Jump to content

Cantiere Di Costruzione Rn Prestinari 1941 Scala 1:400


DJ63

Recommended Posts

Salve a tutti
volevo condividere con voi il frutto delle mie ultime fatiche modellistiche. Si tratta della regia nave Marcello Prestinari realizzata in carta da un modello di papermodel del compianto Fabrizio Prudenziati, al secolo Zio Prudenzio grande artista della carta, opportunamente riscalato in 1:400 e modificato per riprodurre il Prestinari nel tardo 1941 come ritratto in questa foto.

 

24djyb6.jpg

 

Il modello è già in fase molto avanzata ed attualmente sto sistemando la zona di poppa e presto pubblicherò le foto.
Al momento ho un problema relativo alla possibilità o meno che il Prestinari a quella data fosse ancora dotato dei paramine perchè purtroppo la zona di poppa nella foto non è visibile.
Difatti dalle ricerche che ho condotto risulterebbe una imprecisione proprio sulla datazione della foto di riferimento ripresa da wikipedia dove la didascalia recita "La Prestinari agli inizi del 1941. Sulla destra s'intravede la poppa del piroscafo Bainsizza." pubblicata su "navi e marinai italiani della 2 GM" di E. Bagnasco.
Più probabilmente, a mio parere, la foto dovrebbe riferirsi a fine 1941 dato che il Prestinari almeno fino al 3 ottobre 1941 era impegnato come scorta sulla tratta Bari - Valona e solo successivamente trasferito a missioni di scorta di convogli tra Italia e Libia dove il piroscafo Bainsizza, fin dal luglio 1940, data di requisizione della Regia Marina,era stato destinato quale trasporto da carico.

Considerato che il Bainsizza venne affondato al largo delle coste libiche la mattina del 15.10.1941 la foto può essere databile tra il primi di ottobre 1941 (data di trasferimento del Prestinari) ed il 13/14.10.1941 (data di affondamento del Bainsizza) e non prima.
Ma c'è anche la possibilità che il piroscafo ripreso non sia il Bainsizza ma il Monrosa requisito dalla Regia Marina nel novembre del 1940 e destinato proprio alle rotte verso l'Albania. Il Monrosa effettuò numerose missioni nella tratta Bari - Valona - Egeo e venne molte volte scortato proprio dal Prestinari.
Difatti confrontando le poppe delle due navi si nota una marcata somiglianza e la foto di riferimento purtroppo non scioglie il dubbio tra Bainsizza o Monrosa. (riprese da http://conlapelleappesaaunchiodo.blogspot.it/ da www.grafasdiving.gr e da www.naviearmatori.net)

 

5mk6c0.jpg

piroscafo Bainsizza

 

10cnhqs.jpg

piroscafo Monrosa

 

2rcqulx.jpg

poppa del piroscafo Monrosa

 

Comunque visto che il Monrosa fu affondato il 25.10.41 al largo di Phleva, al massimo la foto può essere datata tra novembre 40 (data di requisizione) e inizio ottobre 1941 (data in cui il Prestinari non era stato ancora trasferito).
Quindi, in ogni caso, il disegno di Maurizio Brescia (Torpediniere EX Ct Tipo Pattison E Orlando Orizzonte Mare 17) che rappresenta il Prestinari nel 1941 senza paramine può essere solo successivo all'ottobre del 1941, visto che la foto di riferimento non presenta ancora le alette di plancia (presenti nel disegno di Brescia) e mantiene ancora i cannonni AA da 76/40 a poppavia (assenti nel disegno).
In conclusione sono più propenso nel pensare che in quella foto i paramine fossero ancora presenti, considerando anche quanto detto da un amico del forum di modellismo piu e presente anche qui (Marcel) "Nelle foto dell'ottobre 1942 del Prestinari in cantiere a La Spezia i bracci dei paramine a poppa ci sono".

Che ne pensate ?

