Jump to content

Acquisto Aerografo


antonio74

Recommended Posts

salve e sopratutto buon anno, :s20:

dovrei acquistare un aerografo, ma non vorrei spendere cifre esagerate, mi sapreste consigliare su un modello di facile manutenzione e con un costo accettabile.

 

grazie e ancora auguri :s51:

Link to comment
Share on other sites

Questa è una bella domanda, sollevi il dubbio Amletico aeropenna + compressore che prima o poi colpisce tutti. :s03:

 

Come ha già detto maestro Bento ( :s10: ), i migliori anche secondo me sono gli IWATA, ma costano abbastanza (se non sbaglio dai 150 euro in su). Sono un investimento, vanno bene se pensi che la tua passione possa durare e sei disposto a spendere. I modelli medio/alti sono strumenti da professionista.

 

Un alternativa potrebbero essere i Badger (io ho un 150 doppia azione). Sono buoni e costano meno in media. Un modello medio lo trovi intorno ai 150 euro. Considera bene anche il compressore, importante quanto l'aeropenna. Io sono partito subito con un doppia azione, molti dicono che non riesci a sfruttarlo subito. Non sono daccordo, io ho iniziato da poco e riesco già a usarlo discretamente, secondo me vale la pena.

Se sei un pò smaliziato i risultati li vedi subito. :s02:

 

Poi ci sono altre marche come i Paasche, ma non saprei dirti.

 

Per quanto riguarda la manutenzione: TUTTI necessitano della stessa mediamente (leggi vanno puliti a fondo ogni volta che li usi....). Basta un pò di cura nella pulizia e delicatezza quando li smonti, ma siamo abituati a lavorare delicatamente, quindi niente di particolarmente difficile.

 

Per ultimo: scegli il modello che vuoi, poi dai un'occhio nei negozi on-line all'estero. Io ho risparmiato 60 € :s01:

Edited by Poseidon
Link to comment
Share on other sites

Bella discussione anche io sono in procinto di acquistare aeropenna e compressore ma il mio dubbio è orientato più sull'acquisto del compressore, qualcuno ha qualche dritta e/o un link da mandare, grassssie!

Link to comment
Share on other sites

:s12: be vedo che sulle marche non ce molto da decidere, per i soldi... ho aspettato la veneranda eta di 32 anni per mangiarmi qualche soldo come dico io, non so voi ma da ragazzino( non che ora sia un matusalemme :s10: ) avevo solo la paghetta da investire nel modellismo, be ora ce qulcosina di piu, per esercitarmi ho usato credo una specie di aerografo della italeri e in platica e va collegato a una bombola di propano e butano, be la differenza tra la mano e l'aerografo e netta in particolare quando devi verniciare gli scafi, poi col tempo magari qualche sfumatura, comunque con quello della italeri mi sono trovato bene percio volevo passare a qualcosa di piu serio, vedro questa iwata magari me lo regalo per capodanno :s43:

 

 

a dimenticavo mi potreste indicare un modello in particolare con annesso compressore

Edited by antonio74
Link to comment
Share on other sites

Inizio dalla fine.

Per il compressore va bene qualsiasi compressore tradizionale, diciamo quelli che trovi nei bricolage center, hanno riserva d'aria da 20-25 litri solitamente e li trovi a prezzi competitivi (dagli 80 ai 130 euro). Unico difetto fanno un casino clamoroso e sono ingombranti. Se hai un luogo isolato e ampio dove poter lavorare non ci pensare 2 volte.

 

Il problema nasce quando lavori in casa, magari in un condominio, magari di notte... :s43:

In questo caso devi usare per forza un compressore silenzioso. Il punto è che a parità di prezzo, rispetto ad un compressore tradizionale, sono molto più piccoli, fanno poco casino ma sono anche meno performanti.

Dato che ti sei deciso, prendine uno che valga. Secondo me devi prenderlo con riserva d'aria dai 6 litri in su, motore a bagno d'olio possibilmente, senno raffredato ad aria (pazienza...).

