Jump to content
Sign in to follow this  
Elmar Lang

IL Comandante Visconti della MZ781

Recommended Posts

Salve,

 

attraverso un conoscente, sono venuto in possesso di alcuni oggetti appartenuti allo STV Mario Visconti, c.te della Motozattera M.Z.781; si tratta di un braccialetto realizzato in alluminio dai marinai dell'unità e donato al loro comandante, in occasione del Natale 1944; assieme, una fotografia dei diplomati 1927-28 presso l'istituto Nautico "Leon Pancaldo" di Savona, ove il Visconti appare tra i ritratti nel Ruolo Capitani.

 

Qualcuno sa, quale sia stata la vita operativa della M.Z. 781 ed il suo destino dopo l'armistizio del 1943?

 

Allego alcune foto degli oggetti, ringraziando anticipatamente per qualunque informazione, che per me sarebbe davvero preziosa.

 

A presto,

 

E.L.

Bracciale MZ781-1.jpg

Bracciale MZ781-2.jpg

Bracciale MZ781-foto-1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

La MZ 781 fu impostata nell'ottobre 1942 nei CRDA di Monfalcone, varata il 10 febbraio 1943 e completata il 2 marzo. Non so niente della sua attività pre-armistiziale, probabilmente partecipò all'evacuazione della Sicilia nel luglio-agosto 1943 ma non ne sono sicuro.

 

All'armistizio la MZ 781 si trovava a Bocca di Magra (Ameglia, provincia di La Spezia) per piccoli lavori insieme ad altre cinque motozattere (703, 709, 742, 778, 780), che intorno alle 8 del 9 settembre partirono tutte per sottrarsi alla cattura, dirigendo per La Maddalena sotto il comando del tenente CREM di complemento Favaretti, della MZ 703. In mare aperto si unirono al gruppo altre due motozattere, la 749 e la 800, provenienti da Marina di Carrara al comando del sottotenente di vascello di complemento Pesci. Questi, in qualità di ufficiale più anziano, assunse il comando di tutto il gruppo; avendo ricevuto ordine di raggiungere Portoferraio, diresse per questo porto con tutta la formazione. Durante la navigazione questa si divise in due gruppi; in testa le MZ 703, 709 e 749, in condizioni migliori e più veloci, e dietro le altre cinque, più lente, con distanza progressivamente crescente. Al largo di Livorno, tuttavia, le tre motozattere di testa s'imbatterono nei posamine tedeschi Pommern e Brandenburg, che aprirono il fuoco contro di esse alle 15.50; le motozattere accostarono verso ovest per allontanarsi e ripresero poi la navigazione verso Portoferraio, ma poco dopo avvistarono al largo della Gorgona sei motosiluranti tedesche che stavano sopraffacendo tre VAS (Vedette Anti Sommergibili) italiane (VAS 238, VAS 239, VAS 235). Le tre motozattere diressero verso di esse per dar loro manforte, ma finirono con l'essere catturate insieme ad esse e condotte a Livorno, dove la MZ 703 si autoaffondò.

Il gruppo delle cinque motozattere lente, di cui faceva parte la MZ 781, non fu invece coinvolto in queste vicende. Procedendo a 6 nodi sotto il comando del sottotenente di vascello di complemento Suttora della MZ 781 (più alto in grado rimasto dopo la separazione da Favaretti e Pesci), raggiunsero la Capraia la sera del 9, e qui sostarono causa maltempo fino alle 11 dell'11 settembre. Chiesti ordini telefonici al Comando Marina di Portoferraio, proseguirono poi per questo porto, giungendovi alle 15.30 dello stesso giorno; si rifornirono di provviste e carburante e poi fecero ritorno alla Capraia, dove giunsero alle 2.30 del 12 con l'intenzione di attendere in quel luogo riparato l'evolversi della situazione. Intorno a mezzogiorno ricevettero da Portoferraio un fonogramma che disponeva che, salvo casi di assoluta necessità, nessuna unità italiana avrebbe più dovuto dirigersi in quel porto. Presagendo che qualcosa di grave stesse accadendo all'Elba e ritenendo che Capraia non fosse più sicura, i comandanti delle motozattere tennero consiglio e decisero di raggiungere la Spagna per farvisi internare: salparono quindi (alle 18.30 del 12) la MZ 778 e la MZ 800, quelle in migliori condizioni, con a bordo tutti coloro che avevano scelto di farsi internare in Spagna, compreso il capogruppo Suttora (che poi morì di malattia durante l'internamento). Dopo aver sostato in un'insenatura di Minorca dalle 16 alle 22 del 14, raggiunsero Barcellona alle 15 del 17.

Delle altre tre, la MZ 781, avendo un'avaria al timone non riparabile con i mezzi disponibili sul posto, venne mandata volontariamente ad incagliare a Capraia e così rimase fino a fine guerra. Analoga sorte ebbe la MZ 742, che però il giorno dopo fu disincagliata e diresse verso sud, consegnandosi agli americani a Ponza; la MZ 780 partì per le Baleari la sera del 14, giungendo a Port Mahon due giorni dopo, senza più nafta né acqua e con due motori su tre in avaria, al termine di una rocambolesca navigazione in cui aveva anche tratto in salvo sette naufraghi del cacciatorpediniere Vivaldi.

 

La MZ 781, rimasta incagliata a Capraia, tornò in mani italiane nel giugno 1944, con l'occupazione Alleata di quell'isola. 

 

Il trattato di pace del 1947 assegnò la MZ 781 all'Unione Sovietica, pertanto fu radiata il 18 maggio 1949 e consegnata all'URSS ad Odessa il 6 luglio dello stesso anno. Sotto bandiera sovietica ebbe inizialmente la denominazione BDB 77 e poi DK 76 dal 3 ottobre 1949. Il 3 settembre 1953 fu declassata da unità "da combattimento" ad unità da trasporto, per poi essere definitivamente radiata e demolita alla fine degli anni Cinquanta.

 

Un'immagine della MZ 781 nel 1943 si trova qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 hours ago, Elmar Lang said:

Qualcuno sa, quale sia stata la vita operativa della M.Z. 781 ed il suo destino dopo l'armistizio del 1943?

 

...... ringraziando anticipatamente per qualunque informazione, che per me sarebbe davvero preziosa.

 

Mi sono permesso di creare una discussione ad hoc, @Elmar Lang , il falore delle foto e della storia lo meritano.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,178
    • Total Posts
      508,660
×