Jump to content
Sign in to follow this  
UCCIO

Visione Sconsigliata Ai "totiani". Smg Bagnolini.

Recommended Posts

E' il povero Smg. "Attilio Bagnolini" .... no comment. :s06:

 

(altre foto QUI )

Edited by Marco U-78 Scirè

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Marco U-571

AAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!!!!!!!!

ATTENTATO!!!!!!!!!!!!!!!

CHI E' STATO? CHII????????

IO LO UCCIDO!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

mmmmm ridotto malaccio! :s12: :s06:

 

 

 

Keltos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non volermene se ti correggo, Giampy! E' il Bagnolini e non il Mocenigo.

Il caro Attilio, unico sommergibile con la penna d'alpino, è in disarmo dal 1990 e da allora è stato proma depredato come pezzo di ricambio dagli altri battelli ed infine "posteggiato" in attesa di essere venduto come rottame assieme ad un certo numero di corvette e fregate (2 fasan, 3 todaro, 2 toti, un rimorchiatore e qualche bettolina...)

Purtroppo è affondato poco tempo fà in mezzo agli altri rottami e qui è ritratto mentre in bacino tentano di "tappare i buchi".

E' una vista che fà tanto male a chi c'è stato imbarcato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vedendo il povero Bagnolini mi è tornato in mente il K-159 Russo e l'orribile fine dei poveri marinai che lo hanno accompagnato sul fondo il 30 Agosto 2003 dopo l'uscita in mare dalla 'Gremikha Base' nella penisola di Kola.

 

Vi lascio le foto dello scandalo nel caso non le aveste già viste. :s05:

 

[ dei 10 marinai della foto, solamente uno si è salvato ] :s06: :s06: :s06:

 

 

 

K-159a_resize.JPG

K-159b_resize.JPG

K-159c_resize.JPG

 

 

 

 

K-159d_resize.JPG

K-159e_resize.JPG

K-159f_resize.JPG

 

 

 

 

K-159g_resize.JPG

K-159h_resize.JPG

K-159i_resize.JPG

 

 

 

 

K-159j_resize.JPG

K-159k_resize.JPG

K-159l_resize.JPG

 

 

 

 

K-159m_resize.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Marco U-571

MOSCA - Un sottomarino nucleare russo con a bordo un equipaggio di dieci persone è affondato questa notte nelle Mare di Barents. Secondo quanto riferito dal portavoce del ministero federale della Difesa, il colonnello Nikolay Deryabin, solo un marinaio è stato tratto in salvo. Sono già due le vittime accertate e si cercano ancora i sette dispersi. Il reattore del sottomarino era già stato disattivato e le sue armi scaricate. Non si temono dunque rischi ecologici. La tragedia ricorda quella del 12 agosto del 2000, quando 118 marinai persero la vita nell'incidente del Kursk.

 

L'incidente è avvenuto a circa cinque chilometri a largo dell'isola Kildin, mentre il sottomarino veniva rimorchiato dalla sua base di Gremikha a un impianto di Polarnye, dove avrebbe dovuto essere demolito. Il mezzo è affondato intorno alle 2 ora italiana dopo aver perso l'assetto per le cattive condizioni del mare. Il relitto giace a circa 170 metri di profondità nella parte nord-occidentale del Mare di Barents.

 

 

Stando a quanto riferito dal portavoce citato dall'emittente radiofonica Ekho Moskvy, i cadaveri delle due vittime accertate sono già stati recuperati. Ma le operazioni di soccorso proseguono. La Procura militare russa ha aperto un'inchiesta per individuare le cause dell'incidente.

 

 

Il sommergibile K-159 appartiene a una classe entrata in servizio negli anni Cinquanta, che può portare fino a 86 membri di equipaggio e due reattori nucleari. Ma era stato posto fuori servizio dalla Flotta del Mar del Nord nel 1989.

 

 

Il ministro della difesa Serghiei Ivanov ha informato telefonicamente dell'incidente il presidente russo Vladimir Putin, che si trova in Sardegna ospite del premier italiano Silvio Berlusconi. Anche durante l'affondamento del sommergibile nucleare Kursk, nell'agosto 2000 Putin non si trovava a Mosca, ma in vacanza a Soci sul Mar Nero.

