Jump to content
Sign in to follow this  
Totiano

Subacquei Italiani Sul Relitto Della Gagliana

Recommended Posts

Il relitto de "La Gagliana Grossa", conosciuto anche come il relitto Gnalic, affondata vicino all’isola di Pasman (Zara) in Croazia, sembra essere uno dei piu rilevanti al mondo per il periodo trattato grazie all'ottima conservazione delle merci. Le spedizioni si susseguono serrate, per il momento un articolo sulla spedizione dello scorso anno da Ravenna Notiizie al link http://www.ravennanotizie.it/articoli/2015/09/19/missione-internazionale-per-i-subacquei-del-gruppo-ravennate-archeologico-destinazione-croazia.html

 

 

Missione internazionale per i subacquei del Gruppo Ravennate Archeologico: destinazione Croazia

Sabato 19 Settembre 2015

fucci.jpg
Contribuiranno all'intervento sul relitto della nave veneziana “La Gagliana Grossa” vicino all’isola di Pasman (Zara)

Missione internazionale per i soci subacquei del Gruppo Ravennate Archeologico. Lorenzo Forza (Ispettore Onorario Soprintendenza), Ivan Savorani (Ispettore Onorario Soprintendenza), Jader Vignoli, Xabier Gonzales Muro (Archeologo) dal 27 settembre al 3 ottobre prossimo parteciperanno all’intervento subacqueo con colleghi tedeschi, francesi, spagnoli, egiziani e croati sul relitto della nave veneziana “La Gagliana Grossa”, conosciuto come il relitto Gnalic, vicino all’isola di Pasman (Zara) in Croazia.


La professionalità e la competenza archeologica dei sub del G.R.A. (alla loro seconda missione internazionale dopo la missione in Grecia nel 2012) viene riconosciuta nuovamente dalle massime autorità scientifiche italiane per missioni di grande valore scientifico e per il recupero dell’eccezionale materiale depositato sul fondale marino.

La ricerca è condotta dalla Prof.ssa Irana Radic (università di Zara) in collaborazione con Università Italiane, Francesi, Spagnole, Tedesche, Egiziane.

La nave è affondata nel 1583 durante un viaggio da Venezia verso il sultanato ottomano di Murad III (la madre era una signora veneziana di rango, Cecilia Venier-Baffo che era stata rapita a Paros ed inviata al serraglio di Selim II, sultano che imperava ai tempi di Lepanto) e si trova alla profondità di – 27 metri. La nave a remi era di circa 40 mt. di lunghezza, costruita a Venezia e venduta a ricco commerciante di Dubrovnik e trasportava carico pregiato di vetri veneziani tra cui collane di pasta vitrea, candelabri, cristalli per finestre, lampadari di bronzo, rotoli di seta, campane di bronzo, bicchieri di cristallo, lingotti di piombo, cinabro (minerale color rosso vermiglio usato come pigmento rosso già nel IV° sec. a.C.), centinaia di rotoli di tessuti di pregio.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,100
    • Total Posts
      507,593
×