Jump to content

Che Fine Faranno Le Ff,aa.


sgt marcoz

Recommended Posts

...devo dire che sono sconcertato per le notizie,attendibili , che circolano sul destino delle ns. FF.AA., come sapete tutti, cari C.ti, in Italia si tagliano i fondi alla Difesa ma è l'unico Paese che non ha un Libro Bianco che tracci le linee guida per un nuovo schema trà tagli e riorganizzazioni,incominciano a scarseggiare le munizioni, sia da esercitazione sia da guerra specialmente il calibro 12,7 ed il 5,56 :s05: , addirittura....la brigata carri Ariete sembra che non abbia più efficienza operativa visto che sono scaduti e non rinnovati i contratti di manutenzione e non sono state fatte più scorte di ricambi per la ordinaria manutenzione e i carristi come da notizie correnti sono stati utilizzati in Afghanistan come fanteria.

Le voci ufficiali e non che denunciano questo stato di cose sono tante, ma come si fà a fare peacekeeping in queste condizioni?

Link to comment
Share on other sites

da base artica, marco

poiche al momento vivo la maggiorparte delle mie giornate in caserma, posso solo comfermare tale stato di voci da ...8 settembre.

il problema ee una gravissa deficenza di chiare notizie all interno del e ns forze armate.

tale problema ee pero a livello europeo, in germania si ee anche peggio. gli elicotteri non posono volare se non x cause di importanza nazionale poiche tra eta e manutenzione son a livello bidoni di spazz ...!

il morale delli appartenti (germania) di carriera ee sotto terra poiche vengono loro richoeste cose dal organi politici che sono al di fuori dela legge, cio che se si obbedisce sei ricercatodagli organi di stato.

es: se in afganistan spari e colpischi sei messo davanti un tribunale cilive x omicidio( ee vero!!!)

 

ripeto non ee il topic x discussioni ma i vertici debbono chiarire in accordo con la politica le diretive del futuro, altrimenti.....altro che 43!

saluti marco

Link to comment
Share on other sites

Come ha già ricordato Bussolino il problema è generalizzato. Ad esempio sono stati da poco pubblicati i tagli al bilancio della Difesa britannico ( che si abbineranno al LICENZIAMENTO di 500.000 dipendenti statali inglesi) e si danno per scontati prossimi sostanziosi tagli a quello statunitense.

Inoltre nei giorni scorsi sono stati riaffermati in sede UE strettissimi vincoli alla politica monetaria e finanziaria degli Stati membri. Traduzione: ci saranno sanzioni pesanti per chi spenderà soldi che non ci sono ( e i soldi delle sanzioni saranno sfilati direttamente dai portafogli dei cittadini ).

Preso atto di questo si può discutere, anzi è doveroso, di come può essere gestita questa situazione. Chi paga? Per cosa si paga? A cosa si deve rinunciare?

Link to comment
Share on other sites

Come ha già ricordato Bussolino il problema è generalizzato. Ad esempio sono stati da poco pubblicati i tagli al bilancio della Difesa britannico ( che si abbineranno al LICENZIAMENTO di 500.000 dipendenti statali inglesi) e si danno per scontati prossimi sostanziosi tagli a quello statunitense.

Inoltre nei giorni scorsi sono stati riaffermati in sede UE strettissimi vincoli alla politica monetaria e finanziaria degli Stati membri. Traduzione: ci saranno sanzioni pesanti per chi spenderà soldi che non ci sono ( e i soldi delle sanzioni saranno sfilati direttamente dai portafogli dei cittadini ).

Preso atto di questo si può discutere, anzi è doveroso, di come può essere gestita questa situazione. Chi paga? Per cosa si paga? A cosa si deve rinunciare?

Ad esempio, si potrebbe iniziare, da quanto evidenziavo al post n° 6, al link: http://www.betasom.it/forum/index.php?show...st&p=330395 .

Link to comment
Share on other sites

Pic, ho citato i 500.000 inglesi come esempio drammatico non come prassi da imitare indiscriminatamente: se proprio bisogna licenziare qualcuno almeno non sbagliamo bersaglio, visto che quelli giusti non mancano come ad esempio gente condannata per furto o peggio e mantenuta in servizio a spese del contribuente.

