Jump to content

Corazzata Roma


Recommended Posts

Ciao,

grazie di avermi inserito nella lista.

Splendide foto, tra l'altro è curioso che una nave da guerra, costruita in pieno periodo bellico sia rifinita come un transatlantico di gran classe.

 

Saluti.

ps invece della "disfida di Barletta" proporrei ai signori cavalieri una più sana e guduriosa sfida a "birra e salsiccia" stile Bud Spencer & Terence Hill.

Ma che "accostamento" fai???

In questa "Base" si parla solo di Vino "Spalletti"... :s68: :s68:

:s03: :s03: :s03:

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 138
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

:s03: :s03: Ovvio che quello a sinistra sei tu.....l'ancora sulla gualdrappa del cavallo la dice lunga :s03: :s03:

Per quanto riguarda il tuo ufficio............... :s45: :s45: :s45: :s03:

Link to comment
Share on other sites

:s03: :s03: Ovvio che quello a sinistra sei tu.....l'ancora sulla gualdrappa del cavallo la dice lunga :s03: :s03:

Per quanto riguarda il tuo ufficio............... :s45: :s45: :s45: :s03:

Il sole sulla tua mi ricorda icaro :s68:

Edited by Guest
Link to comment
Share on other sites

Ma che "accostamento" fai???

In questa "Base" si parla solo di Vino "Spalletti"... :s68: :s68:

:s03: :s03: :s03:

 

faccio pronta ammenda offrendo un giro di "Spalletti" a tutti.

Link to comment
Share on other sites

Il sole sulla tua mi ricorda icaro :s68:

 

meno male che ora le ali non vengono più incollate con la cera.. :s03: :s03: :s03: :s03: :s03:

zlbwb6.jpg

 

Sembra quasi che stà cadendo sulla "dolce terra" del Sire :s02: :s02: :s02:

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

grazie di avermi inserito nella lista.

Splendide foto, tra l'altro è curioso che una nave da guerra, costruita in pieno periodo bellico sia rifinita come un transatlantico di gran classe.

 

Saluti.

ps invece della "disfida di Barletta" proporrei ai signori cavalieri una più sana e guduriosa sfida a "birra e salsiccia" stile Bud Spencer & Terence Hill.

 

op4n42.jpg

:s44: :s44: :s44:

Link to comment
Share on other sites

Grazie per avermi inserito, :s01:

 

Avevo letto del libro su internet e avevo scritto all'autore che cortesemente mi aveva risposto e consigliato di andare a prenderlo all'Eureka ,ma gli eventi di fine agosto , hanno fatto passare tutto in secondo piano , anche di segnalarvelo. :s06:

 

Ciao

Giamypy

Edited by giampyg
Link to comment
Share on other sites

A tutta la Base,

Ovviamente nella prima serata del 21 verranno giuse le prenotazioni... :s02:

Era prevedibile....per il momento, un paio di muli e di carretti basteranno; ma, nel caso, rivolgiti alla sussistenza del 3 ° ( o magari 4°) Alpini di Bassano; magari Bussolino può dare una mano.

Link to comment
Share on other sites

Era prevedibile....per il momento, un paio di muli e di carretti basteranno; ma, nel caso, rivolgiti alla sussistenza del 3 ° ( o magari 4°) Alpini di Bassano; magari Bussolino può dare una mano.

:s20: :s20:

andrò sicuramente con un mezzo anfibio... mai sia piove! :s68: :s68:

Il problema potrebbe essere il parcheggio :s03: :s03: sai non sopporto i graffi sulla carrozzeria :s68:

 

raf1217.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

In effetti sono già in viaggio, non dirlo agli altri :s45: :s45:

Edited by Guest
Link to comment
Share on other sites

Ehm... potrei essere messo in lista, anche se nono ho capito bene chi e come "otterrà" i volumi? Vivo a Roma, ma con una esistenza alquanto segregrata in ufficio :D

Buon giorno Steffsap,

purltroppo non è più possibile, proprio questa mattina sono andato a ritirare i volumi...

non ti dispiacere se ti do solo questa mezza risposta, credo sia doveroso che prima io senta Totiano e poi lui riferirà alla base

Ciao Buona Giornata.

