Vai al contenuto


Navi In Cemento Armato?


  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 28 risposte

#1 Guest_Marcuzzo_*

Guest_Marcuzzo_*
  • Non registrati

Inviato 08 novembre 2006 - 05:40

p#####i, scartabellando sul sito http://www.concreteships.org/ ho trovato foto di vani costruite in cemento armato durante la WWII. Vorrei sapere il senso di tale progetto. Qlc ingegnere può gentilmente illuminarmi?
Al momento sono utilizzate come barriere artificiali in Virginia.

Immagine inviata

Immagine inviata

Immagine inviata

Immagine inviata

#2 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 20262 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 08 novembre 2006 - 05:59

ancora oggi c'è qualche cantiere che le costruisce ma la pratica è in rapido declino perchè non molto sicura, anche a fronte dei cospicui risparmi.

nella pratica gli scafi dono costruiti da una rete (da pollaio + o -) su cui viene spalmato il cemento...

la motivazione risiede nel grande risparmio sulla costruzione della nave, credo nell'ordine del 40% rispetto una nave costruita con lamiere.

la mancanza di ferro durante la 2^ gm e nel dopoguerra ha fatto decollare questa pratica di costruzione che però non pemette controlli non distruttivi sull'omogeinetà.

Ho recentemente partecipato ad una commissioni sui sinistri marittimi relativa all'affondamento di un piccolo yacht costruito col cemento.


Credo che siano rimasti famosi, nella 2^ GM, i porti galleggianti in cemento armato costruiti per lo sbarco in normandia...

#3 gilbyit

gilbyit
  • Capo di 2a classe
  • 1131 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Milano
  • Interests:Internet, Tecnologia, Transumanesimo, Modellismo, Macchine e la loro Storia.

Inviato 08 novembre 2006 - 08:38

Ciao
Ne avemo parlato in un mio thread
http://www.betasom.i...wtopic=8898&hl=

Ciao
Gil
L'Antica Torretta del sommergibile R1 andava portata in salvo, sembrava impossibile, ma ce l'avevamo fatta.
Cose uniche come la base Betasom

#4 Guest_Etna_*

Guest_Etna_*
  • Non registrati

Inviato 09 novembre 2006 - 10:24

Non mi pare abbiano avuto grande seguito. I Mulberries,credo siano quelli a cui fa riferimento Totiano,erano banchine artificiali in cemento adoperati nel corso del D-Day in Normandia.Ancora oggi,chi va in Normandia,può vederne i resti.
Navi in cemento : la sola idea mi fa venire i brividi. Sono uscito una sola volta,nel 1976,su una barca di circa un centinaio di tonn,in cemento,sperimentale,adibita a rilevazioni idrografiche e di proprietà di un armatore privato di Torre del Greco.
Come già detto,sono uscito una sola volta in mare,ed è stato più che sufficiente come esperienza. :s14:
ETNA

#5 gilbyit

gilbyit
  • Capo di 2a classe
  • 1131 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Milano
  • Interests:Internet, Tecnologia, Transumanesimo, Modellismo, Macchine e la loro Storia.

Inviato 09 novembre 2006 - 12:00

Perchè cosa è successo?

Comunque una cosa mi immagino, su alcune navi mi è capitato di vedere marinai all'opera con vernice nell'intento di far sparire le tracce di ruggine.
Vi immaginate la stessa scena su una nave di cemento ma con il marinaio armato di cazzuola e frattone.

a: Capitano falla nella stiva numero 2.
b: Accendete subito la betoniera, tutti i marinai disponibili alla pompa del calcestruzzo, svelti!

:s03:
Ciao
Gil
L'Antica Torretta del sommergibile R1 andava portata in salvo, sembrava impossibile, ma ce l'avevamo fatta.
Cose uniche come la base Betasom

#6 Vadro

Vadro
  • Sottocapo
  • 347 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Baia del Bengala
  • Interests:La famiglia e' il mio primo interesse che occupa la maggior parte del mio tempo libero. Quando non lavoro, mi piace leggere, praticare sport e viaggiare. Studio part time per un dottorato e questo mi impegna abbastanza, mi interessano le scienze sociali, l' antropologia socio-culturale, l' etnografia, la psicologia sociale, Human Factor, work-based learning, ricerca qualitativa.

