Vai al contenuto


Foto

Classe F (1915)


  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 22 risposte

#1 sonar

sonar
  • Guardiamarina
  • 1857 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Cinquefrondi (R.C.)

Inviato 28 febbraio 2008 - 10:23

Fiamma.RM.trasp.png

Sommergibili classe " F "

 

1915.cl.F-I.sommergibili.italiani-1963.1
da "I sommergibili italiani" di Paolo M. Pollina - USMM - 1963, per g.c. Sergio Mariotti

 

Catteristiche generali della classe " F ":

Tipo: sommergibile di piccola crociera

Dislocamento:
· in superficie: 260 t
· in immersione: 320 t
Dimesioni:
· Lunghezza: 46,63 m
· Larghezza: 4,22 m
· Immersione: 2,62 m
Apparato motore superficie: 2 motori Diesel tipo FIAT mod.2C 216, 2 eliche
· Potenza: 650 cv
· Velocita max. in superficie: 12,3 nodi
· Autonomia in superficie: 912 miglia a 12 nodi - 1200 miglia a 9,3 nodi
Apparato motore immersione: 2 motori elettrici di propulsione Savigliano
· Potenza: 500 cv
· Velocita max: 8,0 nodi
· Autonomia in immersione: 9 miglia a 8 nodi - 139 miglia a 1,5 nodi
Armamento: 2 tls AV da 450 mm, 4 siluri da 450 mm
· 2 tls AV da 450 mm, 4 siluri da 450 mm
· 1 cannone da 76/30 a.a.
· 1 mitragliatrice Colt da 6,5 mm
Equipaggio: 2 ufficiali, 24 tra sottufficiali e marinai
Profondità di collaudo: 40 m

1915.cl.F_via.M.Risolo.1024.jpg

Unità della classe " F ":

Regio sommergibile F 1
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 27.05.1915, Varo: 02.04.1916, Consegnato: 20.10.1916, Radiazione: 02.06.1930

Regio Sommergibile F 2
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 03.06.1915, Varo: 04.06.1916, Consegnato: 08.09.1916, Radiazione: 01.02.1929

Regio Sommergibile F 3
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 27.05.1915, Varo: 06.07.1916, Consegnato: 19.10.1916, Radiazione: 01.09.1919

Regio Sommergibile F 4
Cantiere: Orlando- Livorno
Impostazione: 08.06.1915, Varo: 19.11.1916, Consegnato: 18.01.1917, Radiazione: 01.09.1919

Regio Sommergibile F 5
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 23.05.1915, Varo: 12.08.1916, Consegnato: 26.11.1916, Radiazione: 20.07.1929

Regio Sommergibile F 6
Cantiere: Orlando- Livorno
Impostazione: 16.06.1915, Varo: 04.03.1917, Consegnato: 01.05.1917, Radiazione: 01.08.1935

Regio Sommergibile F 7
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 01.07.1915, Varo: 23.12.1916, Consegnato: 19.03.1917, Radiazione: 01.02.1929

Regio Sommergibile F 8
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 12.06.1915, Varo: 13.11.1916, Consegnato: 02.02.1917, Radiazione: 01.09.1919

Regio Sommergibile F 9
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 03.06.1915, Varo: 24.09.1916, Consegnato: 29.12.1917, Radiazione: 01.08.1928

Regio Sommergibile F 10
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 31.08.1915, Varo: 19.10.1916, Consegnato: 29.12.1916, Radiazione: 02.06.1930

Regio Sommergibile F 11
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 17.07.1915, Varo: 17.09.1916, Consegnato: 29.12.1916, Radiazione: 01.09.1919

Regio Sommergibile F 12
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 29.07.1915, Varo: 30.11.1916, Consegnato: 26.02.1917, Radiazione: 20.07.1929

Regio Sommergibile F 13
Cantiere: Orlando - Livorno
Impostazione: 30.09.1915, Varo: 20.05.1917, Consegnato: 05.08.1917, Radiazione: 01.08.1935

Regio Sommergibile F 14
Cantiere: Odero - Sestri
Impostazione: 02.10.1915, Varo: 23.01.1917, Consegnato: 18.03.1917, Affondato: 06 agosto 1928, Radiazione: 29.11.1928

Regio Sommergibile F 15
Cantiere: Orlando - Livorno
Impostazione: 07.10.1915, Varo: 27.05.1917, Consegnato: 13.08.1917, Radiazione: 28.05.1929

Regio Sommergibile F 16
Cantiere: Odero - Sestri
Impostazione: 04.10.1915, Varo: 19.03.1917, Consegnato: 30.04.1917, Radiazione: 01.05.1928

Regio Sommergibile F 17
Cantiere: Orlando - Livorno
Impostazione: 14.10.1915, Varo: 03.06.1917, Consegnato: 17.08.1917, Radiazione: 01.11.1929

Regio Sommergibile F 18
Cantiere: Odero - Sestri
Impostazione: 07.10.1915, Varo: 15.05.1917, Consegnato: 27.07.1917, Radiazione: 01.10.1930

Regio Sommergibile F 19
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 23.09.1915, Varo: 10.03.1918, Consegnato: 24.04.1918, Radiazione: 02.06.1930

Regio Sommergibile F 20
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 10.09.1915, Varo: 17.03.1918, Consegnato: 07.06.1918, Radiazione: 01.07.1935

Regio Sommergibile F 21
Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 31.08.1915, Varo: 19.05.1918, Consegnato: 31.08.1918, Radiazione: 01.10.1930


