Jump to content

Alcuni Dei Nostri Modelli


Recommended Posts

ciao a tutti, vi volevo mostrare alcuni dei nostri modelli, realizzati da mio padre, il primo è la superpetroliera Zaphon, della compagnia petrolifera Sheel, in scala 1:150, realizzata oltre 10 anni fa, per far divertire mio fratello più piccolo al mare, purtroppo, non è molto rifinita, visto appunto che non era pensata per mostre o come ricostruzione fedele dell'originale.

Internamente è equipaggiata con 2 cisterne da 5 l, un sistema di controllo elettronico del livello interno provvede a fermare automaticamente la pompa di riempimento, e ad accendere un lampadina, lampeggiante che indica l'avvenuto carico, successivamente, un sensore di tipo "Hall" calettato al motore, permette l'accensione della pompa di svuotamento solo a motore fermo.

E' stata costruita con il metodo semplice delle centine e fasciame, in compensato di betulla e tiglio, mentre il ponte, la parte asportabile e l'incastellatura sono in abs, semplicissimo da utilizzare, ed inalterabile.

 

img2639o.jpg

img2628.jpg

img2630y.jpg

img2625e.jpg

l'elettronica di bordo, regolatore per il motore, gestione delle pompe, luci, suoni, ed il generatore di fumo proporzionale in base ai giri del motore

img2626u.jpg

il controllo del livello delle cisterne

 

img2634f.jpg

il sensore Hall

img2629s.jpg

la luce che indica che le cisterne sono piene, e nella scatola apribile, l'interruttore generale e la presa di ricarica delle batterie 12V Pb.

Edited by corazzata_littorio
Link to comment
Share on other sites

questo invece, si spera a breve sia inizato...

per ora c'è solo lo scheletro, ma se notate bene la prua, è quella dell'inrociatore San Giorgio, che mio padre vorrebbe realizzare come era nella sua ultima missione operativa, a Tobruk, e sul quale era imbarcato il mio prozio, che in seguito poi all'autoaffondamento, finì, come il resto dell'equipaggio prigioniero in India, dalla quale torno solo nel dicembre 1946.

 

img2641c.jpg

 

img2640k.jpg

Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

continuo a dire ....fantastico, continua cosi ,...foto, foto e notizie :s20: .

grazie x tuo lavoraccio di impostazione foto, ma ne vale davvero la pena.

salutoni marco

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

da base artica , marco

be....................ste foto del san giorgio??? do stannno??? :s12: :s12: :s12:

prego mettile che ...spettaccolo ben venga.

saluti marco

Link to comment
Share on other sites

Ottimo lavoro :s20: :s20: :s20: :s20: .

Complimenti mi piace tantissimo anche la parte elettronica. La realizzate anche voi??

IL radiocomando che utilizzate a quanti canali è????

ciao e bravi ancora.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

ciao Vespucci, l'elettronica è totalmente frutto di mio padre, esclusi radiocomandi che ora, per via delle "severe" norme in fatto di radiotrasmissioni preferisce acquistare, ma fino a 10 anni fa anche i radiocomandi erano homemade!in genere su modelli semplici come la petroliera "giocattolo" di mio fratello o qualche motocannoniera sono 2 canali + eventuali moltiplicatori di funzioni , sempre realizzati ed ideati da lui quest'ultimi, per gli altri modelli sono da 8 fino a 18 canali (+ moltiplicatori se serve) in genere i canali non bastano mai, metti questa funzione poi ne aggiungi altre 4...

Link to comment
Share on other sites

ciao Vespucci, l'elettronica è totalmente frutto di mio padre, esclusi radiocomandi che ora, per via delle "severe" norme in fatto di radiotrasmissioni preferisce acquistare, ma fino a 10 anni fa anche i radiocomandi erano homemade!in genere su modelli semplici come la petroliera "giocattolo" di mio fratello o qualche motocannoniera sono 2 canali + eventuali moltiplicatori di funzioni , sempre realizzati ed ideati da lui quest'ultimi, per gli altri modelli sono da 8 fino a 18 canali (+ moltiplicatori se serve) in genere i canali non bastano mai, metti questa funzione poi ne aggiungi altre 4...

 

Veramente interessante. Cosa usa come moltiplicatore di funzione??

 

Complimenti per le realizzazioni :s20: :s20: :s20: :s20:

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

beh il moltiplicatore di canali fino a 2 anni fa, era homemade, ed in 1,2 GHz,o 35MHz, ma a causa delle sempre + restrittive norme sulle frequenze (se ti prende la polizia postale sono dolori, provato sulla nostra pelle...) ora è una scheda con telecomando e ricevitore, munita di relais, con cui gestire le varie funzioni, si trova da 8, 16 e 32 canali, io ho una 16, mio padre una 8, che verrà ampliata a 32 per le nuove funzioni che installerà a breve, questa scheda ( costo circa 180€) deve essere solo modificata a seconda che si voglia il contatto normalmente aperto o chiuso, ed i relais stabili, bistabili o passo passo.

 

 

appena finita l'Aosta parto con RD20 e San Giorgio, il primo dinamico, e voglio mettere la funzione di rimorchiatore come quello vero (of course..) mentre la San Giorgio, sarà statica e verrà regalata al museo di Venezia.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44.9k
    • Total Posts
      521.4k
×
×
  • Create New...