre 1943 *.

Dopo il conflitto fu recuperato e demolito.

 

SmgFR115exDauphinSommergibiliitaliani-1963800.jpg

Immagine del sommergibile Dauphin (poi FR 115) prima del secondo conflitto mondiale, da "I sommergibili italiani" di Paolo M. Pollina - USMM - 1963, per g.c. Sergio Mariotti

 

SmgFR115exDAUPHINaNapoli1943SommergibiliinGuerra-1994800.jpg

Pozzuoli 19 settembre 1943 *, i tedeschi fanno saltare in aria il FR 115 prima dell'abbandono della città, da "Sommergibili in Guerra" di E. Bagnasco e A. Rastelli - Albertelli - 1994, per g.c. Sergio Mariotti

 

* i dati "ufficiali" riportano come giorno di affondamento il 15 settembre 1943 ma un testimone del posto con un suo intervento (vedi post sotto) ci ha comunicato questa imprecisione che per correttezza riportiamo nella scheda del battello.

Edited by magico_8°/88
Salvataggio immagini e correzioni testo
Link to comment
Share on other sites

Salve.

Nel mio piccolo vorrei dire qualche cosa sul sommergibile FR115.

Esso si trovava a Pozzuoli ai lavori ormeggiato al pontile dello stabilimento Ansaldo (ex Armstrong).

Le maestranze di questo cantiere, oltre a produrre artiglierie, avevano di già provveduto a trasformare varie torrette di sommergibili italiani.

Il sommergibile fu catturato dai tedeschi il 9 settembre 1943, insieme ad altro naviglio presente nel porto puteolano, fu poi da questi affondato, perchè ai lavori e non pronto, in data 15 settembre 1943.

In quella occasione i tedeschi affondarono anche altro naviglio, distrussero buona parte dello stabilimento e minarono la grossa gru posta all'estremità del pontile.

Questa gru, eretta nell'anno 1885, era quella che aveva provveduto a trasbordare tutte le grosse artiglierie, prodotte dall'Armstrong, sulle corazzate italiane tra fine ottocento e primi novecento. Era quasi un simbolo della Pozzuoli operaia, cosi' come appare dalle cartoline dell'epoca.

Ma tornando al nostro sommergibile esso, nell'affondare, si spostò alla deriva di circa 150/200 metri e si posò su bassi fondali antistanti una spiaggetta ed un noto ristorante di Pozzuoli.

Durante le basse maree si notava piccola parte del sommergibile uscire dall'acqua. Con il mare normale lo si poteva scorgere a circa 20/50 centimetri sotto il livello del mare.

Da ragazzo frequentavo questa spiaggia, vicino casa mia, e spesso lo raggiungevo sostando su di esso quando era fuori oppure vi appoggiavo i piedi e l'acqua mi arrivava al ginocchio.

Tra ragazzi si era sparsa la voce che fosse un sommergibile affondato, ma la cosa mi sembrava strana e dubbiosa. Non tutti ci credevano e solo agli inizi degli anni 80 (credo nel 1983) esso fu tagliato e tirato fuori per permettere la costruzione del nuovo Mercato del pesce di Pozzuoli.

 

Ringrazio della foto, che non conoscevo, la quale poi dimostra che effettivamente era attraccato al pontile dell'Ansaldo e non a Molo Caligoliano come qualche altro asserisce.

Ciao. Peppe

 

giupel(nospam)@inwind.it

Edited by magico_8°/88
Link to comment
Share on other sites

Caro Peppe,

 

ti ringrazio per l'importante testimonianza che dai a questo post con i tui ricordi.

 

Per la foto i riconoscimenti sono tutti degli autori del testo "Sommergibili in Guerra" Bagnasco e Rastelli che hanno fatto un gran lavoro di ricerca e di studio sulle tante (loro direbbero "mai tante") immagini di battelli italiani nella Seconda Guerra Mondiale.

 

Mi sono permesso di correggere la tua mail inserendo la dicitura (nospam) per evitare, ove fosse possibile, che il tuo indirizzo di posta lasciato alla portata di tutti non si riempia di un mare di "monnezza"

 

Saluti

 

magico_8°/88

Edited by magico_8°/88
Link to comment
Share on other sites

Salve.

Ringrazio magico_8°/88 della Sua Gentile risposta.

Ora vorrei introdurre qualche problema di esattezza per le date indicate.

Probabilmente il Sommergibile FR 115 fu catturato dai tedeschi nella tarda giornata del 11 o alle prime ore del giorno 12 settembre 1943.

Fino al giorno 11 tutta la zona era ancora difesa da reparti del 117° Reggimento Costiero.

Poi i genieri tedeschi affondarono questo battello il giorno 19 settembre e non il giorno 15.

Grazie dell'attenzione.

Peppe

Link to comment
Share on other sites

  • 2 years later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.2k
×
×
  • Create New...