Link to comment
Share on other sites

Comandanti,

purtroppo il numero di copie disponibili non è sufficiente ad accontentare tutti. Direttivo e Moderatori hanno deciso che non vi sarà richiesto alcun contributo spese per l'invio del volume ma, come da tradizione della nostra Base Atlantica, saranno privilegiati i Sostenitori e i Soci che hanno gia rinnovato per il 2012 e successivamente le richieste pervenute in ordine temporale.

 

Viene pubblicato, a seguire, l'elenco di coloro che potranno ottenere la copia cartacea del volume. Vi si chiede di inviare l'indirizzo confermando a Totiano (via pm) la volontà di ottenere la copia o -alla vostra generosità- di lasciarla ad altri comandanti.

 

questo è l'ordine di distribuzione, in verde i comandanti che riceveranno la copia, in rosso gli esclusi:

SOCI SOSTENITORI

Lefa (MS 2012) CONFERMATO

Totiano (MS 2012)

Fabio53 (MS 2012) CONFERMATO - consegnato

Lazer_one (MS 2012) CONFERMATO

Alfabravo59 (MS 2012) CONFERMATO

darth (MS 2012) CONFERMATO - Roma

Alagi (MS 2012) CONFERMATO

gepard (MS 2012) CONFERMATO

dieblaureiter (MS 2012) CONFERMATO - consegnato

GM Andrea (MS 2012) CONFERMATO

Asteria (MS 2012) CONFERMATO

Bob Napp (MS 2012)

corazzata littorio (MS 2012)

 

SOCI

Malaparte (S 2012) CONFERMATO

 

UTENTI

giampyg CONFERMATO - Roma

Eritrea

Pugio

Iscandar

peguy

Vespucci

Odisseo

Steffsapp

Edited by Totiano
Link to comment
Share on other sites

Forse a qualcuno lo avevo già detto: nel caso vi dovesse servire un particolare testo dedicato alla Nave Roma, potete chiedere al sottoscritto.

Posseggo qualche libro che potrà soddisfare qualcuna delle vostre esigenze. Almeno spero...

 

Solo una condizione, neppure simpatica: non presto libri, ma li faccio consultare liberamente in mia presenza.

 

Intanto, se cercate qualcosa di interessante sul tema, guardate qui: http://www.regianaveroma.org/RegiaNaveRoma.../Biblioteca.htm

 

Ciao,

andyfire

Link to comment
Share on other sites

sigh & sob.

peccato: già me lo pregustavo.

 

Comunque ringrazio lo stesso Navy60 per l'iniziativa.

 

Buona giornata a tutti

Link to comment
Share on other sites

Mi sembra una situazione ormai consolidata.

Invito i Romani (Giampyg, Fabio 53, Darth, dieblaureiter) a ritirare la loro copia direttamente da Navy 60. prendete contatti diretti e vedrete che non ve ne pentirete (potrei persino pensare di organizzare un raduno nel suo "luogo di lavoro" :s03: )

 

Per le rimanenti copie Navy60 le invierà al sottoscritto che provvederà alla successiva distribuzione

Link to comment
Share on other sites

Assolutamente Si!! Bella idea !!

 

in effetti è un po che sto dicendo di effettuare una "visita" al C.te Navy60

e si potrebbe unire l'utile al dilettevole, magari con mangiata inclusa, perchè no ???

io la butto li!!!

 

su allora organizziamoci !!!

 

p.s. io questa settimana sono ancora in convalescenza !!!

 

a presto

 

Claudio / darth

Link to comment
Share on other sites

Mi sembra una situazione ormai consolidata.

Invito i Romani (Giampyg, Fabio 53, Darth, dieblaureiter) a ritirare la loro copia direttamente da Navy 60. prendete contatti diretti e vedrete che non ve ne pentirete (potrei persino pensare di organizzare un raduno nel suo "luogo di lavoro" :s03: )

 

Per le rimanenti copie Navy60 le invierà al sottoscritto che provvederà alla successiva distribuzione

OK Dir. Lunedì ti spedisco le udici copie trattenendone quattro per i "Romani_sti".. :s68:

Agli amici Romani, se vi volete organizzare... io sono quì, come ho sempre detto quando volete un caffè sono a vostra disposizione... (però non berremo solo in caffè ok?) :s43: Ovviamente le macchinette fotografiche non sono ammesse... i telefonini si però :s68:

Approposito Dir. quindi se vengono dalle mie parti la dovremmo chiamare "franchigia"?. :s01:

Ciao a tutti e buona domenica

Vincenzo :s01: :s01:

Link to comment
Share on other sites

Buondì Vincenzo

mi scuso per l'assenza forzata, confermo per il libretto,

invierò pm,

l'idea di trovarci in quel del tuo posto di lavoro è per me ottima,

fatemi sapere, buon week-end

Link to comment
Share on other sites

OK Dir. Lunedì ti spedisco le udici copie trattenendone quattro per i "Romani_sti".. :s68:

Agli amici Romani, se vi volete organizzare... io sono quì, come ho sempre detto quando volete un caffè sono a vostra disposizione... (però non berremo solo in caffè ok?) :s43: Ovviamente le macchinette fotografiche non sono ammesse... i telefonini si però :s68:

Approposito Dir. quindi se vengono dalle mie parti la dovremmo chiamare "franchigia"?. :s01:

Ciao a tutti e buona domenica

Vincenzo :s01: :s01:

Allora,

un giro di spalletti agli amici romani offerto da Torino

 

ciao

Link to comment
Share on other sites

Buondì Vincenzo

mi scuso per l'assenza forzata, confermo per il libretto,

invierò pm,

l'idea di trovarci in quel del tuo posto di lavoro è per me ottima,

fatemi sapere, buon week-end

 

 

Allora,

un giro di spalletti agli amici romani offerto da Torino

 

ciao

@Fabio53 come ti ho scritto ci sentiamo lunedì

@peguy grazie per il brindisi SEMPRE graditissimo anche se mi farei volentieri un giro con la grolla dell'amicizia (si chiama così vero?).

:s28: :s28: :s28:

Link to comment
Share on other sites

Oggi mini incontro/franchigia con Navy60, presso il suo "posto di lavoro", per il ritiro del libro.

La scusa era quella, ma in realtà era il modo per "spezzare l'incantesimo" che grava su Roma e romani, per cui è così difficile riuscire ad organizzarsi e vedersi, quasi come se si stesse in un'altra città.

Così, per me è stato possibile anche tornare, dopo 30 anni, sul luogo dove ho lavorato con gioia e soddisfazione, avendo all'epoca la fortuna di vivere con colleghi e superiori di eccezione, cosa molto rara e preziosa.

Se possibile, potremmo postare qualche foto.

E in più, magari organizzare qualcosa in un prossimo futuro, con la partecipazione di altri aficionados, ma per questo lascio la parola a Navy60, che ringrazio ancora!!!

 

:s55:

Fabio

Link to comment
Share on other sites

Come ha detto il Buon Fabio, ci siamo concessi questa piccola ma intensa franchigia.

Con questa mia risposta, volevo tentare di descrivere, le sue emozioni… garantendovi comunque che non è così facile.

Dopo i consueti convenevoli, mano, piacere ecc.. siamo entrati nella mia macchina e ci siamo avviati alla volta del bar per sorseggiare un bel caffè. Come ho ingranato la marcia, credo che per lui sia stato come tornare indietro nel tempo, proprio così, un salto di trent’anni circa e quindi a potuto, constatare con mano, come era cambiato nel frattempo quel luogo a lui caro. Dopo il caffè, tra un ricordo e l’altro, ci siamo incamminati nella zona “valletta”. Personalmente percorrendo quel tragitto quotidianamente, non mi sono reso conto (per me è la quotidianità) che, per lui si apriva un mondo nuovo. Nel momento in cui gli è apparsa la nuova palazzina operativa, vi posso garantire di aver percepito il tonfo del suo cuore, dovuto all’emozione provata.

Abbiamo parlato molto, soprattutto di Comandanti che lui aveva conosciuto quando era un “giovane” Ufficiale di complemento, quando mi parlava di queste persone, ho notato la stima e il rispetto che nutriva per loro.

Come tutte le cose belle però, si arriva alla fine, con grande tristezza, ci siamo riavvicinati alla macchina e siamo tornati nel mondo reale.

Sono sicuro, che questa breve “Franchigia”, ha sicuramente fatto bene al suo cuore… ma posso garantirvi che ha fatto bene anche a me! Perché come ho già detto in molte occasioni, credo sia eccezionale conoscere persone come voi.

Link to comment
Share on other sites

Domani sulle 14,00 la mini franchigia sarà con Dieblaureiter. Chiedo la cortesia, dato il clima versato al rigido, di un grappino corroborante.

 

:s32:

Link to comment
Share on other sites

Domani sulle 14,00 la mini franchigia sarà con Dieblaureiter. Chiedo la cortesia, dato il clima versato al rigido, di un grappino corroborante.

 

:s32:

ora capisco l'origine del tuo nome... :s43: :s43:

Link to comment
Share on other sites

In the Navy

Solo un Clandestino a bordo, quale io sono, poteva non sapere che alla porte di Roma, dove la città incontra il verde dei campi, si trova uno dei centri nevralgici della Marina Militare.

Per saperlo e per visitarlo ho dovuto approfittare della cortesia del Comandante Navy. Alla stazione ferroviaria di la Storta, mi ha preso in consegna e fatto varcare il pesante portone della Base.

Ricevuto il pass e superato lo sbarramento di sacchi di sabbia e muretti di cemento armato, che danno all’ingresso un tono da avamposto afgano, mi sono trovato in una vasta area dove palazzine geometriche e funzionali, antenne trasmittenti e parcheggi si coniugano con ampi spazi bucolici dove pecore e daini placidamente brucano.

In una valletta, poi un modernissimo edificio è ormai prossimo all’inaugurazione: l’ufficio dell’Ammiraglio Comandante della Marina Militare si aggetta dalla facciata come la prua di un incrociatore, tondeggiate di vetri specchiati.

A lato, vigilata da due soldati armati, l’imbocco di una polveriera che attualmente ospita una centrale di comunicazione. Caratteristico il tunnel a “S”, i solchi dei binari di una ferrovia a scartamento ridotto, oggi coperti di lastre metalliche, le pareti finite con lastre di marmo.

Navy mi porta anche nel suo moderno e funzionale ufficio dove ricordando i Comandanti della Base consiglio uno sfondo del desktop che certo farà la gioia di Alagi.

L’interessante visita e la giovialità di Navy quasi ci fanno dimenticare la consegna del volume, rieccoci alla stazione. La breve franchigia è finita.

Edited by dieblaureiter
Link to comment
Share on other sites

In the Navy

Spero che il nostro Vincenzo non sia uno dei rudi marinai del filmato omonimo (già presentato - a suo tempo - nel Quiz navale... :s03:)

 

(...) consiglio uno sfondo del desktop che certo farà la gioia di Alagi.

Quando Roberto dice così non so mai se devo restare contento oppure preoccupato...

Edited by Alagi
Link to comment
Share on other sites

Quando Roberto dice così non so mai se devo restare contento oppure preoccupato...

Caro, anzi, carissimo Alagi.............................. STAI TRANQUILLAMENTE PREOCCUPATO!!!!!

domani posterò una immagine che il buon Roberto (dieblautriter) mi ha detto, spiegandomi le ragioni, ti farà molto piacere...

 

Riprendo il post dopo aver fatto delle commissioni, sopratutto po aver visto il videi che hai linkato... TE POSSINO ACCIACCA' :s03: :s03:

quindi ora posto delle foto che riguardano la Franchigia di Roberto e il "pettegolezzo" anzi la tua passione "segreta"

 

LA FRANCHIGIA!!

image0002h.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

image0001uni.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

 

Ora posto l'oggetto del desiderio!!

image002iq.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

 

image001ltg.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

Chiaramente, a parte lo scherzo che spero apprezzerai, mi ha molto incuriosito il perchè di questo "amore" :s68: :s68:

Perchè non mi invio o meglio non apri una discussione sulla interessante vicenda??

Ciao Maurizio

:s01: :s01:

Edited by Guest
Link to comment
Share on other sites

Beh Vincenzo Andrea Doria non è certo uno dei personaggi storici nel cuore dei Savonesi :s68: :s03: ...

Onestamente ne sono venuto a conoscenza solo oggi

e per questo ho voluto "omaggiare" un Savonese :s03: :s03:

Speriamo non se la prenda troppo a male :s01:

Link to comment
Share on other sites

Onestamente ne sono venuto a conoscenza solo oggi

 

Be', è iscritto solo dal giugno di quest'anno... :s10: il ragazzo ha delle scusanti...ma credo che dovrà dimostrare di non commettere più gaffes di questo tipo...e sono certa che adempirà all'impegno...

Edited by malaparte
Link to comment
Share on other sites

Da Wikipedia, Savona Vs Genova:

 

Il complesso quadro internazionale sarà una delle cause principali della decadenza del comune. Le lotte con Genova si concluderanno tragicamente per Savona nel 1528, con la definitiva conquista da parte di Andrea Doria ed Antoniotto II Adorno. Ciò comporterà, oltre a numerose vittime, la distruzione dell'antichissima acropoli con annessa la Cattedrale di Santa Maria di Castello e diversi edifici civili e religiosi, nonché la maggior parte delle torri delle famiglie patrizie.

Il disastro economico si ha però con l'interramento definitivo del porto (stimato essere, nel primo Trecento, fra i primi 5 del Mediterraneo per capacità ricettiva di grandi navi mercantili).

 

[...]

 

Per oltre due secoli Savona fu sede di zecca, con l'emissione di oltre cinquanta tipi monetari, molti dei quali distrutti a seguito del 1528, oggetto di una sorta di damnatio memoriae al pari di molta preziosissima documentazione civica.

 

[...]

 

Sotto l'amministrazione napoleonica del prefetto Chabrol de Volvic la città iniziò una lenta rifioritura, che evolverà con l'arrivo della ferrovia e, nel 1861, con l'apertura dello stabilimento siderurgico Tardy & Benech germe della rivoluzione industriale savonese che però terminerà negli anni a seguire l'attività a causa delle difficoltà di approvvigionamento delle materie prime necessarie alla lavorazione del ferro.

 

A farla breve si potrebbe chiosare che "profonde sono le radici" e non senza ottime ragioni.

Link to comment
Share on other sites

Bene, a questo punto intervengo anch'io anche se - in passato - proprio sulle pagine di questo forum ho avuto modo di esprimere il mio giudizio sull'Andrea Doria tanto stimato e, ahimè, eponimo di parecchie (troppe!) unità della nostra Marina.

 

Converrà ricordare, innanzitutto, quanto riportato tempo fa nel quiz "indovina il personaggio" da un savonese "doc" (da un po' troppo tempo assente dal nostro forum), ossia il com.te Torricelli:

Beh..cercherò di essere breve, al limite del nozionismo..ma cercherò di riassumere la storia dei "rapporti" fra Savona e Genova...

 

I Liguri (antica popolazione la cui origine non è mai stata del tutto chiarita) abitavano queste terre da tempi immemorabili. Nella zona ove sorge oggi Savona vivevano i Liguri Sabazi. Il porto principale della zona offrì ospitalità alle navi cartaginesi che assalivano quellle romane nel Tirreno. Infatti la popolazione locale, "ligure", fu alleata di Cartagine durante la Seconda guerra punica, contro Roma già alleata di Genova, "romana" (e già questo ti dovrebbe far capire che buon sangue corre fra le due città!!).

 

Dopo alterne vicende Roma sottomise infine Savona e le diede il nome di Savo Oppidum Alpinum (da cui Savona). Dopo circa un secolo, sempre in epoca romana, Savona venne però a soppiantare il ruolo di Genova come porto principale della Liguria (sai che nervi per i Genovesi!).

 

Dopo la caduta dell'Impero Romano Savona segue la sorte di tutta la Pensiola, subendo l'invasione dei barbari. Dopo alterne vicende che videro l'affermarsi dei Longobardi prima e dei Franchi poi (le sue sorti seguono abbstanza da vicino anche quelle di Genova nello stesso periodo) e dopo essersi scontrata duramente con i pirati saraceni che periodicamente razziavano la costa, si costituì in libero Comune nel 1191, cosa che Genova aveva fatto un centinaio d'anni prima, nel 1096.

 

In quel periodo Savona, dapprima fu alleata con la repubblica marinara di Genova intraprendendo con essa forti intrecci; in seguito, forse inevitabilmente, i rapporti di buon vicinato andarono a farsi benedire e iniziarono aspre lotte

 

Vale la pena ricrodare che nelle lotte fra Guelfi e Ghibellini dopo il 1200 Savona fu ovviamente ghibellina in quanto Genova era guelfa.....

 

Le lotte con Genova si concluderanno tragicamente per Savona nel 1528, con la definitiva conquista da parte di Andrea Doria. Questo causerà, oltre a numerose vittime, la distruzione dell'antichissima acropoli con annessa la Cattedrale (che sorgeva dove oggi sorge la fortezza del Priamar, costruita dai Genovesi sui ruderi dell'antica fortezza romana). Una gran parte della città venne demolita e le pietre utilizzate per l'interramento del definito del porto...che all'epoca pare fosse fra i primi 5 del Mediterraneo..da quel momento le vicende di Savona seguono quelle di Genova....

