Jump to content

Nave Altair F591


Nepomuc

Recommended Posts

Salve a tutti,

mi son dedicato a cercare informazioni sulla fine della nave Altair, nave consegnata dagli USA all'Italia a seguito

di accordi di mutua assistenza militare.

Beh, su tale nave mio padre ha passato 2 bellissimi anni, mi pare 1965-66.

Le infromazioni sulla fine dell'unità sono contradittorie, cho afferma sia stata usata come bersaglio e infondo al mare

(mi piacerebbe sapere dove), chi dice che dopo lunghi periodi da radiata e usata come nave appoggio da consubin

(nave appoggio? ma se radiata che se ne facevano?) a La Spezia sia diventata lamette da barba...

Ho trovato una foto che la ritrae a La Spezia 1972 da radiata, io non riesco a riconoscerla, la didascalia dice così)

Qualcuno sa gentilmente darmi indicazioni, foto o info su dove trovare tali nformazioni/photo?

 

grazie a voi tuttti.

Edited by Nepomuc
Link to comment
Share on other sites

Nave appoggio non è mai stata, nave bersaglio forse si.. vedo se trovo qualcosa.

 

[edit]

 

Solo questa da un volumetto divulgativo della MMI, su naviearmatori ce ne sono una decina:

 

scansione0067.jpg

Edited by Lefa
Link to comment
Share on other sites

altairdj.jpg

 

Se ti riferisci a questa foto posso confermarti il nome e la data. Poi per quel che riguarda l'utilizzo come nave appoggio questo va inteso come "appoggio statico" (da radiata) al Varignano per addestrare gl'Incursori agli assalti alle navi. Attualmente questo compito è svolto dalla cisterna porta-acqua (radiata) PIAVE.

Tornando all'ALTAIR non son in grado di dire se è stato affondato come bersaglio o se trasformato in lamette da barba...

Edited by Alfabravo 59
Link to comment
Share on other sites

Lefa, grazie per indicazioni sito naviearmatori.net,

mi registro e cerco le foto.

Il volumetto della MMI è sul web o lo hai cartaceo?

Ti ringrazio sin d'ora per la ricerca che fai.

 

Per Alfabravo 59,

Si, questaè la foto che avevo trovato ma non la rintracciavo più.

Hai altre foto dell'unità?

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Lo ho cartaceo, ma se fai richiesta di accesso alla sezione 'Leggere in digitale' ( http://www.betasom.it/forum/index.php?show...=37990&st=0 ) ce n'è uno degli stessi anni in cui c'è la medesima foto, il testo è in elenco col titolo '[brochure] la Marina Militare Italiana, Maristat UDAP'.

 

[edit]

 

Qui altre foto:

 

(4) http://www.photoship.co.uk/JAlbum%20Ships/...%20F591-01.html

 

http://3.bp.blogspot.com/-Vnipp0wdyxQ/T2s7...VETTAALTAIR.jpg

Edited by Lefa
Link to comment
Share on other sites

Nell'82 era nella rada del varignano per addestramento....

personalmente durante il conseguimento del brevetto O.S.S.A.L.C. (opertarore servizio e sicurezza abilitato al lavoro in carena), mi immergevo sotto l'Altair tutti i giorni (sia di giorno che di notte).

Link to comment
Share on other sites

Hai altre foto dell'unità?

altaj.jpg

Ho solo questa scattata nella medesima occasione (Agosto 1972). Il smg è il TORRICELLI e poi ci sono 3 corv. cl GABBIANO, lo STAFFETTA e la nave serv. fari BUFFOLUTO (o RAMPINO :s68: ?)

Link to comment
Share on other sites

Questa immagine risale al 1957/1958.

schermata052456065alle1.png

(Coll. M. Brescia, via Gruppo ANMI Savona)

Edited by Alagi
Link to comment
Share on other sites

Nella Royal Navy quella fiamma viene esposta al rientro in porto alla fine di ogni commission (periodo di servizio), quando l'equipaggio veniva paid off, cioè riceveva tutta la paga maturata ed andava in licenza o in congedo: più lungo il periodo, più lungo il pennant.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Grazie a tutti per le belle immagini, link e note.

Interessante quel che scrivi Navy60, a proposito del brevetto O.S.S.A.L.C.

Ho cercato e trovato questo link:

http://www.marina.di...ine/ossalc.aspx

di cui mi ha colpito...

sono gli unici abilitati a svolgere operazioni subacquee all'interno di locali allagati delle Navi

 

Era così anche nel 1982 o i compiti erano diversi?

 

Nei SUB italiani chi è incaricato di compiti del genere, o lo sono tutti visto che le unità italiane sono tutto sommato picccole

se confrontate ai nucleari?

Edited by Nepomuc
Link to comment
Share on other sites

non c'enta la dimensione Nepomuc. però anche a bordo dei battelli ce ne sono un certo numero ed è previsto che ci siano. sono membri dell'equipaggio (come in tutta la Marina) con qualsiasi specializzazione che hanno fatto il corso al varignano e ottenuto il brevetto.

Link to comment
Share on other sites

Nella Royal Navy quella fiamma viene esposta al rientro in porto alla fine di ogni commission (periodo di servizio), quando l'equipaggio veniva paid off, cioè riceveva tutta la paga maturata ed andava in licenza o in congedo: più lungo il periodo, più lungo il pennant.

praticamente serviva anche per avvisare ladri, imbroglioni e... signorine dai facili costumi, che c'erano dei polli da spennare.... ;)

Edited by Iscandar
Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti per le belle immagini, link e note.

Interessante quel che scrivi Navy60, a proposito del brevetto O.S.S.A.L.C.

Ho cercato e trovato questo link:

http://www.marina.di...ine/ossalc.aspx

di cui mi ha colpito...

sono gli unici abilitati a svolgere operazioni subacquee all'interno di locali allagati delle Navi

 

Era così anche nel 1982 o i compiti erano diversi?

 

Nei SUB italiani chi è incaricato di compiti del genere, o lo sono tutti visto che le unità italiane sono tutto sommato picccole

se confrontate ai nucleari?

Scusami se rispondo solo ora....

Nell'82, la nave era perfettamente galleggiante (anche se con svariati strati di cozze) ed era ormeggiata nella caletta del Varignano.

Il suo "ruolo" era quello de classico banco di prova... infatti, quasi quotidiamamente (di giorno e di notte), effettuavamo immersioni sotto la carena dell'Altair. Lo scopo ovviamente era quello di fare "pratica"...

Come ha già detto Totiano, di OSSALC a bordo ce ne sono più d'uno.... posso solo aggiungere che a differenza dei Sommozzatori (con la Esse Maiuscola), l'OSSALC ha un brevetto "limitato" dovuto dal fatto che il suo lavoro non va oltre la carena della nave (fino a 18 metri)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.2k
×
×
  • Create New...