Jump to content
magico_8°/88

Guerra Fredda nel Mediterraneo

Recommended Posts

med.jfif

 

Era da anni che non si vedeva uno schieramento di forze del genere...riprendo una news dal sito di RID - Rivista italiana Difesa  in merito alla presenza di una Task Force NATO composta da ben 3 portaerei l’americana USS HARRY TRUMAN, la francese CHARLES DE GAULLE e l’italiana CAVOUR con il seguito di unità di scorta sia di superficie che ...sottomarina (si parla di 3 SSN e 1 SSGN con la presenza anche di un battello italiano...). La notizia chiaramente non è solo questa ma è quella relativa alle forze Russe presenti nel Mediterraneo che si contrappone a quella della NATO composta oltre che a 6 unità anfibie anche da 2 incrociatori pesanti classe SLAVA, 2 cacciatorpediniere lanciamissili tipo UDALOY e due moderne fregate senza contare le unità del Mar Nero che si andrebbero ad aggregare a queste ultime.

Io personalmente non credo alla possibilità di uno scontro sia terrestre che aero navale tra Russia e NATO per l'Ucraina ma la presenza di così tante unità navali in un bacino così ristretto come il Mediterraneo fa pensare...sopratutto una presenza Russa così importante non si vedeva da tempo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vivo è ancora il ricordo dell'ottobre 1991, fuori dalle coste turche c'era la Forrestal, scortata da Belknapp e V.Veneto, Principe de Asturias, Garibaldi, una portaerei inglese e una francese, oltre le zeffiro, scirocco e le altre navi di scorta alle varie portaerei. Al termine dell'esercitazione, sempre tallonati da un incrociatore russo, fu fatta la "foto di gruppo" all'alba. Dall'alto della plancia della V.Veneto ho avuto una visione mai più vista, un mare di navi. Fu una "semplice" esercitazione, effettuata dopo la visita del solo gruppo navale italiano nel porto di Sebastopoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In quel periodo c'era parecchio fermento in quelle zone, era da poco finita la Guerra del Golfo e le unità navali non mancavano

😁 😁😁

 

Il Garibaldi non operava ancora con gli Harrier o sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi ricordate quale fu il nostro CT che per ombreggiare delle navi russe si lancio in una corsa a "velocità smodata" ed arrivo al posto di ombreggiatura lanciato a razzo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente non ricordo se la Garibaldi avesse già gli Harrier e devo aggiungere che inizio ad avere anche dubbi sulla presenza della stessa nave 😬🤔  . l'esercitazione era la Display Determination 1991. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minutes ago, nostromodiroma said:

Sinceramente non ricordo se la Garibaldi avesse già gli Harrier e devo aggiungere che inizio ad avere anche dubbi sulla presenza della stessa nave 😬🤔  . l'esercitazione era la Display Determination 1991

 

NATO_aircraft_carriers_underway_during_e

 

Penso proprio di no...se la didascalia della foto è corretta...

 

The guided missile cruiser USS BELKNAP (CG-26), lower left, steams at the front of the battle group assembled for the NATO exercise Display Determination '91. Behind the BELKNAP is the guided missile cruiser USS YORKTOWN (CG-48), upper left. In the third rank are, from left: the British light aircraft carrier HMS INVINCIBLE (R-05), the aircraft carrier USS FORRESTAL (CV-59), the amphibious assault ship USS WASP (LHD-1) and the Spanish aircraft carrier PRINCIPE DE ASTURIAS (R-11).

 

Ed invece qui delle altre immagini che ritraggono le unità alla fonda in Turchia dove come unità italiane vedo il V.VENETO ed il LIBECCIO

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

zuGqeIFVgNfj52y3AtlUceRSIPTUveWHhZ1pnwPV

 

Non metto in dubbio per carità...ma le navi portaerei alla "Display Determination '91" erano quelle, se poi vedi il secondo link quello delle navi alla fonda in Turchia vedi che le unità sono molte di più 😉 

 

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

La fonda fu fatta ad Antalya, quasi tutto l'equipaggio fece franchigia per 4 ore, grazie alla volontà del Comandante in IIª, che divenne a fine carriera il CINC.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un polemico articolo su Difesa On Line https://www.difesaonline.it/mondo-militare/la-mancanza-del-senso-del-ridicolo

mette in luce le carenze del nostro "spiegamento" (nonchè una battuta ironica dal comando NATO di Napoli...) in occasione di tale esercitazione .