Inviato 09 novembre 2006 - 04:36

Sono al corrente anche io di vari esperimenti di navi in cemento armato. A titolo di cronaca, esiste ancora oggi un' imbarcazione in cemento armato in disarmo ed in secca, visibile presso un ex cantiere navale di Fiumicino. Credo sia stato più un' esperimento che altro, usando appunto un materiale atipico nell'ambiente marino...anche se in fondo pensandoci bene anche il ferro non galleggia! :s08:

Modificata da Vadro, 09 novembre 2006 - 04:37 .

Vadro


Immagine inviata

#7 Steven

Steven
  • Capo di 1a classe
  • 2260 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Trieste TS

Inviato 09 novembre 2006 - 07:07

e pur galleggiano folloidi!?! :s12:
Rosso de sera e trapa de matina

Pietro Addobbati, Emilio Bassa, Leonardo Manzi, Saverio Montano, Francesco Paglia, Antonio Zavadil : PRESENTE


Immagine inviata

#8 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 20262 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 09 novembre 2006 - 08:48

Perchè cosa è successo?

Comunque una cosa mi immagino, su alcune navi mi è capitato di vedere marinai all'opera con vernice nell'intento di far sparire le tracce di ruggine.
Vi immaginate la stessa scena su una nave di cemento ma con il marinaio armato di cazzuola e frattone.

ma è così che succede, la nave di cui accennavo prima era stata riparata con la cazzuola e il cemento...

#9 sonar

sonar
  • Guardiamarina
  • 1857 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Cinquefrondi (R.C.)

Inviato 19 novembre 2006 - 09:04

Molte barche a vela sono state costruite con questa tecnica poi andata in disuso. Se il progetto è fatto bene e specifico per quel materiale, la barca dura nel tempo(con l'adeguata e specifica manutenzione e prodotti idonei) ed ha buone qualità nautiche. Certo il dislocamento è pesante e in acqua si coporta per principio come tale con i sui difetti e i suoi preggi. Il ferrocemento era stato scelto per i suoi forti risparmi di costruzione e di costi di manutenzione. Il suo declino è stato l'avvento di altra tecnologia costruttiva e la pochezza di taluni progetti. Delle navi in ferrocemento invece non sapevo nulla....

Immagine inviataImmagine inviata Immagine inviata
O mar sempiterno, salute!
Sui gorghi
dell'equoreo tuo regno,
mi risfavillano i sogni
che bimbo sognai.


#10 Steven

Steven
  • Capo di 1a classe
  • 2260 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Trieste TS

Inviato 20 novembre 2006 - 09:26

a trieste in museo

ci sono 2 littoline armate le famose LIBI


nn si possono riparare perche' e' stata usata la tecnica del ferrocemento

qualcuno ne sa qualcosa sulla composizione anche perche' ufficialmente e' andata perduta...
Rosso de sera e trapa de matina

Pietro Addobbati, Emilio Bassa, Leonardo Manzi, Saverio Montano, Francesco Paglia, Antonio Zavadil : PRESENTE


Immagine inviata

#11 Ulan

Ulan
  • Guardiamarina
  • 240 Messaggi:
  • Location:Ragusa

Inviato 21 novembre 2006 - 04:12

Che c'è da meravigliarsi....perchè , in una casa in cemento armato ci abitate? Avete paura che vi crolli addosso?
Comunque l'altro ieri su sky ho visto un documentario che riguardava la costruzione di una nave di ghiaccio in Canada, commissionata da Churchill nella II guerra mondiale per poter attraversare l'atlantico eludendo gli attacchi dei tedeschi.
Non potevo crederci ma c'erano i filmati della costruzione sopra un lago ghiacciato del Canada, c'erano le testimonianze di due anziani che ci lavorarono e poi........ si è vista galleggiare.
Combattere per onore, non per mestiero, per debito e non per guadagno.

