Jump to content

Vele E Cannoni


Recommended Posts

Titolo: Vele e Cannoni

Autore: Carlo M. Cipolla

Editore: Il Mulino

Prezzo: 9,30 euro

Reperibilità: Facile

 

velecannoniap3.jpg

 

La svolta tecnologica che diede agli Europei il predominio sugli altri popoli è largamente rappresentata dall'evoluzione di 'vele e cannoni', come dice il titolo di questo libro, ovvero dalla capacità di arrivare in ogni angolo del mondo portando con sé una grande potenza di fuoco. Sullo sviluppo di queste tecnologie l'autore ci offre un po' di fatti e di statistiche in un libro molto illuminante e non prolisso.

Link to comment
Share on other sites

La recensione dell'editore:

 

Il perfezionamento delle tecniche di navigazione e delle tecniche di guerra è probabilmente il più importante tra i fattori che, dal Cinquecento in avanti, resero possibile la supremazia mondiale dell'Europa. Fu infatti grazie a nuovi tipi di veliero che i paesi europei poterono varcare i mari e scoprire nuove terre; e fu con i cannoni che si assicurarono un incontrastato e secolare dominio sugli oceani, e poi sulla terra. Con navi e cannoni l'Europa riuscì ad aprirsi la strada delle lontane isole delle spezie, a ottenere il controllo di tutte le più importanti rotte, a fondare imperi coloniali, trasformandosi in una civiltà audace e aggressiva. Come sempre, a Cipolla non interessano tanto le invenzioni in sé, quanto le conseguenze che esse hanno generato, il rapporto che lega il progresso tecnico ai fattori economici, sociali e politici nel generale evolversi della società; e qui, in una storia di navi e di armi, ha delineato la storia dell'espansione europea nel mondo.

 

Di Carlo M. Cipolla (1922-2000) ricordiamo, oltre alla grande sintesi sulla "Storia economica dell'Europa pre-industriale", l'arguta saggistica breve, e in particolare "Allegro ma non troppo", "Miasmi e umori", "Il burocrate e il marinaio", "Tre storie extra vaganti", "Conquistadores, pirati, mercatanti" e "Le macchine del tempo", tutti editi dal Mulino.

Link to comment
Share on other sites

Le Leggi fondamentali della stupidità umana, elaborate dal Prof. Cipolla nel menzionato Allegro ma non troppo, sono un cardine imprescindibile del pensiero moderno

Edited by GM Andrea
Link to comment
Share on other sites

Le Leggi fondamentali della stupidità umana, elaborate dal Prof. Cipolla nel menzionato Allegro ma non troppo, sono un cardine imprescindibile del pensiero moderno

 

Un testo che mi affretterò ad acquistare e leggere.... Grazie Andrea!

Link to comment
Share on other sites

  • 8 years later...

Carlo M. Cipolla

Vele e Cannoni

Ediz Il Mulino – ISBN 978 88 15 23427 8

Aprile 2015 173 pp – 13 Euro

 

Rovistando tra gli scaffali più defilati di una grande libreria di Milano ho trovato questo interessantissimo saggio, di un autore che non annoveravo tra gli storici navali.

173 pagine di profonda analisi e poco note citazioni (1/3 del volume è dedicato alle note, 20 pagine alla bibliografia che può divenire veramente una interessante guida agli approfondimenti), che rappresenta uno studio comparativo sulla nascita ed evoluzione della “nave da guerra”, prendendo in considerazione non solo le Marine mediterranee ed atlantiche ma anche le pochissimo note marine asiatiche, cinesi, giapponesi ed indiane, con l’ influenza turca

 

Il saggio era stato pubblicato addirittura nel 1965 in Inghilterra con il molto più appropriato titolo di “Gun and Sails in the early phase of European expansion 1400-1700” ed è la traduzione in italiano dall’ originale stesura in lingua inglese (!!)

 

Il tema portante è il come ed il cosa ha reso possibile nel Cinquecento la supremazia mondiale dell’ Europa; grazie a nuovi tipi di navi, come velieri e come armamento, le Marine europee poterono varcare mari sconosciuti e scoprire nuove terre

 

Fu anche il sorpasso e la supremazia delle marine atlantiche rispetto alle mediterranee.

 

Fu con i cannoni, e si esamina la loro evoluzione e lo sviluppo dell’ industria relativa, che queste Marine si assicurarono un incontrastato e secolare dominio sugli oceani e sulle coste, molto di più di quello che i rispettivi paesi ed eserciti riuscirono a fare sulla terra .

 

Un’ interessante sintesi rapportando il progresso tecnologico ed i fattori economici, sociali e politici.

 

Erano anche i tempi della massima espansione turca (ed araba) e le nuove tecnologie ed i nuovi sistemi e mezzi navali permisero una rapida e drammatica transizione da una situazione di difesa incerta, nel Mediterraneo, ad una situazione di espansione audace ed aggressiva, negli oceani, radicandosi in Asia e nelle Americhe.

 

Interessante e veramente poco conosciuta la trattazione degli aspetti navali (ed industriali) dell’ espansione europea dall’ Oceano Indiano alla Cina ed al Giappone.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.3k
×
×
  • Create New...