Jump to content
avio72

Grumman LM-05 "Eagle' 1/48

Recommended Posts

Lo scorso anno dopo due anni ho completato il lavoro sul Modulo Lunare LM-05 giusto in tempo per il 50 anniversario del primo sbarco sulla luna.

Il modello della revell risale al 1968 e rappresenta la configurazione del LEM prevista nel 1967 presentata dalla NASA alla stampa e lo LM-05 presenza parecchie diferenze Questo modello in 1/48 compare nelle conferenze stampa dell'epoca e nei filmati della NASA. Fortunatamente la documentazione ufficiale abbonda. La Revell ha riproposto lo stesso modello con nuove scatole ad ogni anniversario. La mia edizione era quella del 1994 dei 25 anni, aveva un misero foglietto di stagnola dorata del tutto insufficiente per rivestire il modello esaurita la quale ho fatto non poca fatica per trovare i cioccolatini adatti da qui la pausa forzata in attesa dell'inverno....

Note sulla basetta, quella in plastica del kit é stata ricoperta da una miscela di polvere di cemento portaland e polvere di carbone incollata con vinalvil diluto. Tale miscela é la ricetta ufficiale della NASA per riprodurre la superficie lunare nei plastici avendo le medesime caratteristiche di albedo. Sempre sulla base della documentazione ufficiale é stata riprodotta l'ombra del lem sulla superficie. Di ogni foto scattata sulla luna si conoscono le esatte coordinate del punto in cui é stata scattata ed esistono delle apposite mappe. il diorama rappresenta l'istante in cui Neil Armstrong poggia per la prima volta il piede umano sulla luna (la famosa foto dell'impronta che conoscete é quella di Buz Aldrin). Armstrong legato ad un fettuccia con moschettone si trova in ombra e viene ripreso dal MESA che aveva estratto poco prima. Il modello trova posto in una apposita teca reliquiario, in cui sopra é stata incisa a laser la riproduzione della placca commemorativa presente sulla zampa della scaletta dello LM-05 ( l'ho riprotta anche nel modello ma scarsamente visibile). Come dicevo é anche un reliquario perche alla base della cornice protetta da una finestra di plexiglass c'è un disco 33 giri dell'epoca con la registrazione della famosa diretta di Tito Stagno. Sto lavoro particolarmente impegnativo é stato fatto per i miei genitori che avevano seguito in TV quegli eventi.68287431_10220052440761746_3017499397735841792_o.jpg.70a4a9c0f52f387e6f57db3ebc20f8d6.jpg67509924_10220052445561866_995537899833262080_o.jpg.7fe30c34671da0b5bb3af909ddd489b6.jpg67749001_10220052449601967_362995221220294656_o.jpg.55b56189316e7c1fc16aeb05718310b9.jpg67525926_10220052454362086_4645729423864102912_o.thumb.jpg.e6df6e332ed919a020a9a8c46d24718a.jpg67727279_10220052457722170_333889855647907840_o.jpg.4d6807dd83c3d956ed49a54d7d73b340.jpg67729873_10220052472122530_5331376340845199360_o.jpg.d8b13890fda2529337e7fb6a24700deb.jpg67661565_10220076455562101_4379668504958205952_o.jpg.7e2f43f4211996e0fbb5fb50edb2c35c.jpg

67479801_10220052442881799_5585741849055723520_o.jpg

66664603_10219899792065624_8126628511206080512_o.jpg

66826119_10219899743224403_1241959470892843008_o.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Accidenti, Avio, che bella e ricca produzione stai condividendo con noi!

 

Fra l’altro, questo soggetto è originalissimo. Leggendo il titolo ci ho messo un po’ a realizzare che fosse proprio il LEM lunare, prodotto dalla Grumman (cosa che in pochi sanno, forse c’è soltanto una citazione della Grumman nel film “Apollo 13”)

 

Esecuzione magistrale, oltretutto, come del resto anche l’ambientazione.

E’ geniale la tua idea di dipingere l’ombra scura per riprodurre i forti contrasti di luce sulla Luna,  in mancanza di atmosfera.

 

Chiudo con un po’ di rammarico da parte mia: pensa che avevo comprato lo stesso kit circa nel 1977-78, montandolo poi in modo approssimativo data la mia giovane età.

L’avessi conservato, certo avrei potuto fare di meglio qualche decennio più tardi, con una maggiore esperienza.

Anche se arrivare ai tuoi livelli sarebbe comunque molto difficile...

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per l'apprezzamento. Anni fa non era disponibile l'enorme mole di documentazione che c'è oggi in rete. Le forme sfaccettate ed asimmetriche  di questo particolare velivolo non sono facili da comprendere. Diciamo che forse é uno dei soggetti più complicati che ho dovuto affrontare. Il coevo Airfix in 1/72 presenta le medesime problematiche. Una buona base di partenza in 1/48 é il Monogram del 1972 più fedele allo Eagle. Premetto che ogni modello che realizzo é sempre preceduto da una lunga fase di ricerca, per il resto mi diverto con l'autocostruzione ed in ogni modello introduco nuove tecniche e sperimentazione di materiali di recupero. I miei livelli non sono così irraggiungibili cosi come quelli di altri più bravi, basta mettersi a modellare con creatività e passione poi i risultati arrivano.

Edited by avio72

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,288
    • Total Posts
      509,960
×