Non voglio attivare contese, ma se possibile ascoltare riflessioni in merito da parte di chi ne sa più di me...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Evidentemente è stato un periodo di risveglio patriottico per molti ma purtroppo con i "social" tutti riusciamo ad eccedere, anche chi non dovrebbe per ruolo istituzionale. Per quanto riguarda la nostra portaerei è stato ingeneroso il commento pubblicato, in quanto siamo ancora in fase di addestramento, dopo l'acquisizione degli F35.

Ampliando il discorso, a mio modesto pensiero, ritengo che un conflitto tra grandi potenze è sempre dietro l'angolo, ma che la vera guerra si è combattuta per interessi economici e per statistiche di gradimento.

Effettivamente a più di qualcuno è tornato il ripetersi della storia, dopo Crimea e Dombas, rimembrando i Sudeti. Inoltre, anche secondo me, occorreva risvegliare dal torpore l'opinione pubblica, su numerosi aspetti, dopo la reclusione a seguito pandemia. Allora molto rumore per nulla? Non sarebbe bastata la presenza delle navi e dei militari NATO sul territorio per allertare l'intelligence e la diplomazia avrebbe fatto il resto?

Forse occorreva mostrare i muscoli "senza farsi male" per far risalire gli indici di gradimento di alcuni paesi in crisi politica interna. Temo che 

qualcuno abbia spinto affinché venisse attuato un dispositivo per distogliere l'opinione pubblica da posizioni preconcette sul fabbisogno energetico e le recenti spese militari affrontate dalle nazioni.

Il nucleare fa paura a molti, sia per gli incidenti sia per le scorie ma dipendere dalla Russia per il gas forse spaventa di più che avere un possibile disastro ecologico. Stranamente nelle scorse  settimane sono state sommessamente annunciate nuove scoperte sul fotoelettrico, subito dopo le più reclamizzate innovazioni sul nucleare promosse dagli inglesi.

Vale sempre il segnale "Fare fumo con tutti i mezzi disponibili a bordo" per nascondere le proprie posizioni e le reali intenzioni. Ma intanto Io? Speriamo che me la cavo (cit. Marcello D'Orta).

Perdonate la confusione di pensieri fatti di getto

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 hours ago, malaparte said:

Un polemico articolo su Difesa On Line https://www.difesaonline.it/mondo-militare/la-mancanza-del-senso-del-ridicolo

mette in luce le carenze del nostro "spiegamento" (nonchè una battuta ironica dal comando NATO di Napoli...) in occasione di tale esercitazione .

Non voglio attivare contese, ma se possibile ascoltare riflessioni in merito da parte di chi ne sa più di me...

 

Effettivamente il Cavour senza aerei non è un bel vedere...e come detto altre volte (da persone molto più qualificate di me...) un'Aviazione Navale non s'inventa dal nulla, l'esperienza con il Garibalidi e gli Harrier è si importante ma lo step che si vuole perseguire con l'accoppiata Cavour-F35 è ben diversa ed ha bisogno dei suoi tempi...

 

Altro discorso è invece la polemica sulle unità navali di "scorta" senza missili, o più correttamente con  sistemi di lancio verticali o VLS (Vertical Launching System) con pochi "pozzi" e soprattutto non sfruttati al meglio.

 

La MM (come marina di media grandezza...) è arrivata con grave ritardo ad utilizzare i sistemi VLS (i due DE LA PENNE ne sono una testimonianza ancora viva...) ed anche avendo nel tempo recuperato posizioni con le nuove unità immesse nella flotta dotate tra l'altro di un ottimo sistema/missile anti/aereo (ASTER 15/30) non ha voluto (o potuto) proseguire lo sforzo dotandosi anche di sistemi missilistici più performanti (antinavi e da crociera...) lanciabili da VLS perchè il sistema non lo permetteva sia per la dimensione dei "pozzi" che per il numero degli stessi.

 

Questo è per me un problema ben più grave che quello di avere una portaerei senza... aerei (per il momento...) perchè mentre sul Cavour gli aerei li possiamo mettere sui DORIA FREMM o PPA "inserire" altri pozzi non è possibile se non ricostruendo l'unità con ben altri costi... e pare che anche il nuovo DDX abbia gli stessi problemi

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,578
    • Total Posts
      517,067
×