Scusate se sono stato un pò "lungo" a presto Giuseppe :biggrin:


Edited by DJ63
Link to comment
Share on other sites

Così a impressione, direi che la forma del timone del mercantile, nella foto dove compare anche il Prestinari, è quella del Bainsizza e non del Monrosa. Comunque, se stiamo invece alla questione della presenza/assenza dei paramine, è probabile che nel 1941 questi ci fossero ancora. Come dicevo altrove, nelle foto del Prestinari a La Spezia della tarda estate 1942, durante i lavori di ammodernamento, almeno il braccio (si chiama così?) del paramine di sinistra era presente. Dopo quei lavori (quelli in cui sono state messe le alette di plancia coi paraschegge metallici), nella foto dell'ottobre 1942, non si vedono più. Se la foto ci dice questo, il disegno ha meno importanza.

Per finire, dalle foto che ho vedo che Papa e Montanari hanno ancora i paramine nel 1942, ma altri tre pipe no, quindi non ci si può basare semplicemente su questo. Nel Prestinari del 1941 io li metterei, a La Spezia nel 1942 aveva ancora le strutture relative, se li avessero tolti prima non ci sarebbero state neppure quelle.

Link to comment
Share on other sites

Grazie Marco per il benvenuto.

Si Marcello ormai sono convinto che gli indizi portano a pensare che nel 1941 il Prestinari fosse ancora dotato dei paramine, quindi avanti con la costruzione :biggrin:

 

Ciao a tutti Giuseppe

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti

ecco alcune immagini dell'attuale stato del Prestinari....

 

mrql47.jpg

 

34obrd3.jpg

 

5wia1u.jpg

 

1531t7t.jpg

 

Nel frattempo sono andato avanti con gli scivoli per le bombe di profondità che stavano a poppa proprio vicino ai paramine. Ho fatto uno schizzo del lanciabombe e poi l'ho realizzato utilizzando il filo di rame per la struttura degli scivoli e la carta per le bombe di profondità.

 

15oiaz8.jpg

 

2uyni89.jpg

 

140axaf.jpg

 

642blt.jpg

 

Alla prossima con i lanciabombe al loro posto

N.B. Per chi fosse interessato può vedere le fasi precedenti della costruzione del Prestinari a partire da questa pagina del forum di Modellismo più.

 

Saluti da Giuseppe :wink:

Edited by DJ63
Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ciao a tutti, belli e brutti
ringrazio di nuovo Marcello per le foto del Prestinari in particolare per quella relativa al 1940 nel porto di Durazzo che ha risolto i dubbi relativi alle disposizioni di poppa. Purtroppo avevo già disposto i supporti dei paramine e gli scivoli delle tramogge delle BTG e quindi ho dovuto corregere gli errori.
Di seguito le foto di come era la zona di poppa.

 

14xfaeb.jpg

 

wgvps7.jpg

 

Dalla foto del 1940 appaiono evidenti gli errori (freccie rosse):
1) sul lato sinistro è presente solo il paramine.
2) sul lato di dritta la tramoggia con le BTG, tra l'altro molto più lunga, precede il paramine.
Da notare, sempre sulla fiancata di dritta dopo il paramine, il dispositivo a nafta per la cortina fumogena (il tubo nero).

 

n12rly.jpg

 

La modifica, seppur semplice, ha purtroppo lasciato il segno (limiti della carta) perchè nello staccare gli scivoli è venuta via anche parte del colore del pavimento di poppa che dovrò mascherare in qualche modo :blush: .
Credo comunque di aver limitato i danni.
Le tramogge comunque saranno riutilizzate per il Papa, stavolta correttamente visto che ho le foto :wink: .
Il metodo per la costruzione del nuovo scivolo è lo stesso già sperimentato: rame e carta. La punta da trapano da 1 mm è utilizzata come supporto per avvolgere la carta per le bombe.

 

34ewcg1.jpg

 

33yswpf.jpg

 

2qv5rgx.jpg

 

2m7989i.jpg

 

I piccoli pezzetti di filo di rame nelle bombe replicano i dispositivi di innesco delle BTG.
Alla prossima con i parmine ed il dispositivo fumogeno che sono già in cantiere.

