Jump to content

Riportiamo A Casa I Ragazzi Del San Marco...


Totiano

Recommended Posts

da come si mettono le cose qui in patria... a loro conviene aprirsi una pizzeria li in India..... ed io andrei a fargli da cameriere...

Se non puoi combatterli.. fatteli amici!!

 

Zuzzurelloni di indiani che non sono altro.... :rolleyes:

o siamo noi i zuzzurelloni.... mah! :unsure:

 

come recita una pubblicità natalizia???.. ah! già... A Natale si può fare di piùùùù .... per noi... a Natale puoi.....

 

ciaooo

 

 

 

da base artica, marco

 

se finisce cosi ci vado pure io a ordinare 3 margherite x me e resto per famiglia.

 

 

 

buon appetito marco

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 2.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

mhm.... mi astengo da valutazioni politiche, dico soltanto che da un lato la notizia pare essere solo su quel sito, mentre dall' altro lato, beh, forse si deve considerare proprio anche le dimissioni (solo preannunciate) del governo....

 

Saluti,

dott. Piergiorgio.

 

Governo che comunque li ha abbandonati..... c'erano altri incombenti problemi di natura economica da risolvere prima.....

 

ciaooo

Link to comment
Share on other sites

Se per Natale i nostri due non saranno a casa....e non ci saranno, spegnerò quel giorno l'albero e tutte le luci festose di casa mia.

 

Invito chiunque tiene ai nostri due fucilieri a fare un azione di protesta, che almeno ci faccia sentire più vicino a queste due persone che non so come facciano ad essere così sereni e controllati!

Link to comment
Share on other sites

Invito tutti coloro che fossero in possesso di un account su Facebook di iscriversi a:

 

Ecco il link: https://www.facebook...i.maro/?fref=ts

 

Ecco, appunto: se uno non ha un account Facebook, che fa? Non è polemica, è richiesta: esistono altri mezzi mediatici e non per manifestare solidarietà?

 

PS: a parte le mail, com' è ovvio e banale.

Edited by malaparte
Link to comment
Share on other sites

Valeria, io ho presentato un gruppo e un'iniziativa che conosco. Chiunque abbia cognizione di altre ne porti a conoscenza.

 

Intanto dal Gruppo "Le famiglie dei Marò":

 

OPERAZIONE MICCIA ACCESA

Le famiglie dei Marò del Reggimento San Marco Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, ingiustamente detenuti in India, hanno promosso una sottoscrizione natalizia. Partecipiamo!

 

Per effettuare il versamento dall'Ufficio postale:

intestatario Elena Spirito Perrone C/C Postale n°

001009458355

 

Per effettuare il versamento da Banca, tramite bonifico:

intestatario Elena Spirito Perrone Codice IBAN

IT56H0760115800001009458355

Edited by dieblaureiter
Link to comment
Share on other sites

Valeria, io ho presentato un gruppo e un'iniziativa che conosco. Chiunque abbia cognizione di altre ne porti a conoscenza.

 

Intanto dal Gruppo "Le famiglie dei Marò":

 

OPERAZIONE MICCIA ACCESA

Le famiglie dei Marò del Reggimento San Marco Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, ingiustamente detenuti in India, hanno promosso una sottoscrizione natalizia. Partecipiamo!

 

Per effettuare il versamento dall'Ufficio postale:

intestatario Elena Spirito Perrone C/C Postale n°

001009458355

 

Per effettuare il versamento da Banca, tramite bonifico:

intestatario Elena Spirito Perrone Codice IBAN

IT56H0760115800001009458355

 

dieblaureiter, i soldi donati cosa finanzieranno?

Link to comment
Share on other sites

Per me quello che andava fatto, l'ho detto un mare di tempo fa, su questo post,

sfiorando il Flame, ora come ora è estremamente difficile attuare i miei pensieri di allora.

Ad ogni modo:

"W il Battaglione San Marco"

 

Un saluto

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

Link to comment
Share on other sites

Guest giovannibandenere

Tutto rinviato di tre mesi tre.

