Cari amici, spero di farvi cosa gradita proponendo questa tema, sicuramente piuttosto rilassato e “vacanziero”. Infatti, nonostante rientri nella sezione modellismo, questo thread non riguarda un lavoro già portati a compimento, di cui si possono mostrare foto e disegni, ma vuole essere una raccolta di idee e futuri propositi, spiegati a parole senza necessariamente mostrare qualcosa di concreto.   Lo sappiamo: chi fa modellismo prova piacere nell’essere creativo. La scelta del soggetto, le finiture, che le tecniche usate sono sempre segno della creatività e dell’ingegno del modellista. Senza nulla togliere a chi cerca la perfezione storica, realizzando un modello estremamente fedele e rigoroso, capita però che noi modellisti abbiamo delle idee originali, da mettere in pratica in un modello particolare, sia esso una creazione di fantasia oppure un modello dinamico con funzionalità particolari e poco comuni. Esempio della seconda categoria può essere la mia idea, mai concretizzata, di realizzare una galea radiocomandata con funzionamento a remi (ammiraglio Totianus, ti viene in mente qualcosa?) Ma ci possono essere idee originalissime anche nella scelta del soggetto, da chi vuole finalmente realizzare il modello della Caracciolo o delll’incrociatore da battaglia  mai costruito per la Regia Marina, a chi vuole costruire modelli ancora più fantasiosi come per esempio quelli dei What-If-Modellers, o addirittura prendere spunto dalla flotta dell’ammiraglio Furashita (se volete, dare una ricerca in rete con questi termini...) E poi, senza porre limiti alla fantasia, c’è per caso qualcuno che vorrebbe costruirsi un SLC o un barchino in scala 1:1?     Come sappiamo, la fantasia corre molto più velocemente delle mani, e certo non si cura del tempo realmente a disposizione, che è sempre molto meno di quanto vorremmo. Pertanto, molte delle idee di cui sopra sono destinate a rimanere nel cassetto, magari disegnate sulla carta migliore dei casi, ma spesso soltanto nella mente di chi le ha partorite.   Bene, ma perlomeno vogliamo condividerle tra di noi queste idee?  Io so già che saranno bellissime! Non costa nulla, si può fare anche da sotto l’ombrellone, non c’è da lavorare sui modelli, visto che basta solo raccontarci i nostri sogni modellisti. Chissà se prima poi qualcuno di questi progetti vedrà la luce, magari fatto da altri traendo spunto da qui. Ma se anche così non fosse, avremo comunque la gioia di aver sognato un po’ insieme...   Spero quindi che graduate questa mia idea “vacanziera“ e di minimo impegno, cari amici modellisti (ma anche solo sognatori) Raccontiamoci qual è il nostro sogno nel cassetto, sia esso ancora allo stato embrionale di idea, oppure già un lavoro iniziato ma poi piantato lì, per mancanza di tempo. _________   Bene, ora devo rompere il ghiaccio in prima persona. Di idee incompiute ne ho almeno quattro o cinque, ma vorrei iniziare con quella della “rivista navale”. Avete presente quanto sono belle le manovre navali di squadra? Visto che i modelli di superficie non possono certo fare evoluzioni acrobatiche, vogliamo aggiungerei po’ di fascino con le manovre in sincrono di più unità? Di conseguenza, ho pensato di realizzare alcune coppie di modelli R/C uguali, pilotati a due a due dalla stessa radio a 4 canali, con due riceventi sulla stessa frequenza installate nelle due navi “sorelle”. Con un po’ di allenamento non dovrebbe essere impossibile pilotare un modello con lo stick desto ed uno con lo stick sinistro della radio, facendo evoluzioni coordinate e comandare da un unico pilota. E se poi ci mettiamo due piloti e quattro navi, allora ci si può sbizzarrire: la flottiglia che arriva in linea di fila, effettua alcune virate per contromarcia, poi vira ad un tempo e si porta in linea di fronte, per poi passare ad una formazione su due file o a losanga... (Allego sotto un’ipotesi di piano di manovra, che in passato avevo già condiviso in un thread del Dir, in cui mi chiedeva idee per una manifestazione di modellismo a Ravenna)   Insomma con 4-6 navi semplici dello stesso tipo e 2-3 piloti si potrebbero eseguire evoluzioni molto carine! In effetti, la cosa si potrebbe fare anche in modo convenzionale, in quattro persone con una sola nave ciascuno, ma sarebbe più difficile trovare navi uguali e con la stessa velocità. Farne di dedicate, economiche, e pilotabili due per volta sarebbe la soluzione ottimale.   Naturalmente, finora quest’idea è rimasta nella mia mente, ma ora magari alcuni di voi ci troverebbero lo stesso fascino che ci vedo io. O mi sbaglio?