Jump to content

TOTI IN 1:1 !!!


Ocean's One

Recommended Posts

  • Replies 621
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

mi ci metto anche io con i suoni 

 

hai visto mai piace  😀

 

http://topsoundeffect.com/sites/default/files/torpedo-launch-sound-effect-5320.mp3

 

o anche qui ce ne sono parecchi

 

https://www.soundsnap.com/tags/torpedo

 

e non ultimo uboataces 

 

http://www.uboataces.com/ref-torpedo-sounds.shtml#google_vignette

 

Edited by darth
Link to comment
Share on other sites

6 hours ago, Totiano said:

questo assomiglia vagamente 

 

...allora cominciamo con questo!

 

https://drive.google.com/file/d/16lZUJO_G7DTFesXado2PkWyNCR-nIVCl/view?usp=sharing

 

poi ci sarebbe anche questo...senza esplosione finale..

https://drive.google.com/file/d/1Jzz0FdbjUjHZr5Y4WpFp1HMqO9VFe6cB/view?usp=sharing

Edited by inhocsignovinces
Link to comment
Share on other sites

5 hours ago, darth said:

mi ci metto anche io con i suoni 

 

hai visto mai piace  😀

 

http://topsoundeffect.com/sites/default/files/torpedo-launch-sound-effect-5320.mp3

 

o anche qui ce ne sono parecchi

 

https://www.soundsnap.com/tags/torpedo

 

e non ultimo uboataces 

 

http://www.uboataces.com/ref-torpedo-sounds.shtml#google_vignette

 

 

Il primo assomiglia abbastanza ma ha i ping che disturbano, nel secondo link non sono siluri swimout nel terzo link assomiglia (ma c'è troppa aira compressa all'inizio) il "sound of torpedo fire"

Purtroppo non riesco ad aprire i file di IHSV (problemi di firewall credo, ci guardero a casa) 

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Cambio temporaneamente argomento per una domanda operativa al Dir o a chi è stato sul Toti e ha buona memoria.

 

L’albero di Natale (QCAS) a che altezza era posizionato?

Sto iniziando ora a costruire la paratia su cui è montato e mi serve un riferimento di altezza.

In realtà, avrei il vincolo di 1,80 m dato dal resto del simulatore, per cui il quadretto si estenderebbe da altezza 1,40 ad altezza 1,80 m.

L’occhio di un utente medio, alto 1,75 m, avrebbe quindi davanti la fila centrale di gemme rosse/verdi.

A vostra memoria, questo corrisponde al vero?
Temo che così il quadro risulti un po’ basso. Probabilmente davanti agli occhi ci deve essere il groppo inferiore di queste luci e non il centrale.

Questa scelta comporterebbe mio lavoro aggiuntivo, ma temo s’abbia da fare.

Voi cosa mi dite? Grazie

Link to comment
Share on other sites

Il riferimento è molto spannometrico l'immagine con le persone (si, una sono io) è stata scattata sul Dandolo. Sono circa 1.75 e ho gli occhi ad una altezza superiore degli indicatori di emergenza, forse dell'intero quadretto anche considerando errori di parallasse. Io penso che le luci rosse superiori possano essere considerate ad altezza di 1:70, 1:75  

 

periscopio.gifa.jpg

entrambe le foto provengono da www.delfinidacciaio.it

 

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Ulteriore piccolo aggiornamento dopo la divulgazione delle foto del giovane equipaggio. :biggrin:

 

Il simulatore ha terminato i lavori presso i cantieri navali "The Aviator", che hanno visto una certa modifica dei parametri di comportamento del battello, alla luce di quanto il Dir aveva segnalato nell'ultima missione al Nautico di Ravenna.

L'effetto di TOAV e TOAD è stato incrementato alle alte velocità ed impigrito alle basse (legame quadratico e non più lineare per la portanza dei timoni) e dovrebbe essere più verosimile.

Sono state mantenute le variabili per le correzioni di super-fino che il noto Dir sarà chiamato a suggerirci al prossimo giro, ma ormai parliamo di poca roba.

Ho effettuato la prova a tutto timoni suggeritami, raggiungendo i 20 gradi di bolla a 40 metri di quota, che era uno dei punti fermi del Dir, quindi direi che non siamo lontani dalla riproduzione del comportamento reale.

