Jump to content

Cantiere Di Costruzione Corazzata "roma" Scala 1:200 Hachette


Recommended Posts

Ciao a tutti,

scusate la tardiva risposta ma la password non mi funzionava più!

 

Grazie Pennabianca ...troppo gentile, comunque vedi che anche chi appiccica i listelli da cani poi con stucco e pittura riporta dignità al modello!

 

Ciao Italtuf,

grazie anche a te e sono convinto anch'io che il tuo lavoro proceda bene...e non da da poco considerando che si tratta del tuo primo modello.

No, le teche non fanno parte delle mie costruzioni...per la Bismarck ho fatto costruire una teca adatta da un piccolo artigiano che è in realtà un signore pensionato che arrotonda le entrate e si rende utile creando piccoli capolavori per i modellisti del suo giro di conoscenze. Se non avessi conosciuto lui mi sarei certamente rivolto ad un vetraio di quelli che realizzano anche acquari su misura e mi sarei fatto fare un preventivo...occhio che parlando di lavori artigianali i prezzi oscillano da persona a persona ...bisogna girare parecchio.

 

Ciao Alex,

non si capisce che monografia hai tra le mani ne che disegni stai consultando...per cui è impossibile darti un parere. Posso solo dire che uno scarto di un centimetro è inaccettabile sulla nostra scala ma i disegni ti possono sempre essere utili per verificare i pezzi che vai montando.

I disegni più affidabili sono i piani dell'Associazione Navimodellisti Bolognesi in scala 1:100...certo costano un botto ma non posso che consigliarli.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 1.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ciao Mximilian,

la monografia in mio possesso è quella venduta da Gruppo di Cultura Navale. Hai ragione quando dici che è inaccettabile. Volevo utilizzarli per posizionare correttamente le sovrastrutture e tutti i dettagli del ponte. A tal proposito, dall'unica tavola in scala, quella della vista di fianco, si vede chiaramente che la linea della prua è completamente sbagliata. Vorrei cercare di rifarla in maniera corretta. Almeno ci provo..... :biggrin:

 

Un saluto

Link to comment
Share on other sites

E' un'ottima idea verificare l'assemblaggio con dei buoni disegni di riferimento...occhio che spesso i disegni confondono la Roma con la Littorio i cui particolari sono diversi in molti aspetti...una buona foto cercata in internet è sempre meglio.

Per la prua io ho ingrossato il bulbo con plasticard ed alzato il profilo del ponte con un foglio di balsa così da poterlo sagomare come da piani in scala:

 

img0892t.jpg

 

img0894m.jpg

 

img0948s.jpg

Link to comment
Share on other sites

E' un'ottima idea verificare l'assemblaggio con dei buoni disegni di riferimento...occhio che spesso i disegni confondono la Roma con la Littorio i cui particolari sono diversi in molti aspetti...una buona foto cercata in internet è sempre meglio.

Per la prua io ho ingrossato il bulbo con plasticard ed alzato il profilo del ponte con un foglio di balsa così da poterlo sagomare come da piani in scala:

 

Ciao Mximilian,

il lavoro che hai fatto sullo scafo è splendido, per non parlare delle torri di grosso calibro. Riguardo la prua fornitaci, mettendola a confronto con la vista di fianco, risulta molto meno slanciata dell'originale. Dovrebbe cominciare a salire già dalla penultima ordinata e l'ultima dovrebbe servire da guida per i listelli solo nella parte superiore.

Spero di essere stato chiaro.

 

Un saluto

Edited by Alex_T
Link to comment
Share on other sites

salve, sottocapo Mximilian, ti ringrazio per la spiegazione delle "rientranze". avrei dovuto conoscerVi prima!! purtroppo per me il gioco è fatto,sono già al fondo dello scafo che ho effettuato con cementite. Mi permetto di chiederti se ritieni opportuno colorare lo scafo prima di procedere alla messa in opera delle sovrastrutture o aspettare la fine, non ho nessuna dimestichezza con l'aerografo per cui la mia colorazione avverrà col pennello. by

Link to comment
Share on other sites

Grazie Alex per gli apprezzamenti,

comunque hai ragione, la prua andrebbe completamente rivista....ma per non rifare tutto mi sono limitato ad ingrossare il bulbo ed ad alzare il profilo.

