Jump to content
Totiano

Colpito il Moskva

Recommended Posts

L'incrociatore Moskva, classe Slava, nave ammiraglia della flotta russa nel mar nero, sembra sia stata colpita da missili Neptune di produzione locale ed evacuata dall'equipaggio. vi riporto un articolo (da prendere con le pinze) della CNN

La nave militare russa Moskva colpita e danneggiata dai missili ucraini:  «Abbandonato dai soldati, ora rischio rappresaglie» - Open
 

Quote

 

Russian navy evacuates flagship in Black Sea. Ukraine claims it was hit by a missile

 

(CNN)One of the Russian Navy's most important warships is either floating abandoned or at the bottom of the Black Sea, a massive blow to a military struggling against Ukrainian resistance 50 days into Vladimir Putin's invasion of his neighbor.

Russian sailors have evacuated the guided-missile cruiser Moskva, the flagship of its Black Sea fleet, after a fire that detonated ammunition aboard, Russian state media reported Wednesday.
State media outlets TASS and RIA, citing the Russian Defense Ministry, said the Moskva had been seriously damaged in the incident and that the cause of the fire was being investigated. The Russian reports gave no information on possible casualties.
But hours earlier, a Ukrainian official claimed the Russian warship had been hit by cruise missiles fired from Ukraine.
Due to large storms over the Black Sea obscuring satellite imagery and sensory satellite data, CNN has not been able to visually confirm the ship has been hit or its current status, but analysts noted that a fire on board such a ship can lead to a catastrophic explosion that could sink it.
Whatever the reason for the fire, the analysts say it strikes hard at the heart of the Russian navy as well as national pride, comparable to the US Navy losing a battleship during World War II or an aircraft carrier today.
"Only the loss of a ballistic missile submarine or the Kutznetsov (Russia's lone aircraft carrier) would inflict a more serious blow to Russian morale and the navy's reputation with the Russian public," said Carl Schuster, a retired US Navy captain and former director of operations at the US Pacific Command's Joint Intelligence Center.

Alessio Patalano, professor of war and strategy at King's College in London, said losing the warship would be a "massive blow" for Russia.
"Ships operate away from public attention and their activities are rarely the subject of news. But they are large floating pieces of national territory, and when you lose one, a flagship no less, the political and symbolic message -- in addition to the military loss -- stands out precisely because of it," he said.
The 611-foot-long (186 meters) Moskva, with a crew of almost 500, is the pride of the Russian naval fleet in the Black Sea. Originally commissioned into the Soviet navy as the Slava in the 1980s, it was renamed Moskva in 1995 and after a refit reentered service in 1998, according to military site Naval-Technology.com.
The Moskva is armed with a range of anti-ship and anti-aircraft missiles as well as torpedoes and naval guns and close-in missile defense systems.
All those represent massive amounts of explosive ordnance in its ammunition magazines. Any fire nearing them would have given the crew limited options to deal with the threat, Schuster said.
"When a fire reaches your ammunition magazine(s), you have two choices; 1) flood them or 2) abandon ship," Schuster said. "Otherwise your crew is onboard to be wiped out by the catastrophic explosion that follows a fire reaching several hundred tons of ordnance."
Odesa state regional administrator Maxim Marchenko claimed in a post on Telegram that Ukrainian forces had used Neptune cruises missiles to attack the Moskva. If that's true, the Moskva would potentially be the largest warship ever taken out of action by a missile, Schuster said.
Such an achievement would represent a big advance for Kyiv's forces.
The Neptune is a Ukrainian weapon, developed domestically based on the Soviet KH-35 cruise missile. It became operational in the Ukrainian forces just last year, according to Ukrainian media reports.

If it was used to attack the Moskva, it would be the first known use of the Neptune during the war, according to a post on the website of the Center for International Maritime Security (CIMSEC) from Lt. Cmdr. Jason Lancaster, a US Navy surface warfare officer.
His post for the CIMSEC on Tuesday said the threat posed by mobile shore-based cruise missiles like the Neptune "changes operational behavior" of an enemy.
Russian "ships will operate in ways to minimize the risk of detection and maximize their chances to defend themselves," Lancaster wrote. "These behavioral changes limit Russia's ability to utilize their fleet to their advantage. The added stress of sudden combat increases fatigue and can lead to mistakes."
According to Patalano, the war professor: "It would appear the Russians have learned that the hard way today."
In the CIMSEC post, Lancaster notes the British Royal Navy lost several ships to missiles fired by Argentina during the 1982 Falklands War.
During that war, a British submarine sank the Argentine cruiser General Belgrano, a former World War II US Navy ship similar in size to the Moskva.
The Moskva also poses symbolic significance to Ukraine as it was one of the ships involved in the famous exchange at Snake Island in February, according to Oleksiy Arestovych, an adviser to Ukrainian President Volodymyr Zelensky.
According to a purported audio exchange in late February, as the Russians approached the Ukrainian garrison on Snake Island, also known as Zmiinyi Island, in the Black Sea, a Russian officer said: "This is a military warship. This is a Russian military warship. I suggest you lay down your weapons and surrender to avoid bloodshed and needless casualties. Otherwise, you will be bombed."
A Ukrainian soldier responded: "Russian warship, go f*** yourself."
If the Moskva is lost, it would be the second large-sized Russian naval vessel to suffer that fate during Moscow's war with Ukraine.
In late March, Ukraine said a missile strike had destroyed a Russian landing ship at the port of Berdiansk.


 

 

un video del Mskva in azione 

https://videos.dailymail.co.uk/video/mol/2022/04/13/337884552114291778/640x360_MP4_337884552114291778.mp4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ammesso anche da fonti russe che, però, non ne precisano la causa :

"A seguito dell'incendio che ha colpito l'incrociatore missilistico Moskva, le munizioni sono esplose. La nave è stata gravemente danneggiata",

 ha affermato la Difesa russa in una nota. Tutti i membri dell'equipaggio sarebbero stati evacuati in sicurezza, mentre le cause dell'incendio sarebbero oggetto di indagine.  https://www.ilgiornale.it/news/mondo/dallultimatum-ai-missili-colpita-nave-pi-potente-dello-zar-2026334.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un colpo pesantissimo, morale e materiale, per la Marina russa. Ammiraglia della flotta del Mar Nero, più grande nave russa in quel mare (ed in assoluto tra le maggiori unità della Marina russa), oltre che altamente simbolica sia per il suo nome che per essere stata protagonista dell'episodio dell'Isola dei Serpenti all'inizio del conflitto.

 

Se affondasse, sarebbe la più grande nave da guerra perduta in combattimento dalla seconda guerra mondiale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Temo invece la rappresaglia.

 

Attualmente ho la sensazione di trovarmi nella situazione del pulcino che si lamenta del freddo. Con gli USA nella parte della volpe.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente come dice il Nostromo la situazione può prendere una brutta piega, nel frattempo spero che vadano avanti i colloqui per un accordo di pace che tutti vorremo.

 

Pare che non sia stato confermato il "problema" che ha avuto il Moskva, si parla anche di ipotesi di esplosione a bordo .. ma ...

un'altra testata con l'argomento Moskva

https://www.corriere.it/esteri/22_aprile_14/incrociatore-russo-moskva-cosa-sappiamo-nave-b3491860-bbbd-11ec-af7f-583e72875555.shtml?refresh_ce

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per le informazioni che hanno gli USA, l'incrociatore è ancora a galla ma non possono ancora essere certi del motivo dell'incendio, troppe nubi sulla zona.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho aperto il link qualche minuto dopo la sua pubblicazione leggendo attentamente la traduzione dell'articolo. Nell'ora successiva è stato modificato sostanzialmente. Peccato non aver fatto uno screenshot !  Vorrei avere conferma da LColombo che lo ha postato. A meno che non avessi le traveggole si affermava che l'incendio e il conseguente affondamento dell'unità è stato causato dall'impatto di uno o due  missili Neptune... 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

I russi stanno accusando la perdita di unità estremamente avanzate. Oltre al clamoroso affondamento, i soli DUE carri armati con tecnologia sperimentale di difesa attiva da proiettili perforanti sono ora un ammasso di ferraglia. La tecnologia in questione, costosissima, prevede una dotazione di rilevamento perimetrale radar del proiettile in arrivo e l'attivazione di cariche che vengono sparate prima dell'impatto. Queste esplodono in una nuvola di pallettoni che distruggono il proiettile. Erano pressochè sperimentali, e con l'insito problema di non poter esser seguiti dalla fanteria, che rischiava di esser colpita dallo shrapnel. Tutto sommato l'Ucraina sta impiegando con molta efficacia dotazioni obsolete e moderne.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E non solo il comandante. Non è propriamente una testata di parte occidentale  a pubblicarlo ma. uno de giornali governativi, La Pravda

https://www.pravda.ru/news/world/1699244-spasenie_morjakov/

"La Marina turca ha preso parte al salvataggio dei membri dell'equipaggio dell'ammiraglia russa Moskva, a seguito del quale 54 marinai sono stati salvati dalla nave che affonda ... Il ministro ha aggiunto che al momento non ha informazioni sulle perdite tra l'equipaggio, ma, secondo lui, sulla nave c'erano 485 marinai, di cui 66 ufficiali". 