_http://barcheautocostruite.blogattivo.com
Se vuoi costruirti una bella barca il mio blog ti dar molte info :)

www.flickr.com/photos/sergioboat/
La mia prima barchetta autocostruita.....fra poco ne inizio una seconda :-)

#12 maux66

maux66
  • Comune di 1a classe
  • 205 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:roma

Inviato 21 novembre 2006 - 07:18

Lessi un articolo su "Storia Illustrata"..si trattava di una portaerei....

#13 marcovinicio

marcovinicio
  • Comune di 2a classe
  • 31 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Roma
  • Interests:Non mi baster una vita per approfondirli tutti.

Inviato 16 marzo 2008 - 10:35

un materiale come un altro,economico ma sopratutto facile da riparare, in effetti l'idea f impressione, ma solo una condizione mentale ristretta.
Nel giugno scorso ho visitato una goletta di 16 metri acquistata da un mio amico ed usata per noleggio adesso ormeggiata a Fiumicino dove considerati i costi degli affitti di Roma ha deciso di viverci .
La barca ha una sua storia,era usata per contrabbando di prosciutti nei paesi islamici,(non ridete) l una faccenda seria, si rischia la pelle, e in una di queste scorribande fin anche su una barriera di corallo, ma ebbe la peggio quest'ultima, la barca ne usc con pochi graffi.

Le paratie erano state distrutte per imbarcare pi merce possibile,quindi il mio amico ha dovuto pazientemente ricostruire il tutto,proprio con cazzuola e cemento e con costi irrisori, posso assicurarvi che una bellissima barca, se non lo avessi saputo prima che era di cemento forse non me ne sarei nemmeno accorto,visti gli spessori tutto sommato esigui e le linee molto aggraziate.
Certo, un sistema proponibile almeno dai 10 metri in su.

Non chi comincia ma quel che persevera


#14 Guglielmo Boghero

Guglielmo Boghero
  • Comune di 2a classe
  • 90 Messaggi:
  • Gender:Male

Inviato 25 marzo 2008 - 11:43

cemento armato??? che dite di questo link...

http://www.geocities...mboat/index.htm

#15 Guest_Marcuzzo_*

Guest_Marcuzzo_*
  • Non registrati

Inviato 26 marzo 2008 - 09:16

cemento armato??? che dite di questo link...

http://www.geocities...mboat/index.htm


Grazie per il link Guglielmo, me lo sto studiando!!! :s02: :s20:

#16 marcovinicio

marcovinicio
  • Comune di 2a classe
  • 31 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Roma
  • Interests:Non mi baster una vita per approfondirli tutti.

Inviato 01 aprile 2008 - 12:29

Una cosa certa, il senso dell'umorismo non manca a quei due, e credo che una volta in acqua ne avranno bisogno in dosi robuste. :s14:

Nel mio piccolo mi considero, anzi sono un autocostruttore, e rispetto la loro fatica, e siccome di solito tra autocostruttori si cerca di essere sempre comprensivi e gentili, come le mamme ai giardinetti con i figlioli ,(come si s, ogni scarrafone...... )per non vorrei essere proprio nei panni di quei due armatori, Va bene la fantasia,va bene che il cemento economico e alla portata quasi di tutti,ma, e poi ancora ma.
Ricordo che un architetto famoso, mi pare il Sig. Sciarrelli disse che disegnare un veliero costa, ma disegnarlo bello l'unica cosa che non costa niente!
Grazie della interessante segnalazione. :s20:

Buonanotte

Non chi comincia ma quel che persevera


#17 overtorque

overtorque
  • Sottocapo - MS *
  • 678 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:viareggio
  • Interests:elicotteri,esplosivi,armi e tattiche.
  • Indirizzo Email Pubblico:overtorque@hotmail.it

Inviato 09 maggio 2008 - 05:33

Comandanti.......Comandanti......

Ricordatevi che i vecchi pontili galleggianti dei porti turistici ,erano fatti proprio in ferro-cemento il peso era di 10 tonnellate ciascuno e galleggiavano perfettamente !!!

