Jump to content
Totiano

XX Raduno Nazionale "Delfino" - 18/19 ottobre 2019

Recommended Posts

20 è un numero importante, doveva avere risalto e infatti da tempo la Base stava lavorando a questo evento. Circa un anno fa sono iniziati i lavori per il modello del Regio Batello Sottomarino DELFINO da donare alla Scuola Sommergibili, in primavera la richiesta di patrocinio alla Forza Armata e l0inizio dell'organizzazione del raduno a Taranto assieme ai ragazzi del nautico di Ravenna.

Per il momento, avendo esaurito il mio spazio persoale disponibile per le foto, le copie da Facebook in attesa di caricarle sul forum. Ve ne chiedo scusa da subito.

 

Per quasi tutti i comandanti il viaggio era iniziato il giovedi 17, in modo da essere in zona di operazioni fin dalla sera precedente. Ci siamo ritrovati quasi tutti ai tavoli del ristorante dell'albergo e, al termine, una gustosa anteprima per i presenti: togliamo i veli al modello che sarà donato!

 L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono, persone sedute e spazio al chiuso

 

Lo stupore è tangibile, la sorpresa per la precisione e la cura del dettaglio si leggono apertamente sul viso dei presenti!

Il giorno dopo, dopo essere arrivato buo ultimo per incomprensioni col navigatore 🤣 davanti al cancello della stazione aeromobili di Grottaglie, siamo accolti con premura, direi quasi con affetto, e accompagnati in sala convegno per i briefing sulla sicurezza e sull'aviazione navale Italiana

 L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi e spazio al chiuso

 

Poi inizia il tour con un Harrier in bella mostra e un TV che ha saputo soddisfare la piu piccola (e bastarda) curiosità di tanti di noi. Nel frattempo dentro l'Hangar stanno movimentando l'unico Harrier biposto della Marina.

L'immagine può contenere: 2 persone, spazio all'aperto

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

Interessanti chiacchierati circa il futuro degli F35 B e di Harrier ormai prossimi alla dismissione, modalità di asddestramento  e problematiche di volo. Procediamo verso il 4° gruppo elicotteri dove ci attendono gli NH90

 L'immagine può contenere: una o più persone, campo da basket e spazio all'aperto

Qui il nostro cicerone non era cosi preparato con il precedente TV, in compenso ci aprono i portelloni e possiamo toccare con mano le vare versioni, dall'ASW al trasporto personale.

 Nessuna descrizione della foto disponibile.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

L'immagine può contenere: una o più persone

 

Poco dopo una vera chicca, il simulatore di volo dell'Harrier, che ha affascinatoi particolarmente i ragazzi del Nautico (il video è del Prof Iezzi)

 

 

Ci sono anche tantissimi Gate Guardian, riporto giusto i più significativi: 106 e SH3D e Harrier, dove ci siamo fatti la foto di gruppo

 

L'immagine può contenere: cielo, nuvola e spazio all'aperto

 

L'immagine può contenere: cielo, nuvola e spazio all'aperto

 

L'immagine può contenere: nuvola, cielo e spazio all'aperto

 

Grazie, veramente di cuore al comandante Esposito e al suo personale, uomini e donne che ci hanno resi orgogliosi della nostra Aviazione Navale 

 

 

 

 

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo essere stati ospiti della mensa di Maristaer Grottaglie (e non abbiamo mangiato male) dirigiamo verso la Stazione Navale Mar Grande dove ci attenda Nave Martinengo, ultima FREMM entrata in servizio (ma non ultima della serie).Le foto all'interno non sono concesse (ed è un peccato vedere che qualche membro di Betasom non si attiene alle disposizioni come non segue le istruzioni di sicurezza) per cui solo plancia e ponti esterni. Dopo l'accesso da poppetta veniamo portati in hangar di Dritta per briefing sulla sicurezza e qualche cenno sulle particolarità della nave che, vale la pena di ricordare, è stata oggetto di concreto interesse di Stati Uniti e Australia. Veniamo divisi in due gruppi perchè i ragazzi del Nautico saranno impegnati in prove ed esercitazione mentre noi "vecchietti" faremo un "semplice" tour , anche se mi hanno concesso un fuoriprogramma in locale macchine. Devo anche dire che il Quadrato Ufficiali è una vera e propria sala cimeli!

  L'immagine può contenere: cielo, spazio all'aperto e acqua

 

L'immagine può contenere: spazio all'aperto

 

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, schermo e spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: 2 persone

 

L'immagine può contenere: persone sedute e spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: 2 persone, persone sedute e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: oceano, cielo, spazio all'aperto e acqua

 

Anche il panorama sulla Stazione Navale è di tutto rispetto! Poi il fuoriprogramma di Nave Fasan che arriva all'ormeggio desta vivo interesse, esattamenet come i barchini del San Marco.

 

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, cielo, oceano, spazio all'aperto e acqua

 

L'immagine può contenere: cielo, oceano, spazio all'aperto e acqua

 

L'immagine può contenere: oceano, cielo, spazio all'aperto, acqua e natura

 

L'immagine può contenere: oceano, cielo, spazio all'aperto e acqua

 

L'immagine può contenere: cielo, oceano, crepuscolo, spazio all'aperto e acqua

 

La visita termina con un commovente ammaina Bandiera e quell'incepparsi della bandiera sull'asta è stato un rendere più umana e vicina una cerimonia dai significati profondi. Prima di congedarci una lauta "merenda" e la foto di gruppo col Comandante.  Anche in questa visita i complimenti per l'Equipaggio non saranno mai abbastanza! Cortesia, cordialità, tanta pazienza e attenzione per ognuno di noi nelle domande e nelle necessità contraddistinguono i nostri marinai (non va dimenticato che il Martinengo è da poco rientrato da 5 mesi di operazione antipirateria in oceano Indiano).

  L'immagine può contenere: una o più persone, cielo e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: una o più persone, cielo e spazio all'aperto

 

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate la breve ma importante pausa. La sera a cena a Taranto vecchia (pensare che venti anni fa la zona era off limits fa un certo effetto...)  e poi in branda, ci attende una mattinata importante. Sveglia presto e trasferimento alla porta dell'Arsenale per ricevere i partecipanti ognuno con varie difficoltà a rintracciare la piccola porta normalmente in uso nei giorni non lavorativi e, nonostante qualche disservizio da ritardatari, alle 8.45 riusciamo a entrare in sala conferenze per il briefing sulla componente sommergibili. POtremmo dire che è stata una gestione betasomiana  visto che la controparte Marina era il nostro Moreno1975, oggi Direttore della Scola Sommergibili.

L'immagine può contenere: 3 persone, tra cui Carlo Faggiana, persone sedute

 

Cordiale, diretto, simpatico senza esagerare, il comandante Minuto ci spiega il programma e poi ci accompagna al rinfresco approntato al duplice scopo di metterci in forza e dividerci in 3 gruppi che si alterneranno tr ala visita della Scuola e il battello a nostra disposizione, ovvero il Todaro.

 

 L'immagine può contenere: 4 persone

 

L'immagine può contenere: una o più persone, scarpe e spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: 5 persone, campo da basket e spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: 4 persone, spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: 3 persone, tra cui Giampiero Galeotti, persone in piedi, scarpe e spazio all'aperto

 

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi

 

Devo dire che mi ha fatto immenso piacere rivedere 2 cimeli (di epoche diverse) cui sono molto affezionato: l'elica dello Scirè riportata da Haifa e la timoneria dei Sauro 1^ Serie. L'elica è stato il primo cimelio che ho conosciuto entrando in componente, la timoneria il primo cimelio che ho muselizzato di persona e i betasomiani la ricorderanno al Museo Marconi di Ancona. 

