Jump to content

Barchetta Ad Elastico


gilbyit

Recommended Posts

Ciao

 

Sperando di non offendere nessuno con questo semplice progetto volevo dare un suggerimento per costruire dei giocattoli semplici e funzionanti.

Ho realizzato questa semplice barchetta con propulsione ad elastico.

 

Foto%20006.jpg

 

Foto%20007.jpg

 

Altre foto e video nella vasca da bagno.

 

Ciao

Gil

Link to comment
Share on other sites

Immagino che quando navighi si impenni a mò di motoscafo da corsa!!! Simone, ma da quando parli la nobile lingua Siciliana??? :s02:  :s02:  :s02:

 

influenze letterarie...ho passato l'estate a leggere i libri di Camilleri :s15: :s15: :s15:

Link to comment
Share on other sites

Immagino che quando navighi si impenni a mò di motoscafo da corsa!!! Simone, ma da quando parli la nobile lingua Siciliana??? :s02:  :s02:  :s02:

 

Se sei così curioso guarda il filmatino, comunque va un pò a scatti, la barca intendo perchè quando entra in acqua la pala sbatte sulla superficie e provoca un rallentamento della stessa oltre ad una spinta frenante.

 

Non è il miglior modo di sfruttare questo genere di proulsione, pensavo di costruirne una seconda versione con elestico longitudinale invece che trasversale e un'elica immersa al posto della pala.

 

Ciao

Gil

Link to comment
Share on other sites

Guest Andreas
Se sei così curioso guarda il filmatino, comunque va un pò a scatti, la barca intendo perchè quando entra in acqua la pala sbatte sulla superficie e provoca un rallentamento della stessa oltre ad una spinta frenante.

 

Non è il miglior modo di sfruttare questo genere di proulsione, pensavo di costruirne una seconda versione con elestico longitudinale invece che trasversale e un'elica immersa al posto della pala.

 

Ciao

Gil

 

Mmmm ... una seconda versione?

Migliorata??

 

Prenoto il posto in prima fila per vederla!! :s15: :s02: :s15:

E' bellissimo quando le cose avanzano costantemente migliorando!

 

:s02:

Link to comment
Share on other sites

Può sembrare una ca##ata lo so ma anche un progettino così ha delle evoluzioni.

 

Sono partito da un progetto base che ho trovato su questo sito

La prima versione era molto simile ad una chiatta, per renderla più carina ho aggiunto la sovrastruttura e l'albero che sono ad incastro, l'abero passa attraverso la sovrastruttura fino allo scafo oltre un secondo perno che però resta nascosco.

Poi per darle più stabilità e aumentare il dislocamento ho creato una chiglia fissata con due viti coperte da tappi rotondi di legno.

Così facendo la linea di galleggiamento si è abbassata e non sembra sempre in procinto di affondare.

Infine l'ho colorata e passata con un paio di mani di flatting.

Il risultato è soddisfacente ma la propulsione spreca un sacco di energia per i motivi di cui sopra.

 

Ciao

Gil

Link to comment
Share on other sites

@gilbyit: Puoi risolvere il problema dell'urto delle pale con la superficie dell'acqua in modo semplice: alzi un poco il sistema pale / elastico dalla superficie dell'acqua in modo che quando la pala urta la superficie non lo faccia di piatto ma entri in acqua un poco angolata. In tal modo hai minor spinta ma più costante... (almeno in teoria, se lo provi fammi sapere come funziona)! :s04:

 

Ciao, G.

Link to comment
Share on other sites

@gilbyit: Puoi risolvere il problema dell'urto delle pale con la superficie dell'acqua in modo semplice: alzi un poco il sistema pale / elastico dalla superficie dell'acqua in modo che quando la pala urta la superficie non lo faccia di piatto ma entri in acqua un poco angolata. In tal modo hai minor spinta ma più costante... (almeno in teoria, se lo provi fammi sapere come funziona)!  :s04:

 

Ciao, G.

 

In effetti il grosso dell'acqua è spostato dalla parte più esterna delle pale, mentre quella interna è trascurabile.