Vedrai che anche le sovrastrutture presentano particolari da correggere ad ogni momento...bisogna accontentarsi di uno standard consono alle proprie possibilità (anche di tempo).

 

Ciao Capitan Kid,

per quanto riguarda la colorazione dello scafo, come vedi dalle foto, è stuccato e pronto a ricevere la mano di fondo....ma visto che la colorazione mi porterà via una decina di giorni in ogni caso, aspetterò di aver fatto tutto le prove di montaggio delle sovrastrutture e la eseguirò alla fine (è solo una mia considerazione ma a maneggiare lo scafo si rischia di strisciarlo, quindi aspetto)

Link to comment
Share on other sites

Per la cronaca diciamo che i camini non sono uguali!

Eccoli corretti sulla base delle tavole ANB...ancora da completare nei particolari ma rendono l'idea.

 

Ovviamente si tratta di una pignoleria, in quanto una volta all'interno delle sovrastrutture si noteranno appena...ma visto che c'ero

 

img0994bp.jpg

Link to comment
Share on other sites

buona navigazione a tutti

noto con ammirazione il procedere dei lavori, specie quello egregio di Mximiian,

vi posto alcune foto del mio eseguito seguendo alla lettera le istruzioni.

Ora ho un dilemma che Vi prego di aiutarmi a risolvere: avendo dato la cementite come mano di fondo allo scafo in legno, mi trovo ora a dover colorare il ponte una parte del quale è lamierino metallico; siamo sicuri che la vernice attecchirà uniformemente sia sulla parte in legno che metallica??

Sapete darmi un suggerimento?

Grazie in anticipo, by40725084.jpg41263713.jpg10978752.jpg10523088.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ciao Capitan Kid,

il modello sta uscendo veramente bene...dovresti però limare la cintura corazzata verso prua e verso il basso se sei ancora in tempo: non deve vedersi il solco inferiore nè quello anteriore.

 

Per quanto riguarda la colorazione del ponte la vedo veramente dura ricoprire a pennello le fotoincisioni (sono anche ricoperte da una vernice protettiva)!

Dovresti dare una passata veloce con una bomboletta acrilica di fondo...e poi puoi procedere con il grigio piombo a pennello; con due tre mani ben diluite e con un pennello di qualità si potrà fare un buon lavoro.

Auguri

Link to comment
Share on other sites

Ciao bellissimo modello, complimenti!

 

un piccolo consiglio: come hai realizzato i corrimano dei due fumaioli? grazie e ancora complimenti!!

Ciao Ciao

Edited by Akula_Class
Link to comment
Share on other sites

Ciao Akula,

ho limato via il bordo esistente, poi ho segnato con una matita la linea su cui andava il corrimano e ci ho incollato delle piccole striscie di plasticard 0,5x0,5mm ogni 5mm per fungere da supporto.

Una volta asciutto ho preso un tondino in plasticard da 0,5mm di diametro (più piccoli non ce ne sono), l'ho arricciato tirandolo con una matita (come si fa con la carta regali) e l'ho incollato intorno.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Akula,

ho limato via il bordo esistente, poi ho segnato con una matita la linea su cui andava il corrimano e ci ho incollato delle piccole striscie di plasticard 0,5x0,5mm ogni 5mm per fungere da supporto.

Una volta asciutto ho preso un tondino in plasticard da 0,5mm di diametro (più piccoli non ce ne sono), l'ho arricciato tirandolo con una matita (come si fa con la carta regali) e l'ho incollato intorno.

Grazie!!! ottimo lavoro, complimenti!!