Poi per i piu increduli,vi ricordo che qualche anno fa un ingegnere di marina di carrara prese un blocco di marmo ,lo ha scalpellato tutto a mano ,lo ha motorizzato con un motore fuoribordo mercury ed ha fatto un giro in mare nel porto di carrara sotto gli occhi increduli e stupiti di molti fotografi e specialisti del settore nautico !!!

Se trovo la foto e l'articolo sul giornale di quel periodo ve lo posto !!!

E FLUCTIBUS IRRUIT IN HOSTEM



 


#18 drakkar

drakkar
  • Secondo Capo
  • 1762 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:BOLZANO

Inviato 09 maggio 2008 - 07:06

il segreto allora,.. cari comandanti.. sta nell'ingegneria idrodinamica?... o no?
Posted Image

#19 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 20262 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 09 maggio 2008 - 08:44

ancora pi semplice... lo stesso 11 Comandamento dei sommergibilisti, quello che a scuola, fin dai banchi delle medie, conosciamo come il principio di Archimede!

#20 ZULU

ZULU
  • Comune di 1a classe - MS *
  • 174 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:CHIAVARI
  • Interests:TELECOMUNICAZIONI AERONAUTICA MARINA

Inviato 09 maggio 2008 - 09:25

ho letto solo ora il topic.
Per info segnalo che mio padre,Dirigente del RINA, fin gia' dagli anni 30 segu la progettazione/costruzione in C.A.Se ben ricordo ad uso"nave da carico"-forse carboniera??
Da qualche parte,in mezzo alle carte,s che ci son dei documenti.
Se interesseranno a qualcuno e riesco a "estrarli",lo posto.
Zulu

#21 Totiano

Totiano
  • Membro Consiglio Direttivo - MS*
  • 20262 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Ravenna

Inviato 10 maggio 2008 - 08:58

comunque tecnica! aspettiamo i dati Zulu..

#22 fly 37

fly 37
  • Membro Onorario
  • 23 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Montreal Canada

Inviato 10 maggio 2008 - 12:48

io me le ricordo queste navi in cemento armato.. subioto alla fine della guerra e anche diverse chiatte trainate da rimorchiatori

erano in cemento armato...

i vostri post spesso risvegliano ricordi..

fly37
Immagine inviataImmagine inviataImmagine inviataImmagine inviata
Immagine inviata

#23 sonar

sonar
  • Guardiamarina
  • 1857 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Cinquefrondi (R.C.)

Inviato 11 maggio 2008 - 11:45

Risposta OT

Gianni finalmente ti rivedo postare......risolti i prb di connessione?

Sandro

Immagine inviataImmagine inviata Immagine inviata
O mar sempiterno, salute!
Sui gorghi
dell'equoreo tuo regno,
mi risfavillano i sogni
che bimbo sognai.


#24 Guest_Marcuzzo_*

Guest_Marcuzzo_*
  • Non registrati

Inviato 12 maggio 2008 - 08:32

Bentornato Gianni!!! :s01:

#25 fly 37

fly 37
  • Membro Onorario
  • 23 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Montreal Canada

Inviato 14 maggio 2008 - 02:27

Si Sandro, e Marcuzzo non risolto il problema, trovata scorciatoia, gelando il vecchio fly37, se noti e notate sono fly 37, con spazio e ho ricominciato da zero... l'importante poter partecipare... grazie... al contributo e l'intervento di Betasom Eric

e poi ritornado al soggetto: perch sorpresa per il cemento armato? per il peso? e il ferro l'acciaio non pesano...?
il principio del galleggiamento non ha nulla a che vedere con il peso...

ma forse mi sono perso qualche post

:s01:

fly37

Modificata da fly 37, 14 maggio 2008 - 02:28 .

Immagine inviataImmagine inviataImmagine inviataImmagine inviata
Immagine inviata

#26 Guest_Marcuzzo_*

Guest_Marcuzzo_*
  • Non registrati

Inviato 14 maggio 2008 - 03:57

---e poi ritornado al soggetto: perch sorpresa per il cemento armato? per il peso? e il ferro l'acciaio non pesano...?
il principio del galleggiamento non ha nulla a che vedere con il peso...

ma forse mi sono perso qualche post

:s01:

fly37


La sorpresa non per il peso ma per il materiale utilizzato un p inusuale. Viene un p difficile pensare a dei muratori a bordo addetti alla manutenzione di murate e paratie :s68:

Il tuo post mi invita a scrivere due parole sul principio di galleggiamento. Ho intenzione di postare un topic adatto allo scopo, ma lo far appena avr tutto il materiale.

Mio zio Archimede diceva che "un corpo immerso in un liquido riceve una spinta dal basso verso l'alto pari al volume della parte immersa". Detto in altri termini sia storici che pratici Eureka! Grid Archimede immergendosi in acqua pi di 2000 anni fa! Scoprendo il principio di galleggiamento dei corpi... ovvero che un corpo sta a galla in base all'acqua che sposta. Un sasso, ad esempio, ha una superficie piccola e sposta poca acqua questo spostamento non sufficiente a mantenerlo a galla visto il suo peso...ma se fosse possibile plasmarlo facendolo diventare una ciotola questa galleggerebbe, spostando una quantit d'acqua sufficiente a sorreggere il suo peso.

Il galleggiamento o laffondamento di un oggetto non dipende solo dal suo peso, ma anche dal suo volume e dalla sua forma. Per il principio di mio zio Archimede le navi galleggiano perch lacqua che spostano da una spinta superiore al loro peso. Invece un sasso di circa 50 g affonda perch sposta una quantit dacqua che pesa meno di 50 g.

Sono cosciente che non facile spiegarlo, ma prossimamente vedr di fare un post apposito :s02:

#27 marcovinicio

marcovinicio
  • Comune di 2a classe
  • 31 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Roma
  • Interests:Non mi baster una vita per approfondirli tutti.

Inviato 20 maggio 2008 - 07:04

S, proprio cos,se ho capito bene la legge di Archimede non c' dubbio : Il peso del volume dell'acqua che la carena sposta, chiamato dislocamento, i som hanno 2 dislocamenti,immersi o in emersione.
Il peso reale deve essere per forza inferiore al dislocamento altrimenti st nave pi che galleggiare forse affiorerebbe appena.
Perci posso finalmente concludere che dire che il peso di una imbarcazione e il suo dislocamento sono la stessa cosa non corretto , una convenzione?!

O forse no?
Graditssimo l'approfondimento!

Marcovinicio

Non chi comincia ma quel che persevera


#28 gilbyit

gilbyit
  • Capo di 2a classe
  • 1131 Messaggi:
  • Gender:Male
  • Location:Milano
  • Interests:Internet, Tecnologia, Transumanesimo, Modellismo, Macchine e la loro Storia.

Inviato 20 maggio 2008 - 09:17

Si il dislocamento praticamente il volume di acqua spostata ergo il suo peso.

Nelle corazzate per esempio il dislocamento era un problema notevole, sopratutto era un problema di calcolo.
Avete mai fatto caso che le corazzate hanno spesso una dimensione esagerata rispetto alle sovrastrutture?
Il problema era che scelto il numero e il calibro dei cannoni e lo spessore delle corazzature bisognava tenere conto del peso di tutti questi elementi e del fatto che essi non potevano contribuire al galleggiamento visto che stavano fuori dall'acqua.
Occorreva pertanto costruire uno scafo abbastanza grande da spostare la necessaria massa di acqua affich la corazzata galleggiasse.

Tanto per fare un esempio la littorio con 9 cannoni da 380mm dislocava 30.000 tonnellate, la yamato con 9 da 450mm ne dislocava ben 70.000

Ciao
Gil
L'Antica Torretta del sommergibile R1 andava portata in salvo, sembrava impossibile, ma ce l'avevamo fatta.
Cose uniche come la base Betasom

#29 Guest_Marcuzzo_*

Guest_Marcuzzo_*
  • Non registrati

Inviato 21 maggio 2008 - 08:28

In QUESTO TOPIC stato trattato approfonditamente l'argomento :s02:




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi