Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Membro Onorario In Memoria
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:

Leopard1

Sottocapo
  • Posts

    376
  • Joined

  • Last visited

About Leopard1

Profile Information

  • Gender
    Male

Recent Profile Visitors

8,381 profile views

Leopard1's Achievements

  1. Malgrado tre mari e quasi ottomila chilometri di coste gli italiani non sono un “popolo di navigatori”. Anzi. Eppure proprio sul mare, dall’alba delle repubbliche marinare in poi, l’Italia ha scritto i capitoli più importanti e luminosi della sua lunga storia. capitoli troppo spesso trascurati, ignorati, dimenticati. Ecco allora “Patria senza mare” di Marco Valle, un’opera unica e innovativa che racconta con accuratezza e stile brillante successi e travagli dell’Italia marittima. oltre 500 pagine di grande storia con tanti protagonisti: marinai, mercanti, armatori, scienziati, sognatori, visionari… Marco Valle - Patria senza mare - perché il mare nostrum non è più nostro. Una storia dell’italia marittima - Pagine 544, prezzo 25 euro, Signs Publishing, 2022
  2. Titolo: K-19: la storia segreta del sottomarino sovietico Autore: Peter Huchthausen Casa editrice: Odoya Anno di edizione: 2021 Pagine:208 Dimensioni(cm): 18 x 12 Prezzo originale: Euro 16 Salve a tutti Segnalo il link di un articolo di Mirko Molteni sul sito Analisi Difesa, relativo a un libro che tratta dell'incidente del 1961 sul sottomarino sovietico K-19 (da cui anche l'omonimo film con Harrison Ford e Liam Neeson) e di vari altri lati oscuri della forza subacquea sovietica, fra incidenti e altro....Il libro è del 2002, di un capitano dell'US Navy, ma è la prima volta che viene edito in Italia da Odoya. Ecco il link: K-19: la storia segreta del sottomarino sovietico – Analisi Difesa
  3. Grazie "Malaparte" (...) Non ne sapevo proprio nulla, ma sono scusato: non c'ero....
  4. Il lavoro di Riccò merita senz'altro di essere letto. Punto Ciò detto, mi permetto sommessamente di rilevare che quanto accadde a Mogadiscio il 2 luglio 1993, è stato definito "battaglia" sia su siti (2 luglio 1993, la Battaglia, su https://web.archive.org/web/20120707040914/http://www.brigatafolgore.com/2-luglio-1993-la-battaglia.html, o Quel giorno al Pastificio Check-point "Pasta" su http://www.nembo.info/Nembo/Guerra/chek_point_pasta.htm o ancora Checkpoint Pasta: la drammatica battaglia del “pastificio” e i suoi caduti, su https://conoscerelastoria.it/checkpoint-pasta-quel-giorno-di-luglio-fuoco-e-sangue-a-mogadiscio/") sia su riviste di Associazioni d'arma (Mogadiscio 2 luglio 1993, la battaglia del Checkpoint "Pasta", La Rivista dell'UNUCI, n.1/2 2019 , su https://www.unuci.org/images/documenti/rivista/Rivista_2019/Unuci_01_02_2019.pdf) ) sia su quotidiani a diffusione nazionale (come La Repubblica nel 2013: "Somalia, la battaglia al check-point Pasta. Il racconto del generale Loi vent'anni dopo", consultabile su https://www.repubblica.it/esteri/2013/07/05/news/somalia_anniversario_battaglia_check-point_pasta-62413996/) Che i parà abbiano sostenuto il peso e il contributo in termini di perdite più grandi è indubbio, ma non va dimenticato che il loro sganciamento fu dovuto all'intervento di una sezione di carri armati M60 i cui capicarro, contravvenendo (forse) agli ordini, spararono con i loro 105/51. A tal proposito, per la stesura del mio articolo, ho le testimoniaze dirette di tre dei protagonisti diretti, i Generali Loi e Fiore e il Colonnello Paglia (allora sottotenente) Non va infatti dimenticato il contributo di sangue in morti e feriti di militari di altre specialità in quella e in altre occasioni, nonchè di civili
  5. Scusa il ritardo, ma problemi familari e di lavoro mi hanno assorbito completamente. Mi piacerebbe, ma dal punto di vista deontologico non mi pare corretto...
  6. salve a tutti. dovesse interessare, ho scritto due articoletti sul smg Deutschland e sull'U-155 (ex Deutschland) Qui i link della storia del sommergibile da trasporto Deutschland http://www.italianshiplover.it/storia/il-sommergibile-da-trasporto-deutschland/ Qui il seguito della storia del sommergibile Deutschland, divenuto U-155 http://www.italianshiplover.it/storia/lu-155-ex-sommergibile-da-trasporto-a/
  7. Leopard1

    Portaerei Aquila

    Quale link debbo modificare? quello indicato nel mio post porta alla rivista...
  8. Leopard1

    Portaerei Aquila

    Dovesse interessare, ho scritto un articoletto "Gli aerei che non decollarono mai dalla portaerei Aquila" (https://www.unuci.org/images/documenti/rivista/Rivista_2020/Unuci_03_04_2020.pdf), con un paio di foto inedite (a quanto mi risulta) del campo di aviazione di SANT'eGIDIO-Perugia, dove furono effettuate le prove di decollo e atterraggio di vari velivoli.
  9. Ultima puntata dell'esperimento... Le FDC commemorative del lancio e dell'arrivo
  10. penultima puntata... mentre viene trasportato nel piazzale.... ...dove lo attendono stampa ed autorità.... ....e mentre viene aperta la piccola stiva con la posta
  11. Proseguo inquesta breve storia del Regulus "Mail Missile" lancio Atterraggio alla base navale di Mayport
  12. Il missile SSM-N-8 Regulus, progettato per essere lanciato da sommergibili in emersione e per portare a destinazione una testata nucleare W5 (da 6 a 120 Kt) o una W27 (fino a 2 Mt), fu in dotazione a cinque sommergibili dell'US Navy: USS 282 Tunny, USS 317 Barbero, USS 574 Grayback, USS 577 Growler e SS 587 Halibut. Altri due sommergibili, l'USS 348 Cusk e l'USS 337 Carbonero furono invece dotati di sistemi di radiocontrollo che potevano modificare ed estendere il raggio d'azione del Regulus. Il Barbero fu utilizzato nel 1959 per sperimentare una versione particolare del Regulus come vettore postale. Qui di seguito provo a postare alcune foto Caricamento di sacchi postali a bordo del Barbero Barbero pronto al lancio
  13. Ma non li ho io!!!! Stavo facendo un'integrazione per un capitolo di un mio nuovo lavoro sui rellitti incontrati in giro per il mondo e mi è capitato di trovare informazioni su un esperimento di "mail rockets" fatto nel 1935 come obiettivo, prima, e base di lancio, poi, sul relitto di una nave. Quando Malaparte ha postato il ritaglio de Corriere dei Piccoli sul Regulus, mi è venuto in mente che nelle mie ricerche mi ero imbattuto sia in un episodio simile avvenuto a Trieste nel 1934, sia in alcune lettere di filatelici che parlavano di corrispondenza viaggiata su SSN/SSBN...Tutto là
  14. Non rompo più...solo due buste viaggiate con sottomarini nucleari USA...sotto il polo.. La prima è del SSN 571 Nautilus La seconda del SSN 583 Sargo
  15. Anche da noi 'erano stati esperimenti di razzi postali (non lanciati però da sommergibili...) Il primo esperimento ebbe luogo il 31 ottobre 1934, il razzo venne chiamato “Italia”e fù lanciato da Monte Castiglione (Zaule) vicino a Trieste;la distanza coperta fu di 4Km ed ebbe esito positivo. Dopo l’atterraggio, la corrispondenza (1600 tra lettere e buste!!!!) venne inoltrata, con mezzi convenzionali, quasi per la totalita’in Germania ad indirizzi filatelici di comodo.
×
×
  • Create New...