Altre dichiarazioni pronunciate oggi nel più seguito canale televisivo russo:  ....in conseguenza dell'affondamento del Moskva, considerato un attacco alla madrepatria, si auspica che da oggi si concludano  le operazioni speciali in Ukraina  per iniziare una vera e propria guerra...

Mi pare che queste affermazioni  sciolgano ogni dubbio sulle vere cause del disastro.
 

Edited by danilo43

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo letto che 54 membri dell'equipaggio erano stati recuperati da una nave turca, ma sono gli unici superstiti? Possibile?

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 hours ago, danilo43 said:

Ho aperto il link qualche minuto dopo la sua pubblicazione leggendo attentamente la traduzione dell'articolo. Nell'ora successiva è stato modificato sostanzialmente. Peccato non aver fatto uno screenshot !  Vorrei avere conferma da LColombo che lo ha postato. A meno che non avessi le traveggole si affermava che l'incendio e il conseguente affondamento dell'unità è stato causato dall'impatto di uno o due  missili Neptune... 

 

 

Credo che ti confondi: la versione russa è stata fin dall'inizio di un'esplosione di munizioni, mentre a parlare di missili Neptune erano gli ucraini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se l'articolo è rimasto invariato, probabilmente lo ho letto su una delle tante testate che ho consultato.

Ho letto ora anche un comunicato della guardia costiera ucraina che confermerebbe che non è stato possibile mettere in salvo la gran parte dell'equipaggio a causa delle avverse condimeteo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un paio di riflessioni sull'articolo della Pravda:

 

1) se quanto dichiarato dal Ministro della Difesa lituano è vero, il Moskva è affondato entro le tre di notte del 14 aprile. Le notizie relative ai tentativi di rimorchio verso Sebastopoli, e persino le dichiarazioni americane (!) di ieri pomeriggio che davano il Moskva come ancora in grado di muovere con i propri mezzi, sarebbero dunque completamente false; nella giornata di ieri, mentre si dava il Moskva come gravemente danneggiato ma ancora a galla e si discuteva se sarebbe affondato o meno, questi era in realtà già sul fondo del Mar Nero.

 

2) se davvero i 54 naufraghi recuperati dalla nave turca sono gli unici sopravvissuti, ergo nessuno è stato soccorso dai russi, ciò vorrebbe dire che nessuna altra nave russa era presente sul posto. Il Moskva se ne andava in giro da solo? Mi sembra assurdo; vero è che di assurdità in campo russo se ne sono viste tante in questa guerra...

Edited by LColombo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fonti del ministero degli interni di Kiev, danno per certa la morte del comandante del Moskva Anton Kurpin, pur non essendovi stata alcuna conferma di Mosca: niente di strano in quanto finora la Russia ha sempre taciuto sulla serie di perdite di militari di alto profilo nel corso di questo sciagurato conflitto. Nel filmato di cui non è nota la datazione, ma che potrebbe essere precedente ai fatti,  oltre all'ammiraglio Evmenov, al minuto 1:17, compare un ufficiale che viene da molti analisti identificato come il  capitano di 1^classe (C.V.) A.Kurpin. Dal raffronto con una foto di qualche anno precedente, l'allora capitano di 2^ classe (C.F.) con in evidenza  il nome sull'uniforme, pare effettivamente essere lo stesso ufficiale del video. 

Disinformacija russa o ukraina ?

0_PAY-Mystery-as-dead-captain-of-sunk-Russian-flagship-Moskva-seen-at-survivors-parade.jpg

 

b0cca3ee-f39e-463a-8978-976dd43a8c9a.jpg

Edited by danilo43

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che sulla morte di Kurpin sono stati gli ucraini ad aver sparato una fesseria, del resto anche loro fanno propaganda a tutto spiano e di falsità ne hanno messe in giro parecchie (due su tutte, per restare in tema: la morte in combattimento dei difensori dell'isola dei Serpenti, in realtà catturati, e l'affondamento della Vasily Bykov, in realtà nemmeno colpita).