Link to comment
Share on other sites

Grazie per i complimenti...fanno sempre piacere,

il mio scopo però è mostrare le tecniche applicate...se vedete la maggior parte dei miei messaggi mostra sempre i pezzi in lavorazione e non colorati (dove l'effetto scenico sarebbe di gran lunga maggiore ma non si capirebbe la metodologia costruttiva). In effetti ricordo che anni addietro anche le tecniche più banali erano custodite come cimeli segreti...io sono contrario a questo e credo che la più ampia diffusione possibile non possa che avvantaggiare il nostro Hobby.

La bellezza dei nostri modelli serve alla nostra soddisfazione e non nel negare agli altri tale possibilità.

E' vero che alcuni riescono in capolavori ma sono convinto che tutti possano, con impegno ed un minimo di esperienza, realizzare modelli soddisfacenti e realistici!

 

Alex, hai notato bene...la tecnica costruttiva delle basi dei camini viene definita "costruzione a sandwich".

In pratica ho preso la misura in scala della base dei camini e riportata su di un foglio in plasticard da 2mm, ho poi riportato la stessa sagoma via via sempre più stretta su altri fogli fino ad arrivare al diametro del camino in plastica grigia comparando sempre i piani in scala. Tali fogli sono poi stati incollati uno sull'altro ed una volta tutto ben asciutto ho proceduto alla loro levigatura con lima e carta abrasiva. Sono serviti 11 strati per il camino di prua e 2 per quello di poppa.

Se poi mi dici che tale modifica si noterà appena una volta inseriti i camini nelle sovrastrutture sono d'accordo con te...ma il modellismo è un brutta malattia :biggrin:

 

PS: se per copertura a piastre ti riferisci alle scanalature quadrangolari sulla superficie esterna dei camini ti dico che sto ancora valutando se realizzarla (tramite incisore metallico come nelle pannellature degli aerei).

Anche nel modello di Barbieri 1:100 i solchi sono molto sottili, quasi appena percettibili ed il rischio di esagerare nella scala 1:200 è molto alto, pertanto sarei tentato di omettere tale particolare.

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

Grazzzie per i preziosi suggerimenti.

interverrò sicuramente sulla parte di prua della fascia corazzata, su quella inferiore credo che sia ormai tardi....

Mi è stato suggerito di usare per la colorazione dello scafo vernici ad acqua, è giusto?? oppure è meglio vernici acriliche??

Non vorrei rovinare mesi di lavoro con una sbaliata. by

Link to comment
Share on other sites

ciao mximilian come sempre bravo! volevo chiederti per quanto riguarda i supporti del corrimano come hai fatto a tagliarli cosi piccoli 0.5X0.5? o hai forato il fumaiolo per poi inserire le strisce di plasticard per poi tagliarle?grazie!

Link to comment
Share on other sites

Ciao Peps,

forse mi sono spiegato male i supporti sono ricavati tagliando delle striscette di qualche millimetro da una strips (sezione quadra) di plasticard dello spessore 0,5x0,5 mm.

Le striscette sono state incollate verticalmente..poi dopo aver fissato il corrimano con una lametta ho tagliato via l'eccedente sopra e sotto il corrimano stesso.

 

Capitan Kid,

forse è meglio dare una mano in bomboletta acrilica di fondo e poi, visto che usi il pennello, utilizzare colori a smalto per modellismo (Humbrol o Model Master) che hanno una maggiore consistenza degli acrilici.

Considerando che ci vorranno tre mani ben diluite per non lasciare evidenti segni delle pennellate sullo scafo....direi che è una bella impresa!

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti. Anzitutto complimenti a tutti per i lavori svolti fino ad ora. Bravo kid! Il tuo modello è ben dipinto! Mi piace :-D

 

Quanto a me sono fermo. Ho ancora problemi con la realizzazione degli incavi delle ancore. Come sapete io lo scafo non lo sto realizzando con le uscite hachette, bensì da zero tramite piani ANB. Proprio qui è il problema. Non riesco a venirne a capo. In pratica la sagoma dell'incavatura dell'ancora dalla vista laterale non mi combacia con la sagoma dell'incavatura dalla vista dall'alto. però attenzione. Le dimensioni sono giuste, cosi come il posizionamento.