Generalità:
La classe "F" è stata la più progredita versione dei battelli tipo Laurenti e derivano direttamente dai "Medusa" di cui mantengono dimensioni e forme dello scafo. Con questa classe si raggiunse l'affidabiltà che si cercava di ottenere già dai battelli precedenti, e al contempo, si rivelarono unità poco costose a livello di costruzione e mantenimento. Agili e manovrieri, qualità essenziali in un bacino ristretto come l'Adriatico, rivelarono l'unico limite nella contenuta quota massima operativa. Il successo di questi battelli fu sancito anche dagli acquisti in serie da parte di marine estere, tra cui Portogallo, Spagna, Brasile (che acquisi anche una nave appooggio), Svezia, Russia.
Caratteristica di tutti i battelli tipo laurenti era il doppio scafo totale, con scafo resistente interno a sezioni di forma variabile. Il vantaggio di adeguare le forme dello scafo ai macchinari con ottimizzazione degli spazi aveva come contraltare spessori cospicui all'aumenare delle quote di collasso, motivo del tromonto di questo tipo di torpediniera sommergibile dopo la prima G.M.
Da rimarcare la presenza a bordo di una stazione radio e un impianto idrofonico tipo Fessenden. Dall'F 13 in poi i timoni orizzontali poppieri furono portati sotto al galleggiamento e resi fissi.
Alcune delle ultime unità della classe furono dotate di un paragambe metallico in torretta che ne alterava sensibilmente la sagoma.
Oltre alle ventuno unità entrate in servizio, altre tre unità dello stesso tipo erano state commissionate dalla R. Marina (F 22. 23, 24): ma al termine del primo conflitto mondiale, prima che fossero prese in consegna, vennero vendute alla Marina spagnola, che le rinominò in successione A 1, A 2 e A 3 (vai al LINK)

Altre notizie, link, ecc
delle belle foto degli anni '20 dei Sommergibile Classe F

14xpkzm.jpg

97pc0y.jpg

34g7ebn.jpg

2utsorc.jpg

n5puh5.jpg

modello di classe F (centro Allende,La Spezia - foto Bussolino)
sommfmostraalcentroalle.jpg

modello di classe F modificato con lanciasiluri esterno (politecnico di Genova-foto Bussolino)
sommistudiww11.jpg

FOTO COLLEZIONE ARGO 75

scansione0008copyka1.jpg

scansione0009copyag9.jpg


Modificata da magico_8/88, 11 gennaio 2018 - 07:19 .

Immagine inviataImmagine inviata Immagine inviata
O mar sempiterno, salute!
Sui gorghi
dell'equoreo tuo regno,
mi risfavillano i sogni
che bimbo sognai.


#2 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 08:21

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 1

motto: Strenue descendens - victor ascendens
(Ardimentoso scendo - vittorioso risalgo)




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 27 maggio 1915
Varo: 2 aprile 1916
Consegnato : 20 ottobre 1916
Radiazione: 2 giugno 1930

Attività operativa
Nel dicembre 1916, l'F 1 entrò a far parte, al comando del capitano di corvetta Guido Calieri, della Flottiglia di Ancona assumendo la funzione di unità Capo Squadriglia.
Operò prevalentemente in missioni offensive lungo le rotte commerciali austriache, ed effettuò anche missioni difensive lungo il litorale Adriatico e nella difesa mobile di Venezia. L'attività bellica svolta fu di 30 missioni, delle quali nessuna avente carattere di particolare rilevanza.
Nel dopoguerra l'unità operò nell'ambito della Flottiglia di Venezia, fino al maggio 1921: fu trasferita poi a Taranto, da dove operò nell'ambito della 2^ Flottiglia Sommergibili. Partecipò alle esercitazioni navali del 1925 ed alle gare di attacco e lancio del 1926, ottenendo il secondo premio.

 

Smg_F.1.subito.dopo.il.varo-A.Turrini.10

Il sommergibile F 1 subito dopo il varo (collezione A. Turrini)



vp808m.jpg

2jbsbrb.jpg


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:13 .


#3 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 08:26

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 2

Fortuna Fortior
(Più forte della sorte)




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 3 giugno 1915
Varo: 4 giugno 1916
Consegnato : 8 settembre 1916
Radiazione: 1 febbraio 1929

Attività operativa
Entrato in servizio il 17 giugno 1916, questo battello, al comando del tenente di vascello Achille Gaspari Chinaglia, venne assegnato in dicembre alla Flottiglia Sommergibili di Ancona, ma operò dalle basi di Porto Corsini e di Venezia. Dal dicembre 1917 e sino al termine del conflitto mondiale l'unita fu comandata dal tenente di vascello Giulio Gamberini.
La sua attività di guerra fu di 35 missioni offensivi con agguati lungo le rotte commerciali austriache e nelle vicinanze del Canale di Fasana.
Dopo l'armistizio e fino alla data della radiazione l'F 2 partecipò alle manovre navali ed alle gare di attacco e lancio programmate in quegli anni.

 

Smg_F.2.Spezia.prove-A.Turrini.1024.jpg

Il sommergibile F 2 a lento moto nel Golfo di Spezia. (collezione A. Turrini)

35kixcx.jpg


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:15 .


#4 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 08:29

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 3

??




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 27 maggio 1915
Varo: 6 luglio 1916
Consegnato : 19 ottobre 1916
Radiazione: 1 settembre 1919

Attività operativa
Operativamente pronta nel settembre 1916, l'unità al comando del tenente di vascello Ernesto Baccon, nel dicembre venne destinata ad operare nella sede di Venezia, nell'ambito del Gruppo Sommergibili di base ad Ancona.
Impiegato prevalentemente in missioni offensive lungo le coste nemiche del Medio ed Alto Adriatico, l'F 3 effettuò, nel 1917, 15 missioni di guerra.
Nel 1918 operando da Porto Corsini nell'ambito della 1^ squadriglia, compì ulteriori 15 missioni di guerra.
Dopo il conflitto l'F 3 venne messo in disarmo, e successivamente radiato nel settembre 1919.

 

Smg_F.3.Spezia.rimorchio-A.Turrini.1024.

Il sommergibile F 3 al rimorchio nel Golfo di Spezia durante le prove di accettazione. (Collezione A. Turrini)


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 01:01 .


#5 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 08:35

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 4

A voi




Cantiere: Orlando, Livorno
Impostazione: 8 giugno 1915
Varo: 19 novembre 1916
Consegnato : 18 gennaio 1917
Radiazione: 1 settembre 1919

Attività operativa.
Pronta dal 18 gennaio 1917, l'unità operò alle dipendenze del Comando in Capo del Dipartimento di Spezia, compiendo frequenti missioni di caccia antisommergibili e crociere nell'alto Tirreno e nelle acque della Maddalena.
Il 3 aprile 1917, durante la navigazione dalla Maddalena a Spezia, scortata dalla nave appoggio Ercole, aprì il fuoco contro un sommergibile nemico che si sottrasse allo scontro con rapida manovra di immersione.
Il 7 luglio dello stesse anno, mentre l'unità era in porto a Spezia, a causa di una errata manovra in camera di lancio, che mise in comunicazione diretta con il mare la camera stessa, l'F 4 affondò di prora andando a posarsi, abbattuto sul lato destro, su un fondo scosceso. Prontamente recuperato e posto in bacino, il 23 ottobre 1918 venne destinato a Brindisi, nell'ambito della 3^ Squadriglia.
Non partecipò ad alcuna missione di guerra; il 1° settembre 1919 venne radiato.

 

Smg_F.4.Uscita.porto.missione.Adriatico-

Il sommergibile F 4 in uscita per missione da un porto dell'Adriatico. (collezione A. Turrini)


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 01:03 .


#6 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 08:38

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 5

Te desponsamus mare
(Ti sposiamo, o mare)




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 23 maggio 1915
Varo: 12 agosto 1916
Consegnato : 26 novembre 1916
Radiazione: 20 luglio 1929

Attività operativa
Consegnata alla Marina il 26 novembre 1916, l'unità, dopo un lungo periodo addestrativo effettuato nel Golfo di Spezia, nel febbraio 1917, al comando del tenente di vascello Michelangelo Fedeli, raggiunse la 2^ Squadriglia Sommergibili di Ancona, da dove venne distaccato nelle sedi di Porto Corsini e Venezia.
L'attività bellica dell'unità fu di 26 missioni offensive lungo le rotte commerciali austriache e nei canali di accesso ai porti di Pola e Trieste.
Dopo l'armistizio e al comando del tenente di vascello Edoardo Somigli, partecipò all'occupazione di Umago.
Nel 1919 l'unità raggiunse la sede operativa di Brindisi e nel maggio venne trasferita a Napoli. Partecipò alle esercitazioni navali del 1924, 1925, 1926 e 1927, che comportarono lunghe crociere nelle acque della Sicilia.
Il 20 luglio 1929 l'unità venne radiata.

 

Smg_F.5.subbito.dopo.il.varo-A.Turrini.1

Il sommergibile F 5 subito dopo il varo. (collezione A. Turrini)


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 01:04 .


#7 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 08:43

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 6

Feros Submergeam et impios
(Sommergerò i crudeli e gli empi)




Cantiere: Orlando, Livorno
Impostazione: 16 giugno 1915
Varo: 4 marzo 1917
Consegnato : 1 maggio 1917
Radiazione: 1 agosto 1935

Attività operativa
Entrato in servizio il 1 maggio 1917, il battello, al comando del tenente di vascello Italo Martinelli, operò alle dipendenze del Comando Militare Marittimo di Spezia e quindi, nel settembre dello stesso anno, nell'ambito del Comando Flottiglia Sommergibili di Venezia, con sede ad Ancona.
L'attività di guerra di questa unità fu di 30 missioni offensive compiute nelle acque nemiche dell'Alto Adriatico, ma nessuna di rilievo.
Dopo l'armistizio e fino al maggio del 1921 l'unità continuò ad operare in Alto Adriatico. Nell'ottobre passò in forza alla 2^ Flottiglia Sommergibili di Taranto, nell'ambito della quale partecipò alle manovre navali annuali ed alle gare di attacco e lancio, ottenendo il 1° premio negli anni 1924 e 1926 ed il 2° premio nel 1927.
L'attività addestrativa negli anni successivi fu intensa, anche se svolta con armamento ridotto; l'unità partecipò a molte esercitazioni combinate con le forze di superficie ed effettuò crociere estive in Adriatico. Fu radiata il 1° agosto 1935.

 

Smg_F.6.lento.moto-Mus.stor.nav.VE.1024.

Il sommergibile F 6 in navigazione a lento moto. (collezione Museo Storico Navale di Venezia via A. Turrini)


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 01:06 .


#8 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 08:46

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 7

Venne il dì nostro e vincere bisogna




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 1 luglio 1915
Varo: 23 dicembre 1916
Consegnato : 19 marzo 1917
Radiazione: 1 febbraio 1929

Attività operativa
Entrò in servizio il 4 gennaio 1917. Al comando del tenente di vascello Mario Falangola, il battello fu inizialmente dislocato nella sede di Brindisi e quindi, nel gennaio 1918, ad Ancona nell'ambito della Flottiglia Sommergibili; operò in missioni di agguato offensivo partendo alternativamente dalle sedi di Porto Corsini e Venezia.
Durante queste missioni l'F 7 affondò due navi nemiche, rispettivamente il 12 febbraio e l'11 agosto 1918: il piroscafo Pelagosa (245 tsl) presso lo scoglio di Guizza, e la nave tradotta Euterpe presso l'Isola di Pago.
L'unità partecipò anche a rischiose ed ardite missioni di riconoscimento di campi minati nelle acque di Passo delle Sette Bocche, attaccò un piroscafo in navigazione a circa 3 miglia dall'Isola di Scarda (Zara), che non venne colpito per difettoso funzionamento del siluro lanciato, ed infine, il 29 agosto 1918, nelle acque di Punta Mika, lanciò prima contro un sommergibile e quindi contro un piroscafo, non ottenendo risultati utili per il difettoso funzionamento dei siluri.
Dopo l'armistizio l'unita operò nella sede di Venezia fino al mese di aprile 1919 e da questa data al marzo 1923 fu alle dipendenze operative del Comando Marittimo di Napoli.
Dal marzo 1923 operò alle dipendenze del Comando Marittimo di Taranto e dall'ottobre 1925 alle dipendenze della Divisione Sommergibili che aveva sede su nave Pacinotti, a Taranto.
Partecipò alle esercitazioni navali dell'agosto-settembre 1925, a quelle del giugno-luglio 1927 ed a varie gare di attacco e lancio.
Il 1° febbraio 1929 venne radiato.