L'immagine può contenere: spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: una o più persone, persone sedute e spazio al chiuso

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel frattempo mi allontano momentaneamente per portare in posizione il modello del Delfino e prepararlo per la successiva cerimonia, temo si veda anche troppo quanto fosi preda di emozioni...

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio al chiuso

 

A seguire iniziao gli eventi ufficiali, quelli per cui il patrocinio della Marina Militare - un grande onore - richiede un certo decoro. L'ammiraglio Andrea Petroni, comandante dei sommergibili apre con un discorso interessante  e pieno di spunti, ma avendo cura di salutare tutti e in particolare i ragazzi del Nautico di Ravenna. In sala è presente anche l'amm Arena, decano dei sommergibilisti e amico della nsotra associazione, che ci riempirà di tanti complimenti.

 

L'immagine può contenere: 2 persone, tra cui Manuel Minuto, persone in piedi e spazio al chiuso

 

La parola passa alla storia, con la signora Principale che racconterà la storia del padre sommergibilista, Capo Elettricista, che ha partecipato ai conflitt in Africa e in Spagna su vari battelli prina di arrivare a Bordeaux con il Giuliani. Sarà tra i cinque che periranno con l'affendomento dle battello sotto bandiera genrmanica nello streddo di Malacca.

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi e spazio al chiuso

 

Ci spostiamo poi in sala cimeli dove avverrà lo scambio di crest e, sopratutto, la consegna ufficiale del Delfino alla Scuola Sommergibili. Purtroppo non ho foto visto che ero impegnato con gli scambi, prego gli altri di farlo per me. molto piu umilmente posto qualche foto del post evento

L'immagine può contenere: una o più persone

 

L'immagine può contenere: spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi e spazio al chiuso

 

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi e spazio al chiuso

 

Non ho idmenticato gli amati battelli, anche se praticamente non sono neanche sceso a bordo al mattino. Ho trovato ospitalità nel pomeriggio e, all'uscita dal portello la gradita sopresa dello Scirè che si approssimava all'ormeggio

 

L'immagine può contenere: cielo, oceano, nuvola, spazio all'aperto e acqua

 

L'immagine può contenere: nuvola, cielo, spazio all'aperto e acqua

L'immagine può contenere: cielo, nuvola, spazio all'aperto e acqua

 

L'immagine può contenere: cielo, nuvola, oceano, spazio all'aperto, natura e acqua

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tornati a Roma intorno alle 19:30 e lasciato il nostro amico Giuseppe alla stazione sono letteralmente crollato dalla stanchezza.

Stanco ma felice però, perchè io e mio padre (ormai ospite fisso al prossimo raduno lo farò venire da Socio iscritto), grazie a Betasom e soprattutto grazie alla super organizzazione del nostro instancabile Totiano, abbiamo passato 3 giorni (Giovedi sera compreso) bellissimi in compagnia di amici nuovi e vecchi di cui siamo sempre felici di ritrovare ai vari raduni Betasom.

Grazie anche alla Marina Militare che come sempre ci apre le sue porte e le sue braccia e sfama sia la nostra mente che i nostri corpi (questa volta in tutti i sensi dato che abbiamo avuto l'onore e il piacere di mangiare in mezzo a loro).

Ma veniamo al debriefing vero e proprio evitando di postare foto di soggetti gia ripresi da altri prima di me e sicuramente fotografati meglio.

 

Venerdi Mattina dalle ore 10:00 circa fino a pranzo siamo ospiti della Stazione Aeromobili della Marina Militare presso l'aeroporto di Grottaglie.

Appena entrati dopo un breve e veloce briefing del quale ha gia mostrato foto il nostro Dir ci dirigiamo verso la sezione Grupaer ovvero Gruppo Aerei Imbarcati dove veniamo accolti dal primo protagonista della giornata ovvero l'AV8 II Plus della Marina Militare insieme ad un ufficiale pilota (del quale ho dimenticato il nome non avendone preso nota quel giorno) il quale è diventato preso la prima vittima sacrificale di questo raduno venendo subito bombardato da un fuoco incrociato di domande tutte più o meno sul medesimo argomento ovvero l'arrivo degli F35 e su quale base verranno sistemati al quale ha sempre dato (quando poteva) risposte precise e esauriente.

 

20191018_103222.thumb.jpg.1c336994c981d53dc65e6a017380724e.jpg

 

Una panoramica delle sistemazioni degli AV8.

E' stato per me una sorpresa apprendere che la base è sprovvista di hangar di ricovero per gli aerei i quali dispongolo solo di quelle tende che vedete per il ricovero quando non sono in manutenzione.

 

20191018_103232.thumb.jpg.ac974a54551781934fda9bf6ae1d14bf.jpg

Una visione ravvicinata

 

20191018_103247.thumb.jpg.df04f8762b00b994cf167a5b839c05c0.jpg

 

Eccolo il primo protagonista della giornata, l'Harrier AV8 II Plus.

Le domande di cui è stato subissato il nostro Cicerone vertevano spesso sul suo successore ovvero i nuovi F-35B di cui alcuni piloti della Marina Militare stanno gia effettuando le abilitazioni necessarie al volo.

 

20191018_110146.thumb.jpg.3e396ceb77c1dca4d7aa0113af1fd5a0.jpg

 

Veduta del Cockpit, notare un misto tra digitale (ma comunque a detta del pilota non tecnologicamente recente) e analogico a testimoniare che l'Harrier è ormai un aereo che si avvicina all'obsolescenza tecnologica.

 

20191018_105850.thumb.jpg.3c141eed8a5482ada1922786eb01570c.jpg

L'hangar di manutenzione degli Harrier con al suo interno alcuni esemplari in fase di smontaggio (o rimontaggio)

 

20191018_110715.thumb.jpg.ccabe9ac17b5d51235946d348c50968e.jpg20191018_110723.thumb.jpg.06c0c92baafa5a15424907a465f77fe6.jpg

 

Dettaglio dell'interno dell'hangar di manutenzione

20191018_110942.thumb.jpg.f9078bb756d0aea9e5322a72ba5d8841.jpg

 

Mentre eravamo intenti ad osservare gli Harrier all'interno dell'hangar abbiamo potuto assistere al trasporto mediante carrello dell'unico esemplare di Harrier biposto in dotazione alla Marina Militare utilizzati per compiti addestrativi.

Dopo la sfilata dell'Harrier biposto siamo passati al 4° Gruppo Elicotteri della Marina Militare dove ad attenderci vi erano il secondo e il terzo protagonista della giornata ovvero l'MH90 (ovvero un SH90/NH90 con configurazione da trasporto e supporto truppe) e l'NFH90 (ovvero un SH90/NH90 da attacco antisom tipicamente imbarcato sulle Fregate).

 

20191018_114938.thumb.jpg.12b942a58661d00456909cd69f4abad4.jpg20191018_114942.thumb.jpg.53524069add2e6b854b46b627a8174b7.jpg20191018_115039.thumb.jpg.b2f2b1e3fda33254ee9343205aebfcf7.jpg

 

Panoramica dell'Hangar e dei vari esemplari tutti di SH90 nelle 2 versioni in dotazioni alla Marina Militare (quelli con la fotocamera attaccata sotto al muso e con il radome del radar attaccato sotto sono la versione ASW ovvero l'NFH90 mentre quelli senza sono le versioni da trasporto ovvero l'MH90).