 

 

La tragedia riporta alla mente quella del 12 agosto del 1999, quando 118 marinai persero la vita nell'incidente al sottomarino nucleare Kursk. Varato solo nel 1994, il mezzo aveva in dotazione armi sofisticate, fra cui la nuova versione dei nuovi missili anti nave SS-N-19. Il primo luglio del 2002 la commissione di inchiesta sull'incidente ha concluso i propri lavori, stabilendo che l'affondamento del sottomarino fu causato dall'esplosione del carburante in uno dei suoi siluri. Il carburante era difettoso e provocò un brusco innalzamento della temperatura e della pressione nel primo compartimento, facendo scoppiare gli altri siluri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fu proprio una tragedia assurda ! Feci delle indagini su quel tragico evento ... e ancora oggi non ho capito il motivo per il quale si dovesse rimorchiare un rudere con 10 uomini al suo interno.

 

Lo stato del mare non fu la vera causa dell'affondamento: fu uno dei quattro galleggianti (2 a prora e 2 a poppa come si vede nelle foto) messi per tenere il battello in assetto, che si allagò (cosa che successe ben 2 volte in banchina ... prima della partenza ... venne riparato alla buona ... con scarsi risultati). Una superficialità da non credere per una Marina come quella russa. Da non credere !

 

Giampiero

 

PS:

Quando abbiamo rimorchiato il TOTI da Augusta a Chioggia il battello era chiuso e sigillato ... con nessuno a bordo (zavorrato a dovere e con tutti i calcoli di stabilità rifatti e verificati).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Max "Quarnaro"

Dalle foto direi che il K-159 doveva essere un November....la prima serie di battelli a propulsione nucleare (con 2 reattori) varata dall'allora Unione Sovietica. Già tenere un battello del genere in servizio per 40 anni è una pazzia..........rimorchiarlo in quella maniera è pure peggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Marco U-571

Confermo, è un classe November, incluso nei piani che ho postato ultimamamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma è proprio assurdo.......10 persone imbarcate su un rudere galleggiante!!!!!!!!!!! Direi che questo è stato un pluriomicidio colposo!!!!!!!!!1....Da non crederci.

 

:s13: :s13: :s13: :s13:

Share this post


Link to post
Share on other sites

lo sapete che spesso i russi inscenano incidenti per affondare i loro rottami galleggianti in mare aperto.

 

:s13: :s13: :s13: :s13:

 

Risolvono alla radice il problema dello smaltimento dei reattori

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco come si spiegano le dicerie sull'affondamento della Giulio Cesare!!!, e l'incendio della Cristodoro Colombo trasformata in carboniera!!!

La Giulio Cesare l'hanno fatta saltare loro per affondarla (e magari l'equipaggio era formato da potenziali dissisenti del regime), per poi dire che erano stati gli Italiani per vendetta!!!

Ci scommetto che anche sulla Cristoforo Colombo, l'equipaggio era formato da dissidenti del regime.

:s05: :s05: :s05: :s05: :s05: :s05: :s05: :s05: :s05: :s05:

Ciao

Luciano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Gotrek

Scusa se dissento, ma voglio credere, forse per patriottismo, che siamo stati noi con i nostri Arditi....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo siano stati Loro!!!

Troppo intelligenti!!!

Troppo superiori!!!

Una cosa del genere se dovevano farla la facevano subito, non dopo anni.

Preferisco credere nell'ignoranza del regime stalinista!!!

Ciao

Luciano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Gotrek

Nulla da obiettare. Rispetto la tua opinione e ti prego di rispettare la mia. Convincermi del contrario sarebbe impossibile, neppure se ci fosse stata una telecamera...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispetto la tua opinione!!!

Anche perchè nessuno potrà mai sapere la verità!!

Onestamente preferirei che avessi ragione tu'

 

Ciao

Luciano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se molti se ne fottono in regime di democrazia, figurati, come se ne fregavano in regime di dittatura, dove non si poteva neanche parlare, altrimenti "Siberia", e se qualcuno protestava "giustiziato come traditore della Patria".

Spiegazione del termine Patria: Dipende dai punti di vista, in Italia per Patria si intende tutta la popolazione che abita il nostro territorio Geografico.

Nella vecchia USSR sotto Stalin, per Patria si intendeva tutto il territorio che andava dalla cortina di ferro all'Oceano Pacifico, e dal Mar glaciale Artico al Mar Nero, Iran, afganistan, Pachistan, India, e Cina, Popolato da una sola persona "Stalin", gli altri in Russia non avevano importanza, in quanto da millenni, per tradizione la gente non sono persone, ma oggetti di proprietà.(Questo è storico)

Ciao

Luciano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Link alle foto del Bagnolini oggi, fatte da Giampiero, postate sul mio album, sono le ultime tre

della pagina 2 dell'Album. povero Bagnolini come sei ridotto:

 

http://foto.webalice.it/senettal/22552

 

Ciao

Luciano

Edited by luciano46

Share this post


Link to post
Share on other sites

come avete già notato in altro forum, l'attenzione del comune di Augusta è molto alta verso i suoi "figli adottivi" (leggi i Toti").

