Jump to content

Rapporti dalla XXXV Licenza Ufficiale "Ammiraglio Benedetto BRIN"


Recommended Posts

Mollo gli ormeggi appena completato il ruolo equipaggio della U-Volvo e alle 231600B MAG24 dirigo per la zona di operazioni. Arrivato con cospicuo anticipo, giusta ordini verbali ricevuti dal CinC, dirigo per ristorante scopo esplorare tipico piatto Romano presso ristorante Antico Falcone (Rigatoni con la Pajata), purtroppo con sito negativo (nel senso che a Luisa non è piaciuta).

Il giorno successivo inizia transito per zona di operazioni alle 240900B, in anticipo di un ora per una prevista perlustrazione presso il palazzo della civiltà italiana.   

IMG-20240524-WA0032.jpg

Riprendo il transito quando ricevo via radio il messaggio di attacco in anticipo di 10 minuti sull'orario previsto. Arrivo al INM (ex INSEAN) dove è previsto l'accesso per improvvisa avaria al cancello del CEIMM. I saluti e gli abbracci sono quelli di sempre, pieni di amicizia e gioia di ritrovarsi, mentre il nostro Virgilio si prepara a condurci negli inferi ingegneristico-matematici, devo dire spiegando concetti non semplici con una facilità davvero piacevolissima! Prima tappa all'ingresso degli uffici, dove ci vengono illustrati gli impieghi dei vari edifici. Un ingresso molto interessante, va detto, non solo per i modellisti.

IMG_20240524_103041.jpg

IMG_20240524_103730.jpg

Iniziamo il tour al primo degli edifici operativi visitando il tunnel idrodinamico dell'INM, un anello che fa circolare l'acqua ma mantenendo comunque un pelo libero, di sezione imponente. E' proprio qui che la nostra guida (un matematico, guai a chiamarlo ingegnere) ha dato il meglio di se per spiegare il fenomeno della cavitazione. Accompagandoci all'interno ci ha mostrato sia le finestre di osservazione, illustrando i vari sensori e le modalità di esame dei risultati, sia il "tappo" superiore dell'anello quale evidenza delle dimensioni (tappo movimentato da carro ponte con catene importanti)

 

IMG_20240524_104537.jpgIMG_20240524_105637.jpgIMG_20240524_110329.jpg

 

Tappa successiva in falegnameria, dove vengono costruiti i modelli (in legno) che saranno impiegati per le prove. una sala imponente, dove la prima tappa è nell'anticamera che ospita il modello delle vasche navali che stiamo per andare a esplorare. I modelli, una volta costruiti letteralmente a mano, oggi sono modellati da una fresa a controllo numerico.  

 

IMG_20240524_111820.jpg

  IMG_20240524_112532.jpg

IMG_20240524_112802.jpg

 

  Finalmente facciamo ingresso negli immensi capannoni delle vasche navali, la prima di circa 300 metri e la seconda di quasi 500 metri ,ed è proprio a quest'ultima che ci avviciniamo, intitolata al generale Umberto Pugliese, all'inizio non sembra cosi immensa perche buia e in parte nascosta dal grande carro ponte che serve a trainare e monitorare i modelli. Dopo una breve spiegazione e averci ricordato le "folli" (per le masse in gioco) velocità che il carroponte puo raggiungere, imbarchiamo sullo stesso per una breve "gita" a velocità ridotta alla metà . Le foto sono state scattate a circa meta del bacino inquadrando sia la fine che l'inizio del bacino. Per il video (pesante) vi rimando alla pagina facebook della associazione  Facebook

IMG_20240524_114314.jpg

IMG_20240524_114548.jpg

 IMG_20240524_114936.jpg

 

Terminato l'inebriante e troppo breve viaggio sia reale che virtuale tra le magnifiche spiegazioni del nostro anfitrione, torniamo brevemente "a riveder le stelle" per transitare dagli spazi del CNR a quelli della Marina Militare, tra i due vi è una osmosi pressochè continua di informazioni e, grazie (si fa per dire) alla ormai grave deficienza numerico di personale, è in atto un accordo con il CNR affinche siano i loro tecnici a impiegare il tunnel idrodinamico della Marina. Il CF Maggi ci guida nella struttura del CEIMM iniziando dal modello del tunnel all'ingresso

IMG_20240524_120759.jpg

 

Ed accompagnandoci poi al piano superiore per vedere dal vivo, grazie anche ai tecnici Marina/CNR, il fenomeno della cavitazione. anche in questo caso la pesantezza del video mi impedisce di pubblicarlo, ma lo potete trovare sulla pagina Fb dell'associazione Facebook

 

IMG_20240524_124529.jpg

 

Breve passaggio per una visione dal basso dell'anello che costituisce il tunnel e poi si passa a salutare le nostre guide. Guide che, non lo ripeterò mai abbastanza, sono state gentili e premurose ma, soprattutto, hanno saputo spiegare termini e fenomeni tecnici con una semplicità invidiabile.

 IMG_20240524_130503.jpg

 

alle 241315B con solo 15 min di ritardo, lasciamo la zona di operazioni per i rifornimenti. A tavola scambi di pareri sulla bella visita, battute goliardiche e  nuove amicizie  (MTAR e un amico di RegiaMarina) che cementano i valori che da sempre animano il forum. purtroppo ho solo questa foto a tavola...

 

raduno.jpg

 

al termine del pranzo, alle 15 ormai suonate, il grosso della forza dirige per il rientro mentre il piccolo gruppo  Totiano/Darth/Magico si intrattiene per le vie di Roma, come da disposizioni delle superiori autorità muliebri, fino alle 22 passate per poi rientrare alle rispettive basi.

 

Considerazioni:

Temevo sarebbe statu un raduno troppo tecnico, nessuna unità da visitare, tante nozioni e poche esperienze tangibili, invece (anche grazie ai ciceroni) la visita ha riscosso l'interesse di tutti i presenti, ogli comprese, permettendo di scoprire un centro di eccellenza tra i primi nel mondo per dimensioni e importanza.  I valori di amicizia fraterna e rispetto sono invece mersi ancora un volta nei contatti tra i presenti, facendo sentire a casa chi si presentava per la prima volta e cementando le amicizie di lunga data.    

 

 

    

 

 

Link to comment
Share on other sites

Complimenti a partecipanti.

Un raduno a cui avrei partecipato molto volentieri, anche per gli interessantissimi temi tecnici, ma a cui sono stato costretto a rinunciare.

 

Fortunato  chi ha partecipato, godendo una volta di più della piacevolissima compagnia dello squadrone Betasom.

Alla prossima vedrò di esserci anch’io, ciao!

Link to comment
Share on other sites

Eccoci di rientro anche noi a tarda sera del giorno successivo, confermo in toto le splendide sensazioni di Totiano, visita interessantissima anche se diversa dallo standard "militare" delle precedenti.

 

Abbiamo avuto a che fare con dei tecnici preparati ed appassionati del proprio lavoro, che ci hanno accompagnato in un ambiente complesso ma che hanno reso comprensibile anche a noi (o almeno a me...) la tanta tecnica e lo studio insito nella costruzione di scafi ed apparati di propulsione delle unità navali. Veramente affascinante...

 

Poi la degna conclusione a tavola, dove si sono rinsaldate vecchie amicizie, e fatte nuove conoscenze che permettono alla nostra Base di fare la differenza...

 

Come sempre un ringraziamento al caro Marco (Totiano) che con il suo impegno ci gratifica sempre di queste "uscite" dal mondo virtuale del forum ed alle persone che con la loro passione permettono tutto questo...  :smiley19:

 

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.2k
×
×
  • Create New...