Jump to content
Sign in to follow this  
Dylan999

Tmo Intelligenza Artificiale

Recommended Posts

Ho letto su vari forum che la IA di TMO è estremamente aggressiva, in particolare i DD avversari ti rilevano quasi subito.

Avendo testato il mod (la ver.1.4) posso tranquillamente confermare ciò che si dice, ma il ns intelligence

ci mette a disposizione i mezzi e la tattica per contrastare questa supremazia.

Senza necessariamente abbassare di molto il realismo è fortemente consigliato installare almeno due altri mod: SCAF per TMO e Maxophtic per TMO.

Cosa fanno questi mod?

Il primo modifica alcuni paramentri delle navi (ad esempio la misura del draft o pescaggio) e migliora l’uso e la precisione dello stadimetro.

Il secondo, non meno importante, aumenta l’ingrandimento degli strumenti ottici.

Ora, conoscendo in anticipo la rotta la velocità e l’angolo di incidenza (prima stimate con l’ottica e poi calcolate nella mappa e con lo stadimentro), possiamo procedere a una rotta di intercettazione senza essere rilevati e con grande anticipo.

Esempio: Task Force in avvicinamento SSW, io sto facendo rotta Nord; mi metto temporaneamente verso NW per capire che rotta fa il convoglio e come è composto.

La potente ottica studiata apposta dall’intelligence già mi dice a 12500 metri che il convoglio è formato da due corazzate classe Kongo, un incrociatore leggero e uno pesante, sette caccia di scorta, e sei navi cisterna.

La prima cosa che faccio è identificare rotta e velocità della seconda corazzata che viaggia più o meno al centro della formazione, dietro la prima e seguita dagli incrociatori.

Così facendo farò sfilare la prima, sfrutto il rumore dei suoi motori per aumentare eventualmente la velocità, e mi butto sulla seconda, o come opzione sugli incrociatori, ma prima bisogna fare i conti con lo schermo esterno dei DD che momentaneamente viaggiano parallelamente alle altre navi.

Mi immergo a 70 metri, calcolo la rotta di intercettazione e mantengo la velocità.

E’ importante in questa fase non effettuare troppi rilevamenti visivi ( a partire dai 4500 metri dal target)

Nel frattempo passo al settaggio dei siluri: Il draft della corazzata è di 9.8 metri; metto il siluro a una profondità di 11 metri circa per farlo esplodere sotto la chiglia con il metodo magnetico, ne userò tre; in alternativa sono già pronto a cambiare profondità ai siluri per gli incrociatori.

A 5000 metri effettuo l’ultimo rilevamento visivo: Velocità al minimo, alzo il periscopio e lo faccio uscire appena un filo dall’acqua, quanto basta per poter effetturare il rilevamento, le condizioni meteo dell’oceano sono ottimali (ma non solo per me).

Mi bastano pochi secondi, torno sotto a 60 metri ed effettuo gli ultimi rilevamenti con l’idrofono e sulla mappa d’attacco.

Per il momento non sono stato ancora pingato.

A 1900 metri di distanza dal target sono tentato di salire per dare inizio all’attacco ma una voce mi dice “ usa la forza, usa la forza” quindi resto sotto.

Ora sono a 1000 metri e comincio a salire, ma gli eventi precipitano e non solo per me;

i DD mi hanno scovato ma ora non c’è più tempo per i ripensamenti.

La prima corazzata mi sfila davanti come previsto ma l’angolo non è buono quindi scelgo la seconda e lancio tutti tre i siluri, del resto questo era l’obiettivo primario e tale è rimasto.

Dopo essermi di nuovo immerso a 70metri posso tranquillamente (si fa per dire) passare alla visuale esterna ( solo ora la uso) per vedere cosa succede.

Un DD passa davanti alla corazzata ma avendo un draft più basso i siluri passano sotto di esso e proseguono la loro corsa.

La corazzata effettua o cerca di farlo, una virata, ma ormai è tardi; tutti e tre i siluri vanno a segno ma….non affonda.

Effettuare ora un altro tentativo non è consigliabile, tutti e sette i caccia mi sono addosso cerco di confonderli sganciando qualche decoy.

Quindi aspetto in immersione e noto con grande soddisfazione che la Kongo si sta piegando lentamente su un fianco, mentre sopra di me c’è l’inferno delle cariche di profondità dei DD.

La Kongo affonda lentamente, scendo ancora un po,’ cambio rotta e sgancio altri decoy, non c’è altro da fare.

Sono tentato di salire e di scaricare ai DD una salva ma la solita voce mi dice di rimanere sotto per non fare “la fine degli altri precedenti comandanti”.

Questa volta accetto l’invito e sparisco nelle profondità dell’oceano, il convoglio è ormai lontano.

 

Conclusioni:

1) La IA di TMO è veramente molto (forse troppo) aggressiva e quindi non totalmente reale.

E’ necessario contrastarla con qualche piccolo aiuto (appunto i due mod che ho aggiunto) se non si vuole abbassare drasticamente il realismo.

2) Quando si intercetta un convoglio è necessario nella fase di pianificazione scegliere un obiettivo e tale deve rimanere fino alla fine, scegliere solo un’altra opzione ma sempre vicino all’obiettivo primario.

3) Tenere costantemente sotto controllo la rotta dei DD e cercare di non esporsi inutilmente con troppi rilevamenti a quota periscopio.

4) Difficilmente, dopo un attacco vi sarà data una ulteriore possibilità.

 

Non ho foto da postare, ma non credo sia necessario.

Buona caccia a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,289
    • Total Posts
      510,070
×