 

20191018_115036.thumb.jpg.584cde0dffcfcd3c5574796b15f9e808.jpg20191018_115317.thumb.jpg.bce4c981c3d6e650b808bd4f3db21d35.jpg

 

Qui possiamo vedere l'MH90 da trasporto, non ho fotografato i sedili per il trasporto perchè li avevo gia fotografati ad Ancona dove abbiamo potuto ammirarlo sul ponte del Garibaldi.

 

Di maggiore interesse invece saranno queste altre foto che mostrano invece la sua controparte ASW

20191018_121224.thumb.jpg.8ba18678b55afb25b415b25f0bb44d56.jpg20191018_121237.thumb.jpg.467b520ea52c9cdf3dea6ccdc117700b.jpg

 

Oltre alle differenze esterne costituite da una fotocamera rotante montata sotto al muso e ad un radome circolare posto ventralmente le vere differenze sono all'interno dove possiamo ammirare le postazioni degli operatori Sonar, il sistema di dispiegamento dell'idrofono (che può essere calato in acqua per ascoltare mentre l'elicottero si mantiene ad una quota molto bassa) e il lanciatore di boe acustiche (il cilindro con i perni rossi) o almeno è così che ho azzardato la sua identificazione.

 

Usciti da lì siamo andati alla mensa dove abbiamo mangiato (anche bene direi) terminando il pranzo con un buon caffè al bar della base.

Terminato il pranzo ci siamo diretti a velocità massima verso la Stazione Navale Mar Grande dove eravamo attesi dalla quarta e ultima protagonista della giornata, la FREMM Martinengo

 

 

 

 

 

 

 

Edited by Regia Marina

Share this post


Link to post
Share on other sites

*** ATTENZIONE ***

Ho ricontrollato tutti i permessi di accesso a questa sezione ed ora i problemi dovrebbero esser stati risolti.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Te lo confermo, Antonio, e ti dico che è stata un'esperienza bellissima. 

E' un vero peccato che tu non abbia potuto partecipare!

Fra l'altro, il calendario a cui hai dedicato mesi di lavoro è stato molto apprezzato, riscuotendo grande successo in tutte le occasioni in cui è stato donato (Maristaer, Martinengo, Comflotsom, Scuola Sommergibili etc.).

Più avanti posterò anch'io qualche foto, a completare gli ottimi resoconti già pubblicati dal Dir e dall'amico Regia.

 

Tornando a te, Lazer, ti devo dire che abbiamo sentito tutta la tua mancanza durante la nostra presentazione alla Scuola Sommergibili, nella quale abbiamo mostrato il lavoro fatto dal team di ricerca sul sottomarino Delfino.

In concomitanza con le attività sul calendario e sul modello, a cura di Lazer, Totiano, Magico 8/88, Mascal ed Ocean's, abbiamo potuto mettere insieme una buona dose di informazione inedita sul nostro primo battello. La presentazione alla Scuola Sommergibili ha suggellato questo nostro lavoro, fonte di grande soddisfazione.

 

Scuola-Somm-191019.jpg

 

(Mascal, Magico 8/88, Ocean's One e Totiano - grande assente: Lazer One)  

_____________________________

 

EDIT:

Aggiungo altre immagini, a complemento di quanto già presentato.

 

targhe-Taranto.jpg

 

Vicino all'Harrier vedete l'amico Regia e un altro personaggio sconosciuto ai più... :biggrin:

 

Harrier-191018.png

 

altre immagini varie della prima giornata:

 

IMG-1833.jpg

 

IMG-1958.jpg

 

IMG-1973.jpg

 

IMG-1985.jpg

 

e qui sotto gli interni dei simulatori, in tutto fedeli ai veri battelli:

IMG-1996.jpg

 

IMG-2005.jpg

 

IMG-2006.jpg

 

Edited by Ocean's One

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti ,

 

Un ringraziamento grande a Marco /Dir e alla Marina Militare  per questi  tre giorni magnifici passati in compagnia di  nuovi e vecchi amici , aver visto da vicino il modello del Delfino realizzato da Marco e dai soci di Betasom che hanno collaborato alla sua realizzazione , un grosso complimento avete realizzato un magnifico lavoro.

 

Inziamo  con il reportage fotografico e meglio che non vi dica quante foto e video ho  fatto con cellulare..........

Dopo l'arrio da Roma   a Brindisi con l'aereo  ci siamo diretti  alla visita della città  con Claudio/Darth e Valeria,  in primis al Monumento del Marinaio,  gentilissima la signora all'interno del Monumento che ci ha fornito molte indicazioni sul Monumento e sulla visita della Città   , anche quella di prendere il battello che fa la spola  tra   le du sponde del porto. Un solo peccato che la Cripta era chiusa l'aprono per la visita solo un  certo numero di visitatori e in occasioni particolari  , ma...... il pomeriggio  ci riseverà una sorpresa.......

Ciao a tutti ,

 

Un ringraziamento grande a Marco /Dir e alla Marina Militare  per questi  tre giorni magnifici passati in compagnia di  nuovi e vecchi amici , aver visto da vicino il modello del Delfino realizzato da Marco e dai soci di Betasom che hanno collaborato alla sua realizzazione , un grosso complimento avete realizzato un magnifico lavoro.

 

Inziamo  con il reportage fotografico e meglio che non vi dica quante foto e video ho  fatto con cellulare..........

Dopo l'arrio da Roma   a Brindisi con l'aereo  ci siamo diretti  alla visita della città  con Claudio/Darth e Valeria,  in primis al Monumento del Marinaio,  gentilissima la signora all'interno del Monumento che ci ha fornito molte indicazioni sul Monumento e sulla visita della Città   , anche quella di prendere il battello che fa la spola  tra   le du sponde del porto. Un solo peccato che la Cripta era chiusa l'aprono per la visita solo un  certo numero di visitatori e in occasioni particolari  , ma...... il pomeriggio  ci riseverà una sorpresa.......

 

Per le foto le sto riducendo di dimensioni .....arrivano presto

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltre ad aggiungere le foto rimanenti fatte da me che coprono il pomeriggio di venerdi e la giornata di sabato (poche in realtà e tutte dedicate al Delfino) che posterò stasera volevo aggiungere una nota di colore quasi comica ma accaduta in un momento solenne avvenuta il venerdi pomeriggio sul ponte di volo del Martinengo.

 

Nessuno ha menzionato ancora "l'egregia" figura fatta dal picchetto d'onore betasomiano durante l'ammaina bandiera sul Martinengo, un gruppo veramente irreggimentato, quasi marziale... 😀

Share this post


Link to post
Share on other sites

Carissimo, io aspettavo te per tirare fuori lo spinoso problema! 

Sai che durante il ritorno, con l'amico Cesare Manstretta, ne abbiamo parlato fino alla noia?!? :smiley04:

 

Ebbene, la nostra proposta è questa: al prossimo raduno, prima degli eventi ufficiali, prevediamo due ore di ADDESTRAMENTO FORMALE OBBLIGATORIO per tutti, così magari impariamo ad essere sufficientemente marziali, allineati e coperti, come l'occasione imporrebbe!

O no?   :biggrin: 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il rito dell'ammaina Bandiera, sempre emozionante.

 

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minutes ago, Ocean's One said:

Carissimo, io aspettavo te per tirare fuori lo spinoso problema! 