Poi non so se è comune anche in Francia ma qui da noi è piuttosto diffusa l'abitudine di reclamare a gran voce sacrifici, lacrime e sangue. Degli altri però.

P.S. : lo dici tu a un sottufficiale che ha rischiato la pelle in Afghanistan che lo vuoi licenziare ?

Edited by Charlie Bravo
Link to comment
Share on other sites

Pic, ho citato i 500.000 inglesi come esempio drammatico con come prassi da imitare indiscriminatamente: se proprio bisogna licenziare qualcuno almeno non sbagliamo bersaglio, 1) visto che quelli giusti non mancano come ad esempio gente condannata per furto o peggio e mantenuta in servizio a spese del contribuente.

Poi non so se è comune anche in Francia ma qui da noi è piuttosto diffusa l'abitudine di reclamare a gran voce sacrifici, lacrime e sangue. Degli altri però.

2) P.S. : lo dici tu a un sottufficiale che ha rischiato la pelle in Afghanistan che lo vuoi licenziare ?

1) Hai mai sentito parlare della vicenda giudiziaria, di qualche anno fa, trattata dalla magistratura ordinaria e da quella contabile, legata ai falsi "trasporti mobili e masserizie" in ambito MMI?

 

2) Ho forse io parlato di "licenziamento"? Il termine "mobilità" non ti dice nulla? Comunque, i marescialli di cui in argomento, non penso proprio che siano mai stati in Afghanistan.

Link to comment
Share on other sites

1) Hai mai sentito parlare della vicenda giudiziaria, di qualche anno fa, trattata dalla magistratura ordinaria e da quella contabile, legata ai falsi "trasporti mobili e masserizie" in ambito MMI?

2) Ho forse io parlato di "licenziamento"? Il termine "mobilità" non ti dice nulla? Comunque, i marescialli di cui in argomento, non penso proprio che siano mai stati in Afghanistan.

1) se i "protagonisti" dell'affare sono stati condannati con sentenza passata in giudicato, dovrebbero essere già a casa; in questi casi viene comminata l'interdizione dai pubblici uffici, quindi ...

2) forse generalizziamo troppo con il termine "marescialli" ... sento odor di populismo a basso costo.

Link to comment
Share on other sites

1) se i "protagonisti" dell'affare sono stati condannati con sentenza passata in giudicato, dovrebbero essere già a casa; in questi casi viene comminata l'interdizione dai pubblici uffici, quindi ...

2) forse generalizziamo troppo con il termine "marescialli" ... sento odor di populismo a basso costo.

1) ... quindi ... ho i miei dubbi; comunque, l'inchiesta giudiziaria penale principale è quella di cui si parla nell'articolo al link: http://archiviostorico.corriere.it/1994/ot...410123889.shtml ; della fattispecie, nei suoi risvolti interessanti la giustizia contabile (leggasi: danno erariale) me ne sono occupato, a suo tempo, non solo e non tanto come appassionato di "militaria" quale sono ma, purtroppo, mio malgrado, per motivi di lavoro, onde per cui, per ovvi motivi di riservatezza, non posso approfondirla nella presente sede (né altrove); basta e avanza, quanto emerge dall'articolo linkato.

 

2) sarà populismo, qualunquismo, come lo vuoi chiamare, resta il fatto che si è in presenza di migliaia di sottufficiali ed anche ufficiali, in esubero, non utilizzabili in reparti operativi (altro che Afghanistan!), che potrebbero essere meglio impiegati in altre amministrazioni dello Stato; tutto qui.

 

Peraltro, il problema degli esuberi dei quadri è fisiologico o, meglio, patologico: c'è dalla fine della seconda guerra mondiale ed è legato alla continua progressiva riduzione degli effettivi delle FF.AA. a partire da quel momento in poi e NON è stato mai affrontato da alcun governo della Repubblica.

 

Da un'analisi di qualche tempo fa, ma ancora perfettamente valida, sul bilancio della Difesa, ( link: http://www.dedalonews.it/it/index.php/04/2...o-della-difesa/ ), riporto:

 

"

...

Il personale sale nuovamente a oltre il 60% delle risorse complessive (63,3%, più 750 milioni rispetto dell’anno precedente), per di più in una situazione in cui la Finanziaria taglia proprio le risorse per nuovi reclutamenti, mettendo le premesse per una forza sempre più "anziana" e quindi meno flessibile; siamo dunque ben lontani dall’obiettivo del 40-45%. In poche parole, ci sarebbe spazio per un recupero di fondi nell’ordine dei 2,5 miliardi di euro, a condizione di non dover più porre in carico alla difesa qualche decina di migliaia di ufficiali e soprattutto sottufficiali in esubero rispetto alle esigenze reali. Ma per fare ciò vi sarà bisogno di strumenti legislativi straordinari che al momento il Governo non pare intenzionato ad approvare.

... ".

Link to comment
Share on other sites

Comunque qui i problemi sono due, il primo il più grave noi siamo in Afghanistan,Libano, Kosovo, Bosnia, non si possono mandare le persone con deficit di materiale, perchè qui ci sono da difendere le vite umane dei nostri soldati,Quando si tagliano i materiali, non si possono compiere assurduità, perchè non si comincia a tagliare il 31° Stormo, e poi le ns 100000 FF.AA., ed oggi in particolar modo, hanno sempre sofferto il fatto di avere una testa grossa ed un corpo piccolo, quindi penso che sia ora che molti generali se ne vadano in pensione senza avere benefit e si dia più capacità ai gradi intermedi..........e poi certo.....chi ha rubato ed è stato condannato và fuoriiiiiiii, non come stà succedendo ancora nel 21 secolo e a parte in Uganda solo in Italia

:s05: :s05:

 

Marcoz

Edited by sgt marcoz
Link to comment
Share on other sites

Non ci sono 30.000 generali in più (anche se è verissimo che sono troppi!), ci sono 30.000 (mille più, mille meno) sottufficiali e, in parte, ufficiali superiori, in esubero. Ciò è quello che risulta a me. Ovviamente posso sbagliarmi. Se qualcuno ha dati sostanzialmente diversi, mi corregga.

 

 

EDIT

 

 

Per quanto riguarda la sicurezza dei soldati italiani in Afghanistan, non mancano i mezzi, manca SOLO la volontà politica di adoperarli come strumenti di guerra; un esempio per tutti, quello dei "Predator" dell'Aeronautica Militare: vedasi articolo al link seguente: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/201...l?uuid=AYr3LGRC (dove si parla anche di come vengono utilizzati gli "AMX" e di come lo saranno, eventualmente, in futuro, i "Reaper", tutti rigorosamente DISARMATI, non per carenza di fondi, ma per precisa volontà politica PACIFINTISTA).

Edited by picpus
Link to comment
Share on other sites

Invitando tutti i partecipanti ad evitare di dar vita a polemiche :s02: , ho provveduto a trasferire il topic da "Storia" a "Quadrato ufficiali" in considerazione dell'attualità delle tematiche trattate.

Link to comment
Share on other sites

(dove si parla anche di come vengono utilizzati gli "AMX" e di come lo saranno, eventualmente, in futuro, i "Reaper", tutti rigorosamente DISARMATI, non per carenza di fondi, ma per precisa volontà politica PACIFINTISTA).

Credo sia possibile parlare praticamente di qualunque cosa senza cadere nella rituale e voluta (nonchè noiosa) mancanza di rispetto verso chi crede in valori diversi dai propri. Questo dovrebbe essere un elemento distintivo, e qualificante, di chi partecipa alla vita della Base.

 

Richiamo pertanto con forza il sacrosanto appunto del C.te Alagi, aggiungendo che, per tali atteggiamenti, si sta raggiungendo la soglia di sopportazione.

Uomini avvisati... :s02:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      45k
    • Total Posts
      522.3k
×
×
  • Create New...