Jump to content

Piccoli Motoscafo A Menton-france


Pinin

Recommended Posts

Siamo sempre competitivi, Shorty..

 

Francesco gareggiare con te sarebbe una follia ed io prudentemente mi mantengo alla larga da Castiglione d/S...almeno per il momento :s03:

 

La foto non è stata scattata a Menton, ma a Sanremo.

Per la precisione: Porto Vecchio, nel punto in cui oggi è ormeggiato il S.A.R. della G.C. :s02:

 

Se fosse vero ciò che dici e non ho ragioni per dubitarne, sarebbe un beau geste da parte tua segnalarlo sul sito francese da cui proviene l'immagine postata all'inizio di questo topic...te ne sarei grato in quanto contribuiresti a ridimensione la grandeur francesce che ultimamente mi sembra in forte ascesa (peraltro univocamente in nostro danno...) :s03: :s02:

Link to comment
Share on other sites

...te ne sarei grato in quanto contribuiresti a ridimensione la grandeur francesce che ultimamente mi sembra in forte ascesa (peraltro univocamente in nostro danno...) :s03: :s02:

 

Basta postare questo link:

http://www.marina.difesa.it/storiacultura/...e/Brignole.aspx

e la grandeur abbassa la cresta.

 

coraggio scappumma. :s03: :s03:

Edited by Alagi
Link to comment
Share on other sites

Bravo Lefa, hai l' "occhio lungo"!

Sì, la foto si riferisce al punto in cui ha la barca Orlando, che è anche un mio amico.

Ho vissuto e lavorato qualche anno al porto di Sanremo, posso dire di conoscerlo un pochino.

 

Non so datare con precisione la foto in questione, ma mi sembra sia databile al periodo dell'anteguerra. Si vedono in secondo piano ancora le "scune" (schooner, come i vecchi le chiamavano) e il porto è tutto pulito e ordinato. Avete mai visto come era conciato nel '45?

 

Una curiosità: sapete che proprio in quel punto Garibaldi si imbarcò come mozzo sulla goletta Costanza, ormeggiata all'inglese poco prima di un viaggio verso Odessa, carica di granaglie?

 

Quanto al forum francese non ho nessun entusiasmo a rispondergli. Dalla quantità di inesattezze che postano mi sembrano storicamente ben poco preparati. Non ho voglia di insegnargli nulla. C...i loro!

 

ciao, andyfire

Link to comment
Share on other sites

Bravo Lefa, hai l' "occhio lungo"!

Sì, la foto si riferisce al punto in cui ha la barca Orlando, che è anche un mio amico.

Ho vissuto e lavorato qualche anno al porto di Sanremo, posso dire di conoscerlo un pochino.

 

Non so datare con precisione la foto in questione, ma mi sembra sia databile al periodo dell'anteguerra. Si vedono in secondo piano ancora le "scune" (schooner, come i vecchi le chiamavano) e il porto è tutto pulito e ordinato. Avete mai visto come era conciato nel '45?

 

Una curiosità: sapete che proprio in quel punto Garibaldi si imbarcò come mozzo sulla goletta Costanza, ormeggiata all'inglese poco prima di un viaggio verso Odessa, carica di granaglie?

 

Quanto al forum francese non ho nessun entusiasmo a rispondergli. Dalla quantità di inesattezze che postano mi sembrano storicamente ben poco preparati. Non ho voglia di insegnargli nulla. C...i loro!

 

ciao, andyfire

 

 

Gli ho già risposto io, Andy.

Link to comment
Share on other sites

Non mi sembra, bisogna tenere in considerazione alcuni fattori :s01: :

 

- Le due foto, non sono prprio state scattate dallo stasso punto, c'è una differenza di un centinaio di metri che cambia la prospettiva di pochissimo

- Ho ingrandito un poco troppo la foto d'epoca rispetto all'altra, le scale non sono uguali e quel monte che pensi di vedere sulla destra, può sembrare un monte perchè è più grosso del dovuto. In realtà dovrebbe essere la parte apicale della piccola collina che poi scende verso il mare. Se noti il punto in oggetto, anche nella foto recente si vede che il profilo sale per un secondo per poi scendere, solo che mancano alberi.

- Il paesaggio è un po' cambiato, soprattutto a livello di boschi, gli alberi modificano molto i profili delle montagne, per questo credo che nella foto moderna la collina sembra molto più dolce.

Link to comment
Share on other sites

Guardi Signore, se lo chiede a me, la rovina (fortuna?) della riviera di ponente sono le serre, dove non arriva la natura arrivano le serre da quelle parti.

Avendo una parte della famiglia radicata ad Arma di Taggia da un centinaio d'anni (non di più) frequento molto la zona, anche perchè è la mia base marina natanti parlando, il panorama dalle colline (consiglio, qualora qualcuno si recasse in zona, Bussana Vecchia) è una serra unica. Già l'edilizia ligure è uno stupro, può immaginare con le terrazze piene di serre..

 

Comunque anche la natura, quando ci si mette....porto degli Aregai, 1-1-10, per cominciare bene l'anno..

 

DSC_2348.JPG

 

Credito immagine Simone Marangoni

Link to comment
Share on other sites

Anche a me le colline sembra fossero molto più pizzute prima. Ma quanto diavolo piove da quelle parti ?

Se ti riferisci alla collina sulla destra, direi che ora ci sono un boschetto (freccia gialla) e un nuovo agglomerato di case (freccia rossa) chje contribuiscono a modificare il profilo della collina. :s02:

evidenza.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ad Arma di Taggia ci arrivai verso le dieci di sera, dovevo comprare uno Snipe per il mio circolo e sapevo che ce n'era uno in vendita.

Ricordo ancora il cameriere che mi chiese se volevo cenare in sala o nel dehors, ed era la prima volta che me lo sentivo dire in Italia.

E ricordo la faccia da miracolato di Lourdes del ragazzo a cui chiesi un'indicazione, e mi rispose con la voce da emigrato nella Terra del Fuoco: ahò, ma che se' pure tu de Roma ?

Link to comment
Share on other sites

Mamma mia come siete scettici! non fidate di chi vi dice che quella foto è stata scattata a Sanremo?

 

La freccia rossa indicata da Alagi è la frazione di Poggio, la "cima del Diavolo" della Milano Sanremo, fantozzamente parlando...

 

I profili delle colline sono oggi un po' cambiati, è vero: sulla sinistra della foto moderna si intravede la cava di Verezzo, dalla quale sono stati ricavati gli scogli per la diga di Portosole, nei primi anni '70. Un bel ceatere visibile ancora oggi. Per quello che ne "manca un pezzo".

 

Si parlava di barche e ora parliamo di cave... alla faccia dell' O.T.!

 

 

Per Lefa: lo sai che in una casa in mezzo a quelle serre sotto Bussana Vecchia (Valle Armea) vive uno degli ultimi marinai viventi della R.N.Roma?

Link to comment
Share on other sites

Mamma mia come siete scettici! non fidate di chi vi dice che quella foto è stata scattata a Sanremo?

 

La freccia rossa indicata da Alagi è la frazione di Poggio, la "cima del Diavolo" della Milano Sanremo, fantozzamente parlando...

 

I profili delle colline sono oggi un po' cambiati, è vero: sulla sinistra della foto moderna si intravede la cava di Verezzo, dalla quale sono stati ricavati gli scogli per la diga di Portosole, nei primi anni '70. Un bel ceatere visibile ancora oggi. Per quello che ne "manca un pezzo".

 

Si parlava di barche e ora parliamo di cave... alla faccia dell' O.T.!

 

 

Per Lefa: lo sai che in una casa in mezzo a quelle serre sotto Bussana Vecchia (Valle Armea) vive uno degli ultimi marinai viventi della R.N.Roma?

 

Ma scusami Andy, se perfino dal Portogallo (Pinin) mettono in dubbio le identificazioni fotografiche, occorre un affidavit ben solido. Il buon Lefa si è prodigato.

E notate bene che sul sito francese c'erano commenti ironici sulle esibizioni dei battelli italiani a Mentone (l'unica conquista della grottesca "offensiva" sul fronte occidentale)... d'altro canto, la ben nota "pugnalata alla schiena" fa ancora male. Lo sapevate che nel maggio 1945 de Gaulle aveva occupato la Val d'Aosta, contravvenendo agli accordi con gli Alleati, e che Truman (che non lo sopportava proprio) dovette minacciare il taglio (letterale) dei rifornimenti alimentari alla Francia per ottenere il rispetto degli accordi?

Edited by de domenico
Link to comment
Share on other sites

Per Lefa: lo sai che in una casa in mezzo a quelle serre sotto Bussana Vecchia (Valle Armea) vive uno degli ultimi marinai viventi della R.N.Roma?

 

Se lo frequenta abitualmente potrebbe chiedergli di raccontarci la sua storia?

 

Ma scusami Andy, se perfino dal Portogallo (Pinin) mettono in dubbio le identificazioni fotografiche, occorre un affidavit ben solido. Il buon Lefa si è prodigato.

E notate bene che sul sito francese c'erano commenti ironici sulle esibizioni dei battelli italiani a Mentone (l'unica conquista della grottesca "offensiva" sul fronte occidentale)... d'altro canto, la ben nota "pugnalata alla schiena" fa ancora male. Lo sapevate che nel maggio 1945 de Gaulle aveva occupato la Val d'Aosta, contravvenendo agli accordi con gli Alleati, e che Truman (che non lo sopportava proprio) dovette minacciare il taglio (letterale) dei rifornimenti alimentari alla Francia per ottenere il rispetto degli accordi?

 

Per questo le sono molto grato del suo intervento riparatore :s03: :s20:

Link to comment
Share on other sites

Per Corto Maltese: Il superstite della Roma si chiama Giovanni, lo potete vedere anche nel film dell'Istituto Luce "Regia Nave Roma - Le ultime ore".

E' sempre stato disponibile a raccontare la sua storia a tutti. Ora non è più molto in forma, ma "tiene ancora botta".

 

Quanto al dubbio sulla foto potete dal vostro pc collegarvi con Google Earth e cliccare Menton, Quai Napoleon III. E' il porto vecchio di Menton. Aprite Street View" e vedrete il panorama sullo sfondo. Confrontatelo con la foto postata da Lefa, insieme a quella d'epoca, e ogni dubbio svanirà.

Se poi non ci credete recatevi in entrambe i luoghi e... voilà... per dirlo alla francese!

 

Un piccolo dettaglio storico: quando fu occupata Menton, nella terza settimana di giugno del 1940, accadde qualcosa di poco simpatico: i vecchi di Sanremo e delle zone limitrofe ricordano bene le truppe italiane quando tornarono indietro dal confine. Avevano sulla schiena suppellettili di ogni tipo, comprese le tazze dei wc sdradicate dalle abitazioni private: un saccheggio coi fiocchi!!! capito perchè non è mai corso buon sangue in quella zona? Gli eravamo antipatici già prima della guerra. Figuriamoci dopo...

Link to comment
Share on other sites

La verifica in steet view a Mentone è la prima cosa che ho fatto, purtroppo le nuvole sono bassissime e il profilo della montagna non si distingue, non che servano ulteriori evidenze...

 

Andy sono molto interessato a sentire con le mie orecchie la sua testimonianza, come mi debbo muovere? è noto nella valle?

 

Grazie

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.2k
×
×
  • Create New...