Sai che durante il ritorno, con l'amico Cesare Manstretta, ne abbiamo parlato fino alla noia?!? :smiley04:

 

Ebbene, la nostra proposta è questa: al prossimo raduno, prima degli eventi ufficiali, prevediamo due ore di ADDESTRAMENTO FORMALE OBBLIGATORIO per tutti, così magari impariamo ad essere sufficientemente marziali, allineati e coperti, come l'occasione imporrebbe!

O no?   :biggrin: 

 

Ci sto! mi arruolo per la missione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissimo Raduno e bellissime foto !!!

Mi permetto però ( e speriamo di sbagliarmi ) di segnalare quella che per me sarebbe una grave mancanza :

non avete fatte delle fotografie nel momento in cui avviene la consegna del " Delfino " ?

Io ,pur non avendoci messo " becco ", ho seguito la costruzione del " Delfino " e direi me ne sono innamorato

e aspettavo impaziente di vedere il momento della sua consegna alla Marina Militare !

E poi era il momento più importante considerando che il Raduno era appunto dedicato al " Delfino " !

Però voglio ancora sperare !

Chiedo scusa ma ne sto rimanendo male !

 

RED

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 23/10/2019 at 20:33, giampyg said:

Ciao,

Iniziamo con Brindisi , visita al Monumento del Marinaio e alla città

 

 

Non vorrai mica fermarti?!?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti .. grazie a tutto lo Staff... dell'Associazione per aver permesso la realizzazione di questo splendido Raduno. Ingranaggio perfettamente oliato che ha reso fluido le visite in tutte le Basi raggiunte....dove siamo stati trattati come a casa...anzi in famiglia.

In Hotel...curiosi i marinai del Quatar.... li ho visti in divisa...al giovedì....tutta bianca...compreso il solino...bordato con i colori della loro Bandiera....non so se li avete visti.....

comunque....ancora un immenso ringraziamento ai Moderatori per averci permesso questa splendida due giorni!!!

 

.il mio apporto fotografico in quel di Brindisi.....Il maestoso Monumento al Marinaio ...salito in vetta, da dove si gode una vista magnifica su tutto il porto, chiaccheravo con la signora addetta che mi spiegava che la cripta è aperta solo in determinate occasioni e che purtroppo in giornata non sarebbe stata aperta. A malincuore scendo, dopo averla provata ad impietosire invano con la mia provenienza. Giù dalle scale mi raggiunge dicendo che sta andando ad aprire per un gruppo.....e mi chiede di unirmi a loro........SODDISFAZIONE!!!

Ecco quello che mi è apparso.....ero il primo!!   Un silenzio ed una sacralità commovente.....le lapidi con i nomi degli Eroi, i luoghi, i nomi ed i numeri degli affondamenti, le ampolle con le acque dei Mari e degli Oceani del mondo dove riposano i nostri Marinai.... la Campana della R. N. Brin esplosa in porto....un nome savonese il TV Luigi Becchi..giovane savonese che ha seguito i suoi commilitoni nei mari celesti.

 

Un luogo in cui ogni Marinaio e non deve andare per cercare di capire il sacrificio di chi ci ha preceduto   W l'Italia:Italy:

02.jpg

011.jpg

01.jpg

 

TV Garrassini..uno dei primi piloti....   TV Nazario Sauro....uno dei padri della Patria

03.jpg

014.jpg

015.jpg

04.jpg

05.jpg

06.jpg

017.jpg

018.jpg

020.jpg

07.jpg

08.jpg

RCT Pancaldo, unica unità intitolata ad un savonese, R.Nave Di Giussano ...sul quale è morto il STV Vanni Folco MBVM Savonese a cui è dedicato il nostro Gruppo

 

09.jpg

 

Scirè......Perla ...Storia!!!

010.jpg

Macallè al cui nome mi lega il ricordo di Acefalo e l'Impresa di Sandroni, Torchia e Costagliola

 

012.jpg

ROMA

 

013.jpg

FRECCIA esplosa in porto a Genova, i resti dei Marinai sono sepolti nel Cimitero Militare delle Croci Bianche ad ALTARE sulle alture di Savona

 

016.jpg

021.jpg

 

TV Luigi Becchi 

019.jpg

 

Le ampolle con le acque dei Mari ed Oceani del Mondo

 

 

ciao a tutti.....

Edited by lugher
inserito didascalie foto

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 hours ago, Red said:

Bellissimo Raduno e bellissime foto !!!

Mi permetto però ( e speriamo di sbagliarmi ) di segnalare quella che per me sarebbe una grave mancanza :

non avete fatte delle fotografie nel momento in cui avviene la consegna del " Delfino " ?

Io ,pur non avendoci messo " becco ", ho seguito la costruzione del " Delfino " e direi me ne sono innamorato

e aspettavo impaziente di vedere il momento della sua consegna alla Marina Militare !

E poi era il momento più importante considerando che il Raduno era appunto dedicato al " Delfino " !

Però voglio ancora sperare !

Chiedo scusa ma ne sto rimanendo male !

 

RED

 

 

 

 

 

Carissimo Red,

capisco questa delusione, che spero solo temporanea.

In effetti, io non dispongo delle foto del momento esatto in cui il Dir Totiano ha posizionato il modello sulla mensola nella Sala Storica della Scuola.

Forse ero troppo preso dall'emozione, oppure pieno di apprensione per lo spostamento del delicato modello (sì, lo era anche il Dir, lo so! :biggrin: )

Quindi, posso solo postare qualche foto del modello già nella sua sede definitiva, ripetendo ciò che ho già fatto nel thread della costruzione del modello.

Tuttavia, spero e penso che altri possano pubblicare le foto della consegna.

 

Regia Marina,  Giampyg, Max42, Lugher: voi avete già postato foto o video della prima parte del raduno. Vero che ora continuate e pubblicate anche qualche immagine del secondo giorno, comprensivo della consegna del nostro modello? :thumbsup: 

Red ed io ve ne saremmo grati...

 

DCF59-AF8-8-D7-C-469-B-91-F5-11-C782-CA1

 

842196-AA-A459-4-BC4-8974-890178752-FB6.

 

330-BAFED-988-B-49-A8-BCE3-FD928-FE5116-

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Marco , Red, Ocean's One,

 

Arrivano piano piano 🙂 tutte  🙂 e se riesco anche i video.

 

Marco  , quando ero i cima al Monumento del Marinaio , ci ho pensato agli Aliscafi e  ho provato a vedere se si vedevano , ma senza uno zoom  purtroppo.......

 

Ecco un'altra carrellata di foto del primo giorno .Come avevo scritto con Claudio  e Vaeria  abbiamo visitato Brindisi e i suoi luoghi storici, mentre ci diregevamo verso il Duomo passava un signore in bici rossa , che sentendoci parlare , si è fermato chiedendoci se avevamo bisogno di informazioni e ci ha spiegato tutte le cose  da  vedere , è stato un vero piacere 🙂, dopo abbiamo scoperto parlando con la signora che era al  Monumento del Marinaio  che è un'istituzione di  Brindisi questo signore 🙂 .  E per ultimo  , mentre tornavo con il battello navetta che fa la spola  tra le due rive del porto (cosa che consiglio  , parcheggiare vicino al Monumento  del  Marinaio e poi prenderlo per visitare la città dal'altro lato). ci accorgiamo che la porta della  Cripta era aperta , appena sbarcati ci diregevamo a tutta forza , ma arrivati all'entrata c'era solo il gruppone dei tedeschi ache l'avevano appena visitata , e la signora che ormai era alla sommità della scala , Claudio con un balzo Felino  la raggiungva e io poco dopo , chiedendoglie se era possibile riaprirla ,   e la signora vista la nostra passione ci accontentava.