Ad occhio direi che quando la pala è in verticale dovrebbe stare immersa per non più di metà.

Questo ridurrebbe lo splash splash prodotto dalla pala che entra in acqua.

 

Quindi come da tuo suggerimento proverò a modificare i listelli di poppa in modo da alzare l'asse della pala, al momento è a pelo d'acqua.

 

Unica cosa devo fare dei nuovi listelli perchè de mi limitassi ad inclinare o alzare quelli esistenti sbilancerei la struttura riducendo il pescaggio sul retro.

Credo che costruirò due elle di legno che sotruiranno i supporti attuali, tanto sono avvitati, basta svitarli via.

 

Grazie dell'idea

Ciao

Gil

Link to comment
Share on other sites

Bello, ora lo costruisco anche io insieme a mio figlio, così pian pianino lo introduco nel mondo delle barche (cosa che sto già facendo da tempo :s02: )

 

Un unico appunto, ma almeno una smussata per rendere il tutto più idrodinamico ? :s03:

Edited by Ulan
Link to comment
Share on other sites

Guest Andreas

Ragazzi, siete fantastici!

 

Poi ... Ulan che vuole introdurre il figlio alle barche e' da delirio!!!

 

 

Mi sono sempre chiesto come mai noi, con tutti i Km di coste che abbiamo ... non portiamo i nostri figli a fare wind surf, vela, nuoto, apnea, subacquea ... intendo anche e soprattutto a livello di scuola, di corso estivo, etc ... anche incoraggiato a livello statale ...

 

Puo' essere che gia' lo si faccia, ma non lo sappia ... scusate la divagazione ...

 

:s10:

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ecco l'evoluzione della barchetta su suggerimento di Mithrandir:

 

Per prima cosa ho tolto i vecchi sostegni della pala

 

Evoluzione0002.JPG

 

Ne ho fatti quindi di nuovi con una piccola modifica che consente di alzare la pala

 

Evoluzione0003.JPG

 

Evoluzione0004.JPG

 

Primo test in vasca da bagno, effettivamente viaggia più filata e senza tremolii

Risulta però leggermente appoppata perchè non avevo tenuto conto che la pala sollevata pesa di più rispetto a quando sta semi-immersa.

Rimedierò aggiungedo due semituraccioli di sughero ai lati dei sostegni in modo da compesare il peso della pala.

 

Intanto vi lascio un'anteprima di quello che sto preparando nel mio cantiere.

 

Evoluzione0005.JPG

 

Evoluzione0006.JPG

 

E' di legno, è ad elastico ed è un pò più complesso della barchetta.

 

Ciao

Gil

Link to comment
Share on other sites

a me sembra una splendida isea, per l'ulrima avrai prob di stabilità

 

Immaginavo...

Comunque pensavo di zavorrarlo con qualcosa da applicare lungo il bordo inferiore.

Avevo pensato a una serie di grosse viti pesanti da inserire nel legno.

Oppure una o più cavità dove sistemare dei piombini

La tecnica sarebbe quella che adotto di solito, foro, riempimento e chiusura con un cilindretto di legno infilato a pressione e poi limato a carta vetrata per renderlo tuttono con la superficie, una volta dato il flatting diventa stagno.

 

Mi stavo invece pensando se escogitare un sistema di immersione di qualche genere, magari semplice.

All'inizio ho pensato che potevo mettere dei timoni di profondità orientati a scendere ma dubito che la spinta propulsiva del mezzo sia sufficiente a vincere la spinta di galleggiamento.

 

Ciao

Gil

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ciao

Rieccola la barchetta ad elastico, adesso è stata bilanciata con due semitappi di sughero in poppa in modo che stia livellata, vedi le foto.

Il sistema elastico pale adesso lavora meglio e ho notato che sia l'autonomia che la velocità sono aumentatenotevolmente.

 

Barchetta%20007.jpg

 

Barchetta%20008.jpg

 

Come si vede nella "vasca di prova" adesso galleggia senza appopparsi troppo.

Ciao

Gil

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44.9k
    • Total Posts
      521.4k
×
×
  • Create New...