Jump to content
malaspina

Rapporti dal XXI Raduno Nazionale "c.te Mario Arillo"

Recommended Posts

Finita questa lunga, prolifica e entusiasmante licenza "Mario Arillo".

Oltretutto una piacevolissima occasione di trovare amici di lunga data con cui ci sentiamo sul forum.

Ma un particolare ringraziamento a Totiano....ho avuto modo di dirglielo a voce, ma sento il piacere di confermarlo anche qui.

Oggi si è veramente speso affinché tutto e tutti abbiano avuto il modo di godere appieno di queste esperienze, e con i numeri di persone così elevato non è stata una passeggiata per lui.

Bravo Zulu Dir!!

Alle prossime occasioni, riguardando le foto e riassaporando i profumi di bordo assaporati oggi!

W Betasom W la Marina!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti per la bellissima giornata e in particolare a Totiano per la consueta, impeccabile organizzazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una simpatica foto di gruppo (Fonte Dughera) davanti all'ingresso del simulatore di volo elicottero NH-101a MARISTAELI - Luni.

Grazie a tutti. W BETASOM !!!!

2022-11-11_Betasom_a_MARISTAELI-LUNI.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' andata !!!  Giornata super, passata in compagnia di amici. Grazie Marco per l'impegno PROFUSO.

 

un abbraccio a tutti

Luca:Italy:

Edited by lugher

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente a casa, eccomi a stendere il rapporto di missione.

Partito alle 05.00 con la U-Volvo dopo avere stabilito contatto con lo U-Pullmann dei ragazzi del Nautico, dirigo massima velocità verso la zona di operazioni, dove arrivo alle 08.20 ma, nonostante questo, alcuni comandanti avevano gia forzato il blocco di porta Opedale (indispettendo le  guardie giurate). 

Vabbe, facciamo gli scongiuri e affrontiamoli... ma i fogli con il personale autorizzato in ingresso sono scomparsi! Ovviamente sono giunto preparato e con abile azione di intelligence procuro un nuovo elenco, riuscendo dopo circa 20 minuti a sbrogliare la situazione. Meno male che il pullman dei ragazzi è bloccato cosi posso portare i betasomiani subito a Bordo del smg Venuti, che ci attende.

Rientro immediatamente a porta ospedale per sbrogliare la stessa matassa anche a favore dei ragazzi (ma ormai la via è stata aperta) e nel giro di 10 minuti siamo sottobordo al Duilio. Che per inciso il giorno dopo deve salpare per cui doppi ringraziamenti per la pazienza avuta!

    IMG_20221111_125424.jpg

IMG_20221111_092326.jpg

 

Lascio i ragazzi in hangar sapendo che sono nelle ottime mani del secondo (che li suddividera in 3 gruppi) e rientro sul Venuti per verificare che sia tutto a posto e salutare qualche amico. Ma ho giusto il tempo di un caffe in quadrato che è gia ora di andare ap rendere i primi 2 gruppi del Nautico (la specializzazione logistica, i capitani prolungheranno il giro nei locali macchine) e portarli a bordo del venuti. Prelevo i Betasomiani e li porto a bordo del  Duilio mentre prelevo i capitani per ricongiungerli al gruppo. Foto di gruppo  e poi proseguono le visite, anche qui scaglionate in 3 gruppi

IMG_20221111_124442.jpg

 Purtroppo il tempo è tiranno e avremmo un appuntamento con la mensa di Maristeli Luni alle 13.00, siamo in ritardo "smodato"!

Riporto ASAP i ragazzi sul Duilio per una foto congiunta finale e scambio crest.

IMG_20221111_130706.jpg

 

Concludendo del Duilio ho visto hangar e ponte di volo, dal Venuti ho ricevuto un caffe in quadrato e qualcosa che speravo di non vivere mai: essere vecchio! Proprio cosi: Vecchio! Quando rientro a bordo dopo aver portato i ragazzi sul Duilio, arrivo al corpo di guardia e mi presento per cortesia, in fin dei conti mi avevano gia visto col loro Comandante. Gli dico "scendo a bordo" e loro: "Comandante, la accompagnamo"

In quel "l'accompagnamo" erano scomparsi 15 anni di battelli di cui 10 da Direttore e 2 da docente, l'aver visto costruire e assistere al varo del loro battello. Ero una persona di mezza eta che aveva bisogno di una guida... che tristezza!

 

Lasciamo perdere e torniamo al volo a bassa quota con cui ho effettuato il trasferimento cercando di non far chiudere la mensa nonostante il ritardo ormai oltre ogni vergogna. Eppure a Maristaeli hanno ogni occhio di riguardo, riescono a trattenere il personal civile fino a che non arriviamo tutti  mentre il sottoscritto velocizza le pratiche di accesso dei nostri. Infinite grazie anche per questo!