Una volta dentro  con referenza ci spiegava la storia  ,  riprendo le parole scritte da Luca   anche per noi  ha fatto lo sttesso effeto .

""

Ecco quello che mi è apparso.....ero il primo!!   Un silenzio ed una sacralità commovente.....le lapidi con i nomi degli Eroi, i luoghi, i nomi ed i numeri degli affondamenti, le ampolle con le acque dei Mari e degli Oceani del mondo dove riposano i nostri Marinai.... la Campana della R. N. Brin esplosa in porto....un nome savonese il TV Luigi Becchi..giovane savonese che ha seguito i suoi commilitoni nei mari celesti.

 

Un luogo in cui ogni Marinaio e non deve andare per cercare di capire il sacrificio di chi ci ha preceduto   W l'Italia:Italy: """

Mentre parlavamo ci ha detto di un signore che  anche lui non era potuto entrare  , ma poi l'arrivo del gruppo di tedschi , lo aveva rincorso e invitato ad unirsi a loro  e poi gli aveva  raccontato della storia del Ritorno a Casa di Carlo Acefalo , a quel punto  ho pensato  deve essere Luca e descrivendolo alla signora  , me lo ha confermato, ci siamo mancati di pochi  minuti.

Ho  aggiunto solo qualche foto in più per completare  quelle postate da Luca .

 

In ultimo riunitosi tutti in albergo , dopo cena c'è stata la prima  vista   del Delfino , e tutti siamo rimasti estasiati dal modello 🙂🙂

 

20191017_124905.jpg

20191017_130104.jpg

20191017_130933.jpg

20191017_151616.jpg

20191017_151630.jpg

20191017_152017.jpg

20191017_152723.jpg

20191017_155954.jpg

20191017_160803.jpg

20191017_160834.jpg

20191017_161149.jpg

20191017_161305.jpg

20191017_161608.jpg

20191017_220728.jpg

20191017_220731.jpg

20191017_220741.jpg

20191017_220837.jpg

20191017_221306.jpg

Edited by giampyg

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours ago, giampyg said:

Ciao Marco , Red, Ocean's One,

 

Arrivano piano piano 🙂 tutte  🙂 e se riesco anche i video.

 

Marco  , quando ero i cima al Monumento del Marinaio , ci ho pensato agli Aliscafi e  ho provato a vedere se si vedevano , ma senza uno zoom  purtroppo.......

 

Ecco un'altra carrellata di foto del primo giorno .Come avevo scritto con Claudio  e Vaeria  abbiamo visitato Brindisi e i suoi luoghi storici, mentre ci diregevamo verso il Duomo passava un signore in bici rossa , che sentendoci parlare , si è fermato chiedendoci se avevamo bisogno di informazioni e ci ha spiegato tutte le cose  da  vedere , è stato un vero piacere 🙂, dopo abbiamo scoperto parlando con la signora che era al  Monumento del Marinaio  che è un'istituzione di  Brindisi questo signore 🙂 .  E per ultimo  , mentre tornavo con il battello navetta che fa la spola  tra le due rive del porto (cosa che consiglio  , parcheggiare vicino al Monumento  del  Marinaio e poi prenderlo per visitare la città dal'altro lato). ci accorgiamo che la porta della  Cripta era aperta , appena sbarcati ci diregevamo a tutta forza , ma arrivati all'entrata c'era solo il gruppone dei tedeschi ache l'avevano appena visitata , e la signora che ormai era alla sommità della scala , Claudio con un balzo Felino  la raggiungva e io poco dopo , chiedendoglie se era possibile riaprirla ,   e la signora vista la nostra passione ci accontentava.

Una volta dentro  con referenza ci spiegava la storia  ,  riprendo le parole scritte da Luca   anche per noi  ha fatto lo sttesso effeto .

""

Ecco quello che mi è apparso.....ero il primo!!   Un silenzio ed una sacralità commovente.....le lapidi con i nomi degli Eroi, i luoghi, i nomi ed i numeri degli affondamenti, le ampolle con le acque dei Mari e degli Oceani del mondo dove riposano i nostri Marinai.... la Campana della R. N. Brin esplosa in porto....un nome savonese il TV Luigi Becchi..giovane savonese che ha seguito i suoi commilitoni nei mari celesti.

 

Un luogo in cui ogni Marinaio e non deve andare per cercare di capire il sacrificio di chi ci ha preceduto   W l'Italia:Italy: """

Mentre parlavamo ci ha detto di un signore che  anche lui non era potuto entrare  , ma poi l'arrivo del gruppo di tedschi , lo aveva rincorso e invitato ad unirsi a loro  e poi gli aveva  raccontato della storia del Ritorno a Casa di Carlo Acefalo , a quel punto  ho pensato  deve essere Luca e descrivendolo alla signora  , me lo ha confermato, ci siamo mancati di pochi  minuti.

Ho  aggiunto solo qualche foto in più per completare  quelle postate da Luca .

 

In ultimo riunitosi tutti in albergo , dopo cena c'è stata la prima  vista   del Delfino , e tutti siamo rimasti estasiati dal modello 🙂🙂

 

 

Grazie Giampiero...siamo stati fortunati...grazie delle bellissime foto della città... scaviamo nei nostri telefoni!!! 

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco la seconda parte del mio debriefing

Purtroppo io non ho foto della consegna del modello in quanto preferisco godermi certi momenti con gli occhi e non dietro un obiettivo di una fotocamera oltretutto di qualità non eccelsa.

 

Il precedente debriefing si era concluso con la nostra partenza da Grottaglio direzione Stazione Navale di Mar Grande dove eravamo attesi dal Martinengo.

Entrati alla base la prima unità che incontriamo è la prima nata delle FREMM, Nave Bergamini con subito di prua la nostra meta ovvero Nave Martinengo.

20191018_144417.thumb.jpg.3bb7fafa7824e82b2727cf7d326829f3.jpg20191018_144430.thumb.jpg.f059ad4fcfc259d787c5f77af7c0002b.jpg

 

Dopo un primo briefing nell'hangar grande dell'unità da parte dell'ufficiale addetto alla sicurezza a bordo veniamo accolti dal Comandante dell'unità che ci riserva un'accoglienza magnifica prestandosi alle molte domande che ognuno di noi ha e tenendoci compagnia in tutte le fasi della nostra visita dove non è stato mai lasciato solo dai vari bramosi di conoscenza (ad un certo punto sembrava un sommergibile sotto caccia incessante da parte di cacciatorpediniere).

Dell'interno dell'unità non ho foto dato che eravamo stati avvisati della non possibilità di effettuarle quindi passiamo subito alla fase finale della giornata con una vista dal ponte di volo del Martinengo delle altre unità presenti intorno a noi

20191018_155050.thumb.jpg.a4698bb94dde69016383f780bd22c9bd.jpg

 

Nave Bergamini subito a poppa del Martinengo.

 

20191018_155113.thumb.jpg.2fd3fce792ff51842d5fe4538a3d4aeb.jpg

 

Uno dei tre Santi

 

20191018_155132.thumb.jpg.03ad4bddd080af19715f8933d5f6f2c4.jpg

 

E infine Nave Garibaldi.

 

Con queste foto si conclude la giornata, ci aspetterà poi una lunga cena (in tutti i sensi) e un meritato riposo pronti per una nuova giornata.

