Vai al contenuto


- - - - -

Le Navi Scuola Nel Mondo - Orsa Maggiore


  • Effettua l'accesso per rispondere
Nessuna risposta in questa discussione

#1 Guest_Marcuzzo_*

Guest_Marcuzzo_*
  • Non registrati

Inviato 16 settembre 2008 - 11:19

Commissionata direttamente dalla Marina Militare, allo scopo di disporre di uno scafo che privilegiasse tutte le caratteristiche atte a garantire la massima sicurezza in navigazione con ogni condizione di mare e di vento, l’unità è stata costruita nel 1994 presso i cantieri Tencara di Venezia, gli stessi del Moro di Venezia e di molti altri scafi prestigiosi, su progetto dello studio Vallicelli.

L’Orsa Maggiore è uno Yacht oceanico da regata, armato a ketch, e si discosta dalle altre navi scuola destinate allo sport velico innanzitutto per il composito utilizzato per la costruzione, sandwich con carbonio, kevlar e vetroresina, materiali che la rendono più leggera e resistente degli scafi in legno, avendo anche una attrezzatura di coperta (alberi, winches, coffee-grinders, bozzelli) meno pesanti.

L'Orsa Maggiore raggiunge velocità più che soddisfacenti a partire da 4-6 nodi di vento assoluto, prestazioni di rilievo considerando che è progettata per dare il massimo con vento medio e forte. La tenuta al mare è delle migliori, anche in virtù dell'ottima riserva di spinta fornita dalla sezione prodiera. Tutte le manovre in coperta sono state realizzate in modo da ottenere la massima protezione anche a prua, con condizioni di mare proibitive.

A poppavia dell'albero di maestra vi è un profondo pozzetto al quale sono rinviate tutte le manovre delle drizze e delle borose. Ridossato è il pozzetto centrale dal quale si manovrano la randa di maestra e tutte le vele di prua; un terzo pozzetto è a poppa in prossimità del timone dove vi sono tutte le manovre della mezzana e delle sue vele di strallo (carbonera e stay-sail). Complete le strumentazioni installate, GPS, radar ,girobussola, centralina del vento, solcometro, ecoscandaglio, che consentono una completa gestione dei dati tramite l'interfaccia con un computer centrale in sala nautica.

L'Inmasart permette il collegamento satellitare in maniera continua ed in qualsiasi posizione, mentre le comunicazioni sono assicurate da due apparati HF e due VHF

L’unità stazza 80 tonnellate, misura 28,3 metri di lunghezza, 6,4 metri di larghezza massima, ed ha ben 4 metri di pescaggio. Può alzare 387 metri quadrati di vela in andature di bolina e più del doppio in andature portanti. L’equipaggio è formato da 20 persone.

La campagna più lunga effettuata dalla nave è stato il giro del mondo (1996 – 1998), che l’ha vista in quell’occasione percorre 44 mila miglia e visitare 43 porti di 19 diverse nazioni.

Immagine inviata

Immagine inviata

Immagine inviata

Immagine inviata




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi