Jump to content

Luigi Piga Ingegnere Di Macchine Su Sommergibile


luigi1954

Recommended Posts

Buongiorno,

 

mio zio, Luigi Piga, ufficiale di macchine, era imbarcato sui sommergibili e mio padre ricordava di lui le volte che attraversò lo stretto di Gibilterra sotto il controllo inglese.

 

Morì qualche anno dopo la guerra di tubercolosi, immagino per l'ambiente malsano al quale era sottoposto durente le immesioni.

Queste le sole notizie che ho di lui.

 

E' possibile, secondo voi, in qualche ufficio del ministero marina a roma trovare notizie più dettagliate di questo marinaio ??

 

Per la cronaca, mio padre, sottotenente, andò volontario in Russia con l' Armir e ritornò due giorni prima della controffensiva russa grazie ad una licenza che aveva avuto per partecipare al funerale di sua madre. Al suo arrivo il funerale era già stato fatto. Anche lui si ammalò di tubercolosi ma grazie al pneumotorace riuscì a sopravivere (al tempo gli antibiotici non esistevano).

Link to comment
Share on other sites

ciao Luigi e ben approdato a Betasom.

posso suggerirti di passare in quadrato ufficiali per un brindisi di buon imbarco? da noi usa brindare a base di Spalletti.

 

per il nonno ti confermo che è possibile. deve essere richiesto il foglio matricolare da un parente all'ufficio preposto.

Peraltro il nome non mi è nuovo, mi sembra di ricordare un Piga che ando in estremo oriente coi batteli da trasporto, ma potrei prendere un abbaglio.

Link to comment
Share on other sites

  • 5 months later...

Chiedo scusa per il ritardo, al momento della richiesta ero in ferie e mi passò di mente.

Dunque, non ho trovato molto di Luigi Piga, n. a Tunisi il 12.01.1911.

Nel 1941 era capitano del GN in servizio permanente effettivo, decorato di due croci di guerra al v.m.

Nel primo anno di guerra era imbarcato sul Dandolo, meritandosi - con determinazione del 1943 - una medaglia di bronzo al valore militare con questa motivazione (che richiama gli accennati problemi di salute):

 

"Capo Servizio Genio Navale di sommergibile partecipava, nonostante le sue precarie condizioni fisiche, a numerose missioni di guerra dell'unità, distinguendosi per competenza tecnica ed elevato attaccamento al dovere.

Di esempio ai dipendenti per entusiasmo e abnegazione assolveva con attività instancabile i suoi compiti, dando prova di preclare doti militari."

Mare Mediterraneo - Oceano Atlantico, 10 giugno 1940-22 febbraio 1941

Link to comment
Share on other sites

Buongiorno GM Andrea,

posso ricordarti di vedere in archivio se trovi notizie del sottotenente Luigi Piga, sommergibilista 1940-1943. Mio zio.

 

Grazie

 

Altrimenti, come suggerito da Totiano, mi recherò al Ministero Marina (immagino quello sul Lungotevere a Roma) per chiedere informazioni.

luigi.piga@fastwebnet.it

 

Buon giorno Luigi1954,

Per avere notizie di tuo zio (foglio matricolare), NON devi andare a Palazzo Marina (Lungotevere delle navi), ti devi recare a PERSOMIL che si trova alla Cecchignola.

Ora, se sei di Roma, va bene fatti pure questa passeggiata... se devi venirci apposta, ti suggerirei prima ti telefonare all'ufficio preposto.

Domani mattina ti invio un MP con il nome del Comandante che dirige l'ufficio e il suo numero di telefono.

Link to comment
Share on other sites

carissimi GM Andrea e Navy60,

 

vi abbraccio !!

 

Mi avete fatto felice dandomi queste informazioni e mi sono commosso, e non è facile sapete. Non sapevo nemmeno l'anno di nascita di mio zio e pensavo fosse tenente e non capitano. Ed ora improvvisamente rivive nelle vostre informazioni. Esiste nel suo eroismo, coraggio, nella sua abnegazione, nelle mie radici. Malato di tubercolosi morì poco dopo la guerra. Molte volte, mi diceva mio padre, attraversò lo stretto di Gibilterra.

 

Ora cercherò tutte le informazioni sul Dandolo e mi recherò a PERSOMIL alla Cecchignola, per recuperare altre informazioni.

Un sommergibilista, chissà quante paure, quante ansie, angosce e quanta solidarietà a bordo nei momenti più drammatici !!!

 

Ancora un grazie infinite

 

luigipiga

Link to comment
Share on other sites

Luigi,

ho telefonato a PERSOMIL e mi dispiace dirtelo, non hanno nulla a carico di tuo zio.

Bisogna dire però, che per loro è prevista la distruzione del foglio matricolare dopo trascorsi 10 anni dal decesso....

Comunque, mi diceva il Comandante preposto alla matricola degli Ufficiali, che a loro non risulta nulla, questo, infatti, potrebbe significare che non hanno mai avuto niente... Se avessero in passato distrutto la pratica, ci sarebbe comunque un verbale di distruzione.

Però c'è ancora una speranza, invia una e-mail a questo indirizzo di posta elettronica sottostante.

Chiedi le informazioni inviando i dati che conosciamo (nome, cognome, luogo e data di nascita), alla Sezione 2^ della 12^ Divisione del 5 Reparto invia anche uno scanner del tuo documento di riconoscimento e vedrai che loro potrebbero avere qualche documento.

 

r5d12s2[non scrivere questo]@persomil.difesa.it

Edited by Guest
modificato indirizzo per evitare spam
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.2k
×
×
  • Create New...