---

In riferimento e seguito:

"L’Italia si aspetta una decisione della Corte suprema di Nuova Delhi sulla giurisdizione del caso marò entro il 17 dicembre, prima cioè della pausa festiva natalizia. E «confida» che la sentenza sancisca il «diritto» dei due militari accusati di omicidio ad essere giudicati in Italia. In caso contrario, ci sarà una «reazione».

gbn

Link to comment
Share on other sites

Riporto integralmente la lettera aperta del Generale Fernando Termentini al ministro della difesa

 

Sig. Ministro, raramente nella mia vita ho espresso giudizi estremizzati, ma questa volta non posso fare a meno di rappresentarLe tutto il mio sdegno se venisse confermata la notizia che sta girando da oggi pomeriggio pubblicata dal Business Line e titolata “Italian marines seek permission to travel to Italy for Christmas”.

L’articolo informa che Massimiliano Latorre e Salvatore Girone hanno chiesto di poter trascorrere il Natale in famiglia, aspirazione assolutamente comprensibile per due uomini che sono lontani dai loro cari da 10 mesi, e “Secondo i firmatari, l'Italia ha assunto la piena responsabilità per garantire che rispetteranno l'ordinanza dell'Alta corte nella lettera e nello spirito.

Hanno inoltre prodotto un impegno giurato per il Console Generale d'Italia in India, affermando che i due sarebbero stati tenuti sotto custodia 'round-the-clock' sotto il controllo e la supervisione della Repubblica d'Italia, “ che (fatto salvo ogni possibile errore di traduzione) si assumerebbe la piena responsabilità del controllo. Un impegno attribuito all’Italia che, se confermato, ha avuto l’avallo delle rappresentanze diplomatiche in India che altrettanto sicuramente si sono prima interfacciate con i loro referenti italiani.

Se il tutto venisse convalidato l’unica aggettivazione possibile è che sarebbe INAMMISSIBILE per per la dignità degli Italiani e per l'Onore dell'Italia e per gli stessi interessati che verrebbero trattati dall’Italia alla stessa stregua di delinquenti in libertà provvisoria con l’obbligo di firma per una decisione di uno Stato estero che non ha alcuna attribuzione giuridica nei loro confronti, tantomeno quella di vincolarne la libertà personale.

Mentre scrivo sto ascoltando notizie che mi dicono che l’India ha rigettato la richiesta. Altro accavallarsi di notizie ma poco conta che l’abbia rigettata è scandaloso, invece, avere solo pensato ad una soluzione simile se venisse confermata la validità di quanto riportato nell’articolo circa gli impegni dell’Italia nei confronti dei due Marò.

Mi conceda signor Ministro, che se così fosse una vicenda nata male sta finendo peggio. Alle decisioni a dir poco sindacabili come quella di aver dato il benestare per il rientro della Enrica Lexie su Koci ed ancora peggio per aver consegnato (per non dire estradato) due cittadini italiani ad uno Stato estero che li imputava autori di un reato per cui l’accusatore prevede la pena di morte, si somma l’impegno italiano di controllore due suoi soldati in “libertà provvisoria per decisione dell’India” qualora potessero usufruire di un soggiorno premio in Italia.

Una volta per tutte possiamo capire cosa realmente stia succedendo o dobbiamo ancora accettare passivamente senza capire e continuare solo a sperare?

Edited by dieblaureiter
Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

 

qui abbiamo convinto parecchie ditte - società della mia zona a boicottare e non accettare

piu materiali o servizi di nessun genere che abbiano la minima possibilita di provenienza dal india.

saranno anche una potenza emergente, ma ai miei occhi rimangono ..

nuvolettaparolacce.jpg

Uploaded with ImageShack.us

...quanto fanno vedere!

non dico parole per restare nel decente.

 

continueremo anche a esercitare opera di convincimento su altre ditte e camera di commercio locale.

 

oramai rimane solo l unica arma da usare:

 

quella delle sanzioni commerciali e produttive nei confronti del india.

 

quando si colpisce la tasca sicuramente si comincia a far ragionare....!.

 

bisogna che il governo spinga in un modo o l altro il tutto su scala nazionale.