 

Dopo il pranzo, che mi è sembrato gradito sia ai ragazzi che ai vecchietti, peraltro a base di pesce, inizia il tour della base con il briefing di saluto del comandante e poi la suddivisione in gruppi per vedere i simulatori, poi i "volatili" e infine il simulatore per addestrare a fuoriuscire da elicottero che ammara e affonda (lo Helo Dunker)

IMG_20221111_175036.jpgIMG_20221111_153656.jpgIMG_20221111_155519.jpgIMG_20221111_163112.jpgIMG-20221111-WA0048.jpeg

Alle 17.30, a buio ormai fatto, preleviamo il buon Giampyg per portarlo in stazione, ma non prima di avere distruibuito i gadget del prossimo anno, magnificamente realizzati dal bravissimo Dart.

In effetti per me e donna Luisa la serata non è fiita, ci attende una lauta cena con amici che non vediamo dal meno un decennio...

 

Da Spezia è tutto

IMG-20221112-WA0009.jpg 

 

Anzi no, un paio di riflessioni.

Uno dei partecipanti betasomiani mi ha chiesto perchè lo faccio con tanta fatica, a titolo gratuito, poi !

 

Il primo motivo è la soddisfazione, soprattutto dei ragazzi, che incontrano un mondo nuovo e inaspettato che apre loro delle prospettive. Non importa se intraprenderanno la strada militare, ora sanno...

 

La seconda merita di essere approfondita. Betasom è un forum fatto di persone che per 364 giorni si ritrovano sul web. Pensate a chi avete conosciuto sia all'interno che all'esterno, alle fraterne amicizie come agli utili contatti di lavoro che si sono instaurati grazie a Betasom.  

 

Tutto questo senza un forum attivo è destinato a scomparire, senza i vostri post, quelli pregnanti di contenuti, presto non ci saranno più raduni dove conoscere dal vivo realtà militari, dove conoscere dal vivo chi avete conosciuto con un avatar, magari utilissimo contatto per i vostri interessi se non per una fervida amicizia.

  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dir. non partecipo ai raduni per il semplice motivo che il tempo che mi muovo voi fate tre raduni 😀, ma sento il bisogno di ringraziarti lo stesso per quanto ti spendi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi anche io a stendere questo debriefing post raduno.

Prima di tutto mi sento di dare un enorme ringraziamento a Totiano e a Betasom per aver reso possibile la partecipazione del mio ospite (dovevano essere due ma uno lo abbiamo perso per impegni di lavoro inderogabili) che è rimasto "folgorato" dalla giornata telefonando durante il viaggio a chiunque raccontando l'esperienza e Lunedi sono certo porterà il racconto in tutto l'ufficio. Grazie grazie grazie.

 

Veniamo al racconto, io e Roberto eravamo gia in zona operazioni dal giorno prima dove abbiamo avuto modo di esplorare le specialità culinarie liguri.

Il giorno dopo puntualissimi facciamo da avanguardia (in buona compagnia) all'entrata in arsenale da Porta Ospedale e ci accostiamo in attesa degli altri intrattenendoci in compagnia del Vespucci e Palinuro ormeggiati non lontani da dove eravamo fermi con la macchina (in compagnia anche di due sommergibili in disarmo a tediare un po' la vista).

Una volta radunate tutte le truppe veniamo accolti dal Sommergibile Pietro Venuti e il suo comandante che ci accoglie e saluta uno per uno intrattenendosi con noi prima di consegnarci nelle abili e disponibilissime mani del suo staff.

Per me era una seconda volta sul Venuti (la prima era stata a Gaeta sempre con Betasom) ma per Roberto era la prima assoluta. 

Vi lascio solo immaginare come sia rimasto.

Voglio fare grandissimi ringraziamenti all'equipaggio del Venuti che ci ha fatto esplorare, facendoci da abilissimi Cicerone, tutte le parti del battello rispondendo sempre in modo preciso alle varie domande.

Dopo la risalita dal ventre del battello ci spostiamo sul Duilio che era una prima volta per me (mai salito su una classe Orizzonte prima di quel giorno), anche qui grande disponibilità soprattutto dopo aver saputo che erano in procinto di partire.

La visita come tutte le visite Betasom va lunga con i tempi e ci tocca fare una corsa per raggiungere la base elicotteri a Luni (Sarzana) dove pranziamo alla mensa della base.

 

Seconda parte

 

Dopo esserci rifocillati alla mensa della base abbiamo iniziato la visita delle infrastrutture di cui è composta la base di MARINASTAELI di Luni.

Veniamo accolti da un breve briefing introduttivo nel quale ci viene illustrata la storia della base (nata sul sedime di un vecchio aeroporto nel 1962) e sull'attuale ruolo che ricopre insieme alle altre basi della Marina Militare.