 

Ciao Giuseppe :laugh:

Link to comment
Share on other sites

Immagino ci avrai fatto caso, lo scaricabombe è grigio scuro come il ponte, non chiaro come i due precedenti. Se hai sfogliato un pochino la carta, l'unica è dipingere con il pennello nel colore più simile possibile. Sopra la carta hai dato un trasparente? Se è così, dopo il ritocco a pennello ridai il trasparente, probabilmente il ritocco diventerà quasi invisibile.

Link to comment
Share on other sites

Si Marcello grazie ho notato il colore. Per il ponte proverò a ripassare i punti con un colore molto simile. Sono fiducioso perchè ho già fatto delle correzioni venute bene. Questo perchè in precedenza ho trattato la carta con una sorta di trasparente acrilico opaco a mò di protettivo :wink:.

Ho adottato questa soluzione perchè ho notato che la carta perdeva il colore nella zona delle pieghe ed era così delicato da intaccarsi con le pinzette. Il trattamento inoltre protegge il colore di fondo dal successivi passaggi di pennello per simulare sporco, ruggine o colature varie che aggiungo per rendere più vissuto il modello.

Giuseppe :smile:

Link to comment
Share on other sites

Ecco l'ultimo aggiornamento relativo ai paramine. Non sono ancora rifiniti con il colore così da evidenziare meglio i materiali utilizzati.

 

2qw3kna.jpg

 

2ynph1h.jpg

 

bfou35.jpg

 

A proposito signori il cantiere chiude momentaneamente per ferie, quindi ci sentiremo più in là. :wink:
Comunque l'amministrazione registrerà i vostri graditi messaggi ed inoltrerà la risposta appena possibile.

Ciao belli ...... Giuseppe :biggrin::biggrin::biggrin:

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

buone ferie.

Grazie per l'augurio. Dopo il riposo torniamo al (dolce) lavoro (del modellismo :wink: ).

Ho terminato la costruzione dei paramine e dei relativi supporti. Ecco qualche foto dei supporti ...

 

2d7evt4.jpg

 

e i paramine nel complesso

 

2ancdj.jpg

 

25up6pf.jpg

 

Qualche prova a "secco" ...

 

34sq8ee.jpg

 

Alla prossima .... Antò fa caldo .... :biggrin::biggrin::biggrin:

 

Calorosi saluti da Giuseppe :wink:

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Salve gente

ecco la zona di poppa quasi terminata con tutte le dotazioni al loro posto (questa volta correttamente :wink: ) : paramine, tramoggia BTG e il dispositivo della cortina fumogena ....

 

e99oj6.jpg

 

Sono stati aggiunti anche i tiranti ... cioè le sartie (Marcello mi ha giustamente corretto) dell'albero di poppa e il cannone da 102/45 ...

 

118lspj.jpg

 

Sono sate anche aggiunte varie striature di ruggine e sporco ...

 

330hixu.jpg

 

24xm2jk.jpg

 

iyiiqh.jpg

 

Prossimamente sarà la volta dell'albero di trinchetto (sartie ed antenne radio) e poi partendo dalla prua ed andando verso poppa cercherò di aggiungere eventuali altri particolari che dovessero essermi sfuggiti ... forse sarà il caso di fare una sorta di check list :wink:

 

Alla prossima Giuseppe :biggrin: :biggrin: :biggrin:

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Grazie Marco per i complimenti ....

dopo una sosta alquanto lunga rieccoci qua con l'aggiornamento delle sartie dell'albero di trinchetto.
La sosta però non è stata oziosa ma è stata impiegata per porre le basi di un nuovo progetto navale visto che il Prestinari è quasi terminato, anche se il cantiere continuerà con il Papa.
Ecco alcune foto dell'aggiornamento riguardanti la realizzazione delle sartie con carrucole ...