 

Quello che non va è che quando sovrappongo il ponte con la sagoma dell'incavatura dell'ancora ritagliata, con lo scafo, mi esce fuori una forma dell'incavatura, diversa da quella che dovrebbe essere dalle foto che ho della roma, e vedendo i vostri lavori. Eppure ho perfettamente riportato i piani ANB sul modello.

 

Lo so che è difficile da capire senza le foto, ma purtroppo ho il pc rotto. Scrivo da un tablet. Appena potrò vi mostrerò le foto per farvi capire meglio!

Link to comment
Share on other sites

Saluto a tutti i naviganti

un GRAZIE grande come una balena a Italtuf per la foto della mitragliera del 7/1/2012 e alle egregie realizzazioni della stessa di Mximilian postate il 26/2/2012. Senza queste e seguendo solo le istruzioni dei fascicolo /estremamente piccoli e confusi nonostante l'uso della lente) non sarei riuscito a cavare il famoso ragno dal buco.

ecco il risultato dopo aver assemblato ben 23 pezzi...una vera goduria!!

byimmag01.jpg

Link to comment
Share on other sites

come detto giorni fa, vi mostro tramite foto il mio problema sulle incavature delle ancore di prua.

 

come potete vedere le sagome delle incavature riportate sul fianco e sul ponte di coperta non combaciano se sovrapposte. il che è strano perché entrambe sono state correttamente riportate dai piani ANB al modello

 

 

dscn5862c.jpg
dscn5863r.jpg
dscn5866n.jpg
dscn5871v.jpg
qui invece ho provato a sistemare ampliando la sagoma del ponte come potete vedere. le cose sembrano andare meglio, ma si discosta ormai un po dalle dimensioni originali.
dscn5872n.jpg
dscn5874.jpg
dscn5877v.jpg
non so perché capiti questo... non me lo spiego... ripeto... le sagome sono state posizionate correttamente, e sono delle giuste dimensioni... a meno che non abbia letto male i piani.. ma mi sembrano abbastanza chiari... qualcuno saprebbe aiutarmi? è un po che sono bloccato su questo punto... :(

 

 

Link to comment
Share on other sites

Ho controllato i disegni...sembra che lo scanso nel ponte sia più piccolo ma credo sia dovuto perchè è rappresentato con sopra la piastra di scorrimento dell'ancora che ne riduce l'effettiva dimensione, anche io ho effettuato lo stesso tuo adattamento e quando posizionerò la piastra di scorrimento delle ancore riprodurrò lo schema presente nei piani ANB.

 

Ecco invece le modifiche alle sovrastrutture che ho intrapreso seguendo il modello Barbieri...sconsiglio a chi non ha dimestichezza con le autocostruzioni di intraprendere una simile strada, in quanto tutte le dimensioni dei pezzi originali di tutte le sovrastrutture dovranno poi essere adattate.

 

img0996z.jpg

 

img0997op.jpg

Link to comment
Share on other sites

Grazie del confronto max! In realtà anche io avevo pensato che potesse essere lì l'errore, ma non riesco a capire come ottenere le sagome delle incavature "nude"... Cioè non riesco a togliere mentalmente le piastre di scorrimento delle ancore che secondo te diminuiscono le dimensioni delle sagome del ponte.

 

Potrei allargare le sagome ad "occhio" come avevo già iniziato a fare, ma se trovi un trucco, o delle misure per allargarle correttamente fammi sappere!