 

Sui prezzi dei silenziosi ne ho sentite di tutti i colori, dai 130 euro ai 400 euro. Effettivamente per 400 euro sarà anche buono, ma 400 euro!!! :s12:

Io ne ho trovato uno su Ebay a 130 euro se non ricordo male. Non l'ho ancora usato moltissimo quindi non saprei dirti. Per adesso va, ho la riserva d'aria di 6 litri e se lavori a lungo il motorino sta spesso acceso. Facendo pause se la cava abbastanza. Ad avere un garage.....allo stesso prezzo ne prendevo uno da 25 litri :s58:

 

Dato che ti piacciono le IWATA, ti sconsiglio (più che altro per il prezzo) la linea CM, HIL e HP, sono aerografi costosi e per professionisti.

Vanno bene invece le linee Eclipse e Revolution. Doppia azione sì, poi devi decidere quale sistema di colore: a caduta oppure ad aspirazione. Quì non sono ferratissimo. In breve a caduta puoi usare pressioni da lavoro più basse e quindi risparmi aria e riesci a far lavorare meno il compressore con i vantaggi che ne conseguono. Di solito però quelle a gravità hanno anche la boccetta per il colore più piccola e quindi devi "ricaricarla" più volte se fai superfici abbast. grandi.

Quella ad aspirazione ha bisogno di pressioni di utilizzo più alte, ma dalla sua può caricare maggior colore e quindi maggior superficie colorata. Quale scegliere? Boh? Sarei interessato anche io a sentire il parere di qualcuno.

 

Poi entrano in gioco le duse e le varie dimensioni. Quindi getto grande, medio o piccole in base al dettaglio che devi fare. Ho letto che molti hanno un getto medio e con un pò di mano lo usano per tutto. Io devo ancora provare i getti piccolo e grande, quì non so aiutarti. Ovviamente penso facciano comodo anche le altre misure ma non penso siano indispensabili (anche se io le ho prese... :s08: ).

 

Dai un'occhio quì, ci sono tutte le aeropenne che vuoi.

I compressori che hanno invece non mi piacciono. Cmq in rete trovi moltissimo anche se sciegliere a me è risultato un pò difficile. Spero di aver fatto cosa gradita. Sono partito dal presupposto che non conosci queste cose, magari invece le sai, meglio allora.

 

Saluti Pos

Link to comment
Share on other sites

lo visto....... :s20: lo visto........ :s20:

 

 

HP-BCR REVOLUTION BCR AIRBRUSH0.5MM DUAL-ACTION BOTTLE FEED

 

dalla foto sembra bello ma voi cosa ne pensate?????? e comprando questo ho tutto il neseser, o serve altro??????

Link to comment
Share on other sites

per il compressore vuoi dire che posso attacarci il classico compressore da ferramenta o quelli che tu mi dici sono differenti. :s12:

Certamente che puoi attaccarci quello classico da ferramenta. Ci metti un filtro per la condensa dell'aria in uscita e un attacco rapido e sei a posto. Alcuni modelli hanno già in dotazione il filtro per la condensa e quasi tutti l'attacco rapido. Se non ci sono, è meglio far mettere tutto da una persona specializzata perchè ci voglionon dei collanti particolari che vanno usati a caldo.

 

Non ho visto il modello a cui ti riferisci su ebay, ma ho letto le caratteristiche dal sito della IWATA. Modello ad aspirazione, doppia azione, getto da 0.5. Direi che potrebbe andare, a quanto lo vende??

 

Poi ho visto questo...da quel poco che si vede sembra l'imitazione uguale uguale del mio badger 150, solo che lo vendono a 35 euro... :s07: Quasi quasi lo rischio... :s08:

 

Per il compressore ho questo

f38c_1.JPG

 

ma sinceramente non te lo consiglio, propenderei per qualcosa di più grande.

Link to comment
Share on other sites

Per la cronaca gli aerografi "economici" che trovate su e-bay sono della Fengda (indovinate da dove vengono...)

 

Sono delle copie dei modelli più diffusi dei marchi conosciuti. Non ho la più pallida idea di come siano, ma costano 1/10. Magari sono fatti anche bene...