 

zmnwj7.jpg

 

 

e la loro disposizione sull'albero di trinchetto

 

 

2i3mtc.jpg

 

2qjk3dv.jpg

 

 

ancora mancano le sartie di sostegno dell'albero e le antenne filari .... ufff

 

Alla prossima Giuseppe :biggrin:

Edited by DJ63
Link to comment
Share on other sites

ciao dj, complimenti per il lavoro. :smile:

Quelle sono sagole delle bandiere di segnalazione e sono manovre correnti (mobili), le sartie - come aggiungi tu giustamente - sono cavi dormienti (fissi) che sorreggono l'albero. Nei velieri del '500-'800 le sartie erano quelle (per capirsi) che sorreggevano le griselle, cioè le scalette di corda. L'utilizzo delle sartie come scale era importante ovviamente, ma la funzione primaria delle sartie (che tiravano verso poppa) era quella di mantenere l'albero in posto (incastrato nello scasso sulla chiglia) lavorando di concerto con lo straglio (che tirava verso prua). Se vai a vedere qualche nave medievale te ne rendi conto subito di queste funzioni, perché le scalette erano di corda (magari con pioli di legno) e scendevano verticalmente dalla coffa lungo l'albero, mentre le sartie ai lati dell'albero erano libere (senza scale).

Edited by marcel
Link to comment
Share on other sites

Grazie Marcello ...

ottima spiegazione di quelli che io ho chiamato ignorantemente e genericamente come "tiranti" :tongue: .

I termini, soprattutto quelli "marinari" sono molto complessi ed io ho ancora molto da imparare.

Quindi i tuoi suggerimenti li apprezzo molto :wink:

 

Saluti Giuseppe :biggrin:

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Salve a tutti ...
piccolo aggiornamento con le antenne filari tese tra i due alberi. Sono stati aggiunti anche gli isolatori, sia sulle antenne che sulle sartie che terminano in prossimità delle antenne stesse.

 

28rky2u.jpg

 

11829o7.jpg

 

200dzmf.jpg

 

351tu7p.jpg

 

11qlch2.jpg

 

9u8y1i.jpg

 

Qua ci sono anch'io ! :laugh::laugh:

 

Alla prossima da Giuseppe :biggrin:

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Salve a tutti
ulteriore aggiornamento con l'aggiunta del cavo che collega insieme tutti i candelieri ed utilizzato per stendere i teli parasole. Per ultimo la bandiera tricolore della Regia Marina sull'alberetto di poppa.
Devo dire però che quella stampata, seppure ben fatta, non mi soddisfava appieno a causa dell'eccessivo spessore quando ripegata su se stessa per ottenere la doppia facciata. Ho cercato quindi una soluzione.
Ho dapprima incollato la bandiera su un pezzo di cartoncino. Poi a colla completamente asciutta ho cercato con un bisturi affilato di "spellare" con delicatezza la parte superficiale stampata.

 

2ztexcg.jpg

 

Successivamente, a distacco completato, ho girato la bandiera e dalla parte opposta la stampa, sempre con il bisturi, ho asportato un ulteriore strato di carta (quella specie di laniccia che si vede).

 

11gp1rd.jpg

 

Come vedete di seguito la parte opposta non stampata comincia a far intravedere i colori nazionali con lo scudo sabaudo

 

24ersyf.jpg

 

A questo punto ho ritagliato una sola parte e con una mano di "pozione" magica (quella già descritta) il colore è risorto anche sul lato opposto.

Più sottile di un foglio singolo :wink:

Ecco il risultato (misura poco più di 3 x 2 mm) .... che ne pensate ??

 

1hbivt.jpg

 

av3rx3.jpg

 

La nave può considerarsi terminata ... la prossima volta cercherò di postare le foto del modello completo.

 

.... sull'attenti alla vista dei colori nazionali Giuseppe saluta :biggrin:

 

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ecco le foto della Prestinari terminata

 

2rnehye.jpg

 

15yx8ya.jpg

 

alqddd.jpg

 

kede0i.jpg

 

2ilopwi.jpg

 

t9b701.jpg

 

1zq7iwp.jpg

 

r8dvlf.jpg

 

nmetsw.jpg

 

33b20l5.jpg

 

2rww8sp.jpg

 

Per il momento è tutto ... grazie a tutti per i commenti e la consulenza e ci sentiamo prossimamente.

 

Giuseppe :biggrin: :biggrin: :biggrin:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.3k
×
×
  • Create New...