La base oltre ad essere la sede del 1° e 5° gruppo Elicotteri della Marina è anche un centro addestrativo comprendente di un simulatore per l'elicottero MH101 (mentre quello per l'NH-90 è attualmente in costruzione) e di una struttura per l'addestramento all'ammarraggio e fuoriuscita in sicurezza.

Divisi in due gruppi abbiamo iniziato dal Simulatore (da cui non volevamo più uscire) e sottoposto ad un tiro incrociato di domande il gentilissimo pilota che ci ha accompagnato per tutta la visita (c'avrà odiato poveretto).

Dopo il simulatore era ora di andare a vedere quelli veri di elicotteri e non quelli simulati e ci siamo diretti ai gruppi 1° e 5° dotati di Elicotteri MH101 da trasporto (veri Autobus dei cieli) e i più compatti SH-90 nelle sue due versioni MH e SH (la prima trasporto utility e la seconda ASW/uW)

Anche qui la nostra fame di conoscenza non dava segni di cedimento e abbiamo continuato con il tiro a segno di domande al personale. 

Dopo aver lasciato gli hangar e con il sole che iniziava a calare ci siamo diretti al centro di addestramento all'ammarraggio e fuoriuscita dove abbiamo assistito ad una breve dimostrazione (senza personale all'interno) del suo funzionamento e scambiato domande e racconti con l'istruttore presente sempre molto disponibile a soddisfare le nostre curiosità.

 

Terminata la visita abbiamo impostato la rotta verso Roma dove siamo giunti alle 23:30 circa.

 

Betasom si conferma una garanzia quando si tratta di organizzare queste giornate, Grazie Dir per il tuo continuo impegno che ci metti nel farci godere di queste bellissime giornate.

Grazie anche alla Marina Militare che ci concede il suo tempo, i suoi mezzi e soprattutto i suoi uomini!!

Grazie a tutti è stato bello reincontrare vecchi amici e alla prossima licenza!

 

 

  

 

 

Edited by Regia Marina
Aggiunta seconda parte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti,

io salterò il rapporto della visita, già è stato detto molto,

sempre bello incontrare gli amici della Base in articolare dopo tutto questo tempo, ringrazio Marco per l'impegno e la passione che mette ogni volta che organizza queste visite, portando in transumanza il suo gregge.

 

Dopo la visita di Betasom, con la mia signora abbiamo passato il weekend a Genova per una visita alle bellezze della città, abbiamo approfittao di una guida d'eccezione per la visita al Sauro, il caro amico Roberto @Bob Napp chi meglio di lui poteva illustrarci Il smg e le sue particolarità.

 

Ci ha fatto poi un bellissimo regalo facendoci vedere Genova dall'alto grazie alla funicolare, cosa di cui ignoravo completamente l'esistenza.

 

Ce dire Betasom è una gran bella famiglia, grazie a tutti e alla prossima

Edited by darth

Share this post


Link to post
Share on other sites

Colgo l'occasione per ringraziare Marco per l'immane impegno che ci mette ogni volta, organizzare non è assolutamente facile soprattutto quando si devono incastrare cosi tante persone ed attività in contesti non semplici.
E' stato molto bello rivedere persone che non vedevo da anni, una boccata di libertà in mezzo ai casini del lavoro e della quotidianità. 
Uno di quelli che ha fatto la domanda sul perchè Marco faccia queste cose è mio figlio che aveva partecipato da piccolino ai raduni, respirando un pò l'ambiente, assorbendo l'interesse per il mare e tutto ciò che lo riguarda. Questa volta è venuto da adulto (quasi) ed è stato molto utile perchè lui tra non molto dovrà scegliere che università fare (questa estate abbiamo visitato ingegneria nautica a La Spezia e merita molto). l'aver parlato con il Comandante del battello e con due degli ufficiali (che alla fine hanno una decina di anni più di lui), in particolare quello di rotta, gli hanno acceso una lampadina in testa, hanno fatto breccia nei suoi progetti e nel viaggio di ritorno ne abbiamo parlato.
Se son rose fioriranno, non ve lo so dire, ma è in questo senso che il lavoro delle persone come Marco ha ulteriore valore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciaoo

Fantastica giornata,e dopo ben 3 anni a causa delle note vicissitudini mondiali,suona come un segno di speranza per il futuro.

Un GRAZIE al comandante Totiano (Marco)😁,che nonostante gli impegni e' riuscito ad organizzare con rinnovato successo, una splendida occasione.

Un Grazie a tutti:  gli equipaggi , operatori di volo ed il personale della nostra Marina che come sempre si sono prodigati in spiegazioni e in accoglienza calorosa

Un plauso a loro e al loro lavoro di sacrificio .

Un saluto a tutti i comandanti partecipanti e peccato per quelli che ahime' nn hanno avuto la possibilita' di unirsi a noi

A presto!!

David

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,652
    • Total Posts
      518,028
×