 

C'è addirittura la copia dell'IWATA Custom Micron C-Plus (il modello di punta da oltre 500 euro) a 45 euro :s09: :s04:

Edited by Poseidon
Link to comment
Share on other sites

Non penso di prenderlo Benedetto, stavo solo fantasticando sulle differenze di prezzo :s01:

 

La differenza in termini di qualità c'è sicuramente. I materiali non sono gli stessi, saranno probabilmente fatti con delle leghe leggere, che tendono a incrinarsi con il tempo. Poi bisognerebbe vedere anche come reagiscono all'usura.

Link to comment
Share on other sites

Per quanto mi è capitato il problema non stava nella qualità dei materiali usati, ma nella tolleranza della fabbricazione delle varie parti (duse, supporto della stessa e copriduse).

Per un funzionamento giusto questi elementi devono avere tra loro un posizionamento molto preciso per cui piccoli "errori" di fabbricazione, o tolleranze un po' troppo ampie, nella tornitura o nella lunghezza della filettatura possono diminuire il rendimento dell'aerografo.

Il problema non era presente in tutti gli aerogafi, ma in una certa parse sì ed era più evidente nei modelli ad aspirazione che sono più critici perchè devono " succhiare" il colore dal barattolo inferiore.

Link to comment
Share on other sites

:s12: :s12: :s12: be a questo punto mi sento un po confuso, sulla marca siamo un po tutti daccordo iwata :s51: ma il modello preciso???

 

qulcuno vedi poseido che io nomino mio guru degli aerografi, mi indicherebbe un modello preciso in modo che io possa cercarlo al prezzo piu conveniente

Link to comment
Share on other sites

Quello che cosnsiglia Pos. più sopra è perfetto.. scegliere l'aerografo sulla base delle proprie esigenze:

gli aerografi sono normalmete a doppio effetto (con lo stesso tasto regoli l'uscita del colore e l'afflusso dell'aria) e questo è utilissimo.

Possono essere a gravità (con un piccolo serbatoio sul corpo della penna) o a depressione ( con un serbatoio più grande sotto il corpo della penna).

I primi si usano per modelli non grandissimi e per grafica, i secondi per modelli anche grandi, tipo i modelli dinamici, grazie alla maggiore quantità di colore che il sebatoio può contenere.

I modelli a gravità si puliscono più facilmente, quelli a depressione meno perchè devi pulire il barattolo, il tubicino che porta su il colore e il condotto che lo porta alla duse spruzzando notevoli quantità di solvente o comunque perdendoci più tempo. Nei modelli a depressione devi anche usare una pressione dell'aria maggiore perchè per creare la depressione che succhia il colore dal serbatoio di sotto ci vuole più potenza di quanto richiesto da quelli a gravità nei quali il colore "scende" quasi da solo, e la cosa potrebbe dare problemi specie nel verniciare piccole macchie o linee sottili.

Scusa se ti ho confuso le idee con i post precedenti... era per essere utile...

Un saluto ed un augurio a tutti i Com.ti della base.

Link to comment
Share on other sites

allora credo di aver trovato qualcosa in italia.

http://www.airbrushshow.com/shop/eshop.php?cat=Eclipse

 

il modello dovrebbe essere questo IWATA Eclipse HP-CS mi sapreste dire se 142 euri sono una cifra ragionevole?????

 

e piu che altro il mezzo sia valido per il modellismo

 

 

e cosa piu importante :s51: BUON ANNO A TUTTI

Link to comment
Share on other sites

Ciao Antonio, il modello che hai scelto secondo me va benone. Per il prezzo non so cosa dirti, da MisterKit costa sicuramente di più, quindi è già un passo avanti. :s02:

All'estero risparmi di sicuro ma devi metterci i tempi d'attesa e la possibilità di eventuali rotture (dogana). Alla fine per risparmiare 30 euro magari passano 3 settimane prima che arriva l'aeropenna... :s10:

 

Ti ha risposto molto intelligentemente Bento, fidati e segui i suoi consigli (dai un'occhiata ai suoi modelli nel mio sito :s02: ).

 

Buon Anno a tutti!!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522k
×
×
  • Create New...