 

Complimenti per il tuo modello! Lo seguo con molta attenzione! Anche io voglio seguire alcune delle modifidhe che tu hai apportato :-)

 

Buona pasqua a tutti

Link to comment
Share on other sites

Un saluto a tutti i comandanti. :smile: Sto notando degli ottimi lavori che si concentrano attorno la RN Roma e la notevole bravura e devo sottolineare "pignoleria" professionale nelle accortezze di stile della nave. Davvero complimenti a tutti. :wink: Volevo fare una domanda. Ho interesse a riprendere la mia attività nel costruire navi,ma vedo che questo modello distribuito dalla Hachette non é il massimo dell'affidabilità (così mi sembra) in base a misure di scafo e fasciame e soprattutto particolari come mitragliatrici ecc.. In rapporto qualità\prezzo che mi consigliate ? gestire tutto con i piani ANB o fare affidamento come voi e poi dare accortezze? grazie e buon lavoro :smile:

Link to comment
Share on other sites

Cari Comandanti ho finito le torrette antiaeree,

poichè un utente aveva chiesto di postare i passaggi delle mascherature ecco una breve sequenza (ricordo che sto eseguendo la mimetica dell'estate '43):

 

FOTO 1= una bella passata di fondo con un bianco opaco per verificare gli eventuali difetti e preparare al meglio le superfici per la verniciatura, uno stecchino per maneggiare i pezzi senza rovinarli.

FOTO 2= dopo aver passato i pezzi con il grigio chiaro si effettua la prima mascheratura per le mimetiche in grigio scuro

FOTO 3= si effettua la seconda mascherature per preparare il cielo con il grigio piombo

FOTO 4= per le barbette ho eseguito il processo contrario, prima ho dato il grigio scuro e dopo la mascheratura il grigio cenerino (in questo caso sono stati necessari tre passaggi perchè i colori scuri tendono a dominare e trasparire sotto ai chiari)

FOTO 5= il resto è stato terminato a pennello con vari effetti di luce ed ombreggiature. Si noti che le torri 3 e 4 non hanno la "cassapanca" per far spazio alla lancia che gli veniva piazzata di fronte (almeno nel progetto).

La numerazione andrebbe un pelino più piccola...ma questi numeri li avevo già così :smile:

 

img0990l.jpg

 

img0991jx.jpg

 

img0993j.jpg

 

img0992ne.jpg

 

img0998gv.jpg

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

Davvero un bel Lavoro :smiley19: questi dettagli sono davvero molto interessanti ( i numeri delle torrette e la mimetizzazione)

 

Un saluto e buon lavoro :wink:

Edited by Cap.DiLorenzo
Link to comment
Share on other sites

Ciao Mxmilian,

Come ho detto molto spesso a Pennabianca commentando i suoi lavori,

"Queste sono piccole opere d'arte".

Di te ne parlavo con un mio amico modellista ,

il commento è che stai facendo un lavoro immenso, praticamente la ricostruzione della Roma Hachette.

Senti ma quanto li paghi all'ora i Folletti e gli Elfi che lavorano per te :laugh::laugh::laugh:

Speriamo che non vogliono anche i contributi INPS e INAIL, altrimenti vai fallito . :wacko::rolleyes::biggrin:

Te lo dico fuori dei denti, "Sei Bravo", per ogni lavoro che fai, affini sempre di più le tue qualità modellistiche, riuscendo a fare quello che stai facendo.

The best of the best, in questo lavoro della Roma.

 

Un salutissimo

 

Fassio

Link to comment
Share on other sites

Grazie amici,

siete gentili come sempre...la bellezza e l'importanza del soggetto fanno pesare meno le varie modifiche.

Elfi e folletti sono al lavoro sulle sovrastrutture dove, avendo modificato la base delle piattaforme aeree per avvicinarmi ai piani ANB sono all'opera per riassestare le proporzioni del torrione e delle piattaforme.

Dopo questo lavoraccio penso che il resto del modello vada ormai in discesa come livello di difficoltà.

Grazie ancora del vostro supporto...indispensabile per mantenere costante l'impegno, spero che altri modellisti meno esperti possano ispirarsi per fare un passo in più alle loro teniche.

A presto

Link to comment
Share on other sites

COMPLIMENTI vivissssssimi, Mximilian :smiley19: ....ma tu lavori ad un livello superiore ai comuni mortali (modellisti)

mi rivolgo invece a chi sta relizzando il modello della nave seguendo le indicazioni ed il materiale hachette, mi sono impantanato nelle mitragliere da 20 , ma quante sono? dalla vista da''alto sembrano 10 e ce ne sono delle altre diverse..sarei grato a chi postasse delle foto del lavoro delle stesse già realizzato onde trarne lumi e ispirazioni... By

Link to comment
Share on other sites

Ciao Kid,

visto che nessuno posta provo ad aiutarti.