 

Mi rendo conto che i puristi della storia si staranno stracciando le vesti....ma ho dato alcune risposte alla tua curiosità?

 

Fammi / fatemi sapere!

 

stefano/torricelli

( http://www.betasom.it/forum/index.php?s=&a...st&p=274275 ) Il grassetto è mio.

 

Nello stesso topic, poco dopo, io rincaravo la dose:

Posso solo confermare quanto scritto da Stefano, ad uso e consumo di quanti ancora non si capacitino del perchè, ogni tanto, noi savonesi esprimiamo sentimenti poco amichevoli nei confronti della "Superba".

In ogni caso, molto più recentemente, qualche bello "sgambetto" a Genova siamo riusciti a farlo, con l'acquisizione dei traffici della Corsica Ferries nel porto di Vado Ligure e - soprattutto - "soffiando" ai cugini il lucroso business degli scali delle navi della Costa Crociere che, spesso, anche a due o tre alla volta sostano nel nostro porto.

Quanto all'Andrea Doria, rinomato eponimo di unità militari e mercantili, gioverà ricordare i numerosi accordi da lui conclusi ora col Turco, ora con i francesi e ora con gli spagnoli (se non con tutti e tre alla volta, all'insaputa l'uno dell'altro...) che - pur portando indubbi benefici finanziari alle casse del dogato genovese - furono tra le numerose cause che ritardarono l'avvento dell'unità nazionale. Certamente, non si può addossare solo ad Andrea Doria la responsabilità di aver ritardato il processo di unità della nostra nazione; tuttavia, egli fu uno dei maggiori esponenti di quella corrente di pensiero e di azione economica e politica che per secoli ha fatto sì che l'Italia non si potesse porre alla pari degli altri stati nazionali europei, costituendone - anzi - il naturale terreno di conquista e predominio nella migliore tradizione del "divide et impera".

Per non parlare, poi, della controversa (ad usare un eufemismo) partecipazione del nipote Giannettino alla giornata di Lepanto quando - per salvare le sue galere (che, b#l#n, costavano "palanche"...) - mise a rischio la manovra e la stessa salvezza dell'intera ala destra dello schieramento cristiano. Complimenti.

( http://www.betasom.it/forum/index.php?s=&a...st&p=274280 )

 

e, non contento, poche ore dopo aggiungevo:

Rispondo con piacere al Sig. Marat, significandoGli che anche per il sottoscritto (e presumo anche per gli altri Comandanti savonesi) Prevesa e Lepanto appartengono ormai alla Storia, intendendo per tale quella con la "S" maiuscola.

Appartiene invece alla mera categoria delle beghe comunali, delle gazzarre da italico cortile, delle maramaldate tra inquilini del medesimo stabile e del più bieco tornaconto economico personale ai danni dei consanguinei ciò che fece l'Andrea Doria a Savona, ai suoi cittadini, alla sua rocca e al suo porto.

Quindi, venga pure la Turchia in Europa: almeno - con il Turco - ci si scontrava alla pari e oggi, pur nella diversità, ci si può pure intendere.

Ma ci si poteva intendere con un Andrea Doria che sottobanco (ovviamente, il banco del monte dei pegni e dei prestiti a usura) si accordò più volte pure con un tale Uluc Alì, peraltro noto come Uccialli? Con quel desso ci si doveva trovare piuttosto bene, visto che trattavasi di rinnegato cristiano (originario di Isola Capo Rizzuto, quindi anch'egli italiano!) passato al servizio del nemico...

E quindi siamo daccapo: giusto per quotarmi, siamo di fronte all'ennesimo caso di "quella corrente di pensiero e di azione economica e politica che per secoli ha fatto sì che l'Italia non si potesse porre alla pari degli altri stati nazionali europei, costituendone - anzi - il naturale terreno di conquista e predominio nella migliore tradizione del "divide et impera", di cui il Doria fu uno dei massimi esponenti.