_______

 

Ciò fatto, domenica scorsa il simulatore è tornai ai cantieri "Ocean's" per la costruzione delle sezioni aggiuntive attorno all'albero di Natale QCAS e alle valvole a destra della timoneria orizzontale.

I pezzi aggiuntivi, in alluminio, sono già pronti ed andranno corredati con tutta la "ferraglia" di tubi, valvole e cavi che ormai ben conosciamo. Ve li potrò mostrare fra un po', non appena forniranno un colpo d'occhio almeno decente.

 

Nel frattempo, per gradire, ecco il circuito fusibili del QCAS (6 x 2 Ampere) e, futuro protagonista, il fungo giallo per il lancio dei siluri.

 

Post-221018.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ho passato tutta la mattina ad installare gli elementi aggiuntivi del simulatore.

Anche se non sono ancora del tutto finiti, oggi per la prima volta ho montato il simulatore nella sua interezza, con 2,5 metri di pareti attrezzate.

Contavo di darvi i dettagli del lavoro, ma... no.

Oggi sono in un mood diverso. Preferisco trasferirvi le mie emozioni.

 

Benvenuti a bordo.  

Post-221022.jpg

 

Link to comment
Share on other sites

Cari amici, vi ringrazio per gli apprezzamenti.

Sentir dire che sembra il Toti vero, come dice il prode @Iscandar, è quanto di meglio possa desiderare.

Anche l'entusiasmo degli altri amici e le mascelle che cascano danno una grande soddisfazione...

Allora, saliamo a bordo per una missione?

Pensando che @Regia Marina e @vigile avevano già partecipato, loro malgrado, alla missione virtuale di cui al mio post del 10 aprile 2021, eccoci a ripensare alla ripartizione dei loro compiti in questa versione aggiornata del simulatore.

Finalmente, con un po' meno pandemia e la possibilità di stare affiancati, ecco che più membri dell'equipaggio potranno utilizzare insieme il simulatore.

 

Il timoniere orizzontale, nella fattispecie il buon @vigile , già disponeva dei comandi fondamentali dei piani orizzontali avanti ed addietro, e volendo anche dei pedali per i timoni verticali in caso di timoniere unico.

 

Alla destra del timoniere orizzontale, c'è ora il posto per il sottufficiale all'assetto/immersione, ovvero il nostro @Regia Marina nella mia vecchia storia, che a breve disporrà delle leve per allagamento/esaurimento delle casse 1-2, 3-4 e della Cassa Espulsione, già pronte, più un rubinetto accessorio per aumentare la pressione dell'aria in caso di esaurimento a quota profonda.. 

Inoltre sarà presente la valvola per l'allagamento della Cassa Disimpegno, valvola che in effetti incorpora sia l'apertura della presa a mare che dello sfogo d'aria, e il comando dell'aria per l'esaurimento del disimpegno stesso. Completano il gruppo valvole i due comandi rotanti per allagamento/esaurimento della Cassa di Compenso, che sarà una sola per semplicità.

Ci sarà poi una piccola tastiera assetto per il travaso di acqua di zavorra fra le Casse Assetto AV ed AD, per il controllo dell'assetto longitudinale. Ciò avverrà con l'uso della pompa assetto e quindi dovrò trovare anche il rumore corretto anche per quest'ultima.

A completare le dotazioni relative all'assetto, che saranno tre spie che segnaleranno lo stato dei gruppi aria 1, 2 e 3, con un manometro con scala 25 bar che indicherà la carica residua quando viene utilizzato l'ultimo gruppo aria ancora disponibile.

Cosa dici, @Regia Marina , c'è abbastanza carne al fuoco per la tua postazione?

 

Veniamo ora al timoniere verticale, che nel mio post dell'anno scorso era il buon @fanghino .

Logicamente, egli dispone della leva di comando dei timoni verticali, insieme al goniometro dei timoni stessi e al ripetitore della girobussola, già realizzati da tempo.

Tuttavia, su suggerimento del Dir, ho assegnato al timoniere verticale anche i comandi della propulsione, situati in un pannellino alla sua sinistra: accensione/spegnimento Motori Termici, comando giri motore elettrico di propulsione, comando macchine indietro con relativa spia.