 

Ero però tornato a postare qui perché finalmente sono saltate fuori le prime foto del Moskva in procinto di affondare:

 

ndrx1RK.jpg

 

ByEk5HG.jpg

 

Due osservazioni: era ancora a galla il mattino inoltrato del 14 aprile, contrariamente a quanto affermato dal ministro della difesa lituano; ed il mare era piuttosto calmo, contrariamente a quanto affermato sia dai russi che dagli ucraini. La parte di equipaggio non uccisa nell'esplosione e successivo incendio dovrebbe quindi essere stata soccorsa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono interessanti le analisi delle foto da parte di ex ufficiali della US Navy, in line di massima concordanti con quelle della progettista britannica  dr. Rachel Pawling, postate sulla sua pagina Twitter https://twitter.com/r_p_one

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours ago, Iscandar said:

 

Hanno simulato vari scenari anche con il programma "Digital combat simulator", trova il tempo che trova ma è sempre interessante:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da Difesa on line una ineccepibile analisi dell'ammiraglio Andrea Mucedola sull'affondamento del Moskva

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sottomarini russi lanciano missili da crociera Kalibr in Ucraina

Ripreso da Covert Shores, segnalo il link

http://www.hisutton.com/Russian-Submarines-Launching-Missiles-Ukraine.html

 

Aggiungo Immagine dei danni al Moskwa prima dell'affondamento

 

Buona

Russia-Navy-Moskva-Damage-940.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 hours ago, danilo43 said:

Da Difesa on line una ineccepibile analisi dell'ammiraglio Andrea Mucedola sull'affondamento del Moskva

.....

 

Le considerazioni finali fatte dall'Ammiraglio lasciano in silenzio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 hours ago, Von Faust said:

 

Le considerazioni finali fatte dall'Ammiraglio lasciano in silenzio.

 

Mi hanno toccato profondamente ed è questo il motivo principale per cui ho postato il servizio. La  Marina non combatte l'uomo, ma la bandiera ... ed è questo il motivo per cui si salvano i naufraghi ... Parole nobili che mi hanno evocato il comportamento di Salvatore Todaro e la sua risposta all'ammiraglio Dönitz.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours ago, danilo43 said:

 

Mi hanno toccato profondamente ed è questo il motivo principale per cui ho postato il servizio. La  Marina non combatte l'uomo, ma la bandiera ... ed è questo il motivo per cui si salvano i naufraghi ... Parole nobili che mi hanno evocato il comportamento di Salvatore Todaro e la sua risposta all'ammiraglio Dönitz.

 

Abbiamo pensato esattamente alla stessa cosa, quanto detto dopo quel "i marinai sono diversi dai soldati....." sono parole da scolpire nel marmo ed è venuto immediato pensare alla figura di Todaro). Lascia trapelare un'umanità incredibile.

Edited by Von Faust

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Ministero della Difesa russo ha finalmente rilasciato un bollettino relativo alle perdite tra l'equipaggio del Moskva; un morto accertato e 27 dispersi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah, io sono dell'opinione, che il Buon Vladimir, la verità certa non la dirà mai.... da non esperto (...), ritengo che comunque, al di la del fattore umano l'incrociatore Moskwa era arrivata al limite della sua vita operativa.... si.. certo era potentemente armata, ma l'elettronica aveva subito degli Upgrade che comunque non erano ormai al passo coi tempi e con l'evoluzione dell'elettronica attuale...

Ricordiamoci, che la classe "SLAVA" è presente ormai da quasi 40'anni sulla scena della marina e ha subito non poche trasformazioni per esser adattata ai nuovi sistemi d'arma ma che, evidentemente, non sono stati sufficienti.

La mia è solo un'opinione personale (e lascia il tempo che trova), ma ho come l'impressione che il buon Vladimir... si voglia "disfare" della vecchia ferraglia sia in terra che in mare... e le armi di ultima generazione.. le ha!

Se devo esser sincero mi sto facendo un pò troppe domande sulla condotta militare russa nel teatro Ucraino... qualcosa non mi torna!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto è che non c'è niente di nuovo per rimpiazzare questa "ferraglia". I russi non costruiscono un incrociatore o cacciatorpediniere nuovo da quanto, venticinque anni? Recentemente ho visto un articolo del 2020 in cui si affermava che intendessero tenere il Moskva in servizio fino al 2040.

Share this post


Link to post
Share on other sites

fortuna non hanno affondato il Piotr Veliky (PIETRO IL GRANDE)... altrimenti facevano il lutto nazionale... o LAdmiral Kuzenstov... l'unica portaerei che hanno...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli ucraini hanno designato il relitto del Moskva patrimonio culturale nazionale. Non si può dire gli manchi il senso dell'umorismo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 21/4/2022 at 18:15, danilo43 said:

Da Difesa on line una ineccepibile analisi dell'ammiraglio Andrea Mucedola sull'affondamento del Moskva

 

 

Interessante!

Grazie a Danilo43 che l'ha segnalato e grazie alla redazione che ha registrato e messo online questa analisi, permettendoci di vederla anche "adesso".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli ucraini affermano di aver colpito con un missile la fregata Admiral Makarov, una delle più moderne della flotta del Mar Nero (e, credo, la nave più potente che i russi hanno in quel mare dopo la perdita del Moskva). Per ora non ci sono conferme russe o neutrali. 

Edited by LColombo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che tristezza!

Povere belle navi ferite!

 

Ma quando si decideranno quei due a parlarsi (soprattutto l'ucraino che appare in tutte le salse in tutte gli Stati, in tutte le videconferenze, sempre sul "palco", con il mondo intero tranne che in Russia!) e smetterla di fare danni a cose e soprattutto a persone?

Non è ammissibile che nel 2022 ci siano ancora soggetti che non hanno capito che nelle guerre non ci sono vincitori ... ci sono sempre e solo danni, feriti e morti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 3/5/2022 at 8:51 PM, vigile said:

Caro Chimera, non voglio fare una disamina del perchè o del percome ma soltanto un termine di paragone tra quanto succede ora e la crisi Cubana, ovvero missili al confine....poi ti assicuro che il regime comunista è a mio parere la cosa più obbrobriosa al mondo, ma però mi piace pensare con la mia testa e non andare dove vogliono mandarmi gli altri, anche questo è democrazia....Socrate insegna....gli USA che credono di esportare la Verità assoluta non mi infinocchiano più di tanto, perchè vedo i loro limiti e i loro errori (Afganistan docet) ma con questo non dico che Putin ha ragione ne in toto ne in parte a scatenare una guerra, ne tantomeno i nostri alti commissari a fomentarla con dichiarazioni fuori luogo.

Poi per quanto riguarda la Nato e i vari tribunali per crimini di guerra ricordo che li fanno chi vince ...come già accade da sempre...e non è detto che sia la verità assoluta...come pure quella scritta  o non scritta nei nostri libri di storia...(mia moglie è figlia di profughi fiumani).

 

On 5/5/2022 at 9:15 PM, Iscandar said:

C'è chi coglie qualsiasi occasione

 

 

cacchio.. deve ancora toccare il fondo che già.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una ulteriore unità russa risulta colpita e in fiamme, notizia che sta girando su diverse testate anche italiane.

"Kiev ha fatto sapere di aver danneggiato una imbaracazione di supporto logistico russa vicino all'Isola dei Serpenti nel Mar Nero. "Grazie alle azioni dei nostri marinai, la nave di supporto Vsevolod Bobrov ha preso fuoco, si tratta di una delle imbarcazioni più nuove nella flotta russa", ha spiegato un portavoce dell'amministrazione militare regionale di Odessa Serhiy Bratchuk."

Visualizza immagine di origine

Anche se si tratta di una nave della flotta russa, pare strano che una unità destinata al soccorso, costituisca un bersaglio primario. Non sembra neanche particolarmente predisposta al trasporto incursori, ma forse mi sbaglio

Visualizza immagine di origine

 

Si legge sul web che 

"Progettata da JSC "Specsudoproekt" (San Pietroburgo) e costruita da Severnaya Verf come modifica militare di navi per la fornitura di petrolio e gas offshore (progetti/22390 22391 che formano parte della flotta di rifornimento di Gazprom schierata per lo sviluppo della piattaforma artica"

e che 

Nella classificazione delle navi per navigazioni tra i ghiacci rientra nella ARC4 (media, puo superare spessori di ghiacco fino a 0,6 metri) e che si tratta di un nave multifunzionale appena consegnata, progettata per il trasporto merci, il rimorchio, i rilievi idrografici e l'assistenza alle navi in difficoltà. E dotata di sistema di posizionamento dinamico e dispone di due gru elettroidrauliche con una capacità di sollevamento di 50 tonnellate, argani di traino con una capacità di 120 e 25 tonnellate e un ponte di carico con una superficie di oltre 700 mq. Ha anche un sistema di camere iperbariche.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

I russi hanno smentito, sia per la Makarov che per la Bobrov, con tanto di foto che le mostrano a Sevastopoli. Poi vai a sapere chi mente, chiaramente. Entrambi i lati hanno mostrato una propensione abbastanza spudorata alle sparate propagandistiche, cosa abbastanza normale in guerra del resto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,528
    • Total Posts
      516,257
×