Jump to content
magico_8°/88

Realtà virtuale nella Marine Nationale

Recommended Posts

Prendendo spunto da un articolo di Michele Cosentino su RID di settembre, relativo ai nuovi battelli d'attacco francesi classe SUFFREN (conosciuti anche con l'iniziale nome di classe/progetto BARRACUDA), ho notato come la realtà virtuale ha preso sempre più piede oltre che nella progettazione degli ambienti dei sottomarini in genere, anche nella fase di addestramento dell'equipaggio, e non solo con la duplicazione delle consolle di Comando e Controllo degli apparati, adesso anche nell'addestramento del personale con visori 3D  che permettono ai novelli sommergibilisti di interagire con gli apparati meccanici, di muoversi nel battello, ed anche di intervenire nelle varie emergenze del momento...

 

https://www.defense.gouv.fr/actualites/articles/innovation-former-les-futurs-sous-mariniers-par-la-3d

 

https://www.studio-nyx.com/stand-vr-multi

 

Un sistema, sempre più tecnologico, che permetterà di aumentare la formazione del nuovo personale prima che gli stessi battelli siano operativi...

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, davvero interessante.

Anche se sarà fedele nei cambiamenti di assetto possono comunque aiutare a prendere confidenza. Però non credo possano andare oltre gli insegnamenti di un tirocinio basico, da quell'analogico che sono rimango convito che le apparecchiature vadano toccate realmente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dir sei rimasto "indietro"...analogico che significa 😀

 

L'interessante, come già riportato, è la valenza addestrativa per i nuovi sommergibilisti che debbano prendere confidenza con un battello che ancora non esiste...secondo me è tanta roba.

 

Immagina solamente, la differenza per un marinaio che dopo aver studiato un testo con i dati di una pompa o di un altro sistema meccanico, avere la possibilità di vederlo materialmente, sapere dov'è collocato e poterlo "manovrare" anche se in maniera virtuale... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Utile sicuramente per la "conoscenza nave" che si fa col tirocinio basico assieme a un capo anziano, ma se la nave non c'è è chiaro che è l'ideale. E' quando il battello sarà già in essere che vedo sminuita la sua importanza a fronte di una "passeggiata con gli anziani" che, facendo anche un po di "sano nonnismo" permetteranno di far apprendere meglio il tirocinante e capire chi è che sta entrando a far parte dell'equipaggio.  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,578
    • Total Posts
      517,067
×