L'indicazione della velocità in nodi, scartata l'idea di un vero solcometro (che nella realtà è dislocato altrove) è riportata in un piccolo display digitale che mostrerà anche lo stato di riempimento di tutte le casse di zavorra ed altre informazioni.

Con barra e propulsione, direi che anche il timoniere verticale ha già abbastanza da fare.

 

Ciononostante, nei nuovi pannelli a sinistra del timoniere verticale e sotto l'albero di Natale, ora ci sono altri comandi: 

- alza/ammaina antenne: snorkel/ECM, radar/TLC e periscopio, con relative spie di stato.

- apri/chiudi induzioni, per portare aria ai motori termici (ed allagarsi alla grande se si dimenticano aperte!)

- fischia immersione (che in aggiunta chiude in automatico le induzioni e spegne i Diesel)

Dopodiché c'è il pannello dei TLS:

- allaga e compensa i tubi lanciasiluri

- apri portelli esterni dei TLS

- fungo giallo di lancio

- lancio inganno PillenWerfen

Poi, volendo, ci sono anche le manopole sul pannello alto dell'oleodinamica, che assegna una delle due pompe come principale e l'altra come riserva, accendendo le rispettive spie rosse e verde. Questi comandi vanno azionati solo in presenza di un'avaria, ma comunque comportano un po' di carico di lavoro aggiuntivo.

Forse, assegnare tutto ciò al buon timoniere verticale è un po' troppo, e quindi dovremo pensare ad un quarto uomo oppure, meglio, all'intervento in prima persona del Direttore, che comunque è presente a monitorare l'azione degli altri membri dell'equipaggio.

 

Con tutto ciò, il nostro simulatore si appresta a diventare sempre più "collaborativo" ed idoneo all'utilizzo da parte di più giocatori. Penso che sia lo spirito giusto, ad emulare i quattro membri dell'equipaggio delle foto che ci ha postato il Dir...

 

 

Edited by Ocean's One
Link to comment
Share on other sites

@vigile , @Iscandar

Lo so che tanti controlli possono incutere un po’ di timore reverenziale, ma a veder bene i comandi fondamentali sono rimasti uguali.

 

La postazione del timoniere orizzontale (nella mia storia eri tu, Vigile) avrà sempre le due leve, i due grossi manometri, la bolla e gli indicatori dei timoni. La difficoltà sta sempre nel manovrare bene, e non nel ricordarsi tenti comandi.

Al timoniere verticale ora stiamo dando il controllo della rotta, che c’era già, ma anche della propulsione. Quest’ultimo è in parte nuovo, visto che ora si possono mettere macchine indietro ed accendere/spegnere i Diesel, ma direi che non c'è nulla di trascendentale.

Con le due postazioni dei timonieri, una volta settato il battello in assetto neutro, si pilota esattamente come prima.

 

Le nuove funzioni invece servono se è in tre o quattro e si vuole davvero giocare all’equipaggio: alzare/ammainare le antenne, usare lo snorkel ed aprire le induzioni, gestire singolarmente sia le casse zavorra che le casse assetto e compenso, allagare i tubi e lanciare i siluri.

Tutto facoltativo, ma (spero) gradita opzione se si è in più di due a cimentarsi con la simulazione.

Vedremo quando sarà finito, ma mi auguro che il gioco “cooperativo” ne guadagni.

 

____________

 

Passiamo ora a qualche foto del lavoro fatto in queste settimane.

Qui vedete l’estensione a sinistra della timoneria, ovvero fin sulla paratia della camera di manovra, con l’albero di Natale e la struttura curva che simula l’ossatura dello scafo.

 

Post-221107-A.jpg

 

 

La stessa struttura posta in opera sulla parte bassa del simulatore (quella alta con i manometri non è ancora montata)

 

Post-221107-B.jpg

 

 

Lo stato dei lavori ad oggi, con la parte sotto l'albero di Natale “condita” con un po' di quadretti, tubi e cavi vari. Ma ne mancano ancora...

 

Post-221107-C.jpg

 

 

Per darvi un’idea dell'insieme dei componenti, ecco il carico completo. Riesco ancora a farcelo stare nel bagagliaio della mia auto!

 

Post-221107-D.jpg

 

 

Per ora è tutto

Ciao!