 

SECONDO GIORNO

 

Di questa giornata ho solo queste foto di dettaglio del modellino consegnato alla scuola sommergibili nella sua location definitiva

20191019_130254.thumb.jpg.d9fab1e01425e21b795c05b3fbcd1011.jpg20191019_130258.thumb.jpg.56949f90c8f863e297c511bf491dfdff.jpg20191019_130302.thumb.jpg.f3fd9ce733fff4ff00a9dd1aa2c1fb73.jpg

 

E con queste termina il mio debriefing.

 

Grazie ancora a Betasom, alla Marina Militare, agli equipaggi delle varie unità e installazioni della Marina Militare che sono sempre disponibilissimi e professionali con noi, al Nautico di Ravenna per essere stati con noi partecipi del raduno sperando di averli ancora con noi nei prossimi eventi e soprattutto ad una persona in particolare ovvero Totiano per aver reso possibile tutto questo.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chiedo scusa per il ritardo !

Caro Ocean's One, grazie per la tua risposta e per le foto del " Delfino " !!!

E' stata una soddisfazione ed un piacere poter vedere te,Mascal e Magico 8/88 nella foto fatta

durante la presentazione del " Delfino " fatta dal nostro Dir.Totiano !

Altra bella foto, dalla quale " schizzano " felicità e soddisfazione da tutti i pori, è quella dove insieme

al nostro Dir. estrai dall'imballaggio il prezioso sommergibile.

Altra bella foto , anzi bellissima, è quella dove possiamo vedere la commozione del nostro Totiano !

Per le foto della cerimonia di consegna speriamo ancora in Giampyg che ha postato delle foto bellissime,

interessanti e toccanti che ci fanno vedere il Monumento al Marinaio ed alcune bellezze della nostra Italia !

Grazie Giampyg ; noi speriamo in te !!!!

In caso contrario mi consolerò con l'imminente " approdo al mio porto " del " Delfino " che terrò caramente !!!

 

Caro Ocean's One ricevi un grazie ed un caro saluto !!! :wave:

 

RED

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao , 

 

Mi fa piacere che vi siano piaciute le foto fin qui postate e grazie anche agli altri  Betasomiani  per i loro post 🙂

 

Piano piano continua la riduzione  del formato delle foto ,grandi non me le carica 😞

Iniziamo con il racconto  dell prima giornata del raduno. Alzati di buon 'ora  , ci dirigevamo verso  Grottaglie a Maristaer alla stazione aeromobili della Marina.

Una bella accoglienza   in sala briefing  , dove facciamo anche l'incontro con i ragazzi del Nautico .

Finito il briefing   inizia la visit accompagnati da due piloti uno delgi Harrier e uno dei nuovi NH-90 , che sono stati bombardati di domande ,  dove hanno risposto  alle  tante e svariate domande , un chicca della visita l'uscita dall'Hangar di manuntezione dell'Harrier biposto ,   come la visita  al simulatore sempre dell'Harrier  in funzione , quanti di noi alzate la mano si sarebbe voluto sedere al posto dell'istruttore spagnolo.

Anche la visita alla sezione degli elicotteri è stata coronata da una chicca , da lontano solo le operazioni in moto su un elicottero dello spegnimento dei motori, e  da vicino  al ritorno in Hangar.

Dopo pranzo  abbiamo incontrato il Comandante Esposito  dove c'è stato lo scambio di doni  e  un Grazie a lui e ai suoi uomini per la loro disponibilità.

 

Piano piano in ordine sparso abbiamo lasciato la base e ci siamo diretti alla  Nuova Stazione Navale  in Mar Grande  , dove ci aspettava la visita sul  Martinengo.

 

Ps  , i video riproverò a  postarli all'ultimo   , invece ho inserito tre foto delle mascotte della base  che ci hanno accompagnato durante la visita.

 

 

 

 

 

20191018_093732.jpg

20191018_093737.jpg

20191018_094200.jpg

20191018_094523.jpg

20191018_094534.jpg

20191018_094755.jpg

20191018_094809.jpg

20191018_101917.jpg

20191018_103020.jpg

20191018_103025.jpg

20191018_103153.jpg

20191018_103222.jpg

20191018_104724.jpg

20191018_110149.jpg

20191018_110258.jpg

20191018_110436.jpg

20191018_110643.jpg

20191018_110715.jpg

20191018_110945.jpg

20191018_110958.jpg

20191018_111029.jpg

20191018_111120.jpg

20191018_111255.jpg

20191018_111404.jpg

20191018_111857.jpg

 

20191018_112153.jpg

20191018_112400.jpg

20191018_112430.jpg

20191018_112434.jpg

20191018_112636.jpg

20191018_112818.jpg

 

20191018_113916.jpg

20191018_113931.jpg

20191018_114234.jpg

20191018_114515.jpg

20191018_114538.jpg

20191018_114920.jpg

20191018_114924.jpg

20191018_114931.jpg

20191018_114956.jpg

20191018_115145.jpg

20191018_115614.jpg

20191018_115651.jpg

20191018_120312.jpg

20191018_115420.jpg

20191018_115747.jpg

20191018_120131.jpg

20191018_120446.jpg

20191018_120450.jpg

20191018_121058.jpg

20191018_121502.jpg

20191018_121506.jpg

20191018_121543.jpg

20191018_121601.jpg

20191018_121850.jpg

20191018_121914.jpg

20191018_122952.jpg

20191018_123225.jpg

20191018_123624.jpg

20191018_123644.jpg

20191018_123907.jpg

20191018_124517.jpg

20191018_124525.jpg

20191018_124559.jpg

20191018_124609.jpg

20191018_124630.jpg

Edited by giampyg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giampyg,

foto ottime ed abbondanti!

Grazie!

Stai facendo un lavoro immane... :smiley19:

__________

 

@Red:

grazie delle  bellissime parole.

Apprezzo molto, e mi dispiace che tu non abbia potuto essere dei nostri a Taranto

Sarebbe stato ancora più bello, vista la tua accorata partecipazione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie di cuore per il bellissimo reportage fotografico e per i vostri racconti che hanno in parte lenito il dispiacere per non aver potuto partecipare a questo bellissimo Raduno.
Vi ho pensato spesso durante quel weekend, e vi assicuro che il dispiacere per non aver potuto essere lì con voi è stato davvero tanto!😥

Alla prossima.... 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è un modello che credo avresti apprezzato, Alessandro. Si tratta della riproduzione degli interni racchiusa nello scafo trasparente, usao da Fincantieri da riferimento per la costruzione dei primi 2 battelli. Ti aspettiamo alla prossima!  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao  ragazzi,

 

Eccomi di nuovo   con il racconto del 17 pomeriggio 🙂

 

Dove eravamo rimasti , a si   , lasciata la base di Grottaglie ci siamo diretti  verso la nuova Stazione Navale in Mar Grande,  Marco prima di raggiungerci ha scortato le Donne di Betasom   al museo Archeologico di Taranto  ,  da vedere 🙂 .    

Un volta entrati e sbrigate le pratiche  di accesso ,    ci siamo diretti verso le banchine   della Stazione Navale dove ci aspettava  la visita della Martinengo   che era  ben accompagnata   da  altre navi della Nostra Marina  Militare , Il Bergamini  , Il San Giusto, l'Espero  , il Garibaldi ,  il Mimbelli , l'Alpino , il  Fasan e il Durand de La Penne .

Un volta saliti a bordo , insieme ai ragazzi del nautico , ci  hanno accompagnato nell'Hangar di   dritta dove ci aspettava il Briefing  con il Comadante Luca Di  Giovanni  e gli ufficiali che ci avrebbero accompagnato nella visita della nave.

Come sempre    durante il  briefing   prima l'Ufficiale  di cui non ricordo il nome  e poi il Comandante hanno risposto  alle.... domande che gli sono poste .