altre notizie, link, ecc
sull'attività bellica del sommergibile il futuro ammiraglio Falangola ha scritto un bel libro di memorie:
"Il sommergibile F7", la cui recensione è reperibile a questo  LINK  e da cui proviene anche la sottostante foto
1916.smg.F.7_Falangola.800.jpg

2m7xocl.jpg

21b22i0.jpg


Modificata da magico_8/88, 11 gennaio 2018 - 08:10 .


#9 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 08:52

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 8

Ricordati e aspetta




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 12 giugno 1915
Varo: 13 settembre 1916
Consegnato : 2 febbraio 1917
Radiazione: 1 settembre 1919

Attività operativa
Entrò in servizio il 2 febbraio 1917. Al comando del tenente di vascello Vittorio Levi-Schiff, il giorno 14 febbraio, durante una esercitazione, nel Golfo di Spezia e con l'unità in navigazione a circa 2 miglia a sud dell'Isola del Tino, a causa di una errata manovra, il battello affondò su un fondale di circa 30 metri. Prontamente soccorso e con l'efficace intervento della nave appoggio sommergibili Cearà (alle prove per conto della Marina Brasiliana che l'aveva ordinata ai cantieri Fiat) l'F 8 poté essere tratto in superficie senza nessuna perdita di vite umane.
Posto in cantiere ne uscì il 14 dicembre e in questa data fu assegnato alla 2^ Squadriglia Sommergibili di Venezia.
Durante la navigazione da Ancona a Venezia, stando immerso a 30 metri, ebbe a lamentare una grave avaria alla valvola di scarico dei gas, con conseguente infiltrazione d'acqua e scoppio in un cilindro, per cui, all'arrivo a Venezia, venne nuovamente immesso in bacino.
In marzo svolse l'attività bellica da Porto Corsini, compiendo missioni offensive in acque nemiche in vicinanza dei porti di Trieste e Pola; in giugno passò ad operare con la Flottiglia Sommergibili di Ancona. L'attività bellica si concretizzò in 10 missioni offensive-difensive.
Posta in disarmo subito dopo l'armistizio, il 1° settembre 1919 l'unità venne radiata.


altre notizie, link, ecc
notizie sulla nave appoggio Cearà possono essere reperite a questo link:a questo link:
http://www.betasom.i...showtopic=27542



3touh.jpg


Modificata da magico_8/88, 11 gennaio 2018 - 08:16 .


#10 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 09:02

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 9

Ubi mars atrocissimus adsum
(Presente ove piu infuria Marte)




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 3 giugno 1915
Varo: 24 settembre 1916
Consegnato : 29 dicembre 1916
Radiazione: 1 agosto 1928

Attività operativa
Al comando del tenente di vascello Paolo Borgatti, che ne curò anche l'allestimento e l'approntamento operativo, dal 10 gennaio 1917 l'F 9 operò a disposizione del Comando Marittimo di Spezia, effettuando alcune missioni cacciasommergibili nell'Alto Tirreno.
Nel marzo fu destinato nella sede di Venezia. Il giorno 11 marzo, nelle acque di Messina, l'unita, durante la navigazione di trasferimento in sezione con l'F 10, fu scambiata per unita nemica e venne fatta oggetto di intenso e centrato fuoco di artiglieria da parte del cacciatorpediniere Euro e della torpediniera Airone: nessun danno al battello, che riuscì a sfuggire all'azione di fuoco con una rapida immersione.
All'arrivo a Venezia l'unita passò in forza alla 1^ Squadriglia e fu inviata a Porto Corsini; svolse missioni offensive lungo il litorale dalmata nessuna delle quali di particolare rilievo. Durante il conflitto, l'F 9 portò a termine 16 missioni.
Dopo l'armistizio operò ancora dalla sede di Venezia e, dal giugno 1921 all'agosto 1924, alle dipendenze del Comando Flottiglia Sommergibili, nell'ambito della quale partecipò alle esercitazioni navali dell'agosto 1922, dell'aprile e dell'agosto del 1924, e del giugno-luglio del 1925. Posto in disarmo, venne radiato il 1° agosto 1928.

20r4sxz.jpg

33cxbmh.jpg


Modificata da magico_8/88, 11 gennaio 2018 - 07:06 .


#11 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 09:08

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 10

??