 

Link to comment
Share on other sites

On 8/11/2022 at 08:22, Iscandar said:

Tra un po' dovrai creare un "colonna Moccagatta" 


O prode nostromo, anche se per ora il carico può stare ancora su una sola auto, lasciami sognare su questa tua mirabile ipotesi!

Allora, in testa alla colonna ci mettiamo la U-Volvo del Dir, che è già omologata per portare i pezzi principali della timoneria (e anzi li ha già caricati per un breve tragitto in quel di Ravenna). 
Seguirà la mia auto, con i rimanenti pezzi del simulatore, gli attrezzi e qualche accessorio vario, magari anche la tuta di fuoriuscita del Dir che, si sa mai, può sempre servire.

Dopodiché dovremmo pensare ad un paio di mezzi per trasportare le consolles di Betasom, che miglioreranno la riproduzione della camera di manovra, magari con il buon @Von Faust a gestirle.

A chiudere, ci vedrei anche l’auto di @darth con a bordo il suo periscopio del Toti, finalmente completato!

Claudio, ecco un ping anche per te!


Tanto sognare è gratis, no?

E allora, per completare la colonna, ci vedrei anche una bella scorta armata...

Chi la potrebbe comandare?

Beh, il candidato è uno solo: ex-membro delle forze di polizia locale e discendente di un prode centurione di duemila anni fa, che già a suo tempo ebbe a che fare con il primo ligneo Toti! 
________

 

(il prossimo post sarà più serio, prometto!)

Link to comment
Share on other sites

Ci sono ci sono ...

vi seguo sempre 

anche se non scrivo più sull'argomento vi assicuro che ci sto lavorando.

 

Non ho pubblicizzato la cosa, ma a Settembre sono andato in missione in quel di Carmagnola, dove ricorderete nel locale Museo della cittadina c'è il periscopio del Bagnolini.

Questa cosa merita un post apposito, una accoglienza affettuosa da parte del direttivo del Museo e una immensa diponibilità, oltre ad una visita privata al piccolo Museo.

 

Avendo potuto toccare con mano, il periscopio, ho provveduto a prendere le misure e a fare tante foto da cui poter determinare le misure.

 

Peccato che sul lavoro mi stanno letteralmente massacrando...

Link to comment
Share on other sites

53 minutes ago, Ocean's One said:


O prode nostromo, anche se per ora il carico può stare ancora su una sola auto, lasciami sognare su questa tua mirabile ipotesi!

Allora, in testa alla colonna ci mettiamo la U-Volvo del Dir, che è già omologata per portare i pezzi principali della timoneria (e anzi li ha già caricati per un breve tragitto in quel di Ravenna). 
Seguirà la mia auto, con i rimanenti pezzi del simulatore, gli attrezzi e qualche accessorio vario, magari anche la tuta di fuoriuscita del Dir che, si sa mai, può sempre servire.

Dopodiché dovremmo pensare ad un paio di mezzi per trasportare le consolles di Betasom, che miglioreranno la riproduzione della camera di manovra, magari con il buon @Von Faust a gestirle.

A chiudere, ci vedrei anche l’auto di @darth con a bordo il suo periscopio del Toti, finalmente completato!

Claudio, ecco un ping anche per te!


Tanto sognare è gratis, no?

E allora, per completare la colonna, ci vedrei anche una bella scorta armata...

Chi la potrebbe comandare?

Beh, il candidato è uno solo: ex-membro delle forze di polizia locale e discendente di un prode centurione di duemila anni fa, che già a suo tempo ebbe a che fare con il primo ligneo Toti! 
________

 

(il prossimo post sarà più serio, prometto!)

 

Ho già smontato i sedili della mia U-Toyota

Link to comment
Share on other sites

Caspita! Al governo di timoneria e propulsione, una promozione vera e propria. Mi sa che la rotta sarà obbligata al primo luogo adeguato per un bel brindisi, e tutta la propulsione disponibile!!! 😊 Complimenti

Link to comment
Share on other sites


Tanto sognare è gratis, no?

E allora, per completare la colonna, ci vedrei anche una bella scorta armata...

Chi la potrebbe comandare?

Beh, il candidato è uno solo: ex-membro delle forze di polizia locale e discendente di un prode centurione di duemila anni fa, che già a suo tempo ebbe a che fare con il primo ligneo Toti! 
________

Grazie di avermi pensato o Monopelagus, sempre pronto ad interrompere gli ozi pensionistici quando il dovere chiama.....

Link to comment
Share on other sites

Tutto, al netto delle valvole dell’aria del gruppo di destra e, temo, anche della margherita.

Quindi, funzionalità ancora base e non evoluta, causa mancanza di queste valvole e della loro elettronica di controllo.
Per l’albero di Natale invece prevedo accensione almeno coreografica ma magari anche con una funzionalità intermedia per sfoghi d’aria e antenne.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ciao a tutti,

in previsione dell'evento in Calzoni a Bologna, ho sistemato le parti aggiuntive, portandole ad un livello estetico decoroso, anche se non perfetto.

Vedete qui sotto una panoramica della timoneria allo stato attuale.

Ora sono 2 metri di parete principale, più 60 cm laterali in corrispondenza dell'Albero di Natale (QCAS).

 

Post-221030-A.jpg

 

Qualche dettaglio più tecnico nell'immagine seguente, che mostra la parte principale che già conoscete, più la piccola estensione sulla destra.

Innanzitutto, perdonatemi l'assenza della leva del timoniere verticale e dei tubi a corredo delle leve dei TOAV/TOAD (1), particolari che esistono ma non ho montato per queste foto.

Invece, una prima novità è il gruppo dei tre sfoghi d'aria delle casse zavorra e disimpegno (2). Per ora i comandi sono montati ma non funzionanti, perché ancora da collegare alla scheda I/O n°3, che verrà posizionata nella scatola elettrica qui indicata con (3).

La più grossa mancanza di questa sezione è però l'assenza delle cinque valvole dell'aria per le varie casse, che in futuro verranno messe nelle posizioni (4).

Spero non sia troppo appariscente; probabilmente se ne accorgerà chi ben conosce il Toti.

Purtroppo il tempo disponibile era insufficiente per fare tutto.

 

Post-221030-B.jpg

 

L'estensione sinistra è molto più importante, come vedete.

L'albero di Natale (6) ed i vari comandi hanno già una certa funzionalità . La scheda di I/O è installata e collegata, ma manca ancora il SW, per cui un bel po' di luci verdi sul QCAS restano ancora spente. Quelle accese danno però un colpo d'occhio decente, credo.

Con il numero (5) sono mostrate le posizioni delle valvole dell'aria per la "margherita", che verranno installate più avanti ma in ogni caso non saranno funzionanti.  

 

Post-221030-C.jpg

 

Per ora è tutto.

In questo stato, il nostro Toti è pronto per il trasferimento verso Calzoni, ovvero alle sue origini...
 

Link to comment
Share on other sites

Carico completato, pronto a muovere!

In preparazione dell'evento di domani presso Calzoni, ho caricato i 200 kg di simulatore + accessori vari.

Non è stato semplice farci stare tutto, ma ormai ci sto facendo la mano.

 

Il giorno seguente, nel tratto da Bologna fino al Nautico di Ravenna, mi farà compagnia il Dir con la sua U-Volvo piena di altro materiale dimostrativo.

(La "colonna Moccagatta" non sarà ancora così lunga, ma facciamo del nostro meglio...)

 

Post-221205-A.jpg

 

Post-221205-B.jpg

 

 

Edited by Ocean's One
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ad una settimana dal termine delle operazioni, vi fornisco un piccolo aggiornamento.

Dell’evento in Calzoni, con la presenza del nostro simulatore, avete già letto qui


Ciò che non vi ho ancora detto è che la sera stessa dell’evento, l’intero simulatore è stato celermente smontato e caricato in auto, grazie al generoso contributo dell’amico @magico_8°/88 e dell’instancabile Dir, per una nuova missione.

La “colonna Moccagatta”, costituita dalla U-Volvo e dalla USS Ford SMax, si è.infatti trasferita in quel di Ravenna, dove il giorno seguente il simulatore è stato rimontato presso l’Istituto Nullo Baldini, ovvero il “Nautico”.

Qui rimarrà per la rimanente parte dell’anno scolastico, a supporto della formazione della nuova classe di “capitani”, come già accaduto nel 2021.