 

bisogna che le forze armate facciano una dimostrazione simbolica su scala nazionale

cui gli organi di stato capiscano che debbono cominciare ad usare i muscoli diplomatici.

 

 

asterix2.jpg

Uploaded with ImageShack.us

Basta con le belle maniere.

 

coraggio maro,

 

asterixf.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

 

 

vi faremo tornare a casa onorevolmente e con giustizia!!

 

 

saluti marco

Edited by bussolino
Link to comment
Share on other sites

Sabato ci sarà una manifestazione di solidarietà anche qui in mezzo alle montagne :rolleyes:

Ciro, un "marinaio" e socio anmi, aveva presentato una mozione in Consiglio Comunale già il 6 marzo 2012. Come dice lui stesso, annunciando la manifestazione, per volontà della Presidente del Consiglio Comunale è stata discussa in aula quasi nove mesi dopo e precisamente il 20 novembre 2012. :ohmy:

Il risultato è stato: non approvata. :sad:

 

Ma il nostro Ciro non si ferma qui, infatti, stiamo facendo un passaparola!

Se qualcuno di Betasom e/o dei lettori delle interessanti pagine di Betasom, si trova a passare da Rovereto ... quello che sto inviando ai miei contatti del web è questo messaggio:

 

Troviamoci tutti

SABATO 22 DICEMBRE 2012 alle ore 11.00

in

Largo Dalla Chiesa a Rovereto (TN)

 

 

il nostro GM Ciro ha organizzato una

 

Manifestazione di SOLIDARIETA’ PER I DUE MARO’ tenuti illegalmente in India

 

 

Ci aspetta numerosi! Portiamo anche i nostri amici e tutti i simpatizzanti per la Marina.

 

Se non sei interessato, ti ringrazio dell’attenzione e, se conosci qualcuno a cui può interessare ti suggerisco di inoltrargli questa e-mail, oltre ad inoltrarla ai tuoi amici e conoscenti. Grazie!

Edited by ammiraglia88
Link to comment
Share on other sites

Leggo ora che la corte di Delhi non si oppone al permesso di due settimana per Girone e Latorre:

 

NEW DELHI, 18 DIC - Il governo indiano non si oppone alla concessione di un permesso natalizio di due settimane ai 2 marò nel caso in cui il tribunale del Kerala accolga la richiesta italiana. Lo ha detto il portavoce governativo Syed Akbaruddin rispondendo a una domanda dell'ANSA nell'incontro settimanale con la stampa.

 

 

Mi chiedo come garantiscano poi il loro ritorno in India. Loro non sono stati corretti e non meritano la reciprocità da parte nostra, rimandandoglieli.

 

Fonte: ANSA

Link to comment
Share on other sites

No Serservel. Sto seguendo dappresso,. Non si dice che la corte (locale) non si oppone, ma che il governo (centrale) non si oppone. Come dire: politicamente mica ci opponiamo, ma se poi i giudici in autonomia decidono diversamente, non sono fatti nostri, e le relazioni politiche tra i due stati devono proseguire normalmente.

Link to comment
Share on other sites

Squadra, so che la tua era una battuta, ma al momento la mancata concessione e le esitazioni della corte del Kerala sono proprio fondate sul timore che non rientrino. v. le ragioni esposte dal PM

http://www.ilgiornal...mar-866783.html

La diffusione che trovo in Rete di battute come la tua non credo che facilitino una decisione positiva.

 

PS.: comunque, guarda un po', hanno...rinviato....a domani... http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE8BI01620121219

Edited by malaparte
Link to comment
Share on other sites

Forse i signori giudici indiani non hanno ben presente con chi hanno a che fare.

I nostri due fucilieri sodo degni eredi di tal Attilio Regolo. Che si studino la storia!!

