Jump to content
Sign in to follow this  
Alfabravo 59

L'incredibile Vittoria

Recommended Posts

Titolo: L'INCREDIBILE VITTORIA

Titolo originale: INCREDIBLE VICTORY

Autore: Walter LORD (1917 - 2002)

Traduttore: Maria Eugenia ZUPPELLI MORIN

Casa Ed: GARZANTI Ed.

Anno: 1969

Pag: 308; 27 foto

Dim. (cm): 23 X 16

Prezzo: 23 Euro

Reperibilità: scarsa/discreta

 

bdd1.jpg

 

RECENSIONE. E' un libro ben scritto nonostante che i 13 capitoli siano un pò lunghi. Tuttavia i numerosi paragrafi ne facilitano la lettura sotto l'ombrellone ed a letto prima di dormire...Inoltre nelle retrocopertine vi son due dettagliate mappe dei luoghi che aiutano molto a capire gli eventi.

 

Più che una storia di quella famosa battaglia lo si può considerare una "cronaca". Infatti l'A. ha intervistato oltre 350 protagonisti Statunitensi cui si aggiungono molti altri Giapponesi.

Le testimonianze son di tutti i generi.

 

Si và dal "piccante" della pag. 18 in cui l'A. cita Chiyoko KAWAY, una geisha di Tokio amante dell' austero Amm. YAMAMOTO che riceveva lettere su "carta speciale"; al curioso della pag. 46 in cui si dice che sulle navi Giapponesi vigeva sempre l'ora di Tokio cosicchè si potevan ammirare albe... alle 03.00 del mattino!

Pure non mancano momenti comici: a pag 234 l'Amm. KUSAKA vien curato per una seria distorsione alle caviglie da... un dentista! E quando l'Amm. rileva la cosa si sente rispondere: =Il dentista è anche un medico!=

Naturalmente son citati episodi tragici come quello (pag. 185) del T.V. (pil.) C. WARE che si perde nell'immenso Oceano, così meraviglioso e terribile nello stesso tempo, a causa dell' avaria della bussola del proprio aereo. Rendiamo Onore e Gloria agli Aviatori Americani: prima dei fatali "4 minuti del 4 Giugno" avevan attaccato le portaerei Giapponesi per ben 8 volte(!) subendo pesanti perdite. Ancora un quarto d'ora e forse la Marina Imperiale non avrebbe subito una tale "legnata" in cui perse le portaerei ed i migliori piloti (eran quelli di Pearl Harbour).

A pag. 237 al Sott.le ABE, campione di lotta della Marina Imperiale, vien ordinato dall' Amm. NAGUMO di salvare, anche usando la forza, il C.te della portaerei SORYU determinato a scomparire con la propria nave. Il bravo Sott.le non troverà il coraggio di mettere le mani addosso al proprio C.te ed abbandona la nave in lacrime...

 

Proprio per il contenuto di questi ed altri ricordi vissuti in prima persona il libro rimarrà sempre attuale anche se in futuro dovessero venir fuori ulteriori documenti.

A mio parere un difetto dell'opera stà nell'indicazione dei tipi di aereo: il LORD li cita con la sola sigla, ma non il nome cosicchè ad uno scarso di cultura aereonautica come me termini tipo B 26; F4F; TBF; F2A-3; TBD; SBD ecc. mi dicon ben poco. A parte il PBY (CATALINA) e B 17 (FLYNG FORTRESS).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,562
    • Total Posts
      516,762
×