Jump to content
Sign in to follow this  
Fiach Dubh

Dubbi nuovi (e vecchi)

Recommended Posts

Buongiorno Comandanti,

                                            dal momento che - grazie al vostro supporto e, segnatamene, a quello instancabile di prima_legio - sono finalmente riuscito a riprendere il mare, ho passato alcune ore di navigazione a riprendere dimestichezza con comandi e tecniche. Alcuni dubbi amletici mi hann subito colto, e volevo sapere se qualcuno di voi esperti ha una parola di saggezza o, per meglio dire, di sapienza. Ovviamente cassa di Spalletti pronta.

 

1. Ausdampfverfahren

Curiosando in giro sulla rete mi sono imbattuto in un video di Tonci, dal musicale titolo di cui sopra, e ho scoperto che si tratta di un modo storico mediante il quale il Kalheun di turno individuava AOB e velocità del bersaglio senza l'uso di altro strumento che il periscopio. In pratica, giocando rotta e velocità, si deve manovrare in mod che la nostra posizione relativa al berssaglio rimanga fissa (si prende un punto di riferimento sulla nave, vi si allinea il periscopio e si è soddisfatti quando l'allineamento rimane costante per 3 - 5 minuti almeno). A questo punto, secondo l'autore, si ha:

  1. l'AOB, che coincide con il relative bearing del bersaglio (se il bersaglio è a 25° da me, l'AOB sarà 25, port o starboard, a seconda)
  2. la velocità, che è la stessa velocità del nostro sub

Ciò scatena una prima domanda:

Il nostro sub, in immersione, al massimo può fare 5, 6 nodi. Per cui come può questo metodo funzionare con navi che viaggiano a velocità superiori?

 

Per quanto riguarda la distanza, l'autore la stima ad occhio. Premesso che può essere che con molta esperienza e un certo talento personale (in me totalmente assente) si riesca a stimare decentemente tale distanza preferirei senz'altro un metodo un po' più scientifico. A parte l'ovvio stadimetro, posso usare il RAOBF (mi sto impratichendo) oppure, mi par di aver capito, il normografo, il che ci porta al secondo argomento.

 

2. Normografo

Finora non ho ami avuto l'impulso ad usarlo, ma dal momento che c'è, ed è storico, non mi dispiacerbbe caire come si usa. Ho cercato sia su internet che sul forum, senza però trovare indicazioni al riguardo. Ora cercherò su Subsim, ma magari qualcuno di voi può indicarmi un sito dove andare a documentarmi in merito?

 

3. U-Jagd

Qnuesto per me è un vero mistero eleusino. Anni fa postai la stessa doanda ma non ottenni una spiegazione, ci riprovo sperando che qualcuno sia venuto a capo del mistero. Lo stumento ci dà la velocità, misurando il tempo di "passaggio" della nave, ovvero quanto ci mette  "sfilare" da prua a poppa rispetto a un punto fisso, mediante degli indicatori relativi alle varie lunghezze dei natanti. Ma da nessuna parte è tenuta in considerazione l'ngolazione della nave. Intendo, se la nave mi sfila davanti perfettamente perpendicolare non ci metterà di più, a sfilare da poppa a prua, di quanto faccia una nave che viene a 45° verso di me (e quindi è, apparenmente, più "corta")? Ci deve essere una spiegazione matematica, altrimenti vuol dire che l'apparecchio funziona bene solo con il bersaglio a 90°...

 

Bene, grazie come sempre per l'aiuto e, nel frattempo, cercherò di non sprecare troppi siluri! 🙂

 

Buona caccia.

 

Fiach

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours ago, Fiach Dubh said:

Buongiorno Comandanti,

                                            dal momento che - grazie al vostro supporto e, segnatamene, a quello instancabile di prima_legio - sono finalmente riuscito a riprendere il mare, ho passato alcune ore di navigazione a riprendere dimestichezza con comandi e tecniche. Alcuni dubbi amletici mi hann subito colto, e volevo sapere se qualcuno di voi esperti ha una parola di saggezza o, per meglio dire, di sapienza. Ovviamente cassa di Spalletti pronta.

 

1. Ausdampfverfahren

Curiosando in giro sulla rete mi sono imbattuto in un video di Tonci, dal musicale titolo di cui sopra, e ho scoperto che si tratta di un modo storico mediante il quale il Kalheun di turno individuava AOB e velocità del bersaglio senza l'uso di altro strumento che il periscopio. In pratica, giocando rotta e velocità, si deve manovrare in mod che la nostra posizione relativa al berssaglio rimanga fissa (si prende un punto di riferimento sulla nave, vi si allinea il periscopio e si è soddisfatti quando l'allineamento rimane costante per 3 - 5 minuti almeno). A questo punto, secondo l'autore, si ha:

  1. l'AOB, che coincide con il relative bearing del bersaglio (se il bersaglio è a 25° da me, l'AOB sarà 25, port o starboard, a seconda)
  2. la velocità, che è la stessa velocità del nostro sub

Ciò scatena una prima domanda:

Il nostro sub, in immersione, al massimo può fare 5, 6 nodi. Per cui come può questo metodo funzionare con navi che viaggiano a velocità superiori?