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 31 agosto 1915
Varo: 19 ottobre 1916
Consegnato : 29 dicembre 1916
Radiazione: 2 giugno 1930

Attività operativa
Entrò in servizio alla fine di dicembre del 1916. Al comando del tenente di vascello Alessandro De Micheli, operò in Alto Tirreno in missioni cacciasommergibili.
Nel marzo 1917 passò in forza alla Squadriglia Sommergibili di Brindisi ed il giorno 11 marzo l'unità, in navigazione di trasferimento, insieme all'F 9, fu oggetto, nelle acque di Messina, di cannoneggiamento da parte del piroscafo italiano Porto Addalia ed in seguito, del cacciatorpediniere Euro e della torpediniera Airone che l'avevano considerata nemica. La pronta immersione ordinata dal Comandante evitò danni al sommergibile.
Nell'ottobre dello stesso anno l'F 10 venne distaccato a Valona per la difesa mobile di quella base e, nel marzo 1918, passò in forza alla 1^ Flottiglia Sommergibili di Venezia, nell'ambito della quale operò in missioni offensive lungo il litorale dalmata e nelle acque adiacenti i porti di Trieste e Pola. L'attività bellica dell'F 10 fu di 32 missioni, nessuna delle quali di particolare rilievo.
Dopo il conflitto e fino al settembre 1923, l'F 10 operò nelle sedi di Venezia e Pola. Nel maggio 1924 passò in forza alla Squadriglia Sommergibili di Brindisi, e partecipò alle crociere addestrative del giugno 1925, del giugno-luglio 1926 e del maggio-giugno-luglio 1927. Nel settembre dello stesso anno prese parte alla crociera in Adriatico con altre unità della flotta.
Posto in disarmo, venne radiato il 2 giugno 1930.

 

Smg_F.10.navigazione-A.Turrini.1024.jpg

Il sommergibile F 10 a lento moto. (collezione A. Turrini)


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:59 .


#12 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 09:43

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 11

??




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 17 luglio 1915
Varo: 17 settembre 1916
Consegnato : 29 dicembre 1916
Radiazione: 1 settembre 1919

Attività operativa
Entrato in servizio nel maggio 1917 e subito trasferito nella sede di Ancona operò, al comando del tenente di vascello Vittorio Mariotti in missioni offensive lungo le coste nemiche, compiendo complessivamente 16 missioni di guerra. Il 16 novembre 1917 compì un'azione navale insieme all'F 13 contro una formazione navale austriaca (vedere alla voce "Attività operativa" dell'F 13).
Per le precarie condizioni dei motori, il battello venne radiato già nel settembre 1919.

 

Smg_F.11.ormeggio-A.Turrini.1024.jpg

Il sommergibile F 11 durante la fase di ormeggio in un porto dell'Adriatico. (collezione A. Tuttini)


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:17 .


#13 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 10:23

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 12

Ardisci e spera


 

Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 29 luglio 1915
Varo: 30 novembre 1916
Consegnato : 26 febbraio 1917
Radiazione: 20 luglio 1929

Attività operativa.

Al comando del capitano di corvetta Tullio Bonamico, che ne curò l'allestimento e l'addestramento, questo battello entrò in servizio nel febbraio 1917, operando subito alle dipendenze del Comando Marittimo di Spezia che lo impiegò in due missioni antisommergibili a sud di Capo Carbonara (Sardegna).

Nel marzo l'unità operò nelle acque della Maddalena ed il giorno 25 salpò per Venezia, sua nuova sede operativa.
Durante il conflitto 1915-18, dislocato nell'Alto Adriatico, eseguì 53 missioni di guerra. Tra queste, di particolare importanza, si ricordano:
13-14-15 giugno 1918
Partito da Venezia al comando del tenente di vascello Alberto Marenco di Moriondo, l'F 12 si portò in agguato a Sud di Capo Promontore. Alle ore 09.15 del giorno 14, a meno di due miglia dallo scoglio Porer, fu oggetto del fuoco di una torpediniera nemica. Sfuggito all'attacco, l'F 12 avvistò ed attaccò col siluro un dragamine austriaco, alla distanza di circa 600 metri. Il siluro non colpi il bersaglio ed il dragamine aprì il fuoco contro il sommergibile, che rapidamente si immerse e si allontanò senza subire danni.
3-4-5 luglio 1918
In missione di agguato presso la costa avversaria, alle ore 22.43 del giorno 4, presso le foci del Tagliamento, attaccò col siluro ed affondò il sommergibile austriaco U 20. Non ci furono superstiti.
16-17-18 luglio 1918
In missione presso la costa nemica, nei paraggi dell'Isola di San Giovanni in Pelago, avvistò un cacciatorpediniere austriaco del tipo "Huszar" contro cui lanciò un siluro, con esito negativo.
24 agosto 1918
In missione a sud di Capo Promontore, l'F 12 venne attaccato da aerei nemici che lanciarono 15 bombe, che non provocarono danni al battello.
Dopo l'armistizio, l'F 12 operò sempre nell'Alto Adriatico prestando servizio nelle sedi di Venezia e Pola e prendendo parte annualmente alle gare di atacco e lancio.
Dal 1° ottobre 1925 l'F 12 fece parte della Divisione Sommergibili e nel luglio del 1929 venne posto in disarmo.

 

Smg_F.12.varo.cantiere.Muggiano-30.11.19

Il sommergibile F 12 al momento del varo presso il cantiere del Muggiano. (collezione A. Turrini)

 

Parte dei resti del sommergibile U-20 recuperato nel 1962 e conservato presso museo Heeresgeschichtliches di Vienna.

340px-Turm_und_Druckk%C3%B6rperfragment_

 

Altre info al LINK


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:19 .


#14 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 10:34

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 13

Gurgitibus hausta non labant corda
(Temprati nei gorghi, i cuori non tremano)




Cantiere: Orlando, Livorno
Impostazione: 30 settembre 1915
Varo: 20 maggio 1917
Consegnato : 5 agosto 1917
Radiazione: 1 agosto 1935

Attività operativa
Dopo il periodo di addestramento iniziale l'unità, al comando del tenente di vascello Manlio Tarantini, entrò in servizio nell'agosto del 1917 e nel settembre venne dislocata ad Ancona, con sedi operative a Porto Corsini e Venezia.
Durante il conflitto compì 11 missioni offensive nelle acque nemiche, lungo le rotte del traffico mercantile austriaco e nei canali di accesso ai porti di Trieste e Pola.
Di notevole importanza fu l'azione che l'F 13 compì, in sezione con l'F 11, il 16 novembre 1917, quando una formazione navale austriaca composta dalle navi da battaglia Wien e Budapest, scortate da numerose unita siluranti di superficie e da formazioni di idrovolanti, diresse su Cortellazzo per distruggere le batterie costiere. Nell'occasione, il pronto intervento dei due sommergibili e di due M.A.S. costrinse la squadra austriaca a desistere dall'azione. L'F 13 riuscì a sottrarsi al serrato fuoco di alcune siluranti austriache di scorta. Per questa brillante azione a tutto l'equipaggio venne concesso un encomio.
Dopo l'armistizio, l'F 13 operò prevalentemente in Alto Adriatico, con funzionedi unità scuola Meccanici a Venezia e Pola.
Nell'ottobre del 1923, per cambio di sede, toccò i porti di Pola, Zara, Lagosta, e Brindisi. Nel 1924 partecipò alle gare di lancio e alle grandi manovre navali di agosto. Nel febbraio del 1926 venne nuovamente distaccata a Pola e nell'agosto rientrò a Brindisi.
Nell'aprile del 1927 partecipò ad una crociera di addestramento e, nel settembre, alla crociera in adriatico con altre unità della flotta.
Posto in armamento ridotto, l'F 13 venne radiato nell'agosto del 1935.

 

Smg_F.13.pronto.varo.-A.Turrini.1024.jpg

Un immagine, non eccelsa, del sommergibile F 13 sullo scalo a Livorno. (collezione A. Turrini)


altre notizie, link, ecc
su betasom è stato presentato un album fotografico che riguarda questo battello, da cui proviene anche la sottostante foto
LINK alla discussione e altre foto a questo LINK

album2l.jpg


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:21 .


#15 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 11:14

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 14

Sicut Felis patiens vigil audax
(Paziente, vigile, audace come un felino)




Cantiere: Odero, Sestri (Genova)
Impostazione: 2 ottobre 1915
Varo: 23 gennaio 1917
Consegnato : 18 marzo 1917
Affondato: 6 agosto 1928
Radiazione: 29 novembre 1928

Attività operativa
Al comando del tenente di vascello Amilcare Casarano, l'F 14 entrò in servizio il 30 aprile 1917 ed operò alle dipendenze del Comando Marittimo di Spezia, in Alto Tirreno, in missione antisommergibili con base alla Maddalena.
Nel luglio venne trasferito a Brindisi e nel settembre ad Ancona; fu distaccato a Porto Corsini e Venezia ed impiegato in missioni offensive lungo le rotte commerciali austriache e sulle coste nemiche.
Nel 1918 il comando dell'unità passò al tenente di vascello Giuseppe Curti, che lo mantenne fino alla data dell'armistizio.
Durante il periodo della sua attività, l'unità portò a compimento 35 missioni di guerra: tra queste particolare menzione meritano quella che effettuò dal 25 al 27 novembre 1917, premiata con un encomio, e quella eseguita dal 6 al 9 luglio 1918, presso lo scoglio Porer, nella quale l'unità violò arditamente gli sbarramenti di mine e si portò in agguato all'entrata del porto di Pola.
Dopo l'armistizio, l'F 14 operò a Sebenico, dove l'equipaggio venne impiegato per l'allestimento di speciali scafi per il dragaggio, recupero e disattivazione delle mine poste a sbarramento del porto, e, successivamente per espletare funzioni di polizia militare nella base.
Al rientro a Venezia l'unità svolse attività addestrativa in Alto Adriatico con frequenti crociere e, in data 1° ottobre 1925, passò a far parte della Divisione Sommergibili con sede a Brindisi.
Il 5 agosto 1928, alle ore 08.45, durante una esercitazione navale condotta dalla Squadra nelle acque di Pola, l'F 14, in fase di attacco, emerse sotto la prora del cacciatorpediniere Missori che lo investì, affondandolo.
Alle ore 18.40 del 7 agosto venne tratto in superficie e nell'immediato controllo effettuato al suo interno si riscontrò che l'intero equipaggio era deceduto per asfissia prodotta dai gas di cloro.
Alla Bandiera dell'unità ed al suo Comandante, capitano di corvetta Isidoro Wiel, venne concessa la M.A.V.M.


altre notizie, link, ecc
Qualche altra informazione sull'affondamento dell'F 14 al LINK

medf14.jpg

vy8hlh.jpg

2r2ow3c.jpg

un palombaro durante il recupero del F14
palombarof14.jpg

 

14333809_10208698548775546_4262485419608

Foto di Antonello LOI dalla pagina FB di Betasom Vi allego una foto storica. Papà ospite del battello F14 (seduto con la pipa), la persona indicata dalla freccia era il comandante Wiel affondato il 6 agosto 1928.


Modificata da magico_8/88, 11 gennaio 2018 - 07:08 .


#16 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 11:17

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 15

Vigile attendo




Cantiere: Orlando, Livorno
Impostazione: 7 ottobre 1915
Varo: 27 maggio 1917
Consegnato : 13 agosto 1917
Radiazione: 28 maggio 1929

Attività operativa
L'F 15, al comando del capitano di corvetta Mario Borselli, entrò in servizio il 21 settembre 1917 e nel novembre entrò a far parte della Squadriglia Sommergibili di Brindisi.
Nel dicembre l'unità venne trasferita a Valona, a disposizione del Comando Marittimo, per la difesa mobile della base. Nel maggio 1918 venne assegnato alla Flottiglia Sommergibili di Ancona con sede operative a Porto Corsini. Nel corso del conflitto eseguì 15 missioni offensive in acque nemiche e, dopo l'armistizio, operò prevalentemente in Alto Adriatico.
Nell'ottobre 1923 l'unità partecipò alle operazioni per l'occupazione di Corfù e negli anni 1924, 1925, 1926 e 1927 partecipò alle manovre navali ed alla crociera in Adriatico con altre unità della Flotta. Nel maggio 1929 l'unità venne radiata.

 

Smg_F.15.Taranto.ponte.girevole-A.Turrin

Il sommergibile F 15 al passaggio sotto il ponte girevole di Taranto. (collezione A. Turrini)


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:24 .


#17 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 11:21

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 16

Honni soit qui mal y pense
(Sia svergognato chi ne pensa male)




Cantiere: Odero, Sestri (Genova)
Impostazione: 4 ottobre 1915
Varo: 19 marzo 1917
Consegnato : 30 aprile 1917
Radiazione: 1 maggio 1928

Attività operativa
Il 1° maggio 1917, al comando del tenente di vascello Tommaso Panunzio, entrò in servizio alle dipendenze del Comando Marittimo di Spezia, e fu impiegata in missioni cacciasommergibili in Alto Tirreno.
Nel settembre passò a far parte della Squadriglia Sommergibili di Ancona, con sede operativa a Venezia. Durante il periodo bellico compì 9 missioni delle quali nessuna di particolare rilievo.

Dal 1919 al 1923 il sommergibile fu sotto il controllo del Comando Marittimo di Venezia, con temporanee dislocazioni a Pola.
Il periodo iniziale coincise con quello dell'occupazione dannunziana di Fiume. Diverse unità minori della Regia Marina disertarono per unirsi alle forze di D’Annunzio ed anche l'equipaggio dell’F 16 decise di prendere parte all'impresa: alle 6.30 dell'11 ottobre 1919 il sommergibile levò gli ormeggi nel porto di Venezia – i membri dell'equipaggio che non condividevano la scelta degli altri erano rimasti a terra, senza dire nulla a nessuno – ed alle 8.30 passò il punto di vigilanza di San Nicoletto senza fare segnali di riconoscimento: questo insospettì la vigilanza ed il comandante della torpediniera costiera 42 PN, che alle 8.45 si mise all'inseguimento del sommergibile. Successivamente alla caccia si aggiunse il cacciatorpediniere Francesco Stocco; l’F 16, fermato dalla 42 PN, fu obbligato a rientrare nell'Arsenale. Si decise di evitare di processare i membri dell'equipaggio del sommergibile, perché si temeva che, in caso di condanna, gli equipaggi degli altri sommergibili avrebbero potuto ribellarsi, disertare od autoaffondare le unità. Vedi al LINK http://www.betasom.i...=46699&p=506444
 
Nel novembre 1923 l’F 16 fu posto sotto il controllo del Comando di Taranto, ma la base effettiva fu Brindisi.
 
Prese parte alle esercitazioni del 1927 ed a gare di attacco e lancio siluri annuali. Radiato nel 1928, fu demolito.


1917-18_F-16%20ad%20Ancona%20sullo%20sca
L'F-16 sullo scalo ad Ancona per manutenzione da "Navi e marinai italiani nella Grande Guerra" di E. Bagnasco e A. Rastelli - Albertelli - 1997


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:39 .


#18 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 11:32

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 17

Contra fata audentior
(Più audace nell'avversità)




Cantiere: Orlando, Livorno
Impostazione: 14 ottobre 1915
Varo: 3 giugno 1917
Consegnato : 17 agosto 1917
Radiazione: 1 novembre 1929

Attività operativa
Al comando del tenente di vascello Angelo Parona l'F 17 entrò in servizio il 17 agosto 1917 ed operò nelle acque dell'Alto Tirreno, svolgendo attività di caccia sommergibili, con dipendenza operativa dal Comando Militare Marittimo di Spezia.
Il 14 gennaio 1918 passò a far parte della 2^ Flottiglia di Brindisi, con sede operativa a Valona a disposizione del locale Comando Marittimo, ed impiegato nella difesa mobile della base. Nell'aprile dello stesso anno l'unità venne dislocata a Venezia e da questa sede compì 6 missioni offensive lungo le coste istriane e nel Canale di Fasana.
Al termine del conflitto, passò in forza alla Squadriglia Sommergibili di Venezia e, dal 1925, al comando del tenente di vascello Alfredo Grillo, al Comando Divisione Sommergibili con base a Taranto.
Prese parte alle esercitazioni navali dell'anno 1926, compiute dall'11 giugno al 3 luglio, toccando i porti di Messina, Napoli e nuovamente Taranto, ed a quelle dell'anno 1927, dal 4 giugno al 3 luglio, con i sommergibili della 2^ Flottiglia, toccando i porti di Messina, Catania, Siracusa, Taranto.
Il 1° novembre 1929 venne radiato dal Quadro del Naviglio Militare.

 

Alcune foto di Antonello LOI, dalla pagina Betasom di FB

f17a.jpg

 

 

f17g.jpg

 

f17h.jpg


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:56 .


#19 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 11:37

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 18

Excelsius sub auquore
(Pur sott'acqua, piu allto)




Cantiere: Odero, Sestri (Genova)
Impostazione: 7 ottobre 1915
Varo: 15 maggio 1917
Consegnato : 27 luglio 1917
Radiazione: 1 ottobre 1930

Attività operativa
Al comando del tenente di vascello Guido Vianello, nell'ottobre del 1917, l'F 18 fu assegnato alla Squadriglia di Ancona, nell'ambito della quale compì 10 missioni di guerra lungo le coste nemiche. Durante la missione del 15 luglio 1918, compiuta nelle acque di Punta Planka e Zirona, a circa due miglia da Zaline. l'F 18 attaccò prima un grande rimorchiatore e poi, nella notte, una torpediniera austriaca, senza ottenere utile risultato per il difettoso funzionamento dei siluri. Il giorno successivo lanciò contro un piroscafo con risultato nullo in quanto il siluro, per difettoso funzionamento del girostato, andò ad esplodere contro la vicina costa. Al termine del conflitto e fino al 1922 l'unita operò alle dipendenze del Comando Marittimo di Venezia.
Nel 1923, stando in forza alla Squadriglia di Brindisi, partecipò alle operazioni militari per l'occupazione di Corfù e negli anni 1924 e 1925 venne destinata prima a Napoli e poi a Taranto. Partecipò alle manovre navali del 1924, 1925 e 1926 ed ottenne, negli anni 1924 e 1925, il 1° premio nelle gare di attacco e di lancio.
Nel 1926 l'F 18 passo in forza alla 3^ Squadriglia della 2^ Flottiglia del Comando Divisione Sommergibili, nell'ambito della quale partecipò alle manovre navali del 1927.
Il 1° novembre del 1929 venne posto in disarmo.