Link to comment
Share on other sites

:smiley19:

 

Da ANSA.IT:

flash 09:26

MARO': CORTE, A CASA PER NATALE

 

 

Da Repubblica.it

Corte del Kerala: marò a casa per Natale

 

EDIT: da Repubblica.it

 

Marò italiani a casa

per le festività natalizie

La decisione della corte del Kerala, accoglie la richiesta dello Stato italiano.Dopo il periodo che trascorreranno in Italia, però, dovranno rientrare in India per il processo in corso per la morte dei due pescatori indiani

Edited by Von Faust
Link to comment
Share on other sites

Sono contento per i 15 giorni ma nella rete la notizia viene celebrata come se la libertà fosse definitiva. Il governo italiano si è impegnato a far tornare i due fucilieri in India... è vero 15 giorni sono meglio di niente ma non è quello che si voleva e che spetta di diritto ai due.

Link to comment
Share on other sites

Condivido il pensiero di Argo. C'è però - per così dire - una scuola di pensiero che afferma che rientrerebbero per non ripartire più. La garanzia fideiussoria diverrebbe un ristoro per i parenti delle vittime. Possibile. Peraltro la sentenza sulla giurisdizione farebbe testo a livello internazionale, pertanto meglio che non venga mai emessa. Tutti vivranno felici e contenti?

:smiley31:

Link to comment
Share on other sites

. C'è però - per così dire - una scuola di pensiero che afferma che rientrerebbero per non ripartire più.

 

In rete ognuno può dire di tutto e di più, ma non scherziamo: ci sono dichiarazioni giurate di ambasciatore e console, impegno formale di Terzi e del governo!!

L' Italia fonda le proprie ragioni proprio sul diritto internazionale, ci mancherebbe che siamo proprio a noi a mancare agli accordi.

Peraltro, conosciamo ormai il gioco dell' India, e io finché non li vedo in Italia aspetto.

Nel caso infatti che il giudice non avesse firmato stamattina l'ordine di autorizzazione, i tempi per svolgere tutte le pratiche burocratiche sarebbero stati insufficienti a garantire la partenza prima della vigilia di Natale. Questo tenendo conto sia del fine settimana, sia perché i passaporti dei due marò sono in mano ad un giudice di Kollam, e che sono necessarie le autorizzazioni di vari uffici keralesi prima della partenza. http://www.repubblica.it/esteri/2012/12/20/news/mar_italiani_a_casa_per_le_festivit_natalizie-49130417/

 

 

 

 

 

Piuttosto, classica citazione falsata

L'Italia conta che al rientro dall'India dei due marò "secondo gli accordi, potranno finalmente succedere decisioni della Suprema Corte indiana perché rientrino finalmente in patria per essere sottoposti alla giustizia italiana". Lo ha detto Napolitano anticipando che nel pomeriggio si collegherà con i due militari.

 

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/articoli/1074060/india-maro-a-casa-per-natale.shtml

 

Fa capire che ci si aspetta che mentre sono in Italia esca finalmente la decisione della Suprema Corte.

invece la repubblica riporta, credo più correttamente "Potremo abbracciare qui questo Natale i nostri Marò, contando che al loro rientro in India, secondo gli accordi, potranno finalmente succedere decisioni della Suprema Corte indiana perché rientrino...."

Link to comment
Share on other sites

L'Italia ha assicurato l'impegno a predisporre il rientro dei due Marò in India con ogni mezzo "nell'ambito dei poteri costituzionali di cui dispone il governo"

Il che significa che se il tribunale di Roma, dove vi è un'inchiesta aperta a loro carico, ordina il loro fermo mentre sono in Italia, il governo non può proprio farci niente. Credo che a quel punto si aprirebbe una lunga battaglia legale per la loro estradizione, qualora l'India la richiedesse.

Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

 

un primo passo.

 

buon natale e buon 2013 ragazzi,

 

possiate davvero rientrare.

 

saluti marco

Edited by bussolino
Link to comment
Share on other sites

sta' andando come si pensava.... e di sicuro sapremo essere"bizantini" pure noi.

a quelli che,purtroppo, dovevano scrivere"discendenti di Ghandi" adesso ricordo che in gioventu'

ho letto non so' quanti Salgari e mi sovviene che c'erano (prima) certi TUGHS(se non ho ben scritto mi scuso)......

 

BUON NATALE e FUTURO SERENO A VOI E FAMIGLIE

 

ZULU

Link to comment
Share on other sites

Dichiarazione del presidente della repubblica giorgio napolitano:

 

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, davanti agli ambasciatori riuniti alla Farnesina, ha però ammonito le autorità italiane: non si pensi che la concessione da parte delle autorità indiane di un permesso natalizio ai due marò detenuti in India possa essere la strada per non far rientrare i militari italiani nello Stato indiano. Questo pomeriggio, spiega Napolitano, dal Centro Operativo Interforze, ''saluterò le rappresentanze delle nostre forze impegnate nelle missioni all'estero''. Fra queste, continua, ''mi collegherò anche con i nostri marò, tuttora detenuti in India, che potremo riabbracciare per Natale, contando che al loro rientro in India secondo gli accordi potranno finalmente succedere decisioni della Suprema Corte indiana perche' rientrino finalmente in patria per essere sottoposti alla giustizia italiana''. Per Napolitano ''sarà quello il coronamento degli sforzi della nostra diplomazia, degli appelli dell'opinione pubblica e della solidarietà di molti amici e alleati''

Link to comment
Share on other sites

Su facebook si è scatenata una gioia con affermazioni come tutto si fosse felicemente concluso. Non aggiungo altro.

--------------------------------------------------------------------------------------

Sempre la solita nostra mentalità "ottosettembrina": si festeggia a prescindere dal significato dell' evento e dalle responsabilità.

 

Sicuramente sono felice di questa "licenza" ai nostri Ragazzi: mi auguro che possano trascorrere un sereno (per quanto possibile) S. Natale.

======================================================

 

L'Italia ha assicurato l'impegno a predisporre il rientro dei due Marò in India con ogni mezzo "nell'ambito dei poteri costituzionali di cui dispone il governo"

Il che significa che se il tribunale di Roma, dove vi è un'inchiesta aperta a loro carico, ordina il loro fermo mentre sono in Italia, il governo non può proprio farci niente. Credo che a quel punto si aprirebbe una lunga battaglia legale per la loro estradizione, qualora l'India la richiedesse.

---------------------------------------------------------------------------------

R. HUNTER ha sollevato un aspetto interessante: il mio CUORE auspica che i due militari vengan trattenuti dalla Magistratura "per accertamenti" in Italia ( :devil: così non rientreranno più in India...); il mio CERVELLO, invece, spera che il nostro Potere Giudiziario ne resti, per il momento, fuori ed eviti di farci fare una figuraccia a livello internazionale ( Caso BARALDINI docet!).

 

Comunque ancora un bel :smiley25::smiley27::smiley28::Italy: WWWELLCOME HOME ITALIAN LIONS!!! :smiley25::smiley27::smiley28::Italy:

Edited by Alfabravo 59
Link to comment
Share on other sites

Per il momento, mi limito a fare i migliori Auguri di Buon Natale e Felice 2013 a Salvatore e Massimiliano...

Personalmente sono con il nostro Presidente... Siamo Italiani e felicissimi di esserlo... allo scadere del 15° giorno si torna in India!!

Link to comment
Share on other sites

Grazie al Comune di Rovereto per la solidarietà............

 

Grazie Ciro..

Complimenti al Consiglio Comunale di Rovereto ..per la Solidarieta'..

-----------

Aiuuuuuuuuuuuto! Sono allibita ... l'ultima che potevo sentire: il delegato ci invia una e-mail in cui dice (per l'incontro di domani) che il gruppo anmi si presenta senza divisa e senza solino! :sad::unsure::wacko::shutup::smiley04:

Sembra per "motivi politici" ... domani mattina appurerò meglio, ci mancava solo che per le idee di un partito uno non possa esprimere la propria solidarietà. Ma vi sembra corretto che se una idea è giusta, uno non possa sostenerla solo perchè è "blu", invece che "rosa" o "bianco" o di un altro colore ? (I colori li ho messi a caso, senza riferimenti!).

Mi sembra una forma di razzismo ... sei di un colore e perciò non ti devi presentare ... mah! Come dicevo, domani mattina appurerò meglio! Intanto ... sono :shutup: nera!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.2k
×
×
  • Create New...