 

Per quanto riguarda la distanza, l'autore la stima ad occhio. Premesso che può essere che con molta esperienza e un certo talento personale (in me totalmente assente) si riesca a stimare decentemente tale distanza preferirei senz'altro un metodo un po' più scientifico. A parte l'ovvio stadimetro, posso usare il RAOBF (mi sto impratichendo) oppure, mi par di aver capito, il normografo, il che ci porta al secondo argomento.

 

2. Normografo

Finora non ho ami avuto l'impulso ad usarlo, ma dal momento che c'è, ed è storico, non mi dispiacerbbe caire come si usa. Ho cercato sia su internet che sul forum, senza però trovare indicazioni al riguardo. Ora cercherò su Subsim, ma magari qualcuno di voi può indicarmi un sito dove andare a documentarmi in merito?

 

3. U-Jagd

Qnuesto per me è un vero mistero eleusino. Anni fa postai la stessa doanda ma non ottenni una spiegazione, ci riprovo sperando che qualcuno sia venuto a capo del mistero. Lo stumento ci dà la velocità, misurando il tempo di "passaggio" della nave, ovvero quanto ci mette  "sfilare" da prua a poppa rispetto a un punto fisso, mediante degli indicatori relativi alle varie lunghezze dei natanti. Ma da nessuna parte è tenuta in considerazione l'ngolazione della nave. Intendo, se la nave mi sfila davanti perfettamente perpendicolare non ci metterà di più, a sfilare da poppa a prua, di quanto faccia una nave che viene a 45° verso di me (e quindi è, apparenmente, più "corta")? Ci deve essere una spiegazione matematica, altrimenti vuol dire che l'apparecchio funziona bene solo con il bersaglio a 90°...

 

Bene, grazie come sempre per l'aiuto e, nel frattempo, cercherò di non sprecare troppi siluri! 🙂

 

Buona caccia.

 

Fiach

Ciao flach

nessun problema in sto periodo tempo ne ho

-Ausdampfverfahren
se utilizzi questo scioglilingua devi restare in superfice più lontano che puoi per non farti beccare dalle vedette nemiche vai in profondità quando li avrai superati e con loro ancora lontani ti stai preparando all'attacco

 

-Nomografo
è uno strumento che rappresenta 3 valori 
Velocità in nodi
Distanza 
Tempo
conoscendo 2 valori possiamo trovare il terzo
Quindi supponiamo che tu voglia trovare la velocità di un bersaglio dopo averlo osservato per 90 secondi. Misuri la distanza ed è poco meno di 0,2 km.

Usa il nomografo per tracciare una linea che parte da 90 secondi (1minuto e mezzo),ed arriva a poco meno di 0,2 km e poi leggi i nodi (circa 4 nodi come mostrato di seguito)

findknots.jpg

 

-U-Jagd 
Questo è uno strumento col quale si calcola la velocità di una nave conoscendo la sua lunghezza.
Personalmente preferisco usare il Raofb più preciso per noi... il fatto è che il vero U-Jagd aveva il quadrante che arrivava non a 60 ma a 100 secondi,questo per ovviare al fatto che certe navi erano troppo lente ed un normale quadrante a 60" non dava dati corretti,ma nel gioco è impossibile crearlo

Non ha importanza l'angolo della nave a meno che non sia 0°
In alternativa è più facile usare la semplice formula matematica
lunghezza(in metri)/velocità(in secondi)il risultato si moltiplica per 1,94 per la conversione in nodi...esempio 
nave 140 M
attraversa il cento del nostro periscopio in 32"
140/32=4,37 x 1,94=8,48....8,5 nodi in pratica ,comunque come ho detto il raofb è veloce e pratico
nella foto un vero u-jagd
ujagd.jpg

ps risolto con lo stadimetro?

:smiley32:
 

Edited by prima_legio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Comandante,

sempre puntuale!

 

quindi, se ho capito bene,

  • per utilizzare lo scioglilingua devo rimanere in superficie, non lo posso usare da immerso
  • per usare il normografo devo comunque fare i riporti su mappa perché mi serve calcolare la distanza percorsa dal bersaglio nel tempo dato
  • l'U-Jagd può essere utilizzato quale che sia l'angolo della nave

Fantastico, grazie!

 

Per quanto riguarda lo stadimetro funziona, il problema è che la nave la identificavo mandando l'altezza del mast al TDC, solo allora veniva confermata la sua identificazione nel pannello dell'XO. Dato che l'invio del mast al TDC non funziona, sono costretto a chiedere l'identificazione al Weapon Officer, e solo dopo posso utilizzare lo stadimetro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,100
    • Total Posts
      507,595
×