Lo scambio dei doni tra il Comandante e  Marco  ,  ci siamo diretti  sul ponte di volo , qui dopo aver fatto diverse foto ,  ci siamo divisi in due gruppi per la visita del Martinengo.I ragazzi  del  nautico  con un ufficiale  , durante la visita hanno eseguito anche delle esercitazioni di segnalazione , mentre noi abbiamo  iniziato la visita dalla poppetta ,     una visita interessante anche con luoghi , la sala motori che normalmente non rientra nel giro delle visite , quando le unità sono aperte al pubblico,  passando per  l'inferneria  ,  e altri locali. In tutto questo il Comandante ci ha fatto compagnia e sia nel  Quadrato Ufficiali che in Centrale di combattimento  il tempo è passato in piacevole compagnia senza che ci rendavamo conto per quanto stavamo bene.  In Quadrato Ufficiali  la piacevole sorpresa dei vari Cimeli ,  che ricordano la figura dell 'Ammiraglio e Aviatore   Federico  Martinengo .

La visita è terminata in plancia comando , dove oltre  ad ammirare le altre navi all'inizio dell' imbrunire  , abbiamo notato  l'imbarco di due elicotteri droni sul  Fasan.

Da qui ci siamo diretti verso l'Hangar e il ponte di volo e riunitosi ai ragazzi del nautico  , ci è stato offerto un rinfresco , ma prima abbiamo assistito all'ammaina Bandiera ,  e vederlo dal ponte di volo   insieme alle altre unità  è stato emozionante   e mi è dispiaciuto per l'incoveniente successo a bordo ai due marinai addetti alla bandiera.  Dopo le foto di rito e i ringraziamenti al Comandante e al personale che ci ha accompagnato , siamo scesi  dalla nave che è stata per 3/4 ore una piacevole compagna di giornata.

Usciti dalla base il prossimo obiettivo era il ristorante a Taranto vecchia ,  ma prima   e si con Claudio  abbiamo deciso di fare una sosta che poi  si è rilevata una cigliegina sulla torta di giornata . dopo aver parcheggiato l'auto all'inzio del lungomare del Mar Piccolo , ci siamo diretti a piedi verso il ponte girevole , ad ammirare il Castello  Aragonese  illuminato con il tricolore e ormeggiato davanti il Corsaro II. Mentre ci diregevamo  verso il monumento al Marinaio   abbiamo notato una vedetta della Guardia Costiera all'imboccatura del canale   , abbiamo pensato strano anche vista l'ora  e visto che eravamo ancora in tempo per l'appuntamento al risto ,   dopo un po'  siamo stai premiati , sono compare prima due lucine   e poi eccolo il Gazzana al rientro in Mar Piccolo  , che bello  assistere al passaggio dell'unità. Dopo   ci siamo diretti verso il Castello per vedere fino a che ora era visitabile  ma quella sera c'era un evento, e non era possibile  , per Claudio e Valeria sarà per la prossima volta.

Raggiunti gli altri al ristorante  ,  dopo una  bella cena allietata alla fine da un signore menestrello   , stanchi ma contenti della splendida giornata  ci siamo diretti verso l'albergo ,  da li a poche ore   ci aspettava la visita all'Arsenale e alla Scuola Sommergibili , dove il raduno avrebbe avuto il culmine con la consegna del Delfino.

 

20191018_144404.jpg

20191018_144511.jpg

20191018_144523.jpg

20191018_144534.jpg

20191018_144541.jpg

20191018_144546.jpg

20191018_144655.jpg

20191018_150411.jpg

20191018_150602.jpg

20191018_154633.jpg

20191018_154748.jpg

20191018_154754.jpg

20191018_154807.jpg

20191018_155122.jpg

20191018_155225.jpg

20191018_155254.jpg

20191018_155457.jpg

20191018_155521.jpg

20191018_155530.jpg

20191018_155555.jpg

20191018_155608.jpg

20191018_155643.jpg

20191018_155710.jpg

Edited by giampyg

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 hours ago, Totiano said:

C'è un modello che credo avresti apprezzato, Alessandro. Si tratta della riproduzione degli interni racchiusa nello scafo trasparente, usao da Fincantieri da riferimento per la costruzione dei primi 2 battelli. Ti aspettiamo alla prossima!  

Grazie del pensiero Marco, ho visto qualche foto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giampyg il ponte girevole e il castello fanno una bella cornice.  Quando stazionai a Taranto,  durante il servizio in Marina,  una sera mi toccò il turno di ronda, ci recammo dentro il castello Aragonese per le consegne. A Taranto ci sono ritornato dopo 31 anni nel 2017 per la seconda esposizione di modellismo " Il Delfino Azzurro " ho trovato tanta ospitalità e nuovi Amici. 

Edited by alessandro tesio

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Giampyg

resoconto dettagliato ed appassionato! Dai, dai, continua...

 

 

@Alessandro

parlavi di "spunti" per i tuoi modelli, e ti piace il ponte girevole?

Beh, la risposta è ovvia: il diorama del ponte aperto con un nostro battello in attraversamento!

Ti piacerebbe? :smile:

 

p.s. Il Delfino Azzurro! Manco a farlo apposta... (Hai visto il colore del nostro modello? :biggrin: )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chiedendovi scusa ritardo, pubblico le foto ricevute dal Comando Sommergibili. A parte la foto di gruppo le altre le ho ridotte, ma basta chiedere e le invio in originale1.JPG5.JPG12.JPG13.JPG2.JPG3.JPG4.JPG6.JPG7.JPG8.JPG9.JPG10.JPG11.JPG 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Marco , 

Grazie  delle foto  :),  tra oggi e domani spero di completare il racconto del raduno.

Buona domenica  

Giampiero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ,

Scusate il ritardo  , ma è un periodo un tantino pieno...

Sveglia presto , e pronti a muovere ci siamo  diretti  verso  l'Arsenale  dove ci attendeva la visita alla scuola sommergibili.

Entrati  e compattato il gruppo ci siamo diretti verso le banchine e la scuola Sommergibili.

Già dallo scorrere in auto  da lontano si scorgevano le sovrastrutture della Cavour,  siamo passati davanti all'Aviere  (nave a cui sono affezionato) e all'Euro  che hanno fatto il loro ultimo ammaina bandiera lo scorso 2 ottobre. Proseguendo  siamo passati davanti alla Vela del Cagni   e a sfilare davanti alla banchine dei sommergibili.

Alla scuola ad  accoglierci c'era il Direttore e Betasomiano  Manuel Minuto , 🙂     dopo i saluti di rito  e aver fatto della foto  alla banchina dove ci aspettava il Todaro , e alla navi in disarmo  Granatiere e  Aliseo  , in  oiù  era presente  il  San Marco ,  e dietro s'intravedeva la poppa del Vittorio Veneto.

Accolti nella sala conferenze    , Manuel  ci ha introdotto alla storia e alla attività   dei nostri sommergibili.

Dopo il coffe break   ci siamo divisi in tre gruppi  per la  vista  alla scuola , ai simulatori  e alTodaro .

Molto interessante la visita  ai simulatori , ai vari cimeli conservati nella scuola  (dall'Elica dello Scirè ad altre parti dei sommergibili che sono stati in servizio nella nostra Marina). Ci siamo diretti alla visita del Todaro , e un po' per ripettare i tempi degli altri gruppi la visita è stata più corta ma sempre interessante ( il record del Romei  ad Ancona rimane imbattuto 🙂  ).  Siamo tornati verso la sala conferenze   per l'inizio  degli eventi ufficiali  (riprendo un passo di Marco)

"L'ammiraglio Andrea Petroni, comandante dei sommergibili apre con un discorso interessante  e pieno di spunti, ma avendo cura di salutare tutti e in particolare i ragazzi del Nautico di Ravenna. In sala è presente anche l'amm Arena, decano dei sommergibilisti e amico della nsotra associazione, che ci riempirà di tanti complimenti."