 

è stata fatta recentemente una ispezione ai battelli e, se il Bagnolini (come da aspettarsi dopo 18 anni dal disarmo, un affondamento per condimeto avverse e, sopratutto, in relazione al fatto che ne fu subito dichiarato il non interesse a conservarlo) è in condizioni difficilmente commentabili, tanto all'esterno che, sopratutto, all'interno...

dscn1460hg8.jpg

dscn1424jk8.jpg

 

il Mocenigo sembra possa avere qualche chance di recupero

dscn1464rp3.jpg

 

In bocca al lupo al Comune megarese!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

........... dai che basta una bella sabbiata........ :s68: :s68:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma scusate che senso ha lasciare in disarmo un'unità per 18 anni?

 

Va bene che è sempre una fonte di pezzi di rispetto ma qui siamo ben oltre il disarmo dell'intera classe.

Si spera forse che le unità lasciate li per secoli vadano in "rottamazione naturale"?

 

Visto che poi era affondato rimetterlo a galla sarà costato o no?

Aveva a questo punto senso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è che l'affondamento fosse stato programmato, tra l'altro periodicamente ci sono ispezioni a bordo per verificare lo scafo (le foto sono state scattate in una di queste occasioni).

 

Non sò perchè il bagnolini non sia ancora stato smaltito anche se in effetti il costo del tenerlo dove stà adesso è pressochè nullo. in genere sò che si fanno grossi lotti prima di vendere le unità, e inoltre credo che aspettassero le musealizzazioni prima di venderli entrambi. poi è venuta fuori augusta per il Mocenigo e magari hanno deciso di soprassedere un'altra volta...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che immagini tristi, ma non c'è nessuna possibilità che venga salvato?Anche se ormai salvarlo vorrebbe dire spendere un capitale spero che qualcuno lo salvi.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest seicolpi
Se non altro, si potrebbe recuperare la vela.

Ciao.

 

Odisseo

L'importante è che non faccia la stessa fine di quella dell'R12 ad Ortona

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'importante è che non faccia la stessa fine di quella dell'R12 ad Ortona

 

Concordo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito del sommergibile S 514 "Mocenigo", la sezione di Augusta dell'UNUCI, ha lanciato un'iniziativa per la musealizzazione; eccovi il link: http://unuciaugusta.blogspot.com/2009/05/from-desktop.html .

Share this post


Link to post
Share on other sites

è gia da un po che se ne parla, speriamo non attendano troppo o non rimarra piu nulla da musealizzare...

in effetti conosco la foto dell'Unuci visto che anch'io l'ho impiegata! inoltre recentemete è uscito un articolo interessante, che ha suscitato un certo fermento

link all'articolo

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco delle foto aggiornate

 

11116415_1036460796418407_15945672071408

 

12045489_1036460793085074_78406895353944

 

Anche la pagina di wikipedia, nel box sulla destra ironizza sulla "demolizione naturale in corso"
https://it.wikipedia.org/wiki/Attilio_Bagnolini_(S_505)

 

Chi è quella nave affondata lì accanto?

Ma non li possono vendere e dargli degna fine?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Belle e tristi foto, quando le hai scattate?

la nave affondata è una classe Aquila (Airone /alcione/albatros) mentre nn so risponderti per le mancate vendite...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Belle e tristi foto, quando le hai scattate?

la nave affondata è una classe Aquila (Airone /alcione/albatros) mentre nn so risponderti per le mancate vendite...

 

Le foto le ho trovate su FaceBook, condivise da qualcuno, che a sua volta le aveva condivise da altri, le ho copiate per poterle postare qui.

Credo che pagina di origine sia questa

https://www.facebook.com/groups/79847617435/

"Salviamo il sommergibile Moncenigo" si intitola, le foto sono di Ottobre 2015

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno sa se ci sono novità su Mocenigo e Bagnolini?

L'ultima volta che li ho visti, un po' di tempo fa, erano ancora li a ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Temo siano ancora li, e non credo siano recuperabili, se non con forti invesimenti



Temo siano ancora li, e non credo siano recuperabili, se non con forti invesimenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,185
    • Total Posts
      508,768
×