La Roma portava due tipi di mitragliere una piccola a 2 canne da 20/65 ed una più grossa a due canne da 37/54.

Complessivamente montava 8 pezzi da 37/54 (due sopra la seconda e terza torre e due per lato sulle piazzole affianco ai camini).

Le 20/65 erano 14 (poi 16 nel '42 perchè furono tolte le lance anche dal ponte di tuga e montate altre due mitragliere), le posizioni erano: due sulla barbetta seconda torre, due sopra le torrette di prua, tre per lato sulle piazzola affianco ai camini, due sul ponte di poppa affianco alle contraeree n.11 e 12 e due sempre sul ponte ai piedi della terza torre di poppa ( più altre due a fine '42 sopra il ponte di tuga a poppa).

Il montaggio delle mitragliere è ben descritto da Hachette nei fascicoli n.86 per la 37/54 e nel n.65 per la 20/65 , anche se per quest'ultima io ho montato diversamente lo snodo metallico che azionava il semicilindro mobile come visibile in foto nei miei due prototipi modificati.

 

PS: stavo dimenticando le 4 a canna singola 37/54 a scomparsa sul ponte principale a prua.

 

img1002j.jpg

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

signori mi dispiace deludervi.... ma non sto facendo progressi... :sad:

 

sono sempre fermo agli incavi delle ancore... mi viene un dubbio... non è che sono sbagliati i piani ANB a cui mi sto attenendo per lo scafo?

 

dscn5862c.jpg

 

dscn5871v.jpg

 

la vedete la sagoma laterale? è più lineare, in discesa verso prua, e più ripida verso poppa... è corretta? a me in molte foto in internet mi sembra che debba essere il contrario... la parte più ripida verso prua... ma non so... il fatto è che non mi coincide con sagoma del ponte (che tra l'altro ho dovuto ampliare già di 1mm quasi 2....) o meglio... gli estremi coincidono... però c'è quella specie di gobba sulla sagoma del ponte che conferisce all'incavatura una forma un po innaturale... non so se fidarmi... perché di errori rispetto ai piani non ce ne sono però... non mi convince...

 

quindi problema numero 1: la sagoma laterale è corretta?

 

problema numero 2: qualcuno potremme postarmi una chiara sagoma, magari da ricalcare della sagoma del ponte? dai piani ANB ha una rientranza quasi a "gobba", mentre invece dalle foto in internet sembra essere diversa in ogni foto...

 

vi prego aiutatemi.... sono stanco di vedere con invidia i vostri progressi e io sono sempre fermo... è un po avvilente aver lavorato cosi tanto tempo, ed aver realizzato un bellissimo scafo e poi vederlo da mesi incompleto sul tavolo da lavoro... :sad: tra l'altro ci lavoro sempre più di rado... non essendoci progressi sto perdendo un po la motivazione... :unsure:

Edited by sommergibile tazzoli
Link to comment
Share on other sites

Ciao Tazzoli,

visto che insisti con questo particolare...mi dici per cortesia che piani ANB consulti?

Quelli in scala 1:200 o quelli in 1:100 perchè oltre alla differenza di prezzo in questi ultimi è presente il CD con oltre 100 foto del modello di Barbieri dove il particolari delle ancore e degli scansi sono ben visibili...

 

Non ricordo di aver avuto grossi problemi in questo punto...a parte una leggera discrepanza di cui abbiamo già parlato:

 

img0875o.jpg

 

img0876uma.jpg

 

img0988iu.jpg

Edited by Mximilian
Link to comment
Share on other sites

Sto attualmente utilizzando i piani anb 1:100... Cmq li ho presi da un amico modellista a cui non servivano piu... Ma mi ha dato le tavole e basta nessun cd... Peccato... No in pratica si tratta solo di capire se le mie sagome sono corretts... E spero che lo siano visto che una già l'ho tagliata purtroppo... Cmq dalle foto si vede come combaciano murata e ponte...

Magari sono corrette ma non riesco bene a raffrontare visto che nelle foto di altri modelli c'è l'ancora che copre un po l'incavatura... Qui di non si vede bene... Vi chiedo scusa se rompo le scatole ancora per questo dettaglio... Pero in quanto modellisti potete capirmi... Dopo il tempo speso per fare lo scafo da zero, non vorrei rovinarlocon una Svista simile perdendomi in bicchier d'acqua ;-)

Edited by corazzata_littorio
Link to comment
Share on other sites

caro Mxim ti ringrazio per la tua puntuale disponibilità e chiarezza esplicativa....

un piccolo fiore per te (volevo fosse "grosso" ma l'accrescitivo di fiore ...si mangia!!)63985949.jpg By

 

ho appena scoperto che oggi ricorre il tuo genetliaco....allora ti mando un "mazzo" di ...fioroni!!!! :rolleyes::tongue:

Edited by capitan Kidd
Link to comment
Share on other sites

Grazie della simpatia Kid.

Passiamo ora ad un particolare che ritengo, a mio parere, sia doveroso correggere da parte di tutti.

Nelle foto si vedono le varie modifiche fatte alle sovrastrutture che comunque resteranno parzialmente nascoste...ma la cosa più evidente è che il modello Hachette ci presenta le piazzole delle mitragliere allineate alla prima "terrazza" del torrione, mentre nel modello di Barbieri sono disallineate come in FOTO 1 (freccia rossa).

La modifica è semplice ed alla portata di tutti ed non ha nessuna conseguenza sui montaggi futuri: basta limare via una parte dei profili sotto alle piazzole come in FOTO 2 in modo da farle appoggiare direttamente sulle strutture sottostanti.

 

Seguono altri particolari delle strutture interne e della prima piazzola del torrione che sconsiglio ai meno esperti.

A presto posterò un'altra modifica che a mio modesto parere bisognerebbe seguire tutti: riguarda la piazzola dietro al camino di prua che dovrebbe essere più stretta in modo che i pilastri della struttura superiore cadano all'esterno di essa e non sopra...anche questa sarà una modifica senza conseguenze estreme e con un pò di impegno eseguibile da chiunque.

A presto

 

img1004iz.jpg

 

img1007n.JPG

 

img1005ho.jpg

 

img1006re.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ecco l'ulteriore modifica:

 

diciamo che per mia comodità ho riprodotto tutto in plastica in modo da avere materiali omogenei per la verniciatura ma che la piattaforma dietro al camino va bene come fornita da Hachette, l'unica cosa è che i pilastri cadrebbero all'esterno della sottostante struttura (laboratorio motoristi) retti da apposite staffe (in realtà non circonderebbe completamente il pilastro ma solo la parte posteriore).

Poi vediamo che la piattaforma era collegata direttamente al torrione con una passerella visibile nei piani ANB e nelle foto della Roma nel '43 che non viene riprodotta nel modello di Barbieri.

Si notino il numero dei pilastri che sostengono le piazzole per le mitragliere e della prima terrazza del torrione...infine nell'ultima foto si vedono meglio i tre locali attorno al camino: nel retro il laboratorio dei motoristi, davanti su due piani in basso il laboratorio maestri d'ascia e sopra l'alloggio mitraglieri, in fine il locale che appoggiava al torrione ospitava i refrigeratori d'acqua.

 

Infine dopo tutta questa autocostruzione mi viene voglia di prendermi una pausa:

è arrivato il nuovo T90 russo in scala 1:35 della Zvezda...un vero gioiellino...si monta da scatola compresi i cingoli e costa solo 35 euro :cool:

 

img1011ua.jpg

 

img1010tn.jpg

 

img1012u.JPG

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      521.7k
×
×
  • Create New...