L' evento  prosegue  con   La  signora Principale che ci  racconta attraverso  le immagini  e i racconti di famiglia  la storia del padre sommergibilista, Capo Elettricista , che Lei non ha conosciuto  e che ha partecipato  ai   conflitti  in Africa e in Spagna su altri sommergibili , prima d'imbarcarsi   sul  Giuliani a Bordeaux  . E che perirà sul sommergibile  (U.IT 23) sotto bandiera tedesca  ex Giuliani  , nel febbraio del 1944  da un sommergibile inglese  nello stretto di Malacca.

Un racconto emozionante e coinvolgente che Manuel  mentre lo preparava con la signora  Principale  , ha pensato a noi per presentarlo.

 

L' evento prima di spostarsi nella sala cimeli , Marco ha presentato gli autori , Lazer, Totiano, Magico 8/88, Mascal ed Ocean's del sommergibile Delfino e del calendario    che sarà donato da li  poco alla scuola sommergibili.

Eccoci al momento clou del raduno e alla consegna ufficiale del modello  del primo sommergibile il  Delfino  alla scuola 

Ancora i miei complimenti a  Lazer, Totiano, Magico 8/88, Mascal ed Ocean's .

E un grazie forte a  Manule e a Marco , per l'omaggio ricevuto dall'Ammiraglio Andrea Petroni

 

Terminata la cerimonia e la visita alla sala storica,  ci siamo diretti verso il pranzo .

Alla fine del pranzo  alcuni del gruppo vista anche la distanza dalle basi  , sono ripartiti dopo un caloroso scambio di saluti.

E qui  per chi era rimasto  è  arrivata la classica ciliegina sulla torta . Una parte si è diretta verso il Todaro  che non aveva fatto in tempo a visitarlo la mattina tra cui il gruppo delle donne di Betasom 🙂  .  Marco   si è informato se era possibile visitare il Gazzana tornato la sera priam in porto e che aveva terminato da poco la carica della batterie ,   ci siamo infiltrati nel som . Per me  er ala prima volta su un classe Sauro e  quindi l'emozione è stata più grande , e la visita è stata accurata e con una guida come Marco speciale .

Alla riuscita  altra sorpresa, l'arrivo in banchina del sommergibile Scirè , un raduno  eccezionale , ci siamo salutati  e prima di lasciare l' arsenale una visita alla vela del Cagni e un  saluto alle navi ormeggiate .

Ci siamo diretti  verso Brindisi  dove ci aspettava il volo per il ritorno a casa ,  qui ci siamo rincontrati con Luca , che mentre (alla loro insaputa solo virtuale) noi c' infiltravamo  sul Gazzana  accompagnava Manuel a casa .

Atterrati e  dopo esserci salutati con Luca che  prendeva il volo per Genova  da Roma, e con Claudio e Valeria  ,   sono arrivato a casa , si stanco ma  contento di questi bei tre gorni passati in ottima compagnia .

Ed ecco le foto  spero poi di riuscire ad inserire i video

Ciao Giampy

 

 

50.jpg

20191019_083303.jpg

20191019_083546.jpg

20191019_083554.jpg

20191019_083610.jpg

20191019_083620.jpg

20191019_083703.jpg

20191019_083716.jpg

20191019_083724.jpg

20191019_083728.jpg

20191019_083751.jpg

20191019_084014.jpg

20191019_084016.jpg

20191019_084110.jpg

20191019_084405.jpg

20191019_085708.jpg

20191019_085926.jpg

20191019_090529.jpg

20191019_091217.jpg

20191019_093204.jpg

20191019_093301.jpg

20191019_094935.jpg

20191019_100154.jpg

20191019_100300.jpg

20191019_100945.jpg

20191019_101300.jpg

20191019_101759.jpg

20191019_102056.jpg

20191019_102103.jpg

20191019_102108.jpg

20191019_102151.jpg

20191019_102229.jpg

20191019_102246.jpg

20191019_102453.jpg

20191019_103350.jpg

20191019_103354.jpg

20191019_103414.jpg

20191019_103619.jpg

1.jpg

2.jpg

3.jpg

4.jpg

6.jpg

20191019_084648.jpg

20191019_110218.jpg

20191019_110222.jpg

20191019_110444.jpg

20191019_110456.jpg

20191019_111510.jpg

20191019_112249.jpg

20191019_112723.jpg

20191019_112828.jpg

20191019_113301.jpg

20191019_114116.jpg

20191019_115739.jpg

20191019_120243.jpg

20191019_121242.jpg

20191019_122309.jpg

20191019_122952.jpg

20191019_125157.jpg

20191019_125217.jpg

20191019_125226.jpg

20191019_125306.jpg

20191019_125310.jpg

20191019_125313.jpg

20191019_125335.jpg

20191019_125514.jpg

20191019_125537.jpg

20191019_125538.jpg

20191019_125611.jpg

5.jpg

20191019_130202.jpg

20191019_130726.jpg

20191019_130740.jpg

20191019_130755.jpg

20191019_130813.jpg

20191019_130849.jpg

20191019_130908.jpg

20191019_130956.jpg

20191019_131026.jpg

20191019_135632.jpg

20191019_140044.jpg

20191019_140124.jpg

20191019_140627.jpg

20191019_140646.jpg

20191019_140804.jpg

20191019_140810.jpg

20191019_143509.jpg

20191019_143529.jpg

20191019_143815.jpg

20191019_143903.jpg

20191019_144001.jpg

20191019_144247.jpg

20191019_144702.jpg

20191019_144821.jpg

20191019_144836.jpg

20191019_144841.jpg

20191019_144934.jpg

20191019_152256.jpg

20191019_152333.jpg

20191019_152422.jpg

20191019_152456.jpg

20191019_152652.jpg

20191019_152749.jpg

20191019_154137(0).jpg

20191019_154142.jpg

20191019_154558.jpg

20191019_154612.jpg

20191019_154644.jpg

20191019_154704.jpg

20191019_154736.jpg

20191019_154744.jpg

20191019_154803.jpg

20191019_154813.jpg

20191019_154831.jpg

20191019_155050.jpg

Edited by giampyg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Giampiero, quantità e qualità da fare invidia. Poi hai fatto bene a postare la torretta del Cagni alias monumento al sommergibilista, una delle due cose che per mancanza di tempo non siamo riusciti a vedere (assieme alla cappella)

Share this post


Link to post
Share on other sites

mancavo solo io 🙂

 

Direi che sono rimasto entusiasta dall'aver incontrato nuovamente il comandante Totiano per la seconda volta. La prima risaliva al 2011.

L'esperienza è stata emozionante e ritornerei altre volte. Le foto esprimono in parte la gioiosità con la quale ho partecipato per la seconda volta a questo evento. Ma ciò che non si riesce a descrivere sono le emozioni che provi in questi momenti.

Spero di partecipare un giorno ad altri raduni siti non solo nella località di mia appartenenza.

 

Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che ho incontrato quel giorno. Sono felice di sapere che ci sono appassionati che vivono molto più attivamente di me la vita del marinaio sommergibilista 😄

 

A presto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,185
    • Total Posts
      508,725
×