Per inciso, al Nautico è stata installata la sola sezione principale della timoneria, mentre i due nuovi elementi laterali (albero di Natale e tastiera aria) sono rimasti ai cantieri Ocean’s per essere ultimati nella parte elettronica.

 

Questa missione semestrale, che terminerà a giugno 2023, è la quarta uscita in zona d’operazioni del nostro simulatore, dopo Mestre (2021), la prima missione al Nautico (2022) e l’evento in Calzoni (2022).

Forse che forse dovremmo iniziare a disegnare un pannello con un po’ di sagomine?

Chi mi aiuta? :wink:

Link to comment
Share on other sites

8 hours ago, Ocean's One said:

Questa missione semestrale, che terminerà a giugno 2023, è la quarta uscita in zona d’operazioni del nostro simulatore, dopo Mestre (2021), la prima missione al Nautico (2022) e l’evento in Calzoni (2022).

Forse che forse dovremmo iniziare a disegnare un pannello con un po’ di sagomine?

Chi mi aiuta? :wink:

 

Ma sai che è proprio una bella idea?

In ogni caso rimarra nella storia della base

 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ciao Ocean's One, che consigli potrei darti? io ero in tastiera ( a destra del tuo capolavoro) della timoneria sapevo ben poco; in quanto motorista ci mettevo mano per manutenzione ma non la usavo. L'albero di natale era di mia competenza, costantemente controllato con la coda dell'occhio verso sinistra, ma non comportava manovre, andava solo controllato che fosse tutto verde. Ho provato più di una volta  a timonare in superficie, dalla plancia si lamentavano per la scia diciamo "irregolare"!!!!

 

Un commento alla " Cronaca della missione" :

Il tastierista controlla il riempimento della cassa sul liquidometro, chiudendo lo sfogo d’aria un attimo prima del completo riempimento, per impedire che l’acqua tracimi ed allaghi l’interno del battello

 

 più che l'indicatore di livello si usava l'orecchio, si sentiva quando la cassa era quasi piena dal rumore dallo sfogo d'aria.

Onestamente gli indicatori di livello Panerai non erano il massimo dell'affidabilità, erano puramente indicativi, a comandi tipo "Mare-Compenso" o viceversa ci si affidava alla lettura del conta litri.

Quello rosso sopra alla tastieraTastiera.jpg.a4c4645e39343aba39f3708737f41d70.jpg

Link to comment
Share on other sites

@S513 

Grazie.

Innanzitutto ti voglio dire grazie per esserti affacciato al mio thread e al mio “modellino”, portando la tua esperienza.

 

Sai, io mi sono lanciato in questa riproduzione senza aver mai navigato su alcun battello. Ho sfruttato appieno quanto il Dir @Totiano ha potuto trasferirmi, sia a livello di tecnica, che di pura impressione di pilotaggio. Per spiegarmi meglio, è stato il Dir a dirmi roba tipo: “fallo un pelino meno reattivo ai timoni AD a 120 giri”, oppure: “scendendo così dovremmo prendere 20 gradi già a 40 metri”, etc...

 

Quindi, sono riuscito nella mia impresa grazie agli input di chi su un Toti ci è stato davvero, nonché a tutte le informazioni e le foto che moltissimi nella Base mi hanno fornito, proprio quando io ne avevo bisogno.

Direi che tu potresti fare egregiamente entrambe le cose, non ti pare? 

Informazioni sull’effettivo uso dei dispositivi (come per esempio sentire il riempimento delle casse ad orecchio, anche se sarà difficile riprodurre un rumore abbastanza fedele. :doh:) ma anche semplici foto del dettaglio che sto cercando: già quello che hai postato ora mi è piuttosto utile!

 

Quindi, non ti preoccupare, mi sarai utilissimo.

Se posso, ti chiamerò in causa quando avrò bisogno di qualche info specifica, il che succederà molto presto. Lasciami solo riorganizzare un po’ le idee.

 

Chiudo con una constatazione: sai che abitiamo a meno di 10 km di distanza e che forse andiamo anche allo stesso negozio di modellismo?

Prima o poi vorrei farti provare il “bambinello”: magari quest’estate, dopo il suo ritorno dalla missione a Ravenna.

Se vuoi, ne parliamo. Ciao!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.9k
×
×
  • Create New...