Su questa base, mi si consenta il paradosso, da savonese dico: meglio la Turchia che Genova! :s03:

( http://www.betasom.it/forum/index.php?s=&a...st&p=274330 )

 

Pochi mesi dopo, in "Quadrato" nel topic sulla visita di nave Vespucci a Savona dovevo così rispondere al Sig. Melekhin:

Spero che il buon Melekhin volesse prendere noi savonesi per il fondoschiena... :s02:

Viceversa, tre turni di rigore non glie li leverebbe nessuno! :s03:

Proprio in questi giorni leggevo dell'infame comportamento tenuto da Gianandrea Doria (genovese, nipote del più noto Andrea) alla Preveza, comportamento reiterato pochi anni dopo a Lepanto: comportamento che, nei termini dei moderni codici militari, configura gravi situazioni quali "violata consegna", "fuga davanti al nemico", "codardia" e - più in generale - preminenza alla salvaguardia dei propri beni (leggasi galere di sua proprietà) di fronte al nemico, che tra l'altro era il Turco.

Questa è la qualità di coloro che hanno interrato il porto di Savona e compiuto altre nefandezze.

E ho detto tutto anch'io. :s05:

( http://www.betasom.it/forum/index.php?s=&a...st&p=292381 )

 

-------------------

 

Quindi, non ho nulla da aggiungere in relazione alla mia totale disistima del personaggio.

E' ovvio che spero non me ne vorranno gli amici genovesi del forum di numerosi dei quali, al contrario, ho veramente stima e mi onoro della loro confidenza e amicizia, ma Andrea Doria (che il diavolo lo porti) proprio non mi va giù.

Stasera, Vincenzo e Roberto, mi avete fatto piangere. :s03:

Edited by Alagi
Link to comment
Share on other sites

Be', è iscritto solo dal giugno di quest'anno... :s10: il ragazzo ha delle scusanti...ma credo che dovrà dimostrare di non commettere più gaffes di questo tipo...e sono certa che adempirà all'impegno...

 

 

Da Wikipedia, Savona Vs Genova:

 

Il complesso quadro internazionale sarà una delle cause principali della decadenza del comune. Le lotte con Genova si concluderanno tragicamente per Savona nel 1528, con la definitiva conquista da parte di Andrea Doria ed Antoniotto II Adorno. Ciò comporterà, oltre a numerose vittime, la distruzione dell'antichissima acropoli con annessa la Cattedrale di Santa Maria di Castello e diversi edifici civili e religiosi, nonché la maggior parte delle torri delle famiglie patrizie.

Il disastro economico si ha però con l'interramento definitivo del porto (stimato essere, nel primo Trecento, fra i primi 5 del Mediterraneo per capacità ricettiva di grandi navi mercantili).

 

[...]

 

Per oltre due secoli Savona fu sede di zecca, con l'emissione di oltre cinquanta tipi monetari, molti dei quali distrutti a seguito del 1528, oggetto di una sorta di damnatio memoriae al pari di molta preziosissima documentazione civica.

 

[...]

 

Sotto l'amministrazione napoleonica del prefetto Chabrol de Volvic la città iniziò una lenta rifioritura, che evolverà con l'arrivo della ferrovia e, nel 1861, con l'apertura dello stabilimento siderurgico Tardy & Benech germe della rivoluzione industriale savonese che però terminerà negli anni a seguire l'attività a causa delle difficoltà di approvvigionamento delle materie prime necessarie alla lavorazione del ferro.

 

A farla breve si potrebbe chiosare che "profonde sono le radici" e non senza ottime ragioni.

@ Malaparte, la ringrazio gentil donzella della fiducia accordatami... :s68: cercherò, per quel che mi è possibile di non venir meno alle loro "aspettative".

@ Dieblaureiter da quello che mi hai fatto leggere e che fra l'altro mi avevi anticipato, ora capisco la "rabbia" dei Savonesi verso A. Doria.

Link to comment
Share on other sites

@ Dieblaureiter da quello che mi hai fatto leggere e che fra l'altro mi avevi anticipato, ora capisco la "rabbia" dei Savonesi verso A. Doria.

Leggi il post n. 98... :s42: :s30: :s03: :s03:

Link to comment
Share on other sites

Leggi il post n. 98... :s42: :s30: :s03: :s03:

Si l'ho appena finito di leggere... :s68:

Mi dispiace averti fatto Piangere :s68:

la mia intenzione era solo più "goliardica", sicuramente non voleva risvegliare i risentimenti che da quel che leggo, giustamente direi, provi per quel "Personaggio" e la sua famiglia.

Certo è che dopo quello che mia hai fatto leggere, non avere dubbi, non farò più l'errrore di darti del genovese...

:s03: :s03:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.2k
×
×
  • Create New...