Jump to content

Il Forte Di Cobila Alle Bocche Di Cattaro


danilo43

Recommended Posts

Riprendo l'argomento inerente alla foto postata in http://www.betasom.it/forum/index.php?showtopic=34037&p=462980. Credo ne valga la pena.

5QzyIj.jpg

 

Ritengo i quizz proposti dai colleghi della base un ottimo stimolo alla ricerca, non puramente fine a sé stessi. Per questo ne sono piacevolmente interessato e pertanto, partecipando, ho sempre cercato di presentare immagini che possedessero una certa valenza storica.

Ciò premesso, non conoscevo il Forte Cobila; ne ho reperito casualmente una foto, l'unica che ho trovato pubblicata in un testo d'annata, recentemente acquistato.

Che rilevanza può avere questo oscuro forte situato nel canale d'ingresso (ora Kobila) alle Bocche di Cattaro ?

Innanzitutto è rappresentativo di un'inconsueta installazione difensiva lanciasiluri terrestre della II GM. In Adriatico. Vedi a questo proposito il topic http://www.betasom.it/forum/index.php?showtopic=29645 , peccato siano scomparse le foto! (come ho già recentemente proposto; cosa aspettiamo a renderci indipendenti dai vari siti di hosting immagini ?)

L'edificazione militare è con certezza di origine austroungarica. Una postazione austriaca simile alla precedente, anch'essa impiegata per il lancio siluri, è tuttora visibile a Brioni. http://www.panoramio.com/photo/12365806

ohfUel.jpg

 

Non so inoltre quante altre installazioni del genere siano ancora reperibili in Mediterraneo.

In aggiunta all'originalità della foto è rilevante la personalità dell'autore dello scatto: il cappellano militare don Tarcisio, al secolo Filippo Beltrame Quattrocchi.

Un autentico personaggio, figlio di genitori altrettanto singolari, al punto tale che Giovanni Paolo II ne iniziò il processo di canonizzazione ! http://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_Beltrame_Quattrocchi

Il nostro prestò servizio come cappellano militare dapprima nel 4° Gruppo Sommergibili, poi nella VII Divisione Incrociatori; venne decorato due volte al valore sul campo, sopravvivendo incolume al siluramento della sua unità, il 13 agosto 1942. Più un Frà, che un comune religioso !

Non mi sono note le circostanze in cui don Tar http://www.baden-powell.it/ritratti/dontar/Biografia%20Don%20Tar.htm pervenne al Forte Cobila. Pane per GM Andrea! (Andrea, sarà difficile, ma nutrirei la pia illusione di aver trovato qualcosa che tu ancora non conosca!)

La postazione venne evacuata dai militari italiani una decina di giorni a seguire l'armistizio.

Significativa dell'atmosfera disfattista e non della sola truppa, in quei giorni, è l'appassionata relazione del Sottotenente di Artiglieria, aggregato alla Regia Marina, Pedro Pietro Boffa. Il pur giovane ufficiale, ma energicamente temprato dal susseguirsi degli eventi bellici, all'epoca vice comandante della batteria del Forte, convisse alcuni giorni in un singolare stato di semi prigionia con i nuovi occupanti germanici, fino al momento del suo fortunoso rientro in Patria a mezzo di piccola unità navale, con gli ultimi componenti rimasti fedeli a presidio della batteria. http://www.sassaia.it/tenenteboffa.html

Con mio rammarico l'anno scorso, stimolato in modo determinante da un thread scovato in http://www.betasom.it/forum/index.php?showtopic=33762&p=319189

(anche qui sono scomparse le immagini, fortunamente le avevo scaricate), ho percorso in lungo e in largo il teatro di guerra delle Bocche alla ricerca di basi e fortificazioni A.U. ma, non essendo ancora al corrente dell'esistenza del forte in oggetto, non ho potuto documentarne le condizioni attuali.

In cambio, con molta soddisfazione, ho ritrovato e riconosciuto, malgrado le edificazioni sorte nel corso di un secolo, alcune località raffigurate in una serie di foto storiche che avevo riportato a corredo di un mio lavoro sul smg. U-73 della Kaiserliche Kriegsmarine, lavoro che qualcuno dei colleghi già conosce e mi piacerebbe venisse ospitato in "Biblioteca".

Danilo

Edited by danilo43
Link to comment
Share on other sites

In cambio, con molta soddisfazione, ho ritrovato e riconosciuto, malgrado le edificazioni sorte nel corso di un secolo, alcune località raffigurate in una serie di foto storiche che avevo riportato a corredo di un mio lavoro sul smg. U-73 della Kaiserliche Kriegsmarine, lavoro che qualcuno dei colleghi già conosce e mi piacerebbe venisse ospitato in "Biblioteca".

Belle curiosità!! Avanti così.

Attendiamo il tuo saggio....

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.1k
×
×
  • Create New...