 

Smg_F.18.Taranto.entra-USMM.1024.jpg

Il sommergibile F 18 in ingresso nel canale di Taranto (fonte USMM)


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:29 .


#20 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 11:44

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 19

Cor Patriae sub undis
(Sotto le onde è il cuore della Patria)



 

Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 23 settembre 1915
Varo: 10 marzo 1918
Consegnato : 24 aprile 1918
Radiazione: 2 giugno 1930

Attività operativa
L'F 19 entrò in servizio il 24 aprile 1918. Nell' agosto dello stesso anno, al comando del tenente di vascello Gaetano Sansone, passò in forza alla Flottiglia Sommergibili di Ancona, con sede operativa a Venezia, e compì 9 missioni di guerra lungo le coste nemiche.
Dopo il conflitto operò per qualche tempo in zone non smobilitate e partecipò, il 15 novembre 1919, all'occupazione di Umago; fu la prima, tra le forze italiane a piantare il tricolore in quella cittadina. Passò poi ad operare alle dipendenze del Comando Marittimo di Napoli, dove svolse intensa attività addestrativa; nel dicembre 1925 l'unita divenne sede del Comando della 2^ Flottiglia Sommergibili. Partecipò alle esercitazioni degli anni 1924, 1925, 1926 e 1927 e nel 1928 passò in disponibilità.

 

Smg_f.19_Marpola.jpg

Direttamente dagli archivi di famiglia (vedi il link sotto) questa bellissima e nitida immagine del sommergibile F 19

 

Un grande comandante per il sommergibile F 19 negli anni venti vedi http://www.betasom.i...showtopic=43959


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 01:22 .


#21 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 21025 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 15 dicembre 2009 - 12:01

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 20

Porto armi sicure e cuori forti




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 10 settembre 1915
Varo: 17 marzo 1918
Consegnato : 7 giugno 1918
Radiazione: 1 luglio 1935

Attività operativa
Il sommergibile F 20 entra in servizio il 7 giugno 1918 e al comando del tenente di vascello Luigi Montella, che ne curò l'allestimento, nell'agosto l'unita passò in forza alla Squadriglia Sommergibili di Brindisi, nell'ambito della quale compi 3 missioni in acque nemiche del Basso Adriatico.
Al termine del conflitto passò alle dipendenze del Comando Marittimo di Venezia e nell'aprile 1919 rientrò nella Squadriglia di Brindisi.
Nel maggio dello stesso anno l'unità fu trasferita a Napoli e nel febbraio 1923 passò in forza alla 3^ Squadriglia della 2^ Flottiglia Sommergibili di Taranto, partecipando alle manovre navali degli anni 1925 e 1926.
Nel gennaio 1927 l'unità passò in disponibilità e nel luglio 1935 venne radiata.

 

Smg_F.20.navigazione.anni.20.-A.Turrini.

Una immagine degli anni venti del battello F 20 in navigazione (collezione A. Turrini)


Modificata da magico_8/88, 12 gennaio 2018 - 07:30 .


#22 magico_8/88

magico_8/88
  • Guardiamarina - MS*
  • 1640 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Pescara
  • Indirizzo Email Pubblico:giangi66it(NOSPAM)@yahoo.it

Inviato 26 dicembre 2010 - 01:11

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio sommergibile F 21

Nobis Ardua
(Le ardue imprese sono per noi)




Cantiere: FIAT-San Giorgio, La Spezia
Impostazione: 31 agosto 1915
Varo: 19 maggio 1918
Consegnato : 31 agosto 1918
Radiazione: 1 ottobre 1930

Attività operativa
Dopo l'iniziale attività addestrativa, al comando del tenente di vascello Ugo Cosentini, venne destinato ad operare a Brindisi dove portò a termine due missioni di guerra in prossimità delle coste nemiche. Nel periodo post-bellico svolse una intensa attività addestrativa e partecipò ad esercitazioni combinate con le Forze Navali di superficie. Venne radiato in data 1° ottobre 1930.

24qjmys.jpg

 

14520612_10207897341053284_5996573714735

81962357.jpg
contributo fotografico del C.te F21 (Peppe)


Modificata da magico_8/88, 11 gennaio 2018 - 07:11 .

"La sconfitta reclama ad alta voce perchè esige spiegazioni;
mentre la vittoria, come la carità , nasconde un gran numero di peccati."


Alfred T. Mahan

Studi_militari.jpgValorMarinaBronzo.gifStudi_militari.jpg
LungaNavFERROR.pngcrocemerito.gif

logo%20collaborazione.jpg


#23 bussolino

bussolino
  • Capo di 1a classe
  • 2434 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:germania-Hamburg + bassano del grappa
  • Interests:modellismo navale e collezione piani ed informazioni disegni navi
  • Indirizzo Email Pubblico:bussolino@web.de

Inviato 20 agosto 2012 - 03:44

da
base artica marco

trovato questo modello :smile: a :
http://www.flickr.co...in/photostream/

http://www.flickr.co...in/photostream/

http://www.flickr.co...in/photostream/

saluti marco

2qco5jp.png





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi