Jump to content

Cantiere Di Costruzione Corazzata "roma" Scala 1:200 Hachette


Recommended Posts

Ciao Franz,

scusaci per la risposta ritardata...dal sito Hachette si desume che ci sarà un secondo strato di listelli (dallo spessore minore)...si passerà poi alla stuccatura finale.

Per questo motivo si dovrà prestare la massima attenzione alla posa del secondo strato di listelli...si stuccheranno le fessure principali con un pò (un pò e non quell' enorme strato di crema al torroncino che si intravede sulle tue foto :s03: ), si liscerà per benino e si finirà con dello stucco spray acquistabile in qualsiasi centro fai da te (almeno così ho fatto io per la Bismarck e tiene bene da circa due anni...toccatina).

 

Avremo modo di parlarne...per adesso incolla i listelli con la massima attenzione, Ciao Max

 

img0809h.jpg

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 1.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Caro max tu parli di una smerigliatrice da passare sullo scafo.

A questo proposito vorrei sapere quali sono le altre attrezzature che occorrono ad un modellista .

La smerigliatrice è acquistabile in un negozio che vende articoli da modellismo?.

Grazie e scusa di queste domande.

Italtuf

Link to comment
Share on other sites

Buongiorno....a voi che avete sotto mano anche i piani AMB....a me pare guardando lo scafo e le foto dei modelli in rete,che le murate siano troppo basse.....non lo so sicuramente mi sbaglio..

ciao

Non ho capito bene....le murate più basse sarebbero quelle del modello Hachette????

Link to comment
Share on other sites

L'unica è misurarli direttamente. Se hai montato la Roma (io ancora no quindi non posso) puoi confrontare la misura con quella della ANB e vedere se corrispondono. Non ricordo se il poster uscito col primo numero è in scala, altrimenti si può fare anche con quello........Scusate il poco contributo pratico che sto dando, ma per ora non costruendo la nave tante cose non posso verificarle.

Edited by vespucci
Link to comment
Share on other sites

In questo caso la sola misura che può mettere in luce l'errore o smentirlo è l'altezza di costruzione, ovvero l'altezza che c'è fra la coperta ed il fondo dello scafo. Potrebbe essere che le murate appaiono troppo basse semplicemente perché quello che ha realizzato il modello prototipo ha sbagliato a segnare la linea di galleggiamento, mettendola troppo alta.

Link to comment
Share on other sites

..buongiorno...in effetti ho fatto una misurazione empirica utilizzando il poster del nr 01...

difatti mancano una decina di mm all'altezza totale allo scafo...ma il cio' l'ho notato

guardando le foto di modelli della nave che girano in rete,,,,,,,

che ne pensate?????ciao

Link to comment
Share on other sites

Prima di disperare io controllerei lo scafo vero. E' su quello che vanno prese le misure precise, tenendo conto anche del ponte (magari uno o due millimetri in più per il tavolato finale).

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Caro Luponero,

dopo verifica si evince che:

I disegni di Barbieri in scala 1/200 all'ordinata mediana danno l'altezza di cm.8,5, verificando l'altezza delle ordinate e l'altezza della chiglia

Prendendo come ordinata mediana la n°11 di Hachette si hanno cm 7,9.

Ovvero mancherebbero mm. 6.

A fare delle deduzioni affrettate si può dire che lo scafo è troppo basso.

 

 

@ Vespucci l'altezza complessiva dello scafo ponte compreso non l'ho trovata nemmeno sulla monografia di Bagnasco e De Toro.

 

 

Chiedo gentilmente a tutti i comandanti che fanno Nave Roma di controllare ciò che ho scritto, precisando che nessuno è portatore del verbo e quindi non è infallibile.

 

Un caro saluto

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

..difatti le mie sono supposizioni fatte a colpo d'occhio...percio' invitere chi è in possesso di documentazione precisa di fare qualche calcolo a titolo di curiosita'...sperando che la mia sia solo una bolla di...sapone,,,,

grazie e buon fine settimana a tutti..al mare se potete..

ciao

Link to comment
Share on other sites

Anche considerando un'altro strato di fasciame (che si somma anche sotto) e il tavolato, per eccesso ci sarebbero altri 2-3mm in più da sommare alla misura che fate voi, quindi mancherebbero circa 3-4mm alla fine, sempre che ci sia un'altro strato di fasciame......

Link to comment
Share on other sites

Ciao Vespucci,

dici bene, ho controllato anche lo scafo del Roma che ho fatto, calcolando anche i ponti fatti con compensato da mm.1,5, si, ci avviciniamo abbastanza a quanto da te scritto,

ad ogni modo se i alzano le ordinate aggiungendo uno spessore dove poi va messo il ponte,

lo scafo risulta troppo in alto all'opera morta (la parte oltre la linea di galleggiamento.)

Quindi o ci si accontenta oppure......................................

 

Ciao

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

ATTENZIONE CORREGETEMI SE SBAGLIO

buonasera..ho trovato un disegno con scala graduata..(probabile tratto da orizonte mare)dunque altezza opera morta tra ponte e fascia corazzata..circa 3 metri...dunque 3000mm diviso 200...uguale 15...quindi mancherebbero all'appello un paio di mm..be si puo' anche stare....scusatemi pero' dalle foto pareva molto piu' alta.....

ciao

Link to comment
Share on other sites

Buonasera a tutti vorrei sapere se avete contato anche il ponte in plastica che sarà applicato sopra il ponte in legno, credo che lo spessore complessivo sia 1mm il ponte in plastica (che spero esista e non me lo stia sognando) più 1mm il ponte il legno, più l'altezza delle ordinate, più 3mm di fasciame dello scafo,

 

Importante:

 

Qualcuno sarebbe cosi gentile nel dirci l'altezza dello scalino di poppa, per scalino di poppa intendo quell'abbassamento della murata di poppa tipico della classe Littorio! Grazie!

Link to comment
Share on other sites

Grazie della risposta, vabbè lasciate stare il mio torroncino, credevo dovevo metterci vetroresina sopra xD Si il second strato di listelli lo metterò come l'ave maria!!!

Grazie per le dritte!!!

Per ora continuerò a seguire il topic e vediamo come evolve la faccenda!!!

 

Comunque non so se l'ho detto, in sicurezza lo ripeto...

Io non ho messo i pezzi corretti della roma, però ho allungato di 4 millimetri nel sistemare la poppa, il ponte e il fasciame di poppa...togliendo il fatto che magari ci sono 4 mm di vuoto dovrebbe essere ok no? (naturalmente i mm non si notano perchè sono stati riempiti).

Link to comment
Share on other sites

Ciao Franz,

come soluzione alternativa allo smontaggio e rimontaggio con i pezzi corretti, mi sembra una soluzione apprezzabile,

almeno per come la penso io, quello che conta è il risultato, poi come lo si ottiene non importa.

Adopro tutti i materiali possibili e immaginabili per fare i modelli, legno, metalli, plastica ecc....

Tutto serve ed è utile pur di raggiungere lo scopo prefissato.

 

Ciao

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

Ciao Deset Eagle,

la differenza fra il ponte di poppa e il ponte di castello è di mm.11 misure prese dal disegno del Barbieri.

Per quanto riguarda il ponte in plastica, ho dei seri dubbi che lo forniscano.

Se non lo forniscano, bisognerà fare dei pezzi di compensato o plastica da 1 mm o anche meno di spessore per simulare le piastre di acciaio del ponte.

Stando bene attenti a mettere dove servono le lamiere con l'antisdrucciolo (per intenderci quelle lamiere che ricoprono anche li scalini dei bus con delle piccole "V" che impediscono alle scarpe di scivolare specialmente se le lamiere sono bagnate.) Veder bene le foto del modello di Barbieri, queste lamiere sono in maggior parte a prora dove erano posizionate le mitragliere da 20/65 a scomparsa.

 

Spero di essere stato chiaro , sennò dimmelo e ti farò un disegnino. (dai stò scherzando)

 

Un caro saluto

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti! Ecco come promesso, i miei lavori!

 

In questa prima foto si capisce che vanno occupati con i listelli i posti vicino agli angoli vivi, per poi passare alle parti regolari.

 

070720111347.jpg

 

questo è uno dei diversi listelli che vanno sagomati con molta molta pazienza!

 

070720111353.jpg

 

La parte centrale ultimata, gli spilli li ho comprati in una cartolibreria per 50 centesimi sono perfetti ma vanno fissati e tirati con l'ausilio di una pinza,

mi raccomando procuratevi degli spilli perchè i chiodini spaccano il listello a metà il 40% delle volte a causa proprio della scadenza dei listelli, alcuni duri come l'erica altri fragili come balsa poi alcuni sono storti , chi più lungo

chi più largo, non ce ne uno uguale all'altro.

 

090720111358.jpg

 

in quest'ultima foto i bagli perfettamente livellati!

 

090720111365.jpg

 

 

Ciao ed a presto!

Link to comment
Share on other sites

Ciao Desert,

vedo che i lavori procedono bene,

lo scafo è diventato un puntaspilli, ma va benissimo così, è il modo giusto di lavorare.

Un piccolo consiglio, se non sbaglio gli spilli che tu ausi sono quelli lunghi da sarta. Giusto.

Esistono in commercio degli spilli molto più corti, pensa li ho trovati al Supermercato, se non erro li chiamano spilli da camicie.

Essendo molto più corti si unaso meglio e si piantano meglio.

 

Ciao e avanti così

 

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

complimenti Desert.. stai facendo un miracolo nel miracolo...

 

un miracolo che ci abbiano pensato,.. un miracolo tirarla fuori da un modello pieno di difetti come questo,,, bravo!,

spero che le pubblicazioni siano costanti e ti permettano il completamento..

 

P.S. Hai visto che l'agopuntura funziona!?.. eh eh!!

 

ciaooo

marco

Link to comment
Share on other sites

Per mxiliam ed altri amici

 

Ringrazio mixliam per aver postato le foto della poppa .

Chiedo ad altri amici di postare le foto della poppa realizzate perchè non riesco a capire , in riferimento a quelle postate da Mix come è realizzata la parte superiore.

 

Ringrazio per la disponibilità

 

Italtuf

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

 

io ho finito la posa del primo fasciame. Ora devo solo continuare a "grattuggiare". Devo anche pareggiare bene i bagli e aggiungere un listello nella sezione centrale, dove le ordinate sono parzialmente scoperte.

Non ho fatto modifiche, ho solo seguito le istruzioni e cambiato i pezzi della poppa sbagliati. Metto un po' di foto.

 

Ciao, Marik

dscn9402.jpg

dscn9403.jpg

dscn9405z.jpg

dscn9406p.jpg

dscn9407k.jpg

dscn9410.jpg

Edited by Cdr Marik
Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti ecco le foto dell'avanzamento lavori.

 

Spero di aiutare anche italtuf!

 

Ahhh e complimenti a Marik!!! davvero un ottimo lavoro!

 

Ecco finalmente la mia spigolatura, che, a dir la verità è stata molto semplice da realizare anche perchè un grande aiuto me lo ha dato Mximilian con le sagome delle ordinate! Grazie Mximilian!

 

100720111366.jpg

 

In questa foto si vede come ho raccordato il pezzo 77 al fasciame. Il pezzo 77 è stato livellato come i bagli.

 

120720111378.jpg

 

La spigolatura vista dall'alto

 

120720111380.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ciao carissimi Comandanti,

eccomi tornato dai freschissi 25 gradi della bellissima Baviera.

 

Vedo che c'è molta carne al fuoco...mi complimento con Marik per il lavoro pulito che ha prodotto e con il buon Desert che sta facendo un lavoro egregio.

Ti ringrazio e ti ricordo che con il secondo strato di fasciame dovremo ricreare la discesa ad angolo fra il ponte superiore e il ponte inferiore di poppa che nella tua prima foto si presenta a 90 gradi (anche io lo fatto a 90 gradi per comodità di lavorare i ponti ma poi andrà corretto).

 

Sempre a proposito del ponte di poppa confermo il dislivello di 11mm dato dal nostro caro Fassio.....ma attenzione gli 11 mm sono al centro considerato anche lo spessore dello strato di legno del pavimento di poppa, poi verso i lati raggiunge i 12 mm pur inclinandosi anche il ponte superiore...ma con minor angolo.

 

Posto disegno ricavato dal materiale in mio possesso.

 

Appena mi riprendo sarò più presente...ciao a tutti

 

pontepoppa.jpg

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

Attenzione alla spigolatura...un solo listello non è sufficiente...ci vuole qualche millimetro in più...magari ottenuto tagliando per lungo un listello!

 

PS: modifico il messaggio aggiungendo (come accennato nel post precedente a Desert ma anche a chiunque voglia eseguire la modifica allo scafo) il disegno dello scanso fra il ponte superiore ed il ponte di poppa che nel modello reale non finisce ad angolo retto ma forma una rotondità dovuta ad una "lamiera di protezione" che si può riprodurre mentre si realizza il secondo strato di fasciame:

 

scanso.jpg

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

N°27

 

130720111394.jpg

 

130720111396.jpg

 

Ecco tutti i pannelli poggiati sullo scafo, non capisco perchè la prua e stata lavorata con gli scansi delle ancore se verrà adattata allo scafo come tutti i pannelli, ma io non lo so! Fanno solo lavori inutili!

 

130720111390.jpg

 

X Luca Cassiano, purtroppo ancora non lo fatta la spigolatura a prua ma la farò presto!

Link to comment
Share on other sites

Scusate questo messaggio consecutivo! Ma è indispensabile! Allora per Italtuf, per pubblicare le foto devi usare imageshack.

 

N°28

 

130720111395.jpg

 

Nell'uscita 28 troviamo un altro 152mm ma stavolta le canne sembrano più definite anche se non sono lisce ma hanno quei due restringimenti,

ecco l'avanzamento del fasciame

 

130720111399.jpg

 

Importante

 

Nell'uscita 28 sono venuto a conoscenza del fatto che le prossime uscite con allegato ancora fasciame 6x1.5x260mm non servono per il secondo fasciame ma servono a listellare i ponti, non so per quale assurdo motivo!!!!

Link to comment
Share on other sites

N°27

 

130720111394.jpg

 

130720111396.jpg

 

Ecco tutti i pannelli poggiati sullo scafo, non capisco perchè la prua e stata lavorata con gli scansi delle ancore se verrà adattata allo scafo come tutti i pannelli, ma io non lo so! Fanno solo lavori inutili!

 

130720111390.jpg

 

X Luca Cassiano, purtroppo ancora non lo fatta la spigolatura a prua ma la farò presto!

 

Non ho il pezzo ma ad occhio e croce il ponte di prua uscito con il numero 27 è sbagliato....... e anche di molto........attenzione confrontatelo con i piani ANB per aggiustarlo prima di metterlo in posa.

Link to comment
Share on other sites

Amici neanche io mi spiego perchè le scanalature per le ancore...che vogliano davvero dare un terzo strato in plastica dopo il secondo fasciame?

Comunque sta storia dei ponti mi da sui nervi!!! I listelli piu sottili a lecce li vende un negozio di belle arti a pochi centesimi ciascuno, mi pare 2o o 3o...ma se debbo comprare 3 uscite, che sono a occhio e croce 22 euro per avere un mare di listelli inutili, a sto punto li adopero come secondo fasciame...

A meno che, a meno che, sopra questo fasciame del ponte non vogliano fare un secondo fasciame definitivo più sottile...mistero!!!

Oscuri piani hachettiani!!!

Vi allego le mie foto. Il ponte lo voglio stuccare un pochettino, comunque incolla bene, se trovate fessure o dislivelli sono miei adattamenti che in fase finale livellerò. La poppa mi monta a perfezione mentre mi sa che debbo un po lavorare sui bordi del resto del ponte per renderli pari allo scafo.

 

Vi allego le foto.

 

267821_204506979601452_100001264535774_624943_6860032_n.jpg

 

264024_204507059601444_100001264535774_624944_6541156_n.jpg

 

270246_204507092934774_100001264535774_624945_1006972_n.jpg

 

284194_204507149601435_100001264535774_624947_4690712_n.jpg

Edited by Franz91
Link to comment
Share on other sites

Ciao Franz,

le ipotesi sullo scafo le facciamo in base a ciò che è stato fatto con la Bismarck Hachette: lì si era messo un secondo strato di fasciame ma di listelli molto più fini.

 

Piuttosto... il tuo scafo si presenta molto scuro... e nemmeno appare levigato, ricorda che lo stucco va usato il meno possibile...in qualsiasi campo modellistico potrei dire che i miglioramenti si misurano dalla quantità di stucco usata...meno ne serve e più bravi si è stati.

 

Quindi controlla il tuo scafo e dagli una bella passata di carta vetro da legno n.100...senza rovinare le già poco accentuate angolature sulle murate.

 

Ti consiglio, se non lo hai già fatto, di rileggerti la prima parte del thread sulla Bismarck...è un ottimo tutorial :s01:

 

PS: è una pubblicità occulta dei cebep il tuo report fotografico? :s03:

Link to comment
Share on other sites

Leggo ora che si parlava del ponte di prua...non so se con le limature previste le istruzioni lo riportino a dimensioni diverse.

 

PS: avevo postato disegno in scala 1:200 a riguardo del ponte di prua...essendomi accorto che coincide con il profilo del poster Hachette fornito con il primo fascicolo ho ritenuto opportuno toglierlo onde non generare fraintendimenti.

E' quindi probabile che il pezzo fornito con il fascicolo 27 venga ad essere modificato con le successive istruzioni.

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

Chi non avesse i piani ma avesse il libro:

Le navi da battaglia classe "Littorio",

puo controllare direttamente le tavole:

Tavola 1, 5, 6

Qui sono presenti sia la vista dall'alto, sia le sezioni (dall'alto) della nave.

Non so se si possono mettere sul forum (per i diritti di autore).

 

Saluti.

Link to comment
Share on other sites

No avevo passato uno spray più scuro per una prova, comunque sarò molto ma molto accorto con il secondo strato. Lo stucco cercherò di usarlo meno possibile. Mi sono promesso di fare un modello da 1o e lode!!!

 

Ps: La mia maglia degli ultras serbia xD Non mi sono accorto stava la xD

Link to comment
Share on other sites

Ciao Italtuf,

a me sembra che hai fatto un ottimo lavoro :s01:

 

ricordati di cospargere l'interno con garza e colla vinilica (due rotolini di garza in farmacia...un vaso di vinilica con un pennellaccio in qualche "centro fai da te")...così sarai sicuro che con il tempo i listelli non si fessurino a peggio si stacchino. :s02:

 

Io...che di certo non voglio vedere rovinare un investimento di più di mille euro e decine di ore di lavoro...ho letterelmente mummificato l'interno dello scafo fra colla epossidica e garza + vinilica :s03:

 

a presto

 

img0846kr.jpg

Link to comment
Share on other sites

Sto montando il secondo fasciame. Naturalmente prestando attenzione non ci sono fessure tra i listelli, ma i dislivelli si possono comunque trovare...che dite ci passo con la levigatrice per rendere tutto pari?

Non dovrebbe essere cattiva come idea...

 

Comunque vediamo cosa dicono per sto cavolo di ponte, ma voi come avete saputo che per il ponte vogliono usare i listelli larghi?

Che poi solo la poppa ha tipo "parquet" (non mi mangiate ma non vi viene il nome xD) il resto è in metallo antiscivolo (tipo scivoli per handicappati) che spero l'hachette riproduca fedelmente. Saluti

Link to comment
Share on other sites

Cari amici Comandanti

Come riportato nel mio profilo sono il figlio del 2° Capo Elettricista Tufano Raffaele deceduto nell'affondamento della corazzata Roma per cui anche non essendo modellista ho intrapreso la costruzione del modello della corazzata Roma per un fatto affettivo.

Da piccolo sono stato nel collegio per orfani di guerra F. Caracciolo - Sabaudia per cui sono cresciuto nel culto della Marina.

Ora sono un tecnico dell'Enel in pensione ed ho tutto il tempo disponibile per dedicarmi a questo che credo sarà un mio hobby.

Non ho ancora iniziato a verniciare i vari modellini di aerei , barche etc. ma a breve acquisterò un aereografo perchè voglio sperimentare , anche con i vostri consigli , ad usarlo con le vernici acriliche.

Spero di ricevere ancora consigli dagli esperti e ringrazio anticipatamente.

Italtuf

Link to comment
Share on other sites

Italtuf ti do i miei consigli che ho un po di materiale. Come aerografo puoi prendere un fengda. sono ottimi e hanno un costo sui 40-70 euro...io ne ho anche uno minore da 16 euro per le ampie superfici. Come compressori devi andare sui 150 euro, prendi quelli da modellismo piu piccolini e silenziosi...ho visto che al brico e ad happy casa hanno dei mini compressori proprio per modellismo portatili che costano sui 30-5o euro.

Comunque anche io non ho esperienza in campo di modellismo di legno, per ora solo modelli in plastica 1:350 o carri 1:35. Eppure con l'aiuto di questi signori e quel poi di manualità che peraltro da tecnico enel tu avrai, ci si diverte un sacco e si possono ottenere ottimi risultati.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Italtuf,

come aerografo potrebbe andare anche un'economico Fengda cinese (fanno il loro lavoro) arrivando ai top come gli Iwata e passando per i medi Pasche (io uso da tempo uno di questi, precisamente il modello V ).

 

L'importante è che siano a doppia azione...e che tu voglia esercitarti (gli esercizi più semplici sono tracciare linee parallele e punti su fogli di giornale vecchio...passando a scrivere letteralmente, solo così avrai padronanza dell'aeropenna e ti darà le soddisfazioni che meriti...poi puoi provare a dipingere superfici più ampie...schiarire il colore aggiungendo del bianco e realizzare delle sfumature più chiare per simulare la luce solare sulla vernice; cerca su internet troverai diversi esercizi).

 

La cosa più importante è: pulire l'aerografo dopo l'uso (anche internet da esempi...anche solo spruzzando solvente su un foglio di carta finchè dalla punta non esce la minima traccia di colore)...altrimenti rischi di rovinare il prezioso strumento (io ne ho fatti fuori due in 15 anni!).

 

Chiedi quando vuoi...

 

PS: stavo dimenticando il compressore...come ti ha detto Franz 91: piccolo da modellismo...perchè deve essere silenzioso. Poi controlla che abbia il filtro per l'umidità...sarebbe scocciante che partisse dall'aerografo un grumo di colore a rovinare il lavoro in corso.

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

Ciao Desert,

ho preso stamane il fascicolo 28, sfogliandolo mi sono fermato, con sommo stupore,

alla spiegazione contrassegnata dalla lettera "L" a pag. 111, dicono di coprire i ponti con i listelli allegati al fascicolo, mi sembra un tantino non corretto.

Le NB. classe Littorio, tutte e tre avevano i ponti in acciao e l'unico ricoperto in legno era il cosidetto ponte dove è installata l'attrezzatura per gli aerei.

Siamo alle solite, hanno toppato per l'ennesima volta, mi sarei aspettato dei pezzi sagomati per simulare le piastre d'acciaio.

Forse hanno scambiato la Roma per un Vascello dell'800?

Ma, chissa che cosa prevedono dopo, mi farebbe tanto piacere saperlo. forse hanno letto i nostri post, e cercano di alzare lo scafo, visto e considerato che dai nostri calcoli mancano alcuni mm.

sono tutte ipotesi e illazioni personali, ma la cosa mi ha semplicemente lasciato a bocca aperta.

Te che ne pensi?

 

Un saluto

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.7k
×
×
  • Create New...